Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

CORTICOSTEROIDI, ASSOCIAZIONI CON ANTISETTICI

DIPROFORM

CREMA 30G 0,05%+3%

MSD ITALIA Srl

Descrizione prodotto

DIPROFORM*CREMA 30G 0,05%+3%

Principio attivo

BETAMETASONE/CLIOCHINOLO

Forma farmaceutica

CREMA

ATC livello 3

CORTICOSTEROIDI, ASSOCIAZIONI CON ANTISETTICI

Tipo prodotto

FARMACO ETICO

Prezzo al pubblico

12.90


Codice ATC livello 5:
D07BC01

Codice AIC:
24607020


Non contiene glutine
Non contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Dermatosi infiammatorie acute o croniche, sostenute o complicate da una componente batterica o micotica:

Eczemi microbici o micotici, eczemi da stasi, disidrosi, pruriti anogenitali, intertrigini o altre dermatosi secondariamente infette da batteri o miceti. La crema è elettivamente indicata nelle dermatosi secernenti o di tipo seborroico.

L’unguento è elettivamente indicato nelle dermatosi lichenificate, secche o di tipo squamoso.

nascondi

Composizione

100 g di crema contengono:

Betametasone dipropionato 64 mg

equivalente a betametasone 50 mg

Cliochinolo 3 g

100 g di unguento contengono:

Betametasone dipropionato 64 mg

equivalente a betametasone 50 mg

Cliochinolo 3 g

Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

nascondi

Eccipienti

Crema: paraffina liquida, vaselina bianca, clorocresolo, sodio fosfato monobasico, acido fosforico, polietilenglicole monocetiletere (Cetomacrogol 1000), alcool cetostearilico, acqua depurata.

Unguento: paraffina liquida, vaselina bianca.

nascondi

Controindicazioni

Vaiolo, varicella. Soggetti con ipersensibilità individuale ai componenti.

La terapia occlusiva è controindicata in soggetti con dermatite atopica.

nascondi

Posologia

Applicare Diproform crema o unguento in quantità sufficiente a ricoprire tutta la zona interessata e massaggiare delicatamente fino a completo assorbimento.

L’elevata attività e l’azione protratta consentono di ottenere i risultati desiderati con 2 applicazioni al giorno.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

L’uso, specie se prolungato, di prodotti per uso topico può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione. Ove ciò accada occorre sospendere il trattamento ed istituire una terapia idonea.

Il preparato non può essere impiegato per uso oftalmico. Se si adotta la tecnica del bendaggio occlusivo, poichè esso può favorire l’assorbimento dei componenti con conseguente possibile comparsa di effetti sistemici, è consigliabile, nei casi di lesioni estese, trattarne una per volta; in tal modo possono evitarsi eventuali alterazioni della omeostasi termica che si manifestano con un aumento della temperatura corporea tale da richiedere ove si verifichi, l’interruzione del trattamento.

Le pellicole di plastica possono provocare fenomeni di sensibilizzazione che rendono necessaria la sostituzione del materiale adoperato.

nascondi

Interazioni

La somministrazione topica di betametasone dipropionato, specie per applicazioni su ampie zone cutanee o per lunghi periodi, può provocare fenomeni di attività sistemica quali glicosuria ed iperglicemia postprandiale; inoltre in occlusione può indurre diminuzione dell’escrezione urinaria di 17-KS e 17-OHCS.

Possono anche manifestarsi fenomeni di interazione medicamentosa con altri farmaci che si esplicano principalmente attraverso 3 meccanismi: induzione enzimatica, spiazzamento, attività contrapposta.

Barbiturici, antistaminici e difenilidantoina, inducendo un aumento della metabolizzazione dello steroide, ne riducono l’attività farmacologica.

Antinfiammatori, quali salicilati e fenilbutazone, spiazzando lo steroide dai legami alle proteine plasmatiche, ne incrementano l’attività.

Ipoglicemizzanti orali ed insulina sono contrastati nella loro azione dall’incremento di glicemia indotto dallo steroide per effetto della sua intensa attività gliconeogenetica e glicogenolitica.

Il cliochinolo, somministrato per via topica, può alterare i tests di funzionalità tiroidea che tuttavia ritornano rapidamente alla normalità sospendendo il trattamento.

nascondi

Effetti indesiderati

Gli effetti collaterali sistemici sono rari; la loro comparsa, tuttavia, può essere favorita dalla terapia occlusiva o quando vengano trattate zone cutanee estese con dosi elevate e per periodi di tempo prolungati.

Localmente possono manifestarsi, talora, senso di bruciore, irritazione, secchezza della cute, follicoliti, eruzioni acneiche, ipertricosi, ipopigmentazione, atrofia cutanea.

Dopo trattamenti prolungati con dosi elevate di derivati chinolinici sono stati segnalati in rari casi disturbi del sistema nervoso periferico. Tali effetti sistemici non si sono mai verificati in caso di trattamento topico.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Come ogni altro corticosteroide, nelle donne durante la gravidanza o l’allattamento il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità sotto il diretto controllo del medico.

nascondi

Conservazione

Non conservare a temperatura superiore a 25°C.

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti