Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Home > Dieta > Diete famose > Dieta LeBootCamp - La dieta in pratica

Dieta LeBootCamp



Autore: Angela Nanni
Data inserimento: 28-12-2015

Valerie Orsoni dopo i problemi di sovrappeso si è seduta a tavolino e ha studiato tutti i pro e in contro delle varie diete, fino a stilarne una tutta sua


La dieta in pratica  La dieta in pratica
La dieta in pratica

La dieta in pratica

La dieta LeBoot Camp prevede 4 fasi successive la detox, la fase di attacco, la fase Booster e la fase di equilibrio.

La fase detox dura 15 giorni ed è l’unico periodo che vede una restrizione dal punto di vista alimentare: questa fase serve ad eliminare tutte le tossine è una vera e propria fase di purificazione; sono del tutto banditi l’alcol, i grassi animali, i cibi conservati, il lievito, la carne, lo zucchero e tutti i cibi e le preparazioni difficili da digerire.

In questa fase vanno consumati i cibi detossificanti per eccellenza (5 al giorno), da scegliere sulla base dei gusti individuali, via libera , dunque a grano saraceno, mele, carciofi, avocado, banane, bar bietole, crucifere, aglio, prugne secche e tofu. 

Appena svegli è buona abitudine sorseggiare un infuso di Sobacha a base di semi di grano saraceno tostati.

A questa prima fase segue quella di attacco, non ha una durata temporale definita poiché dura il tempo necessario per smaltire fino al 75% del peso iniziale che si vuole perdere: non ci sono cibi da evitare, ma è necessario sceglierli con oculatezza; meglio scegliere i cibi a basso indice glicemico per questo è bene evitare gli zuccheri semplici e i carboidrati complessi come quelli contenuti in pane, pasta e riso, ma sono da preferire i carboidrati complessi integrali e i cereali integrali in chicco come il grano saraceno e la quinoa; in questa fase via libera anche al consumo di pesce azzurro e di frutta dal basso indice glicemico come fragole e avocado.

Sempre in questa fase, per quanto riguarda l’attività fisica si consigliano 30 minuti di camminata al giorno, a stomaco vuoto, quindi o la mattina presto o a distanza di almeno 4 ore dall’ultimo pasto.

La fase Booster è la fase che serve per dare una seria sterzata al metabolismo si devono prediligere sempre gli alimenti a basso indice glicemico e i cibi detossificanti; si possono mangiare frutta e verdura a volontà, mentre le porzioni di carne o pesce non devono mai superrare i 100-120 g, a partire dalla fase detox, inoltre, vanno progressivamente aumentati i cibi mangiati a crudo.

In questa fase oltre a camminare si possono inserire tutta una serie di esercizi che si possono svolgere anche a casa.

L’ultima fase è quella di equilibrio ovvero è il periodo in cui consolidare le abitudini intraprese con le prime 3 fasi: si mangia con gusto, ma con equilibrio preferendo sempre i cibi integrali, detossificanti e continuando il programma di allenamento. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
La Dieta LeBootCamp Tonifica, disintossica, m

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.


Le ultime diete inserite






Promozioni:

Commenti