Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 70

Discussione: Cosa c'è di più naturale di un bicchiere d'acqua?

  1. Registrato da
    13/03/2006
    Messaggi
    7

    Cosa c'è di più naturale di un bicchiere d'acqua?

    Salve, scrivo perché spero che la mia esperienza possa aiutare anche altri come me.
    Soffro come molti altri di problemi renali, calcoli e renella in particolare, che mi procuravano coliche dolorosissime ogni poco tempo. Dottori e ospedali portavano sempre alle stesse conclusioni.. Flebo e a casa ad aspettare la prossima…
    Ovviamente tutti saprete che la qualità e la quantità dell’acqua che beviamo è la causa dei nostri problemi.
    In particolare il maledetto residuo fisso…Sempre troppo alto per i nostri “FILTRI INTASATI”.
    Mi affidavo ad acque minerali che, pur vantando un residuo fisso basso, non risolvevano i miei problemi.
    Ho infine trovato la soluzione nell’acqua che usciva dal mio rubinetto..
    IMPOSSIBILE!!!!! Direte voi..
    Eppure è così.
    Stò utilizzando da tempo un sistema di depurazione dell’acqua innovativo che non solo elimina al 100% batteri e virus, ma anche il 96,6% di tutto il maledetto particolato dell’acqua che bevo.
    Vado spesso in bagno, e la mie coliche sono molto diminuite di frequenza.
    Certo devo ancora bere per eliminare il nemico… ma i risultati sono grandiosi.
    E non ho più bisogno di acquistare e TRASPORTARE carrelli pieni di bottiglie…..
    L’azienda è molto chiara e professionale e mi ha addirittura offerto una prova pratica a casa mia.
    Non faccio nomi perché non vorrei essere preso per pubblicità, ma sarò lieto di dare informazioni ai miei compagni di sventura anche via mail.
    Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012 alle 16:59

  2. # ADS
    Cosa c'è di più naturale di un bicchiere d'acqua?
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    118

    Ma cosa bevevi prima?

    A parte il fatto che il tuo post è pubblicitario (il fatto che tu non scriva il nome del prodotto poco conta) ma che acqua usciva dal tuo rubinetto prima di installare l'impianto? Come fai a sapere che elimina tutti i batteri e abbatte del 96,6 %il .... "particolato" (cosa sia stò particolato poi...) hai delle analisi tipo prima la mia acqua era così adesso è così?
    Citeresti il principio di azione su cui si basa il tuo impianto di depurazione?
    Spero che tu risponda, potrai aiutare tutti a capire meglio.
    Ciao

  4. Registrato da
    13/03/2006
    Messaggi
    7
    Se pubblicità vuol dire farti risparmiare 2000 euro di acqua da bere, allora si!!
    E poi scusami ma io faccio l'impiegato, non il venditore nè tantomeno il pubblicitario.
    Comunque ho analisi di numero 3 pozzi d'acqua non potabile prima e assolutamente pura dopo il trattamento.
    Ciononostante questo non basterebbe... Ho qualsiasi pezzo di carta tu voglia con tanto di timbro del ministero della salute...
    Chiedete e vi sarà dato gente!!!
    Filtro a carbone attivo di 0,2 micron più tecnologia a raggi UV.. Il tutto computerizzato..
    Vuol dire caro santa che elimina il 96,6% di tutte quelle sostanze che vanno a creare SASSI nei tuoi reni.
    QUESTO è UN POST PUBBLICITARIO!!! Ma sei tu che me l'hai chiesto............. .................... .................... ...........
    Comunque tu continua a bere l'acqua che vuoi ma ti conviene leggere l'etichetta prima...(in special modo la data dell'ultima analisi)....Penso avrai GROOOSSSSEEEEE sorprese.
    Non consideriamo poi il modo in cui le tue bottiglie vengono conservate prima della vendita..( sei mai stato nel retro di un supermercato??!!??!? !??!)...
    E con questo la difesa ha terminato.. Mi appello alla clemenza della corte...
    GABRIX

  5. Registrato da
    03/04/2005
    Messaggi
    200
    Citazione Originariamente Scritto da ilsanta
    A parte il fatto che il tuo post è pubblicitario (il fatto che tu non scriva il nome del prodotto poco conta) ma che acqua usciva dal tuo rubinetto prima di installare l'impianto? Come fai a sapere che elimina tutti i batteri e abbatte del 96,6 %il .... "particolato" (cosa sia stò particolato poi...) hai delle analisi tipo prima la mia acqua era così adesso è così?
    Citeresti il principio di azione su cui si basa il tuo impianto di depurazione?
    Spero che tu risponda, potrai aiutare tutti a capire meglio.
    Ciao
    assà, se nun ce fossi cessarebbe da nventarti....

  6. Registrato da
    27/10/2007
    Messaggi
    1

    Idroserviceitaliasnc Veri Leader Nel Derubare La Gente

    Salve a tutti, vorrei dire due parole a proposito dei depuratori d'acqua ad osmosi inversa che vengono montati sotto il lavello; il funzionamento è perfetto, l'unico inconveniente...il prezzo! Non fate come me che mi sono rivolto ad una azienda leader del settore nel sud italia la (IDROSERVICE ITALIA SNC) beh che dire azienda talmente leader che il rappresentante pur di vendermi il depuratore non mi aveva avvisato che per depurare 1lt di acqua dovevo buttarne 1,5lt!!!!! Ebbene si il consumo dell'acqua aumenta del 150€ ottimo direi e tutto questo al prezzo eccezionale di 2000,00€ e 80€ di assistenza ogni 6 mesi. Ora dove voglio arrivare, voglio mettervi in guardia su questi depuratori vi consiglio di non fidelizzarvi a nessuno di comprarli eventualmente da aziende anche parallele e non -leader per derubare la gente perchè gli stessi apparati si trovano a soli 300/500 € su internet e la manutenzione si può fare benissimo da soli con costi più bassi.ATTENZIONE AI LEADER SONO TUTTI DEI L...

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899

    L’acqua, Le Acque Minerali.

    L’acqua gioca un ruolo molto importante sul peso di ogni individuo vivente, essendone circa il 70/ 95 % del peso stesso.

    L’acqua rappresenta anche un elemento molto importante nelle attivita’ organiche e le molecole delle sostanze disperse in essa possono agevolmente passare dentro e fuori le cellule creando e mantenendo in vita le cellule.

    L’osmosi è un fenomeno per cui le sostanze cristalloidi sciolte in acqua - non quelle colloidali - riescono a diffondersi attraversando una membrana semipermeabile.

    Se in un recipiente contenente acqua distillata immergiamo un tubetto permeabile contenente dell’acqua con sciolto del sale da cucina, si potrà constatare che:

    • Una parte dell’acqua del recipiente è penetrata nel tubetto ed ha reso meno salata l’acqua del tubetto

    • Una parte di sale del tubetto è uscita ed ha reso salata l’acqua distillata del recipiente.

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    In pratica dopo qualche tempo sia il liquido nel recipiente che quello nel tubetto, hanno assunto una identica concentrazione salina.

    L’osmosi ha una grandissima importanza in molti processi fisiologici del nostro organismo, riguardanti specialmente la diffusione del sangue e della linfa, la formazione dell’urina, etc…

    La situazione nelle cellule viventi è molto più complessa di quella vista sopra. La caratteristica delle membrane viventi cambia con la temperatura, l’età, le condizioni generali della cellula;
    le cellule hanno diverse membrane ed ognuna si comporta a seconda delle sue caratteristiche particolari.

    A seconda del tipo si definiscono semipermeabili o a permeabilità differenziata, significando che alcune molecole possono passare più agevolmente di altre.

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Nella maggioranza dei casi l’acqua si muove attraverso la membrana esterna così come si è detto prima.

    Ponendo dei globuli rossi in acqua normale essi si gonfieranno perché la loro membrana esterna permette all’acqua di entrare ma non le permette di uscire.
    Come risultato le cellule si gonfieranno fino a scoppiare.

    Se le stesse cellule fossero poste in acqua molto salata o molto zuccherata, l’acqua all’interno dei globuli rossi ne uscirebbe ed essi avvizzirebbero.

    L’acqua copre il 70% del globo e perciò non finirà mai, cambierà solo la qualità dell’acqua.
    Il ciclo dell’acqua è noto a tutti quindi si può soprassedere.

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Non tutti sanno che alcune sorgenti sono ricche di acqua antica (vedi Gran Sasso in Abruzzo).
    Altri luoghi con acque antiche sono i due poli.

    Il legame chimico dell’acqua è un legame anomalo: per togliersi la curiosità basta sfogliare qualsiasi libro di scuola media inferiore.

    L’acqua naturale si distingue per avere un piccolo contenuto di solidi disciolti, misurate in ppm. In generale l’acqua sotto 1000 ppm è considerata naturale; sotto 500 ppm è adatta per bere.

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Una molecola d’acqua, è stato calcolato, che abbia il seguente ciclo “vitale”.

    • Nell’atmosfera 9 gg
    • Nei fiumi 2 settimane
    • Nel suolo da 2 a 52 settimane
    • Nei grandi laghi 10 anni
    • Nei pozzi sotterranei da 10 a 100 anni
    • Nell’oceano, fino a 15 m., 120 anni
    • Negli oceani da 3000 a 5000 anni
    • Nella calotta artica da 10000 a 100000 anni.

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Diversi minerali sono disciolti nell’acqua; la loro composizione e percentuale dipende dal luogo di origine.

    Così vi sono acque acide ed alcaline, acque ferruginose e carboniche, acque radioattive e solforate, etc.

    Per composizione di minerali, invece si dividono in:

    • Minimamente minerali
    • Oligominerali
    • Mediominerali
    • Minerali.


    La durezza delle acque non è positiva, soprattutto per gli organismi, oltre che per gli elettrodomestici che usano o producono acqua calda.
    Ultima modifica di anna1401; 03/04/2008 alle 18:28

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899

    Lampadina Consigli per scegliere un acqua imbottigliata

    A volte le etichette sono scritte con caratteri molto piccoli, al limite del leggibile

    Di seguito, ecco alcune indicazioni che dovrebbero essere sulle acque imbottigliate:

    La data. Le acque scadono e la data deve essere ben visibile

    Residuo fisso a 180°, è quello che rimane dopo aver fatto evaporare l’acqua a quella temperatura. Più è alto, maggiore è il contenuto di sali minerali. Per tutti i giorni è bene scegliere un acqua oligominerale

    PH, indica il grado di acidità dell’acqua. La migliore è tra 6,5 e 7,5.

    Durezza, con questa indicazione in gradi francesi, si esprime quanto calcare è presente nell’acqua

    Sodio, scoperto nel 1807, regola col potassio l’equilibrio della cellula. Consigliabile no superi i 200 mg/l.

    Calcio, grande componente del corpo umano, è in assoluto il minerale più abbondante nell’organismo.

    Fluoro, fare attenzione alla fluorosi. Mutageno e carcinogenetico

    Cloro, dannoso, specialmente se supera i 200 mg/l. indica forte inquinamento. Distrugge la vit. E, è tossico per i batteri intestinali, aumenta i rischi cardiaci e può stimolare la carcinogenesi

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Solfuro di idrogeno, ha il classico odore di uova marce, corrosivo

    Radon, gas radioattivo, altamente carcinogenico

    Solfati, un valore alto significa inquinamento

    Nitrati, inquinanti tra i più pericolosi per l’organismo

    Nitriti, derivano dai primi e devono essere assolutamente assenti dall’acqua

    Ammoniaca, deve essere assente o l’acqua è inquinata

    Sostanze organiche o indice di ossidabilità, devono essere assenti, perché indicano contaminazioni in zone di scarichi industriali o zone ad alta densità agricola

    Piombo, cadmio, metalli pesanti presenti nell’acqua a seguito di contaminazione.
    Assolutamente da evitare le acque che ne denuncino la presenza.

    Arsenico, può dare intossicazione cronica. Ricordare che è un metallo e si accumula nei tessuti

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Ricordare ancora, la presenza dei contaminanti biologici: giardia, inquinamento fecale, cisti di protozoi, sporidium, etc.

    L’acqua degli acquedotti viene addizionata sempre in misura maggiore di cloro e questo procura più danni del dovuto.

    La durezza dell’acqua non deve essere superiore a 30° francesi per essere una buona acqua potabile, ma questo limite non viene mai rispettato, con i danni che ad un occhio attento sono sempre più evidenti.
    Un grado francese corrisponde a 10 mg di calcio-magnesio /l.
    Questi sali hanno un coefficiente di solubilità molto alto e sono sufficienti modeste variazioni di temperatura per provocarne la precipitazione e relativa incrostazione.
    Ultima modifica di anna1401; 04/04/2008 alle 19:20

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    L’acqua che beviamo può essere di:

    Acquedotto
    Imbottigliata
    Filtrata, con vari metodi.

    Mezzi e metodi per potabilizzare l’acqua.

    1. Clorazione
    2. Biossido di cloro
    3. Ozonizzazione
    4. Raggi UV
    5. Osmosi inversa

    La data di scadenza dovrebbe essere presente, ben chiara, giorno e mese dell’imbottigliament o.

    Se consumiamo acqua imbottigliata per questioni di sicurezza ed igiene, non si comprende perché la stessa acqua che non desideriamo bere la usiamo per cucinare, con la conclusione che tutto ciò che vi è presente aumenta di concentrazione con la bollitura.

    Fonte konogea.it
    Ultima modifica di anna1401; 13/05/2009 alle 18:07

  17. Registrato da
    13/03/2006
    Messaggi
    7

    Boh...

    Liliux hai assolutamente ragione.
    Aziende leader in ogni campo, che utilizzano sistemi distributivi tradizionali hanno l'inconveniente di far lievitare i prezzi..
    Ma questo non è legge. Si trovano aziende ottime e conosciutissime degli USA che commercializzano prodotti di prestigio a prezzi estremamente concorrenziali (800-1000 €) e con manutenzioni minime nel tempo e nei costi.
    Queste sono da ricercare..
    Farei invece attenzione a quelle aziende italiane MINORI come dici tu che però hanno prodotti scadenti e ancor meno certificati.
    Saprai benissimo che esistono tuttora aziende che utilizzano sistemi a carbone semplice che costano 4-500 €, ma c'è da capire che servono a poco e possono addirittura diventare pericolosi se non accostati a sistemi UV...
    Guardate tutti i lati dellamedaglia.. Non focalizzatevi SOLO sul prezzo.

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899

    La lunga corsa delle minerale...

    (di Leo Hickman, giornalista inglese in forza al quotidiano “ The Guardian”)

    Ecco un indovinello un po' insidioso
    Sapreste dire che differenza c'è tra questi tipi di acqua in bottiglia:
    "sorgiva"
    "depurata"
    "minerale
    naturale"
    "di falda"
    "di sorgente"
    "di pozzo artesiano" ?
    Probabilmente no

    Al momento nemmeno l'Unione Europea è in grado di determinare con
    precisione il significato delle indicazioni riportate sulle etichette delle acque imbottigliate e ha chiesto spiegazioni ai produttori.
    Pochi altri settori dell'industria alimentare possono vantare una crescita
    impressionante come quella dell'acqua imbottigliata.

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Secondo una ricerca di mercato del gruppo Mintel, tra il 2000 e il 2007 in
    Gran Bretagna le vendite di acqua in bottiglia sono aumentate del 46 per cento, per un totale di circa 2 miliardi di litri; in Gran Bretagna il consumo medio pro capite di acqua imbottigliata è di 35,7 litri l'anno e il fatturato del settore si avvicina ai 2,5 miliardi di euro.

    Nel resto del mondo la tendenza è la stessa: a livello globale, il valore del settore è stimato intorno ai 35 miliardi di euro.

    Ma insieme alle vendite crescono anche le proteste.

    C'è chi è preoccupato per l'impatto ambientale provocato dall'insensata
    pratica di imbottigliare l'acqua e spedirla a migliaia di chilometri di distanza, in ogni parte del mondo. Altri sono scandalizzati dall'assurda scelta dei consumatori occidentali, pronti a pagare fino a diecimila volte il prezzo dell'acqua che esce dai loro rubinetti per bere quella imbottigliata.
    Tanto più che la carenza di acqua dolce e potabile sta provocando crisi
    sempre più allarmanti in molte parti del mondo.

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Due terzi della popolazione mondiale vive in aree dove cade solo un quarto
    delle precipitazioni annue globali, e certi paesi, come Israele, Giordania e Yemen, stanno già prelevando dalle falde a loro disposizione una quantità d'acqua superiore a quella che potrà essere reintegrata naturalmente.

    Chi vende acqua in bottiglia la presenta come un prodotto sano e naturale,
    la scelta giusta per chi vuole mantenersi in forma. Alcune aziende hanno perfino cominciato a pubblicizzare l'acqua in bottiglia per bambini, come
    immancabile complemento alla loro merenda: si tratterebbe infatti di una scelta molto più sana rispetto alle solite bevande gasate.

    Ma la maggior parte della gente non saprebbe distinguere l'acqua in bottiglia da quella del rubinetto, se le venisse chiesto di farlo a occhi bendati. Stando ai dati del Wwf, ogni anno nel mondo 22 milioni di tonnellate d'acqua in bottiglia vengono trasportate da un Paese all'altro su strada, provocando l'emissione di migliaia di tonnellate di gas serra.

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,899
    Una marca di successo chiamata Fiji (dove, ironia della sorte, era stata lanciata per ridurre l'abitudine dei resort di queste isole ad acquistare acqua dall'estero), è importata in Gran Bretagna dal Pacifico.

    L'associazione Amici della Terra definisce l'acqua in bottiglia una "follia sotto il profilo ambientale": "È assurdo impacchettare un prodotto come l'acqua (ingombrante, voluminoso, ma economico) in bottiglie che pesano quanto il contenuto, e trasportarlo poi su mezzi pesanti in tutto il mondo.
    Oltre a sprecare un'enorme quantità di energia, in questo modo si accelerano i cambiamenti climatici che minacciano le risorse idriche del pianeta e che in futuro scateneranno una grave crisi a livello mondiale".

    Secondo WaterAid, un'organizzazione non profit che si occupa di malattie
    derivanti dall'uso di acqua contaminata nel terzo mondo, basterebbe un
    investimento di 12 miliardi di euro l'anno per raggiungere uno degli obiettivi per il millennio fissati dalle Nazioni Unite: dimezzare il numero di persone che non hanno accesso a fonti idriche sicure e pulite e a strutture igieniche efficienti. Una somma che potremmo tranquillamente permetterci di pagare: è meno di quanto nordamericani ed europei spendono ogni anno in cibo per animali domestici.

Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. in acqua
    Di robbys nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 106
    Ultimo Messaggio: 02/06/2010, 00:42
  2. Il bicchiere mezzo pieno
    Di JohnLennon nel forum Smettere di fumare
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 04/02/2009, 13:14
  3. e l'acqua???
    Di ginevra84 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 21/01/2007, 11:10
  4. l'acqua
    Di markolaf nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 31/05/2006, 11:43
  5. In Acqua!
    Di BAMBI nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 26/05/2005, 18:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online