Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

lipodistrofia


alterazione delle cellule adipose presenti nel tessuto sottocutaneo, che provoca un’atrofia con moderata infiltrazione del tessuto adiposo. Esempi di lipodistrofìa sono: la lipodistrofìa di Barraquer-Simon, che colpisce prevalentemente le donne nella parte superiore del corpo, mentre nella parte inferiore il pannicolo adiposo è normale o aumentato; il morbo di Dercum o adiposalgia con formazione di noduli di grasso simmetrici e dolenti al tronco e alle estremità; la steatopigia, con accumulo mostruoso di grasso alle natiche. Un quadro di lipodistrofìa si osserva anche nel caso di soggetti che hanno frequenti infezioni sottocutanee, come accade in pazienti con diabete mellito o in tossicomani. La sintomatologia della lipodistrofìa è generalmente il dolore, soprattutto evocato dalla pressione, nelle zone di degenerazione del grasso.
Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google