Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Salute e benessere > Risultato Ricerca Farmaci

ANTIARITMICI, CLASSE I E III

CHINTEINA

40CPR 200MG

LA.FA.RE. Srl

Descrizione prodotto

CHINTEINA*40CPR 200MG

Principio attivo

CHINIDINA SOLFATO

Forma farmaceutica

COMPRESSE

ATC livello 3

ANTIARITMICI, CLASSE I E III

Tipo prodotto

FARMACO ETICO

Prezzo al pubblico

4.70


Codice ATC livello 5:
C01BA01

Codice AIC:
8579017


Non contiene glutine
Contiene lattosio
Uso veterinario o entrambi


nascondi

Indicazioni terapeutiche

Fibrillazione atriale parossistica, fibrillazione atriale permanente, tachicardia parossistica atriale, extrasistole atriale, extrasistole ventricolare, extrasistole multifocale, fibrillazione e flutter atriale, specie nella terapia di mantenimento dopo il ripristino del ritmo sinusale.

nascondi

Composizione

1 compressa da 250 mg contiene:

Principio Attivo

Chinidina solfato mg 200

Eccipienti

Magnesio stearato mg 10

Amido di riso mg 30

Talco mg 10

nascondi

Eccipienti

Lattosio, Amido di riso, Polivinilpirrolidone, Magnesio stearato.

nascondi

Controindicazioni

Ipersensibilità individuale accertata verso i componenti.

Blocco atrioventricolare completo con ritmo nodale o idioventricolare.

Turbe della conduzione intraventricolare. Impulsi o ritmi ectopici dovuti a meccanismo di sfuggita. fibrillazione auricolare cronica. Intossicazione digitalica. Anamnesi di porpora trombocitopenica seguita a precedente somministrazione di chinidina. Insufficienza cardiaca irriducibile.

nascondi

Posologia

La posologia è variabile a seconda del tipo e della gravità del disturbo del ritmo.

Da 3 a 6 compresse al giorno (sulla somministrazione orale della chinidina può essere utile ricordare che la concentrazione curativa del farmaco dopo una singola dose orale raggiunge il suo massimo in 2-3 ore comincia a discendere a 4 ore, diventa la metà a 8 ore e si annulla a 24 ore).

Nella extrasistole semplice possono essere sufficienti 1-3 compresse al giorno.

nascondi

Avvertenze e precauzioni

Nel trattamento del flutter atriale la riconversione al ritmo sinusale, preceduta da una progressiva riduzione del grado del blocco può comportare un rapido aumento della frequenza ventricolare.

Prima di una terapia con chinidina bisogna verificare il livello ematico dl potassio e saggiare la sensibilità del paziente con una dose test, seguita dopo circa 4 ore da un tracciato elettrocardiografico. Un anomalo allargamento dei QRS o la comparsa di turbe del ritmo cardiaco, sono segni di ipersensibilità individuale che controindica l’impiego del farmaco. In corso di trattamento è necessario eseguire frequenti controlli elettrocardiografici fino al monitoraggio continuo e alla determinazione del tasso plasmatico della chinidina quando la situazione ne richiedesse l’impiego ad alte dosi. Un aumento di durata del 50% del complesso QRS è indicazione assoluta alla sospensione della terapia.

Tenere fuori dalla portata dei bambini

nascondi

Interazioni

La chinidina ritarda l’eliminazione della digitale, potenziandone gli effetti; in caso di terapia associata è opportuno quindi diminuire la dose digitale.

La chinidina e derivati potenziano l’effetto depressore dei beta bloccanti sulla contrattilità e la conducibilità miocardica; riducono l’efficacia delle sostanze colinergiche usate nella terapia del glaucoma e della miastenia grave e possono potenziare gli effetti degli anticoagulanti cumarinici. La defenilidantoina e il fenobarbital possono ridurre l’emivita plasmatica della chinidina accelerandone la sua biotrasformazione a livello epatico.

nascondi

Effetti indesiderati

La chinidina può dare accumulo, provocando la comparsa di segni di iperdosaggio.

Sono possibili durante la terapia con chinidina effetti secondari dovuti ad iperdosaggio o, alle dosi terapeutiche, ad ipersensibilità individuale verso il prodotto.

Segno di cincocismo: cefalea, ronzii auricolari, turbe della visione.

Segni cardiovascolari: allargamento del QRS, turbe della conduzione atrioventricolare, extrasistoli ventricolari, ritmi idioventricolari compresi la tachicardia e la fibrillazione ventricolare, tachicardia parossistica, embolie arteriose, ipotensione.

Segni gastrointestinali : nausea, vomito, diarrea, dolori addominali.

Segni ematologici. Anemia emolitica, porpora trombocitopenica, agranulocitosi.

Segni neuro sensoriali. Vertigini, agitazione psicomotoria, delirio, neuriti ottiche diplopia, fotofobia, discromatopia, cecità al buio, ipoacusia.

Altre manifestazioni d’ipersensibilità: febbre, angioedema, asma, collasso cardiocircolatorio.

I disturbi più gravi richiedono la sospensione della terapia.

nascondi

Gravidanza e allattamento

Nelle donne in stato di gravidanza, il prodotto deve essere usato soltanto in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.

nascondi

Conservazione

Nessuna alle normali condizioni di conservazione.

nascondi

Malattie Collegate: 2

nascondi

Questo farmaco disponibile in altre 1 forme farmaceutiche:


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Farmadati

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
Ultima modifica: 19-09-2013
Promozioni:

Commenti