Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

ANTIINFETTIVI INTESTINALI

OROBICIN

16CPR 300MG

PHARMADAY Srl

Descrizione prodotto

OROBICIN*16CPR 300MG

Principio attivo

BACITRACINA/NEOMICINA

Forma farmaceutica

COMPRESSE

ATC livello 3

ANTIINFETTIVI INTESTINALI

Tipo prodotto

FARMACO ETICO

Prezzo al pubblico

9.50


Codice ATC livello 5:
A07AA51

Codice AIC:
11431018


Non contiene glutine
Non contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Infezioni del tratto intestinale sostenute da germi sensibili alla Neomicina ed alla Bacitracina. Nella preparazione del colon all’intervento chirurgico.

nascondi

Composizione

Ogni compressa da 300 mg contiene:

Principio attivo:

•  bacitracina 2.500 U.I.

•  neomicina solfato pari a Neomicina base 25 mg

Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

nascondi

Eccipienti

Amido, talco.

nascondi

Controindicazioni

Ipersensibilità nota verso la Neomicina e la Bacitracina, insufficienza renale, sindromi miasteniche, male assorbimento. I prodotti contenenti Neomicina per uso orale sono controindicati nei bambini sotto i due anni. Inoltre non si deve somministrare l’antibiotico contemporaneamente ad agenti potenzilmente nefrotossici (kanamicina, streptomicina, gentamicina, polimixina, viomicina, cefalosporine, ecc.). Occlusione intestinale anche parziale.

nascondi

Posologia

Per somministrazione orale.

È compito del medico curante stabilire le dosi e la durata del trattamento. La posologia media giornaliera varia nell’adulto da 4 a 10 compresse pro die a seconda dei casi, frazionate durante il giorno.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

Avvertenze: è consigliabile la sospensione della terapia una volta cessata la sintomatologia legata all’infezione (il trattamento comunque non va prolungato oltre i 3-5 giorni).

Precauzioni: non riportate in letteratura.

nascondi

Interazioni

La Neomicina deve essere usata con cautela in pazienti che assumono farmaci potenzialmente ototossici, anticoagulanti e agenti di blocco neuromuscolari. Deve essere evitato l’uso contemporaneo di diuretici molto attivi per il possibile potenziamento degli effetti negativi sui reni e sul nervo acustico.

nascondi

Effetti indesiderati

Quelli riferiti con maggior frequenza sono la nausea, il vomito e la stipsi. Durante le terapie prolungate o ripetute può verificarsi una sindrome di malassorbimento con diarrea e steatorrea verosimilmente legate ad inibizione delle lipasi, fenomeni di nefrotossicità (oliguria, albuminuria, cilindruria, ematuria, iperazotemia) e di ototossicità (vertigini, ronzii, ipoacusia). Raramente reazioni di ipersensibilità con eruzioni cutanee di diverso tipo e sede.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Nelle donne durante la gravidanza va usato in casi di effettiva necessità e sotto diretto controllo del medico.

nascondi

Conservazione

Nessuna.

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti