Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

SOSTANZE DOPAMINERGICHE

JUMEX

50CPR 5MG

CHIESI FARMACEUTICI SpA

Descrizione prodotto

JUMEX*50CPR 5MG

Principio attivo

SELEGILINA CLORIDRATO

Forma farmaceutica

COMPRESSE

ATC livello 3

SOSTANZE DOPAMINERGICHE

Tipo prodotto

FARMACO ETICO

Prezzo al pubblico

17.44


Codice ATC livello 5:
N04BD01

Codice AIC:
25462019


Non contiene glutine
Contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Morbo di Parkinson e parkinsonismi sintomatici.

Nelle fasi iniziali della malattia (parkinsonismo al primo stadio) JUMEX somministrato in monoterapia e’ clinicamente efficace nel migliorare l’invalidita’ dei pazienti e nel rallentare la progressione della malattia, ritardando significativamente la necessita’ di iniziare la terapia con levodopa.

JUMEX puo’ anche essere somministrato in associazione a levodopa isolatamente od in combinazione con inibitori delle decarbossilasi.

Il trattamento con JUMEX in associazione a levodopa e’ particolarmente indicato nei pazienti che durante la terapia con dosaggi elevati di levodopa presentino fenomeni di "on-off", discinesie e acinesia.

JUMEX consente di ridurre in media del 30% le dosi di levodopa necessarie al controllo della sintomatologia: concorre cosi’ a ritardare l’eventuale insorgenza della sindrome da trattamento protratto con questo farmaco (long-term levodopa syndrome).

nascondi

Composizione

Una compressa contiene:

Principio attivo: selegilina cloridrato (l-deprenil) 5 mg.

nascondi

Eccipienti

Lattosio; amido di mais; povidone; acido citrico monoidrato; magnesio stearato.

nascondi

Controindicazioni

Ipersensibilità verso i componenti del prodotto.

JUMEX non deve essere impiegato nelle sindromi extrapiramidali non correlate a carenza di dopamina (tremore essenziale, corea di Huntington, ecc.)

nascondi

Posologia

In monoterapia: due compresse (10 mg) pro die al mattino in unica somministrazione o suddivise in due somministrazioni giornaliere.

In associazione a levodopa o levodopa + inibitori della decarbossilasi: inizialmente 1-2 compresse al giorno prese al mattino o suddivise in 2 somministrazioni.

Nei pazienti che presentano discinesie, acinesia e fenomeni di "on-off": 2 compresse al giorno.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

JUMEX non dovrebbe essere somministrato in associazione a MAO-inibitori non selettivi. In corso di trattamento si suggerisce di effettuare periodici controlli della funzionalita’ epatica.

Sono note interazioni tra gli inibitori non selettivi della MAO e meperidina (petidina); benche’ il meccanismo di tale interazione non sia del tutto chiarito e’ consigliabile, a scopo cautelativo, evitare la somministrazione congiunta di selegilina, inibitore selettivo delle MAO, e meperidina.

Per chi svolge attività sportiva: l’uso del farmaco senza necessità terapeutica costituisce doping e può determinare comunque positività ai test anti-doping.

Il medicinale non è controindicato per i soggetti affetti da malattia celiaca.

Tenere il medicinale fuori dalla portata dei bambini.

nascondi

Interazioni

Uno studio condotto sull’animale con diversi dosaggi di l-deprenil e di levodopa non ha dimostrato alcuna interazione fra i due farmaci per quanto riguarda la tossicita’.

Dopo 1-3 settimane di trattamento si sono osservate soltanto iperpnea ed irrequietezza.

Reserpina, papaverina e vitamina B6 (piridoxina) diminuiscono gli effetti della levodopa.

nascondi

Effetti indesiderati

Gli effetti indesiderati piu’ comunemente segnalati sono stati: insonnia, senso di vertigine o stordimento, cefalea, nausea e altri disturbi gastrointestinali, ipotensione.

Poiche’ JUMEX potenzia l’azione della levodopa, durante il trattamento e’ possibile riscontrare un aumento dell’intensita’ degli effetti secondari tipici di questa sostanza nonche’ l’insorgenza di effetti collaterali legati all’effetto MAO-inibitore (agitazione, insonnia, stato confusionale, allucinazioni, ipercinesie, nausea, anoressia ed altri disturbi gastroenterici, ipotensione, vertigini, cefalea, astenia, ecc.). In tal caso e’ opportuno ridurre la dose di levodopa.

Quando e’ stato determinato il dosaggio ottimale di levodopa gli effetti indesiderati del trattamento combinato sono di norma inferiori a quelli della levodopa da sola.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Date le specifiche indicazioni del prodotto, appare una rara evenienza l’uso in pazienti in eta’ fertile. Sebbene il prodotto non abbia manifestato effetti teratogeni nell’animale, non esistono dati riferiti alla specie umana. In ogni caso, il medico dovra’ valutare attentamente l’opportunita’ di somministrare il prodotto in gravidanza in funzione del rapporto rischio/beneficio.

nascondi

Conservazione

Il prodotto va conservato alle normali condizioni ambientali.

nascondi

Malattie Collegate: 1

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 2 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti