Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

aloe


(Aloe vera, o giglio del deserto, famiglia Gigliacee), pianta medicinale grassa, tipica dei climi caldi. A scopo terapeutico si usa il succo condensato, ottenuto mediante incisione delle spesse foglie, che si presenta come una massa bruno scura, fragile a frattura netta. Contiene antrachinoni della resina e dell’olio essenziale. A piccole dosi si usa come amaro, a dosi maggiori come purgante e colagogo. Gli impieghi sono così variegati che risulta arduo indicare una malattia per la quale non sia stata utilizzata. La sua proprietà protettiva della pelle è nota da millenni e fu sfruttata anche da Cleopatra per esaltare la propria bellezza. L’aloe è controindicata durante il periodo mestruale e la gravidanza, perché provoca afflusso eccessivo di sangue nei visceri pelvici e può quindi determinare emorragie uterine e aborto.
Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google