Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

caustici


sostanze che agiscono localmente distruggendo i tessuti con i quali entrano in contatto.
Ne sono un esempio: l'acido nitrico, solforico, gli idrati di sodio e di potassio e il cloruro di zinco.
Vi si ricorre anche per distruggere cellule e tesuti per mezzo di causticazione.
Si rivolgono direttamente alle proteine cellulari, che vengono denaturate e coagulate, con necrosi del tessuto.

Molte sono le sostanze, tossiche e corrosive, che possono provocare gravi danni all'organismo. Si pensi agli acidi, all'ammoniaca, alla candeggina, ai detergente, alle lacche, ai lucidi, alla soda caustica.

Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google