Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

acqua minerale


COLLEGAMENTI

secondo il Decreto Legislativo 25 gennaio 1992, n.105: «Sono considerate acque minerali naturali le acque che, avendo origine da una falda o giacimento sotterraneo, provengono da una o più sorgenti naturali o perforate e che hanno caratteristiche igieniche particolari e, proprietà favorevoli alla salute. Le acque minerali naturali si distinguono dalle ordinarie acque potabili per la purezza originaria e sua conservazione, per il tenore in minerali, oligoelementi e/o altri costituenti e per i loro effetti. Esse vanno tenute al riparo da ogni rischio di inquinamento».

La maggior parte delle acque minerali è di origine meteorica e segue il ciclo idrogeologico. Per veaporazione da mari, oceani, fiumi etc, l'acqua si raccoglie nell'atmosfera e in seguito a condensazione precipita di nuovo sulla terra dove in parte scorre superficialmente convogliandosi nei fiumi e confluendo nei mari e negli oceani, in parte penetra nel suolo. In questo caso, dopo un variabile percorso nel sottorraneo, in genere riemerge.
Esistono anche acque fossili costituite in bacini sotterranei intrappolati nel corso delle ere geologiche tra le rocce sedimentarie e le acque juvenili (che non hanno mai raggiunto la superficie terrestre(, in genere di origine vulcanica, che si generano dai processi magmatici sotterranei. Le acque miste, una mescolanza delle precedenti, sono le più frequenti.

Durante il percorso sotterraneo le acque a contatto con le rocce si mineralizzano acquistando le proprietà chimiche e chimico-fisiche che le rendono terapeuticamente attive: le caratteristiche di ogni acqua dipendono dunque dal terreno che attraversa. Nel sottosuolo l'acqua ha una temperatura maggiore (per un gradiente geotermico di circa un grado ogni 33 metri di profondità), risalendo in superficie si raffredda progressivamente.

Sarebbe auspicabile che le acque da utilizzare calde a scopi terapeutici lo fossero già alla sorgente, ma le tecniche attuali consentono di termalizzare o ipertermalizzare le acque, riducendo al minimo il rischio di modificarne le caratteristiche.


Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google