Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

SOLUZIONI ENDOVENA

ISOREN

20FL 500ML 5,4%

BAXTER SpA

Descrizione prodotto

ISOREN*20FL 500ML 5,4%

Principio attivo

AMINOACIDI

Forma farmaceutica

PREPARAZIONE INIETTABILE

ATC livello 3

SOLUZIONI ENDOVENA

Tipo prodotto

FARMACO ETICO

Prezzo al pubblico

272.38


Codice ATC livello 5:
B05BA01

Codice AIC:
29358049


Non contiene glutine
Non contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Trattamento nutrizionale nei pazienti con insufficienza renale o in CAPD (Dialisi Peritoneale Ambulatoriale Continua).

nascondi

Composizione

1000 ml di soluzione contengono:

Principi attivi:

L-Fenilalanina 3,00 g

L-Isoleucina 7,00 g

L-Istidina 5,00 g

L-Leucina 7,00 g

L-Lisina cloridrato 8,00 g pari a L-Lisina 6,40 g

L-Metionina 6,80 g

L-Treonina 8,00 g

L-Triptofano 2,00 g

L-Valina 9,00 g

Eccipienti

Acido cloridrico 37% 3,22 g

Sodio metabisolfito 0,50 g

Acqua per preparazioni iniettabili q.b. a 1000 ml

Totale Aminoacidi 54,20 g/l

Azoto totale 7,26 g/l

Osmolarità totale teorica  482 mOsm/l

Na+ 5 mEq/l

Cl- 76 mEq/l

pH 4,2 - 4,70

nascondi

Eccipienti

Acido cloridrico 37%

Sodio metabisolfito

Acqua per preparazioni iniettabili.

nascondi

Controindicazioni

Ipersensibilità verso il prodotto od i suoi componenti.

nascondi

Posologia

La posologia è indicativamente di 250 - 500 ml di soluzione al giorno; la somministrazione del prodotto deve, tuttavia, tenere conto del grado di riduzione della clearance renale di ciascun paziente. Per questo motivo è in genere opportuno un accurato monitoraggio del paziente con frequenti valutazioni ematochimiche, in particolare riguardo a: esame emocromocitometrico completo, emogasanalisi, osmolarità del siero, quadro elettrolitico e sieroproteico, test di funzionalità renale, glicemia, ammoniemia.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

La somministrazione di aminoacidi o di idrolisati proteici a pazienti con insufficienza epatica può provocare squilibri degli aminoacidi del siero, azotemia pre-renale ed iperammoniemia. In generale è quindi opportuno un accurato monitoraggio del paziente mediante frequenti valutazioni ematochimiche, in particolare riguardo a : esame emocromocitometrico completo, emogasanalisi, osmolarità del siero, quadro elettrolitico e sieroproteico, test di funzionalità renale, glicemia, ammoniemia.

Se si presentano sintomi di iperammoniemia, la somministrazione va sospesa e si deve riesaminare lo stato clinico del paziente.

Nel caso insorgessero manifestazioni a carico della sede di iniezione periferica (trombosi - flebite), la stessa andrà immediatamente sospesa; si procederà ad idonea terapia della complicanza locale e si cambierà il sito di iniezione. 

Se durante la somministrazione il paziente dovesse manifestare febbre o brividi, è necessario sospendere l’infusione. 

Nei pazienti con grave insufficienza epatica la somministrazione può aggravare gli squilibri dell’aminoacidemia e l’iperammoniemia.

Il prodotto contiene Sodio Metabisolfito. Tale sostanza può provocare, in soggetti sensibili ed in particolare negli asmatici, reazioni di tipo allergico ed attacchi asmatici gravi.

nascondi

Interazioni

Non sono note interazioni di alcun genere.

nascondi

Effetti indesiderati

Prima della somministrazione della soluzione è opportuno eseguire controlli del bilancio idro-elettrolitico e dell’equilibrio acido-base, provvedendo eventualmente alla somministrazione di corretivi elettrolitici. 

L’infusione endovenosa troppo rapida può provocare febbre, brividi, nausea e vomito. Se durante la somministrazione il paziente dovesse manifestare febbre o brividi, è consigliabile sospendere l’infusione. 

Altri effetti indesiderati comprendono: orticaria, vasodilatazione, dolori addominali, convulsioni; in tali evenienze occorre interrompere il trattamento ed adottare opportune contromisure. 

Il paziente è espressamente invitato a segnalare al medico e/o farmacista qualsiasi effetto indesiderato non previsto insorto durante il trattamento.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Il rischio di effetti dannosi a carico del feto e/o lattante a seguito di somministrazione di Isoren non è escluso, pertanto l’uso del prodotto in gravidanza e nell’allattamento è da riservarsi, a giudizio del medico, a casi di assoluta necessità. 

La somministrazione nei bambini e nei neonati a basso peso può causare iperammoniemia, specie se vengono usati alti dosaggi.

nascondi

Conservazione

Nessuna particolare condizione di conservazione

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 2 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti