Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

FARMACI CHE AGISCONO SU STRUTTURA OSSEA E MINERALIZZAZIONE

OSTEOFIX 200

30CPR 200MG

PROMEDICA Srl

Descrizione prodotto

OSTEOFIX 200*30CPR 200MG

Principio attivo

IPRIFLAVONE

Forma farmaceutica

COMPRESSE

ATC livello 3

FARMACI CHE AGISCONO SU STRUTTURA OSSEA E MINERALIZZAZIONE

Tipo prodotto

FARMACO ETICO

Prezzo al pubblico

28.00


Codice ATC livello 5:
M05BX01

Codice AIC:
27493016


Non contiene glutine
Non contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Osteoporosi post-menopausale e senile.

nascondi

Composizione

Una compressa contiene:

principio attivo: ipriflavone mg 200.

nascondi

Eccipienti

Cellulosa microcristallina, crospovidone, polivinilpirrolidone, amido modificato, magnesio stearato, silice precipitata, sodio laurilsolfato.

nascondi

Controindicazioni

Ipersensibilità al farmaco. Ulcera gastrica o duodenale in fase attiva. Linfocitopenia. Il prodotto è controindicato nell'infanzia e nelle donne in caso di gravidanza accertata o presunta.

nascondi

Posologia

Una compressa da 200 mg tre volte al giorno, dopo i pasti principali.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

Da somministrare con particolare cautela a pazienti con gravi lesioni epatiche o renali e disturbi ematologici. In caso di trattamento a lungo termine si consiglia di effettuare controlli periodici dei parametri di funzionalità epatica e renale e dei parametri ematologici (conta dei globuli rossi, conta assoluta e differenziale dei globuli bianchi). In caso di alterazione dei valori, si consigliano l'interruzione del trattamento e controlli periodici fino a normalizzazione.

Non esistono informazioni sulla sicurezza del prodotto nella infanzia.

Tenere il medicinale fuori dalla portata dei bambini.

nascondi

Interazioni

Somministrato a pazienti in terapia con anticoagulanti cumarinici, ipriflavone determina un aumento della attività di questi ultimi; si consiglia pertanto di monitorare i parametri della coagulazione e se necessario aggiustare il dosaggio del farmaco anticoagulante. Non sono state osservate interazioni con ipoglicemizzanti orali (sulfaniluree) in pazienti diabetici.

nascondi

Effetti indesiderati

In corso di trattamento con ipriflavone possono manifestarsi occasionalmente reazioni di ipersensibilità (rash cutaneo, prurito); disturbi gastrointestinali (nausea, vomito, gastralgia, diarrea); vertigine o capogiro. Occasionalmente possono osservarsi aumento di SGOT, SGPT e bilirubinemia; aumento di azotemia, riduzione di eritrociti e leucociti. Molto raramente sono stati osservati casi di granulocitopenia e linfocitopenia, normalizzati a seguito della sospensione del trattamento.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Ipriflavone è in grado di oltrepassare la barriera placentare, pertanto, per misura precauzionale, se ne sconsiglia la somministrazione in caso di gravidanza accertata o presunta.

Il farmaco va somministrato con cautela durante l'allattamento, essendo stato dimostrato, negli studi sugli animali, il passaggio nel latte materno.

nascondi

Conservazione

Il prodotto va conservato alle normali condizioni ambientali.

nascondi

Malattie Collegate: 2

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti