Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

ormoni peptidici


Alla classe degli ormoni peptidici appartengono l’eritropoietina (EPO), l’ormone della crescita (hGH), il fattore di crescita insulinosimile (IGF-1), i Mechano Growth Factors (MGFs), le gonadotropine (LH, hCG), l’insulina, le corticotropine e tutte le sostanze con una struttura chimica o effetti biologici simili.

Si tratta di ormoni peptidici, cioè implicati nel legame delle proteine, che agiscono sui recettori delle membrane, sull’apparato digerente e su funzioni metaboliche come il riassorbimento e l’utilizzazione del glucosio, l’immagazzinamento e la mobilizzazione dei grassi, la crescita e il potenziamento muscolare, ma anche la resistenza e il numero di globuli rossi immessi nel circolo sanguigno.

L’abuso di ormoni peptidici al fine di migliorare le prestazioni sportive può comportare gravi effetti collaterali sull’organismo umano, provocando alterazioni del metabolismo idrico salino, alterazioni cutanee, alterazioni psicologiche, diabete mellito, miopatia steroidea, obesità a bufalo, osteoporosi, sindrome da astinenza steroidea, sindrome di Cushingiatrogena, sindrome ipercorticosteroidea, ulcera gastroduodenale, alterazioni del metabolismo intermedio, alterazioni somatiche, formazione di anticorpi, gigantismo, sindrome acromegalica, sindrome di Jakob.

Secondo la legislazione antidoping, un campione sarà considerato come contenente una sostanza proibita quando la concentrazione della sostanza o dei suoi metaboliti differisca in modo evidente dai valori normalmente riscontrati nell’uomo. Su singoli casi, e solo dietro certificazione medica adeguata, l’uso di insulina è consentito esclusivamente per curare il diabete di tipo I .
Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google