Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

FARMACI PER IL TRATTAMENTO DELLA TUBERCOLOSI

PIRALDINA

50CPR 500MG

BRACCO SpA DIV.FARMACEUTICA

Descrizione prodotto

PIRALDINA*50CPR 500MG

Principio attivo

PIRAZINAMIDE

Forma farmaceutica

COMPRESSE

ATC livello 3

FARMACI PER IL TRATTAMENTO DELLA TUBERCOLOSI

Tipo prodotto

FARMACO ETICO

Prezzo al pubblico

6.97


Codice ATC livello 5:
J04AK01

Codice AIC:
10800011


Non contiene glutine
Non contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Trattamento di pazienti con tubercolosi attiva causata da Mycobacterium tuberculosis. Il prodotto non è attivo contro i micobatteri atipici. La Piraldina va somministrata solo in combinazione con altri agenti antitubercolari.

nascondi

Composizione

1 compressa contiene: Principio attivo: pirazinamide 500 mg

nascondi

Eccipienti

Cellulosa microcristallina, povidone, talco, acido stearico, amido di mais.

nascondi

Controindicazioni

Stati di grave sofferenza epatica.

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Porfiria. Gravidanza accertata o presunta.

nascondi

Posologia

Il dosaggio abituale nell’adulto è di 20–35 mg/kg di peso corporeo al giorno, in unica dose o in dosi refratte (fino ad un massimo di 3 g al giorno). L’uso del preparato nell’ambito della polichemioterapia non modifica i dosaggi abituali degli altri farmaci antitubercolari.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

Il prodotto va usato solo quando è possibile un attento e giornaliero controllo del paziente. Tests di funzionalità epatica (in particolare la determinazione delle transaminasi) vanno effettuati prima di iniziare il trattamento ed ogni 2–4 settimane nel corso della terapia. La somministrazione del farmaco va sospesa ai primi segni di lesione epatocellulare. Anche l’uricemia va effettuata frequentemente: se l’iperuricemia si accompagna a gotta acuta od artrite, il trattamento va interrotto. Il preparato va usato con cautela in soggetti con insufficienza renale, con anamnesi di episodi di gotta o con diabete mellito. La sicurezza e il dosaggio della pirazinamide nell’età pediatrica non sono state stabilite.

nascondi

Interazioni

Non sono state segnalate interazioni con altri farmaci.

nascondi

Effetti indesiderati

Il più frequente effetto collaterale è una reazione epatica che può variare da una anomalia asintomatica della funzionalità epatica, svelabile solo con test di laboratorio, fino all’epatite con o senza ittero. Segnalati inoltre rari casi di atrofia giallo–acuta progressiva fulminante. La pirazinamide inibisce l’escrezione renale degli urati, determinando frequentemente iperuricemia. Questo è in genere asintomatico, ma in alcuni soggetti può determinare gotta acuta. Altre reazioni riportate sono: rash maculopapulare, artralgia, febbre, acne, porfiria, disuria, fotosensibilità e disturbi gastrointestinali (nausea, vomito, anoressia, aggravamento di ulcera peptica). Inoltre, raramente segnalati, trombocitopenia ed anemia sideroblastica.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Vd. punto 4.4.

nascondi

Conservazione

La data di scadenza indicata si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti