Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Chirurgia plastica > Lipoaspirazione - Chirurgia plastica

Chirurgia plastica

Lipoaspirazione

di Redazione Sanihelp.it
Pubblicato il: 2014-05-07 15:29:14

Cuscinetti, addio Con la lipoaspirazione si eliminano una volta per tutte gli odiati depositi localizzati di grasso. Il risultato è stabile, ma va mantenuto con un corretto stile di vit

© Thinstock 
Parte del corpo:
Chirurgia plastica braccia e gambe entrambi Chirurgia plastica braccia e gambe entrambi
Per chi: Chirurgia plastica entrambi Chirurgia plastica entrambi
Durata: 1-2

Sinonimi:
Liposcultura, Eliminazione dei depositi localizzati di grasso

Tipo di anestesia:
solitamente locale

Durata dell'intervento:
1-2 ore, a seconda dei punti da trattare

Riposo successivo:
Nei casi più ridotti la normale attività lavorativa e sociale può essere ripresa il giorno dopo; in quelli più importanti si consigliano 2 giorni di riposo e una ripresa progressiva dell'attività nell'arco di 10-20 giorni.

Per chi:
Per chi ha depositi localizzati di grasso, che resistono alla dieta e allo sport. Con la lipoaspirazione possono essere trattate molte zone del corpo: dalle culottes de cheval (parte alta ed esterna delle cosce) alle ginocchia, dai glutei ai fianchi e all’addome. All'elenco recentemente si sono aggiunte anche zone più particolari, come le braccia e le caviglie, la regione sotto il mento e quella mammaria nell’uomo. Il paziente ideale è vicino al peso forma, ha cute elastica ed età non superiore ai 45 anni. Tuttavia, i progressi tecnici permettono ormai di affrontare con buoni risultati anche eccessi adiposi più estesi, in persone in modesto sovrappeso e di età superiore.

Come si fa:
Dopo aver iniettato soluzione fisiologica e anestetico locale, si pratica in prossimità della zona da trattare un’incisione di pochi mm, attraverso la quale  il chirurgo inserisce una cannula che viene mossa in modo da raggiungere e aspirare i cuscinetti, rimodellando la regione ed evitando di creare avvallamenti o asimmetrie. La lipoaspirazione viene praticata secondo diverse varianti tecniche (lipoaspirazione a ultrasuoni, laserassistita, meccanica) che consentono comunque risultati simili. La scelta dipende dalle preferenze del chirurgo e dalle condizioni di partenza del paziente. A seconda dell’estensione e dell’entità dei difetti da correggere, l'intervento avviene in anestesia locale, in anestesia locale associata a sedazione o generale. Di conseguenza, la lipoaspirazione può essere effettuata in regime ambulatoriale, in day surgery o con ricovero di una notte. 

Dopo:
Si suturano le incisioni con un solo punto e si applica una medicazione compressiva, che aiuta i tessuti superficiali ad aderire ai nuovi volumi del corpo. Dopo alcuni giorni, si indossa una guaina elastica, da tenere per 20-30 giorni. La lipoaspirazione è uno degli interventi nei quali la collaborazione e l'impegno del paziente è più richiesto e significativo. Infatti, a distanza di un mese dall’intervento, un’adeguata attività fisica quale nuoto o cyclette, associata eventualmente a massaggi, aiuta ad ottenere risultati decisamente migliori, con tessuti meglio irrorati e più tonici. L’esposizione al sole deve essere evitata per almeno un mese.

Prezzo:
I costi variano in relazione alle zone trattate e alle modalità di esecuzione dell’intervento e sono compresi fra 3.000 e 9.000 euro

Quando no:
La lipoaspirazione non è indicata quando i depositi non sono localizzati, ma estesi a gran parte del corpo. In questo caso, un cambiamento dello stile di vita, con dieta e sport, dà luogo a risultati decisamente migliori. No anche quando è presente una notevole lassità cutanea, destinata a peggiorare con l'intervento.
 

Alternative:
In alcuni casi, ad esempio quando la persona ha perso molti chili, l’inestetismo non è dato dai depositi localizzati, ma dalla presenza di tessuti in eccesso, cadenti. Quando il problema si manifesta sull’addome si può ricorrere all’addominoplastica, mentre per braccia e cosce ci sono i lifting. Tutti e tre gli interventi, però, comportano cicatrici piuttosto estese, anche se in zone poco visibili. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
prof. Francesco d'Andrea, Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica, SICPRE

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.