Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Risultati da 1 a 13 di 13

Discussione: In fondo al pozzo

  1. mathman Ospite

    In fondo al pozzo

    Il protagonista di "L'******* che girava le viti del mondo" di Murakami Haruki (che vale la fatica di leggerlo), ad un certo punto della sua vicenda sente il bisogno di isolarsi per riflettere su cosa lo ha prtato nella situazione in cui si trova e su cosa fare per risolverla. Per farlo, prende un'iniziativa quantomai singolare, ma che come invenzione narrativa è davvero speciale: si cala sul fondo di un pozzo nel giardino di una casa disabitata. In quell'ambiente freddo, umido e buio, rimane per tre giorni e, piuttosto che pensare, aspetta che la soluzione, o la via risolutiva, gli si presenti da sola.
    Anche io sento bisogno di riflettere, cioè di lasciare che passi del tempo senza pensare a nulla, aspettando che la soluzione o la via per trovarla, mi si sveli da sola. Mi calerò in un pozzo virtuale, ma meno scomodo e sicuramente più accogliente di quello del protagonista del libro. Eviterò di frequentare il forum per qualche giorno, lasciandomi unicamente distrarre dalla vita quotidiana e, possibilmente, da fattezze femminili, occhi blu e sorriso smagliante.
    Prima di calarmi nel pozzo, leggerò un ultima volta gli mp stasera, per vedere se qualcuno vuole dirmi qualcosa da portare con me, su cui riflettere sul fondo del pozzo.

    Ciao!

  2. # ADS
    In fondo al pozzo
    Video del giorno Circuit advertisement
     
  3. maria*pia Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da mathman Visualizza Messaggio
    Il protagonista di "L'******* che girava le viti del mondo" di Murakami Haruki (che vale la fatica di leggerlo), ad un certo punto della sua vicenda sente il bisogno di isolarsi per riflettere su cosa lo ha prtato nella situazione in cui si trova e su cosa fare per risolverla. Per farlo, prende un'iniziativa quantomai singolare, ma che come invenzione narrativa è davvero speciale: si cala sul fondo di un pozzo nel giardino di una casa disabitata. In quell'ambiente freddo, umido e buio, rimane per tre giorni e, piuttosto che pensare, aspetta che la soluzione, o la via risolutiva, gli si presenti da sola.
    Anche io sento bisogno di riflettere, cioè di lasciare che passi del tempo senza pensare a nulla, aspettando che la soluzione o la via per trovarla, mi si sveli da sola. Mi calerò in un pozzo virtuale, ma meno scomodo e sicuramente più accogliente di quello del protagonista del libro. Eviterò di frequentare il forum per qualche giorno, lasciandomi unicamente distrarre dalla vita quotidiana e, possibilmente, da fattezze femminili, occhi blu e sorriso smagliante.
    Prima di calarmi nel pozzo, leggerò un ultima volta gli mp stasera, per vedere se qualcuno vuole dirmi qualcosa da portare con me, su cui riflettere sul fondo del pozzo.

    Ciao!
    l'importante è risalire!
    cmq ti sei espresso benissimo!!!!!!

  4. Registrato da
    16/02/2006
    Messaggi
    172
    ma guarda qui!

    un'altro pozzo con dentro qualcuno!
    Dingo è in viaggio... ma il tappeto volante è imbizzarrito :eek:

  5. Registrato da
    27/08/2006
    Messaggi
    6,575
    Citazione Originariamente Scritto da mathman Visualizza Messaggio
    Il protagonista di "L'******* che girava le viti del mondo" di Murakami Haruki (che vale la fatica di leggerlo), ad un certo punto della sua vicenda sente il bisogno di isolarsi per riflettere su cosa lo ha prtato nella situazione in cui si trova e su cosa fare per risolverla. Per farlo, prende un'iniziativa quantomai singolare, ma che come invenzione narrativa è davvero speciale: si cala sul fondo di un pozzo nel giardino di una casa disabitata. In quell'ambiente freddo, umido e buio, rimane per tre giorni e, piuttosto che pensare, aspetta che la soluzione, o la via risolutiva, gli si presenti da sola.
    Anche io sento bisogno di riflettere, cioè di lasciare che passi del tempo senza pensare a nulla, aspettando che la soluzione o la via per trovarla, mi si sveli da sola. Mi calerò in un pozzo virtuale, ma meno scomodo e sicuramente più accogliente di quello del protagonista del libro. Eviterò di frequentare il forum per qualche giorno, lasciandomi unicamente distrarre dalla vita quotidiana e, possibilmente, da fattezze femminili, occhi blu e sorriso smagliante.
    Prima di calarmi nel pozzo, leggerò un ultima volta gli mp stasera, per vedere se qualcuno vuole dirmi qualcosa da portare con me, su cui riflettere sul fondo del pozzo.

    Ciao!
    spero ti arrivino le risposte che stai cercando..

    ciao, a presto

  6. mathman Ospite
    Mi sbagliavo sulla comodità del mio pozzo virtuale di vita reale: c'erano un freddo boia e un umido canchero!

    Ma ci sono stati effettivamente anche gli occhi di un'azzurro purissimo della mia disastrosa distrazione. Mi hanno distolto un po' troppo dalla mia non riflessione e temevo che l'avrebbero resa vana, portandomi lontanissimo da dove volevo arrivare.

    Poi, incrociando un'ultima volta lo sguardo con quel dono celeste di quel paio di occhi, ho avuto due illuminazioni.

    La prima, inutile ma folgorante: ho avuto la percezione visiva del significato della canzone "Il cielo in una stanza".

    La seconda, figlia della prima: Nella vita ci sono cose così belle da toglierci il fiato, al punto di darci l'impressione di poter vedere l'intero cielo in una stanza. Hanno davvero importanza gli sgarbi dei cretini che si incontrano strada facendo?

  7. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,317
    Citazione Originariamente Scritto da mathman Visualizza Messaggio
    Il protagonista di "L'******* che girava le viti del mondo" di Murakami Haruki (che vale la fatica di leggerlo), ad un certo punto della sua vicenda...
    ...
    ...Ciao!
    Come si dice... "la notte porta consiglio" e a quanto pare è vero, perchè durante il sono il cervello è in grado di utilizzare la parte subconscia della nostra mente, che alcuni dicono essere molto più potente di quella conscia. La meditazione, in un certo senso, è un po' la stessa cosa. Cerchiamo di liberare la mente da tutti quei costrutti che fanno parte del nostro mondo, che ci aiutano stare in società, ma che a volte ci impediscono di guardare oltre.
    Buon viaggio Math, anche se leggerai questo post solo al tuop ritorno dal pozzo.

  8. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,317
    Citazione Originariamente Scritto da mathman Visualizza Messaggio
    Mi sbagliavo sulla comodità del mio pozzo virtuale di vita reale: c'erano un freddo boia e un umido canchero!

    Ma ci sono stati effettivamente anche gli occhi di un'azzurro purissimo della mia disastrosa distrazione. Mi hanno distolto un po' troppo dalla mia non riflessione e temevo che l'avrebbero resa vana, portandomi lontanissimo da dove volevo arrivare.

    Poi, incrociando un'ultima volta lo sguardo con quel dono celeste di quel paio di occhi, ho avuto due illuminazioni.

    La prima, inutile ma folgorante: ho avuto la percezione visiva del significato della canzone "Il cielo in una stanza".

    La seconda, figlia della prima: Nella vita ci sono cose così belle da toglierci il fiato, al punto di darci l'impressione di poter vedere l'intero cielo in una stanza. Hanno davvero importanza gli sgarbi dei cretini che si incontrano strada facendo?
    Ci sono così belle da farti scoppiare il cuore, da farti perdere il senno come Orlando.
    Gli sgarbi dei cretini, fanno male prima di capire che sono cretini... e, putroppo, succede spesso, perché chi è capace di vedere il bello ha fiducia nel mondo e viene ingannato facilmente.

  9. Registrato da
    04/10/2006
    Messaggi
    791
    dejame vivir libre


    .
    "Marcharé con el viento
    donde nadie me conozca
    para no mendigar amores
    a quien el mío no aprecia.

    A la luna advertiré de sus dolores
    y al rocío en la aurora de su pena
    más no diré nada por sensata
    que de amor vivo y de su condena.

    Cadenas de plata marcan los puños
    huella indeleble del destino
    andares trémulos por los senderos
    mirando el camino pasar muy cerca.

    Mirada ausente por respuesta
    a ojos de luna llena que canta
    el sonido estruendo de palabras
    que ni palpa ni siente, el alma que llora.

    Refugiarme quiero en las montañas
    en la cueva que un día hice mía
    sin esperar el sol cuando amanezca
    ni sollozo por lo perdido un día, vuelva.

    Déjame vivir libre..."

    math...un abbraccio...
    esci presto dal pozzo

  10. mathman Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Ci sono così belle da farti scoppiare il cuore, da farti perdere il senno come Orlando.
    Gli sgarbi dei cretini, fanno male prima di capire che sono cretini... e, putroppo, succede spesso, perché chi è capace di vedere il bello ha fiducia nel mondo e viene ingannato facilmente.
    Poche parole, molto significato. Come sempre.

    Grazie!

  11. mathman Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da bia00 Visualizza Messaggio
    math...un abbraccio...
    esci presto dal pozzo
    Grazieee!!!

    Sono qui, che spio fuori dal bordo. E' pigrizia, tra un po' balzerò fuori del tutto.

  12. cotto Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da zar2086 Visualizza Messaggio
    Gli sgarbi dei cretini, fanno male prima di capire che sono cretini....
    Signori e signore, vi presento ZAR!! Sempre un piacere leggerti

    Math, questo 3D l'ho scoperto solo ora che sei tornato, altrimenti ti avrei dato il mio consiglio per stare 3 giorni nel pozzo........ portati un paio di mutande di ricambio

  13. mathman Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da cotto Visualizza Messaggio
    Signori e signore, vi presento ZAR!! Sempre un piacere leggerti

    Math, questo 3D l'ho scoperto solo ora che sei tornato, altrimenti ti avrei dato il mio consiglio per stare 3 giorni nel pozzo........ portati un paio di mutande di ricambio
    Eh, magari fossi arrivato in tempo!!!

  14. Registrato da
    05/12/2005
    Messaggi
    35,317
    Citazione Originariamente Scritto da cotto Visualizza Messaggio
    Signori e signore, vi presento ZAR!! Sempre un piacere leggerti

    Math, questo 3D l'ho scoperto solo ora che sei tornato, altrimenti ti avrei dato il mio consiglio per stare 3 giorni nel pozzo........ portati un paio di mutande di ricambio
    Giusto, due bastano per tre giorni. Al massimo se rimani di più, le puoi rivoltare e mettere al contrario

Discussioni Simili

  1. Fondo del barile e pensioni
    Di nonnolibero nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09/08/2011, 09:02
  2. Il pozzo della morte
    Di flagellum nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 13/05/2010, 15:47
  3. Il pozzo è senza fondo
    Di anouk nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 18/08/2008, 00:04
  4. Prima di toccare il fondo....
    Di SP@RROW nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 59
    Ultimo Messaggio: 24/07/2008, 08:22
  5. Il più bel fondo schiena
    Di scarabeo nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 23/01/2006, 16:13

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online