Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

malattie infettive


COLLEGAMENTI

patologie che si trasmettono tramite contagio, provocate da microbi o virus. Tra le varie patologie vi sono la varicella, il morbillo, la pertosse, la scarlattina, la parotite, ecc.

Tabella delle malattie infettive.
MALATTIE INFETTIVE
malattia (agente eziologico) incubazionetipo di contagiovaccinazionesintomiprofilassi e isolamento
blenorragia (batterio) 2-5 giornivia sessualenoprurito al canale uretrale, secrezioni biancastre genitaliprecauzioni nei rapporti sessuali
colera (batterio) 2-3 ore (a volte giorni)via orofecalefebbre, vomito, enorme emissione di feci liquidevaccinazione (efficace per 6 mesi), isolamento degli ammalati, contumacia per i sospetti
difterite (batterio) 2-4 giorniinterumano direttosì obbligatoriafebbre, dolori al collo, raucedine, pseudomembrane sulle tonsillevaccinazione con anatossina difterica; isolamento finché 3 esami consecutivi del muco faringeo, eseguiti a 3 giorni di distanza l’uno dall’altro, non risultino negativi
epatite A (virus) 14-42 giornivia orofecalenoastenia, cefalea, malessere, febbre, ingrossamento del fegato, ittero, urine di colore molto scuronorme igieniche
epatite B (virus) 2-6 mesivia ematica via sessualeastenia, cefalea, sensazioni di malessere, febbre, ingrossamento del fegato, ittero, urine di colore molto scuronorme igieniche; controllo dei portatori sani e asintomatici; selezione dei donatori di sangue; vaccinazione
influenza (virus) 1-3 giorniinterumano direttosì consigliatabrividi, indolenzimento diffuso alle ossa, febbre, mal di testavaccinazione per le persone a rischio
meningite (virus/batteri)interumanonofebbre, brividi, vomito, cefalea, rigidità della nuca, posizioni caratteristicheisolamento dei portatori sani
mononucleosi (virus) 1-3 settimaneinterumanonofebbre, cefalea, dolori muscolari, tumefazione delle linfoghiandolenorme igieniche nei rapporti interpersonali
morbillo (virus) 10-14 giorniinterumano direttosì consigliatafebbre, tosse, congiuntivite, esantema vaccinazione; in casi particolari somministrazione di gamma-globuline; isolamento fino a 10 giorni dalla scomparsa dell’esantema
parotite (virus) 14-25 giorniinterumano direttofebbre, tumefazione davanti e dietro le orecchie e sotto la mandibolavaccinazione e somministrazione di siero immune agli adulti; isolamento per tutto il periodo in cui c’è il gonfiore o per circa 2 settimane
pertosse (batterio) 7-14 giorniinterumano direttosì consigliataall’inizio stessi sintomi del raffreddore poi tosse convulsa abbaiantevaccinazione da rinforzarsi con iniezioni di richiamo; isolamento fino a 3 settimane dopo l’inizio dei sintomi
poliomielite (virus) 7-14 gioniinterumano direttosì obbligatoriafebbre, nausea, vomito, diarrea dolori cervicali e muscolari emicrania, rigidità della nuca, paralisivaccinazione con vaccino di Sabin; isolamento fino a 10 giorni dalla comparsa dei primi sintomi
raffreddore (virus) 1-3 giorniinterumano direttonoostruzione nasale, starnuti, secrezione nasalenorme igieniche; controllo dei portatori sani e asintomatici
rosolia (virus) 14-21 giorniinterumano direttosì consigliatafebbre, leggero catarro, ingrossamento dei linfonodivaccinazione con vaccino contenente virus vivi attenuati; isolamento fino a 10 giorni dalla comparsa dei primi sintomi
scarlattina (batterio) 2-7 giorniinterumano direttonofebbre, dolori cervicali, emicrania, vomitosomministrazione di penicillina per alcuni giorni alle persone venute a contatto con malati; isolamento fino alla guarigione
sifilide (batterio) 15-20 giornivia sessualenosifiloma ai genitali esterni, linfadeniteprecauzioni nei rapporti sessuali
tifo (batterio) 10-12 giornivia orofecale febbre, astenia, cefalea, stato stuporoso, diarrea, eruzione sulla cutevaccinazione; norme igieniche; isolamento dei malati
varicella (virus) 10-23 giorniinterumano direttono febbre, esantema, pruritoisolamento fino a 7 giorni dopo la comparsa delle ultime vescicole
Malattie infettive. Le principali malattie infettive possono essere trasmesse per via sessuale, orofecale, ematica o per contagio interumano diretto.
Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google