Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

equiseto


(Equisetum arvense, anche detto coda di cavallo) è una piccola pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Equisetacee, un genere di piante vascolari tra gli organismi più antichi della terra. Vi sono due tipi di fusti: i fertili e gli sterili; i primi crescono in primavera e i secondi vengono raccolti durate l'estate. Se ne utilizzano a scopo fitoterapico il rizoma e le parti aeree da cui si estraggono i principi attivi, costituiti da sali inorganici (silicio, potassio e tannini), dall'alcaloide equisetina e dall'acido equisetico, dall'azione diuretica. Si caratterizza inoltre per una sostanza, il ipriflavone, che sembra in grado di indurre la formazione di nuovo tessuto osseo. La pianta è indicata per combattere osteoporosi e rachitismo, inoltre ha proprietà antiemorragiche, cicatrizzanti, emostatiche, antitubercolari, remineralizzanti ed astringenti. È indicato in presenza di stati infiammatori ed infezioni delle vie urinarie inferiori e per il trattamento della renella.


Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google