Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

MIORILASSANTI AD AZIONE CENTRALE

MIOREXIL

INIET 6F 2MG/ML 2ML

SPA (SOC.PRO.ANTIBIOTICI) SpA

Descrizione prodotto

MIOREXIL*INIET 6F 2MG/ML 2ML

Principio attivo

TIOCOLCHICOSIDE

Forma farmaceutica

PREPARAZIONE INIETTABILE

ATC livello 3

MIORILASSANTI AD AZIONE CENTRALE

Tipo prodotto

FARMACO ETICO

Prezzo al pubblico

10.50


Codice ATC livello 5:
M03BX05

Codice AIC:
36320012


Non contiene glutine
Non contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Esiti spastici di emiparesi, malattia di Parkinson e parkinsonismo da medicamenti, con particolare riguardo alla sindrome neurodislettica.

Lombo-sciatalgie acute e croniche, nevralgie cervico-brachiali, torcicolli ostinati, sindromi dolorose post-traumatiche e post-operatorie.

nascondi

Composizione

Ogni fiala contiene: principio attivo: tiocolchicoside 4 mg

Per gli eccipienti: vedi 6.1

nascondi

Eccipienti

Sodio cloruro, acqua per preparazioni iniettabili

nascondi

Controindicazioni

Paralisi flaccida, ipotonie muscolari. Ipersensibilità al principio attivo e sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Gravidanza ed allattamento (vedi sezione 4.6).

nascondi

Posologia

2 fiale nelle 24 ore o secondo prescrizione medica per via intramuscolare.

L'uso della tiocolchicoside non è consigliato nei bambini di età inferiore a 15 anni.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

La posologia va opportunamente ridotta in caso di comparsa di effetti collaterali. Tiocolchicoside può far precipitare crisi epilettiche in pazienti con epilessia o in quelli a rischio di convulsioni.

Occorre monitorare il paziente a causa di episodi di sincope vasovagale dopo somministrazione per via intramuscolare (vedi sezione 4.8).

nascondi

Interazioni

Non sono stati condotti studi di interazione.

nascondi

Effetti indesiderati

Disturbi del sistema immunitario:

Rari: angioedema.

Molto rari: reazioni anafilattiche quali prurito, orticaria, ipotensione e shock anafilattico dopo somministrazione intramuscolare.

Patologie del sistema nervoso:

Rari: agitazione e obnubilamento passeggero, malessere associato o meno a sincope vasovagale nei minuti successivi a somministrazione intramuscolare.

Molto rari: sonnolenza (vedere 4.7).

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo:

Rari: reazioni cutanee allergiche.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Studi condotti nell'animale hanno evidenziato una tossicità riproduttiva (vedi sezione 5.3). Nell'uomo non esistono dati relativi all'uso di tiocolchicoside durante la gravidanza. Pertanto non sono noti i rischi potenziali a livello di embrione e feto. In relazione a ciò tiocolchicoside è controindicato in gravidanza (vedi sezione 4.3).

Poiché il farmaco passa nel latte materno, l'impiego durante l'allattamento è controindicato.

nascondi

Conservazione

Nessuna particolare precauzione.

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti