Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

febbre paratifoide


patologia tropicale causata da Salmonella paratyphi. Pur essendo il batterio cosmopolita, le zone più a rischio sono i paesi tropicali e subtropicali di livello igienico-sanitario scadente.

Il contagio generalmente avviene per consumo di acqua e alimenti contaminati o portando alla bocca mani sporche, è possibile anche il contagio interumano attraverso pratiche sessuali oro-genitali.

La malattia si manifesta gradualmente dopo 1-2 settimane con febbre, cefalea, inappetenza, addominalgie, alvo alterno, milza ingrossata. Altri sintomi, anche se non sempre presenti, sono quelli relativi al possibile coinvolgimento cerebrale.
Complicazioni possono insorgere a livello intestinale con perforazione e peritonite.

La diagnosi viene compiuta tramite coprocoltura, emocoltura, urinocoltura.

La terapia è basata sull'uso di antibiotici quali ampicillina, cotrimossazolo, chinolonici.
Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google