Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

marijuana


sostanza stupefacente estratta dalle inflorescenze essiccate della cannabis, da non confondere con quella ottenuta dalla resina della canapa, chiamata hashish: a causa della sua capacità psicoattiva, dovuta in principal modo al cannabinoide thc al suo interno, è considerata illegale in molti paesi. È considerata un blando analgesico: le attività indotte sono molteplici, e comprendono una variazione della pressione sanguigna, tachicardia, rilassamento muscolare, minore reattività. Possiede anche un'applicazione farmacologica, come palliativo e per lo sviluppo della sensazione di appetito nei pazienti affetti da HIV, sotto terapia chemioterapica e anoressici; inoltre, si sta studiando il potenziale beneficio della marijuana su tumore, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer e malattia di Huntington. Possibili effetti collaterali legati all'uso di marijuana sono stati d'ansia, paranoia, sviluppo di patologie mentali in soggetti predisposti. È stata inserita nella lista delle sostanze proibite in ambito sportivo. 
Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google