Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Enciclopedia medica

benfotiamina


derivato sintetico della tiamina, o vitamina B1, utilizzato come principio attivo di integratori o farmaci. Ritrovata nel 1993 in Germania, la benfotiamina è stata concepita in origine come forma di vitamina B1 meglio assorbita dall'organismo per il trattamento di sciatica ed altre condizioni dolorose dei nervi. Studi di laboratorio hanno evidenziato però il potenziale antiossidante della sostanza, tanto da risultare in vitro efficace nella cura di neuropatia e retinopatia, specie quella diabetica. Infatti la benfotiamina sembra un inibitore degli AGE, o prodotti di glicazione avanzati: la glicazione, alla stregua dell'ossidazione per i radicali liberi, è associata alla degradazione biochimica dell'invecchiamento, e in particolare gli AGE colpiscono nervi, vasi sanguigni, occhi e reni nei diabetici. Tuttavia, tali proprietà non trovano riscontro in sufficienti studi su esseri umani.  

Fonti
Ultima modifica: 25-11-2015

Promozioni:

Commenti

Ricerca enciclopedica:
Google