Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

FARMACI USATI NELL'IPERTROFIA PROSTATICA BENIGNA

FINASTERIDE SAND

15CPR RIV 5MG

SANDOZ SpA

Descrizione prodotto

FINASTERIDE SAND*15CPR RIV 5MG

Principio attivo

FINASTERIDE

Forma farmaceutica

COMPRESSE RIVESTITE

ATC livello 3

FARMACI USATI NELL'IPERTROFIA PROSTATICA BENIGNA

Tipo prodotto

FARMACO GENERICO

Prezzo al pubblico

8.08


Codice ATC livello 5:
G04CB01

Codice AIC:
37717028


Non contiene glutine
Contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Trattamento e controllo dell’iperplasia prostatica benigna (IPB) finalizzata alla regressione dell’iperplasia della prostata, al miglioramento del flusso urinario e dei sintomi associati all’IPB, alla riduzione dell’incidenza di ritenzione urinaria acuta e della necessità d’intervento chirurgico.

FINASTERIDE SANDOZ 5 mg compresse rivestite con film è destinato alla somministrazione in pazienti con prostata dilatata (volume della prostata superiore a ca. 40 ml).

nascondi

Composizione

Ogni compressa rivestita con film contiene finasteride 5 mg.

Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1

nascondi

Eccipienti

Nucleo della compressa:

Lattosio monoidrato

Cellulosa microcristallina

Povidone

Docusato sodico

Magnesio stearato

Talco

Carbossimetilamido sodico (tipo A)

Film di rivestimento:

Ipromellosa

Glicole propilenico

Titanio diossido (E171)

Talco

Indaco carminio (E132)

nascondi

Controindicazioni

Ipersensibilità alla finasteride o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Controindicato nelle donne (vedere paragrafi 4.6 e 6.6) e bambini.

nascondi

Posologia

Per uso orale.

La dose consigliata è di una compressa da 5 mg al giorno con o senza cibo. La compressa deve essere deglutita intera e non deve essere divisa o frantumata (vedere paragrafo 6.6).

Sebbene un miglioramento possa essere osservato entro un breve intervallo di tempo, è possibile che sia necessario un trattamento di almeno 6 mesi, per stabilire obiettivamente se la risposta ottenuta sia o meno soddisfacente.

Dosaggio nell’insufficienza epatica

Non vi sono dati disponibili in pazienti con insufficienza epatica. (vedere paragrafo 4.4).

Dosaggio nell’insufficienza renale

Poiché gli studi di farmacocinetica non hanno evidenziato, in presenza di insufficienza renale, alcuna influenza sull’eliminazione di finasteride, non sono necessarie modifiche del dosaggio in pazienti affetti da insufficienza renale di vario grado (a partire da un livello di clearance della creatinina pari a 9 ml/min). La finasteride non è stata studiata in pazienti sottoposti ad emodialisi.

Dosaggio negli anziani

Sebbene gli studi di farmacocinetica abbiano indicato che l’eliminazione di finasteride diminuisce di poco nei pazienti di oltre i 70 anni di età, non è richiesto alcun aggiustamento del dosaggio.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

In generale

•  Pazienti con considerevole volume urinario residuo e/o flusso urinario severamente ridotto vanno attentamente monitorati per il rischio di uropatia ostruttiva.

•  Nei pazienti trattati con finasteride, è consigliabile consultare l’urologo.

•  Iniziare il trattamento con finasteride soltanto dopo aver escluso la possibilità di ostruzione causata da aumento trilobulare della prostata.

•  Non sono disponibili dati relativi apazienti con insufficienza epatica. Si consiglia prudenza in pazienti con ridotta funzionalità epatica,, poiché i livelli plasmatici di finasteride possono risultare aumentati (vedere paragrafo 4.2).

•  La finasteride inibisce la conversione di testosterone in diidrotestosterone e pertanto, se somministrata in donne gravide in caso di un feto di sesso maschile, può inibire lo sviluppo dei genitali esterni nel feto (vedere paragrafi 5.3 e 6.6).

•  Il medicinale contiene lattosio monoidrato e non deve essere assunto da pazienti con rari disturbi ereditari di intolleranza al galattosio, con sindrome di deficienza di Lapp-lattasi o malassorbimento di glucosio-galattosio.

Effetti sull’antigene prostata-specifico (APS) e rilevamento di cancro della prostata

Non sono stati tuttora evidenziati benefici clinici nei pazienti con cancro della prostata trattati con finasteride.

La concentrazione sierica di APS è correlata all’età ed al volume prostatico del paziente, ed il volume prostatico è correlato all’età del paziente.

Prima di iniziare il trattamento con finasteride e, in seguito, periodicamente durante il trattamento devono essere eseguiti nei pazienti esplorazione rettale e, se necessario, determinazione dell’antigene prostata-specifico (APS) nel siero, onde escludere la presenza di cancro della prostata. I livelli i di APS nei soggetti con e senza cancro alla prostata, possono essere sovrapponibili. Pertanto, in pazienti con IPB, valori di APS entro i limiti della norma non escludono la presenza di cancro della prostata indipendentemente dal trattamento con finasteride.

La finasteride determina una riduzione di circa il 50% nelle concentrazioni sieriche di APS di pazienti con IPB, anche in presenza di cancro della prostata. Questa diminuizione dei livelli sierici di APS in pazienti con IPB trattati con finasteride deve essere presa in considerazione quando si valutano i dati di PSA e non esclude la presenza concomitante di cancro della prostata. Questa diminuzione si può predire in tutto l’intervallo di valori di PSA, sebbene può variare nel singolo paziente. In pazienti trattati con finasteride per sei mesi o più, i valori di ASP devono essere raddoppiati per poter essere comparati con quelli normali di uomini non sottoposti a trattamento. Tale correzione conserva la sensibilità o la specificità del saggio ASP e mantiene la propria capacità di evidenziare il cancro della prostata.

Innalzamenti prolungati dei livelli ASP in pazienti trattati con finasteride devono essere valutati con attenzione, tenendo anche presente la possibilità che l’aumento sia dovuto ad una non-compliance alla terapia con finasteride.

La percentuale di ASP libero (rapporto tra ASP libero e totale) non è significativamente ridotta dalla finasteride e rimane costante anche sotto l’effetto della finasteride.  L’utilizzazione della frazione libera di ASP per rilevare  la presenza di cancro della prostata non richiede quindi modifiche.

nascondi

Interazioni

Non sono state evidenziate interazioni clinicamente significative con altri farmaci. La finasteride non sembra interferire significativamente con il sistema enzimatico metabolizzante farmaci legato al citocromo P450. Sono stati studiati nell’uomo i seguenti prodotti medicinali e non sono state identificate interazioni clinicamente significative: propanololo, digossina, glibenclamide, warfarina, teofillina e fenazone.

nascondi

Effetti indesiderati

Gli effetti indesiderati più frequenti sono impotenza e riduzione della libido. Generalmente questi effetti si verificano all’inizio del trattamento e nella maggior parte dei pazienti sono di natura transitoria e scompaiono con il proseguimento della terapia.

Patologie dell’apparato riproduttivo e della mammella

Comune (>1/100, <1/10): impotenza, riduzione della libido, riduzione di volume dell’eiaculato.

Non comune (>1/1000, < 1/100): dolorabilità/aumento di volume della mammella, disturbi dell’eiaculazione.

Raro (> 1/10000, <1/1000): dolore testicolare.

Molto raro (< 1/10000), compresi rapporti isolati: secrezione dalla mammella, noduli della mammella, che in alcuni pazienti sono stati asportati chirurgicamente.

Patologie della cute e del tessuto cutaneo e sottocutaneo

Non comune (>1/1000, < 1/100): eruzioni cutanee.

Raro (> 1/10000, <1/1000): prurito, orticaria.

Patologie sistaemiche e condizioni realtive alla sede di somministrazione

Raro (> 1/10000, <1/1000): reazioni da ipersensibilità, quali edema del viso e delle labbra.

Esami disgnostici

Nella valutazione dei risultati di laboratorio relativi all’APS, occorre tener presente che, generalmente, nei pazienti trattati con finasteride, i livelli di APS diminuiscono. Nella maggior parte dei pazienti, si osserva una rapida diminuzione di APS nel corso dei primi mesi di terapia, trascorsi i quali, i livelli di APS si stabilizzano su nuovi livelli basali. I valori basali che si osservano dopo il trattamento sono approssimativamente pari alla metà di quelli rilevati prima del trattamento. Pertanto, in pazienti tipici trattati con finasteride per sei mesi o più, i valori ASP devono essere raddoppiati per poter essere comparati con quelli normali di uomini non sottoposti a trattamento. Per quanto riguarda particolari ed interpretazione clinica, vedere paragrafo 4.4 (Effetti sull’antigene prostata-specifico (APS) e rilevamento del cancro della prostata).

I test di laboratorio standard non hanno evidenziato nessun’altra differenza tra pazienti trattati con placebo e pazienti trattati con finasteride.

Dati a lungo termine

In uno studio clinico controllato vs placebo durato 7 anni e condotto su 18.882 soggetti maschi sani, per 9.060 dei quali è stato possibile effettuare l’analisi dei dati ottenuti mediante biopsia della prostata ad ago, il cancro della prostata è stato rilevato in 803 (18,4%) uomini trattati con finasteride e 1.147 (24,4%) uomini trattati con placebo. Nel gruppo di finasteride, gli uomini con cancro della prostata - punteggi Gleason di 7-10 - rilevato mediante biopsia ad ago sono stati 280 (6,4%) contro 237 (5,1%). Di tutti i casi di cancro della prostata diagnosticati in questo studio, circa il 98% è stato classificato come intracapsulare (stadio T1 o T2). La correlazione tra l’uso a lungo termine di finasteride ed i tumori con punteggi Gleason di 7-10 non è nota.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Gravidanza: finasteride è controindicata nella donna (vedere paragrafo 4.3)

Gli inibitori della 5α-reduttasi, compresa finasteride, a causa della loro capacità di inibire la conversione di testosterone in diidrotestosterone, se somministrati a donne gravide, possono indurre anomalie dei genitali esterni in feti di sesso maschile (vedere paragrafo 5.3).

Esposizione a finasteride - Rischi per i feti di sesso maschile

Donne in gravidanza o che possono avere una gravidanza non devono manipolare compresse di finasteride frantumate o spezzate, a causa della possibilità di assorbimento di finasteride e conseguente rischio potenziale per il feto di sesso maschile (vedere paragrafo 6.6).

Le compresse di finasteride sono ricoperte da un film di rivestimento che, se non vengono spezzate o frantumate, impedisce il contatto con il principio attivo.

Similmente, piccoli quantitativi di finasteride sono stati rilevati nel seme di soggetti che assumevano 5 mg di finasteride al giorno. Non è noto se l’esposizione della madre al seme di un paziente trattato con finasteride possa o meno determinare effetti negativi sul feto maschio. Gli effetti genetici ed epigenetici del trattamento a base di finasteride sullo sperma non sono noti. Pertanto, qualora la partner del paziente sia gravida o divenga gravida, il paziente deve evitare l’esposizione della partner al seme (p.e. mediante uso di preservativo) o interrompere il trattamento con finasteride.

Allattamento: FINASTERIDE SANDOZ 5 mg compresse rivestite con film non è indicata nelle donne. Non è noto se la finasteride sia escreta nel latte materno.

nascondi

Conservazione

Non conservare a temperatura superiore ai 25 °C.

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti