Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

SOSTANZE DOPAMINERGICHE

DAVERIUM

20CPR 20MG

MARVECS PHARMA SERVICES Srl

Descrizione prodotto

DAVERIUM*20CPR 20MG

Principio attivo

DIIDROERGOCRIPTINA MESILATO

Forma farmaceutica

COMPRESSE

ATC livello 3

SOSTANZE DOPAMINERGICHE

Tipo prodotto

FARMACO ETICO

Prezzo al pubblico

38.45


Codice ATC livello 5:
N04BC03

Codice AIC:
27123049


Non contiene glutine
Contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Morbo di Parkinson, iperprolattinemia.

nascondi

Composizione

Compresse

una compressa contiene:

alfa-diidroergocriptina mesilato                     mg        20

Gocce

100 ml di soluzione contengono:

alfa-diidroergocriptina mesilato                   mg           600

nascondi

Eccipienti

Compresse: lattosio; cellulosa microcristallina; sodio croscarmellosio; magnesio stearato, polivinilpirrolidone.

Gocce: saccarina sodica; glicole propilenico.

nascondi

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno degli eccipienti.

Gravidanza accertata o presunta e nelle età pediatriche.

In relazione al suo effetto inibitorio sulla secrezione lattea, l'uso del prodotto è, inoltre, controindicato durante l'allattamento al seno.

nascondi

Posologia

Morbo di Parkinson

La posologia deve essere modulata a seconda della risposta del singolo paziente. La dose iniziale consigliata è di 5 mg due volte al giorno. La terapia di mantenimento è abitualmente di 60 mg/die e può arrivare fino a 120 mg/die, da raggiungere gradualmente con aumenti bisettimanali di 5 mg/die. Se Daverium viene somministrato in associazione alla levodopa, con o senza inibitore della decarbossilasi, possono essere sufficienti dosi minori.

Riduzioni della dose di levodopa devono essere praticate gradualmente fino a quando non sia raggiunto l'effetto terapeutico ottimale.

Inibizione della lattazione

Per il blocco della lattazione puerperale sono sufficienti 5 mg due volte al giorno per 5-10 giorni.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

Diidroergocriptina  può  provocare  sonnolenza  e altri agonisti dopaminergici   possono   essere   associati  ad  attacchi  di  sonno improvviso,  particolarmente in pazienti con malattia di Parkinson. I pazienti   in   trattamento   con  diidroergocriptina  devono  essere informati  e  avvertiti  di usare cautela durante la guida o l'uso di macchinari.  I  pazienti che hanno avuto episodi di sonnolenza devono astenersi  dalla  guida e dall'uso di macchinari. Inoltre puo' essere presa  in  considerazione una riduzione del dosaggio o l'interruzione della terapia.

Nei soggetti cefalalgici o parkinsoniani con galattorea, amenorrea prolattino-dipendente, disturbi mestruali o acromegalia, il trattamento con Daverium può eliminare la sterilità preesistente. Le donne, quindi, che potrebbero diventare feconde, dovrebbero adottare un metodo di contraccezione meccanica. I pazienti acromegalici con anamnesi di ulcera peptica o con ulcera peptica in corso, data l'assenza di dati sperimentali di tollerabilità, dovrebbero preferibilmente ricevere un trattamento alternativo. Data l'analogia strutturale con i derivati ergolinici è richiesta cautela quando Daverium viene somministrato ad alte dosi a pazienti con anamnesi di disturbi psicotici, gravi affezioni cardiovascolari, ulcera peptica od emorragie gastroenteriche.

Il trattamento deve essere effettuato sotto il controllo medico.

nascondi

Interazioni

Non si può escludere la possibilità di interazioni tra alfa-diidroergocriptina e farmaci psico-attivi o ipotensivi. Particolare cautela deve essere adottata in pazienti in trattamento con altri alcaloidi della segale cornuta o farmaci che agiscono sulla pressione arteriosa in relazione ad un possibile effetto potenziante.

nascondi

Effetti indesiderati

Diidroergocriptina e' associata a sonnolenza.

Nel corso delle sperimentazioni cliniche alcuni soggetti hanno accusato nausea, vomito, gastralgia, pirosi, dispepsia, stipsi, vertigini, ipotensione, ipotensione ortostatica, lipotimia, astenia, sonnolenza, ansia, cefalea e tachicardia.

Gli effetti collaterali si manifestano in genere durante i primi giorni di terapia e sono generalmente transitori. Talora alcuni effetti sono dose-dipendenti e possono essere dominati con una riduzione del dosaggio.

Raramente è stata segnalata la comparsa di rash cutaneo. In tal caso, sospendere il trattamento e consultare il medico curante.

Nel caso di trattamento associato con L‑dopa la frequenza di effetti collaterali quali gastralgia, pirosi, ipotensione e cefalea è risultata aumentata ed è stata segnalata inoltre la comparsa di edemi.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Daverium è controindicato in gravidanza accertata o presunta. In relazione al suo effetto inibitorio sulla secrezione lattea, l'uso del prodotto è controindicato durante l'allattamento al seno.

nascondi

Conservazione

Nessuna speciale precauzione per la conservazione.

nascondi

Malattie Collegate: 1

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti