Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Home > Dieta > Diete famose > La dieta Crudista - Considerazioni nutrizionali

La dieta Crudista



Autore: Redazione Sanihelp.it
Data inserimento: 31-12-2015

La dieta crudista, come suggerisce il nome, prevede che si mangino solo prodotti crudi, perché ritiene che molte qualità nutrizionali vadano perdute con la cottura.


Considerazioni nutrizionali  Considerazioni nutrizionali
Considerazioni nutrizionali

Considerazioni nutrizionali

I vantaggi di questo tipo di dieta sono l’alto contenuto di vitamine e sali minerali mantenuto nei cibi, il benefico apporto di maggiori quantità di acqua, l’alto contenuto di sostanze fibrose che richiedono una lunga masticazione e saziano perciò più velocemente.
I processi di cottura dei cibi, infatti, comportano la perdita di vitamine A, B e C, e di sali minerali come calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio, che vengono ridotti con percentuali che vanno dal 10% al 60% del contenuto originario.
La preparazione, inoltre, può comportare ulteriori perdite di valore nutritizio: il contenuto in vitamina A della buccia dei pomodori è 20 volte superiore a quello della polpa, le foglie esterne di alcuni vegetali sono più ricche di calcio e di ferro di quelle interne.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Internet

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.


Le ultime diete inserite






Promozioni:

Commenti