Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

ANTICESTODI

YOMESAN

4CPR 500MG

BAYER SpA

Descrizione prodotto

YOMESAN*4CPR 500MG

Principio attivo

NICLOSAMIDE

Forma farmaceutica

COMPRESSE

ATC livello 3

ANTICESTODI

Tipo prodotto

FARMACO ETICO

Prezzo al pubblico

2.84


Codice ATC livello 5:
P02DA01

Codice AIC:
18725010


Non contiene glutine
Non contiene lattosio
Nessun uso veterinario


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Infestazioni da Tenia saginata (tenia del bue), Tenia solium (tenia del maiale), Diphyllobothrium latum (tenia del pesce), Hymenolepis nana (tenia nana).

nascondi

Composizione

Una compressa contiene:

principio attivo: niclosamide 500 mg

Per gli eccipienti, vedere 6.1.

nascondi

Eccipienti

Saccarina sodica, vanillina, sodio laurilsolfato, polivinilpirrolidone, amido di mais, talco, magnesio stearato.

nascondi

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo, a sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

nascondi

Posologia

a) Posologia

Adulti e bambini oltre 6 anni 4 compresse

Bambini da 2 a 6 anni 2 compresse

Bambini al di sotto di 2 anni 1 compressa

Nelle infestazioni da Hymenolepis nana (tenia nana) si consiglia un trattamento di 7 giorni:

Primo giorno:

Adulti e bambini oltre 6 anni 4 compresse

Bambini da 2 a 6 anni 2 compresse

Bambini al di sotto di 2 anni 1 compressa

In ognuno dei successivi 6 giorni:

Adulti e bambini oltre 6 anni 2 compresse

Bambini da 2 a 6 anni 1 compressa

Bambini al di sotto di 2 anni ½ compressa

b) Modalità d’uso

L'intera dose giornaliera va assunta subito dopo la colazione del mattino.

Le compresse, di gradevole sapore, vanno masticate fino ad essere ridotte ad un impasto omogeneo che va deglutito con poca acqua.

Le compresse possono anche venire disciolte in un liquido e poi ingerite.

Nei bambini più piccoli le compresse vanno opportunamente ridotte ad un impasto omogeneo prima di essere somministrate con poco liquido.

L’eliminazione del muco intestinale prodotto abbondantemente nelle infezioni da tenia può essere favorita assumendo succhi di frutta acidi che permettono un più facile accesso del principio attivo alla tenia situata al di sotto del muco.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

La niclosamide elimina la tenia presente nell’intestino.

Non è efficace nei confronti di cisticercosi ed ecchinococcosi causate dalle larve di Tenia solium ed E. multiocularis o E. granulosus stabilitisi nei tessuti extraintestinali.

L'assenza di scolici nelle feci non indica un insuccesso terapeutico.

In caso di stipsi è necessario normalizzare la peristalsi intestinale prima di somministrare Yomesan. Non sono necessarie altre misure dietetiche.

Qualora si voglia ottenere un'espulsione rapida dell'intero strobilo della tenia si può somministrare, 2 ore dopo l'assunzione dell'antielmintico, un energico purgante salino (ad esempio solfato di sodio o solfato di magnesio), che favorisca l'eliminazione del parassita con le feci liquide.

Qualora si rinunci alla somministrazione del purgante, la tenia viene eliminata in frammenti durante i giorni successivi. Segmenti di tenia possono essere presenti nelle feci per altri 2 giorni circa dopo la fine del trattamento.

Nei casi di infestazione da Tenia solium è indispensabile l'assunzione di un purgante drastico perchè evita il rischio di cisticercosi; questo, infatti, ha lo scopo di eliminare il più velocemente possibile i frammenti più piccoli della tenia contenenti le uova mature.

Solo nell’infezione da Hymenolepis nana (tenia nana) la durata dell’eliminazione è di 14 giorni, perché gli scolici sopravvissuti si rigenerano molto velocemente in forma di tenia sessualmente matura, che a sua volta produce uova nelle feci per almeno altri 10 giorni.

nascondi

Interazioni

Poiché non è da escludersi un’interazione del farmaco con l’alcol, durante la terapia è opportuno evitare l’assunzione di bevande alcoliche.

nascondi

Effetti indesiderati

Molto raramente possono insorgere lievi e transitori disturbi a carico del tratto gastroenterico, come vomito, nausea o dolore addominale.

In casi isolati sono state segnalate reazioni di ipersensibilità (eritema, prurito ed esantema).

nascondi

Gravidanza e allattamento

Studi condotti nell’animale non hanno fatto evidenziare effetti embriotossici o teratogeni. In accordo con le usuali norme prudenziali sull’impiego dei farmaci, tuttavia, anche Yomesan non dovrebbe essere usato in gravidanza, specie nel primo trimestre, salvo nel caso di effettiva necessità e sotto diretto controllo medico. Analoghe precauzioni d’uso vanno osservate anche nella primissima infanzia.

nascondi

Conservazione

Nessuna speciale precauzione per la conservazione.

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti