Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

FARMACI PER LA COSTIPAZIONE

MACROGOL EG

OS 20BUST 13,7G

EG SpA

Descrizione prodotto

MACROGOL EG*OS 20BUST 13,7G

Principio attivo

MACROGOL 3350/SODIO BICARBONATO/SODIO CLORURO/POTASSIO CLORURO

Forma farmaceutica

POLVERE OS

ATC livello 3

FARMACI PER LA COSTIPAZIONE

Tipo prodotto

FARMACO GENERICO

Prezzo al pubblico

10.00


Codice ATC livello 5:
A06AD65

Codice AIC:
41404029


Non contiene glutine
Non contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

• Per il trattamento della stipsi cronica.

• Il prodotto è anche in grado di risolvere il fecaloma definito come stipsi refrattaria con carico fecale nel retto e/o nel colon.

nascondi

Composizione

Ogni bustina contiene i seguenti principi attivi:

Macrogol 3350 13,125 g

Sodio cloruro 350,7 mg

Sodio bicarbonato 178,5 mg

Potassio cloruro 46,6 mg

Il contenuto di ioni elettroliti per bustina, nella soluzione ricostituita di 125 ml è il seguente:

Sodio 65 mmol/l

Cloruro 53 mmol/l

Bicarbonato 17 mmol/l

Potassio 5,4 mmol/l

Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

nascondi

Eccipienti

Acesulfame potassico (E950)

Aroma di limone (contiene gomma di acacia (E414) e aroma)

nascondi

Controindicazioni

Perforazione o ostruzione intestinale dovuta a disordini strutturali o funzionali della parete intestinale, ileo, gravi stati infiammatori del tratto intestinale, come morbo di Crohn, colite ulcerosa e megacolon tossico.

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

nascondi

Posologia

Stipsi cronica

Adulti, adolescenti e anziani: 1–3 bustine al giorno in dosi suddivise. La dose normale per la maggior parte dei pazienti è pari a 1–2 bustine al giorno. A seconda della risposta individuale al trattamento possono essere necessarie 3 bustine al giorno.

Un ciclo di trattamento per la stipsi non eccede normalmente le due settimane, anche se il trattamento può essere ripetuto, se necessario.

Per l’uso prolungato, deve essere usata la minima dose efficace.

Bambini con meno di 12 anni: Non raccomandato. Sono disponibili altri medicinali per il trattamento nei bambini.

Pazienti con insufficienza renale: Non è necessario alcun aggiustamento della posologia per il trattamento della stipsi cronica.

Fecaloma

Un ciclo di trattamento per il fecaloma non eccede normalmente i 3 giorni.

Adulti, adolescenti e anziani: 8 bustine al giorno, tutte da consumarsi nell’arco di 6 ore.

Bambini con meno di 12 anni: Non raccomandato. Sono disponibili altri medicinali per il trattamento nei bambini.

Pazienti con funzione cardiovascolare compromessa: per il trattamento del fecaloma, la dose totale deve essere suddivisa in modo che non vengano assunte più di due bustine ogni ora.

Pazienti con insufficienza renale: Non è necessario alcun aggiustamento della posologia per il trattamento del fecaloma.

Somministrazione

Ogni bustina deve essere disciolta in 125 ml di acqua. Per l’uso nel fecaloma, le 8 bustine possono essere disciolte in 1 litro d’acqua.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

La diagnosi del fecaloma/carico fecale nel retto deve essere confermata da un esame fisico o radiologico dell’addome e del retto.

La causa della stitichezza deve essere studiata a fronte dell’uso quotidiano di lassativi.

I pazienti che fanno uso del preparato devono rivolgersi al medico se dopo due settimane di trattamento non si verifica alcun miglioramento.

Un trattamento prolungato può rendersi necessario per quei pazienti affetti da grave stipsi cronica o resistente, secondaria ad esempio a sclerosi multipla o Morbo di Parkinson, o indotta da regolare assunzione di medicinali costipanti, in particolare oppioidi e antimuscarinici.

Se i pazienti sviluppano sintomi indicanti scambi di fluidi/elettroliti (ad esempio edema, fiato corto, affaticamento, disidratazione, insufficienza cardiaca) il trattamento deve essere immediatamente interrotto, si devono misurare gli elettroliti e eventuali alterazioni devono essere trattate in modo appropriato.

L’assorbimento di altri medicinali potrebbe essere temporaneamente ridotto a causa dell’aumento della velocità di transito gastro–intestinale indotta dal medicinale (vedere paragrafo 4.5).

Non sono disponibili dati clinici relativamente all’uso di MACROGOL EG nei bambini, nei quali è pertanto sconsigliato.

nascondi

Interazioni

Il macrogol aumenta la solubilità dei medicinali solubili in alcool e relativamente insolubili in acqua.

Esiste la possibilità che l’assorbimento di altri medicinali possa essere temporaneamente ridotto durante l’utilizzo di questo medicinale (vedere paragrafo 4.4).

nascondi

Effetti indesiderati

Gli effetti indesiderati elencati per frequenza sono riportati, usando la seguente convenzione: Molto comune (≥1/10); comune (≥1/100, <1/10); non comune (≥1/1.000, <1/100); raro (≥1/10.000, <1/1.000); molto raro (<1/10.000), frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili).

Le reazioni che si manifestano più comunemente sono correlate al tratto gastrointestinale.

Queste reazioni possono comparire come conseguenza dell’espansione del contenuto del tratto gastrointestinale e per l’aumento della motilità dovuto agli effetti farmacologici del medicinale. La diarrea di grado lieve generalmente migliora riducendo la dose.

Classificazione per sistemi e Organi Eventi avversi Frequenza (se nota)
Disturbi del sistema immunitario Reazioni allergiche, inclusi anafilassi, angioedema, dispnea, rash allergico, eritema, orticaria e prurito. Molto raro
Disturbi del metabolismo e della Nutrizione Disturbi elettrolitici, in particolare iperpotassiemia e ipopotassiemia. Non nota
Patologie del sistema nervoso Cefalea. Non nota
Patologie gastrointestinali Dolore addominale, diarrea, vomito, nausea, dispepsia, distensione addominale, borborigmi, flatulenza, irritazione anale. Comune
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Edema periferico. Non nota

nascondi

Gravidanza e allattamento

Gravidanza

Non vi sono dati riguardanti l’uso di macrogol durante la gravidanza. Gli studi su animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti su gravidanza, sviluppo embrio/fetale, parto o sviluppo post–natale (vedere paragrafo 5.3). Avendo Macrogol un peso molecolare superiore a 3000 da, il suo assorbimento sarà limitato, se non nullo. È pertanto improbabile che l’uso del medicinale possa causare problemi durante la gravidanza.

Per questo motivo il medicinale può essere usato durante la gravidanza, se necessario.

Allattamento

Non vi sono dati riguardanti l’uso di macrogol durante l’allattamento. Avendo Macrogol un peso molecolare superiore a 3000 da, il suo assorbimento sarà limitato, se non nullo. Per questo motivo il medicinale può essere usato durante l’allattamento, per quanto noto.

nascondi

Conservazione

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.

Soluzione ricostituita: Vedere paragrafo 6.3.

nascondi

Malattie Collegate: 1

- Stipsi

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti