Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e animali > Cani in famiglia > Rhodesian Ridgeback

Cani in famiglia

Rhodesian Ridgeback

Gruppo 6

ancora usato in molte regioni per la caccia al leone, leopardi babbuini e selvaggina veloce, cane da guardia e da compagnia

Taglia:
grande
Altezza:
maschi 63-69 cm, femmine 61-66 cm
Peso:
maschi 36,5 kg femmine 32 kg
Adatto per la famiglia:
4 su 5

Stile di vita:
è un cane che si adatta sia alla vita in appartamento che quella in giardino ma gli si dovrà dare la possibilità di muoversi e fare esercizio all'aperto un paio di volte al giorno.

Bisogni quotidiani:
essendo cani molto robusti e resistenti necessitano di molto movimento quotidiano. Infatti si stancano solamente dopo un lungo esercizio e amano fare lunghe passeggiate e corse, sono quindi degli ottimi compagni per jogging.

Carattere:
cane molto rustico e robusto, vivace, allegro e coraggioso. È un cane molto intelligente e impara velocemente ma nel contempo è anche un cane un po’ testardo e cocciuto.

Comportamento:
anche se durante la caccia diventa un cacciatore feroce ed agguerrito a casa è un cane molto buono e fedele, devoto al padrone e alla sua famiglia. Sarà un amico vero, pronto in ogni momento ad intervenire, sempre a sua discrezione.

Comportamento con gli adulti:
con gli estranei è abbastanza riservato, controllato e poco espansivo ma mai aggressivo, nervoso eccitato o agitato.

Comportamento con i bambini:
è piuttosto tollerante e condivide i loro giochi ma questi devono imparare a rispettarlo e non trattarlo come un peluche.

Comportamento con altri cani:
alcuni esemplari maschi possono risultare un po’ aggressivi nei confronti di altri cani.

Comportamento con altri animali:
se abituato fin da cucciolo alla convivenza con altri animali in famiglia non ci saranno problemi.

Curiosità:
è chiamato così per due motivi: Ridgeback, per la sua cresta sul dorso (ridge = cresta, back = schiena), e Rhodesian per il suo luogo d'origine, la Rhodesia, cioè l'odierno Zimbabwe; è stato infatti selezionato come cane polivalente che accompagnava i coloni nell'opera di esplorazione e colonizzazione dell'Africa meridionale.

Autore: Valentina Maggio


Torna all'elenco dei cani