Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Esperto risponde > Elenco risposte > La risposta dell'esperto

Domanda #62

ernia inguinale


Pubblicato il: 2016-04-05 15:53:09

Buongiorno dottore, mi hanno diagnosticato un'ernia inguinale. Sono uno sportivo, in caso mi operassi, dopo quanto tempo potrò ricominciare ad allenarmi?

La risposta degli esperti

Buongiorno,

non sempre gli interventi per ernia inguinale vengono eseguiti con la stessa tecnica ed i risultati sono notevolmente differenti. Da circa 20 anni la tecnica ideale per correggere l’ernia inguinale nello sportivo (o comunque nel paziente fisicamente attivo o in presenza di ernia inguinale bilaterale o recidiva) è l’intervento laparoscopico. Rispetto all’intervento tradizionale, non viene eseguito un taglio di grosse dimensioni a livello dell’inguine malato, ma 3 piccole incisioni. Da tali incisioni il chirurgo lavora, riducendo l’ernia e posizionando una rete di dimensioni adeguate a coprire tutte le porte erniarie della regione inguino-crurale. Rispetto all’intervento tradizionale la rete è di dimensioni maggiori e questo è un aspetto estremamente positivo in quanto una rete di dimensioni adeguate permette di coprire con maggior accuratezza tutta la regione e tutti i tipi di ernie (inguinali, dirette, indirette, crurali, otturatorie), diminuendo sensibilmente il rischio di recidive. Quindi, andando nel dettaglio delle sue richieste e parlando dell’intervento laparoscopico, i tempi di ripresa sono sensibilmente rapidi, con possibilità di ritorno all’attività sportiva dopo la rimozione delle suture cutanee, a circa 10-12 giorni dall’intervento. Il tasso di recidiva è estremamente basso, inferiore all’1% nelle casistiche di riferimento dei centri con adeguata esperienza. Il dolore postoperatorio è pressoché assente, così come l’inestetismo cutaneo, con un risultato estetico e funzionale notevolmente superiore rispetto all’intervento tradizionale. Dott. Matteo Uccelli, chirurgo Unità di Chirurgia Generale e Oncologica, Centro di Chirurgia Laparoscopica Avanzata del Policlinico San Marco


Ha risposto
Chirurgia Generale e Oncologica
Équipe dell’Unità di Chirurgia Generale e Oncologica, Centro di Chirurgia Laparoscopica Avanzata del Policlinico San Marco di Zingonia (BG) diretta dal dottor Stefano Olmi – Gruppo ospedaliero San Donato