Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

ANTISETTICI E DISINFETTANTI

Farmaco da Banco

JODIECI

DERM SOLUZ FL 1000ML

ESOFORM MANUFACTURING Srl

Descrizione prodotto

JODIECI*DERM SOLUZ FL 1000ML

Principio attivo

IODOPOVIDONE/ALCOOL

Forma farmaceutica

SOLUZIONE

ATC livello 3

ANTISETTICI E DISINFETTANTI

Tipo prodotto

FARMACO DA BANCO

Codice ATC livello 5:
D08AG

Codice AIC:
33313026


Non contiene glutine
Non contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Disinfezione e pulizia della cute lesa. E’ indicato per l’antisepsi generale della cute, nelle infezioni cutanee, abrasioni, ferite superficiali, suture chirurgiche e per la disinfezione di aree cutanee per prelievi di sangue, prima di biopsie, iniezioni, cateterismi.

nascondi

Composizione

100 g di prodotto contengono (p/p)

Principi attivi          Iodopovidone                                      g          1,00

                             (polivinilpirrolidone-Iodio al

                             10% di Iodio attivo)

                             Alcool 60%                                         g          87,00

Eccipienti               Acqua depurata q.b. a                         g          100

nascondi

Eccipienti

-----

nascondi

Controindicazioni

Ipersensibilità verso i componenti del prodotto o verso alcune sostanze correlate dal punto di vista chimico. Controindicato l’uso regolare in pazienti con disordini tiroidei. Non usare nei bambini al di sotto di 6 mesi.

nascondi

Posologia

Passare un tampone imbevuto di prodotto sulla parte da disinfettare sino a completa irrorazione.

Ripetere, se necessario, l’operazione 2-3 volte al giorno.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

Sconsigliato l’uso su scottature di una certa entità e su estese aree di cute danneggiata, non solo per il potere irritante della componente alcolica, ma anche perché, in queste situazioni, possono aumentare notevolmente le concentrazioni di Iodio nel sangue e nelle urine. Non applicare con bendaggio occlusivo. Non usare per trattamenti prolungati. L’uso, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso interrompere il trattamento e adottare idonee misure terapeutiche.

Sono stati evidenziati casi di ipotiroidismo conseguenti all’applicazione di Polivinilpirrolidone-Iodio sui neonati. In età pediatrica usare solo in caso di effettiva  necessità e sotto controllo medico.

Il riscaldamento della soluzione sopra i 43°C provoca liberazione di vapori tossici di Iodio.

L’ingestione o l’inalazione accidentale di alcuni disinfettanti può avere conseguenze gravi, talvolta fatali: evitare il contatto con gli occhi.

nascondi

Interazioni

Evitare l’uso contemporaneo di altri antisettici e detergenti.

Non impiegare sulla parte trattata contemporaneamente prodotti contenenti sali di mercurio o composto di benzoino.

L’assorbimento di iodio dal Polivinilpirrolidone-iodio può interferire, inoltre, con i test sulla funzione tiroidea o con quelli di ricerca del sangue occulto nelle feci.

nascondi

Effetti indesiderati

Lo JODIECI, per gli usi cui è destinato, non inibisce significativamente la funzione tiroidea. Un assorbimento dello iodio connesso con l’uso su ustioni o abrasioni estese del Polivinilpirrolidone-iodio può causare effetti avversi sistemici (es. acidosi metabolica, neutropenia),compresi quelli ben noti sulla funzione tiroidea, vale a dire un ipotiroidismo passeggero, oppure, nei casi di ipertiroidismo latente, il pericolo di destabilizzazione e crisi tirotossica.

In soggetti particolarmente sensibili allo iodio, sono possibili reazioni allergiche, come iododerma tuberoso, dermatite, ecc., ma l’incidenza finora registrata è molto bassa. Anche le manifestazioni di iodismo sono risultate trascurabili. Lo JODIECI provoca irritazione delle mucose per la presenza della componente alcolica. E’ possibile il verificarsi, in qualche caso, di intolleranza (bruciore o irritazione); in tal caso interrompere il trattamento. La reazione dello Iodio con i tessuti lesi può ritardarne la cicatrizzazione.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Poiché io Iodio può essere assorbito, specialmente quando si trattano lesioni estese, durante la gravidanza e l’allattamento il prodotto va usato solo in caso di effettiva necessità e sotto controllo medico; infatti, lo iodio assorbito può attraversare la placenta ed essere escreto con il latte.

nascondi

Conservazione

Conservare il flacone ben chiuso, al riparo dal calore e della luce.

Il prodotto è facilmente infiammabile: tenere lontano da fiamme, scintille e qualsiasi fonte di calore.

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti