Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

campesterolo


fitosterolo di origine vegetale, ricavato per la prima volta dalla Brassica Campestris, pianta conosciuta anche con il nome volgare ravizzone in Italia. In effetti non è difficile trovare il campesterolo in vari alimenti, come frutta e verdura, ma solitamente è presente in quantità modeste: buone fonti sono le banane, i melograni, il caffè, i cetrioli e la citronella. Solitamente considerato un buon antinfiammatorio, utile nel trattamento dell'osteoartrite, il campesterolo è anche uno steroide precursore del boldenone, sostanza anabolizzante proibita in ambito sportivo: l'assunzione di questo fitosterolo, dunque, può causare sospetto di pratica proibita. Gli integratori di campesterolo hanno anche la capacità di diminuire i livelli di colesterolo LDL nel sangue. Un abuso di campesterolo può provocare eccessiva riduzione di beta-carotene e vitamina E: livelli troppo alti di questa sostanza nell'organismo possono essere sintomo di sitosterolemia.  
Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google