Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 6 di 8 PrimaPrima ... 2345678 UltimaUltima
Risultati da 101 a 120 di 141

Discussione: Latte alimento prezioso (?)

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    continua...

    Zuccheri del latte e problemi per la salute

    Molte persone, in particolare i discendenti da popolazioni Asiatiche od Africane, non sono in grado di digerire lo zucchero presente nel latte, il Lattosio. Questo provoca diarrea e flatulenza.
    In coloro che invece siano in grado di digerire il lattosio, questo viene scomposto nei due zuccheri semplici: Glucosio e Galattosio.
    Il Galattosio è stato implicato nel cancro dell'ovaio [8] e nella cataratta [9, 10]. I bambini piccoli possiedono enzimi attivi che catabolizzano il Galattosio. Con la crescita, l'organismo di molti di noi perde gran parte di questa capacità.

    (vedere le referenze nella pagina http://www.scienzavegetariana.it/nut...crm_latte.html)

  2. # ADS
    Latte alimento prezioso (?)
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    continua...

    Contenuto di Grassi

    Latte intero, formaggio, crema, burro, gelato, panna acida e tutti gli altri derivati del latte diversi da quelli scremati e non grassi contengono significative quantità di grassi saturi e di colesterolo, contribuendo così alla comparsa di malattie cardiovascolari e di alcune forme di tumore.
    Le iniziali modificazioni patologiche a carico delle coronarie sono state documentate in adolescenti Americani.
    Anche se i bambini necessitano di una certa quantità di grassi nella dieta, non hanno alcun bisogno nutrizionale dei grassi provenienti dal latte vaccino. Al contrario, questo è ricco di acidi grassi saturi, ma povero di acido linoleico, un acido grasso essenziale.

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    continua...

    Contaminazione chimica

    Il latte contiene frequentemente sostanze estranee, dai pesticidi ai farmaci. E' stato dimostrato che circa 1/3 dei prodotti caseari è contaminato da tracce di antibiotici.

    Il contenuto di Vitamina D del latte è scarsamente regolamentato. Una recente indagine chimica su 42 diversi campioni di latte ha rinvenuto solo nel 12% un contenuto di vitamina D nella norma.
    L'esame di 10 campioni di formulazioni per l'infanzia per contro, ha rivelato, in 7 di queste, una presenza di vitamina D più che doppia rispetto ai quantitativi indicati sull'etichetta, ed in una preparazione il contenuto era il quadruplo di quello indicato [11].
    Un sovradosaggio di Vitamina D è tossico [12].

    (vedere le referenze nella pagina http://www.scienzavegetariana.it/nut...crm_latte.html)

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    continua...

    Osteoporosi

    I latticini si prestano ad offrire un ingannevole senso di sicurezza nei confronti dei problemi correlati all'osteoporosi.
    In Paesi dove i prodotti caseari non vengono abitualmente consumati, c'è in realtà una minor incidenza di osteoporosi rispetto agli Stati Uniti.

    Gli Studi dimostrano scarso beneficio dei derivati del latte sull'osteoporosi [13]. L'Harvard Nurses' Health, uno Studio che ha seguito 78.000 donne per un periodo di 12 anni, ha evidenziato che il latte non protegge dalle fratture (conseguenti all'osteoporosi, NdT).
    In verità, le donne che assumevano tre bicchieri di latte al dì risultavano aver avuto più fratture rispetto a quelle che assumevano latte raramente [14].

    Esistono molte buone fonti di Calcio. Cavolo, broccoli ed altre verdure a foglia verde scuro contengono Calcio che viene prontamente assorbito dall'organismo.

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    continua...

    Uno Studio recente, pubblicato sul American Journal of Clinical Nutrition trova che l'assimilabilità del Calcio appare più elevata per quello proveniente dal cavolo rispetto a quello proveniente al latte, e conclude che "le verdure verdi come il cavolo possono essere considerate almeno tanto valide quanto il latte in termini di assimilabilità del Calcio che forniscono"[15].
    I fagioli sono pure ricchi di Calcio. I succhi di arancia addizionati forniscono grosse quantità di Calcio in forma gradevole per il palato [16].

    Il Calcio è solamente uno dei fattori che influenzano il trofismo dell'osso. Altri fattori includono ormoni, Fosforo, Boro, attività fisica, fumo, alcool e farmaci [17, 18, 19, 20].
    Le Proteine sono pure importanti nell'equilibrio del Calcio dell'organismo.

    Le diete ricche in Proteine, soprattutto Proteine animali, favoriscono le perdite di Calcio [21, 22, 23].

    (vedere le referenze nella pagina http://www.scienzavegetariana.it/nut...crm_latte.html)

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    continua...

    Raccomandazioni

    Non esistono indicazioni nutrizionali a favore dei prodotti caseari, mentre esistono problemi seri per la salute che possono dipendere dalle proteine, zuccheri, grassi e inquinanti presenti nei derivati del latte. Pertanto porgiamo le seguenti raccomandazioni:

    • L'allattamento al seno è la nutrizione da preferire nei lattanti. Come raccomandato dall'American Academy of Pediatrics, il latte vaccino intero NON dovrebbe venir somministrato ai bimbi al di sotto dell'anno di età.
    • I genitori dovrebbero essere informati sui rischi potenziali che corrono i loro figli a seguito dell'uso di latte vaccino.
    • Il latte vaccino NON dovrebbe essere prescritto o raccomandato nelle Linee Guida del Governo.
    • I programmi Governativi, come per esempio i programmi concernenti la ristorazione scolastica ed i programmi WIC, dovrebbero adeguarsi a queste raccomandazioni.

    Fonte http://www.scienzavegetariana.it/nut...crm_latte.html

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Cosa c'e' di sbagliato nell'assumere derivati del latte?

    Molti Americani, alcuni vegetariani inclusi, continuano ad assumere grandi quantità di derivati del latte. Di seguito elenchiamo otto importanti motivi per eliminare i latticini dalla propria dieta.

    tratto da http://www.scienzavegetariana.it/nut...latticini.html

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    1- Osteoporosi

    L'assunzione del latte è reclamizzata per la prevenzione dell'osteoporosi, sebbene la ricerca clinica pervenga a conclusioni differenti.
    L'Harvard Nurses' Health Study [1], che ha seguito clinicamente oltre 75.000 donne per dodici anni, ha mostrato che l'aumentato consumo di latte non avrebbe alcun effetto protettivo sul rischio di fratture.

    Infatti, l'aumentata introduzione di Calcio attraverso latticini era associato con un rischio di fratture più elevato.
    Uno Studio Australiano [2] è pervenuto al medesimo risultato. Inoltre altri Studi [3, 4] non hanno evidenziato alcun effetto protettivo sull'osso da parte del Calcio proveniente dai derivati del latte.

    Per ridurre il rischio di osteoporosi, va ridotta l'assunzione con la dieta di Sodio e di Proteine animali [5, 6], aumentato il consumo di frutta e verdura [8], l'attività fisica [9], e va assicurato un adeguato intro.ito di Calcio da fonti vegetali, come ad esempio la verdura a foglia verde ed i fagioli, come pure prodotti addizionati di Calcio tipo i cereali per la colazione ed i succhi.
    Ultima modifica di anna1401; 11/11/2008 alle 11:06

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    2- Malattie Cardiovascolari

    I latticini - ivi inclusi formaggio, gelati, latte, burro e yogurt - contribuiscono significativamente ad elevare il contenuto di colesterolo e grassi nella dieta [10].
    Le diete ad elevato contenuto di grassi, soprattutto grassi saturi, possono aumentare il rischio di parecchie malattie croniche, comprese le malattie cardiovascolari.

    Una dieta a base di prodotti vegetali, povera di grassi e che elimini i derivati del latte, in combinazione con attività fisica, abolizione del fumo e controllo dello stress, può non solamente prevenire le malattie cardiache, ma addirittura renderne reversibile il decorso [11].
    I derivati dalla frazione non grassa del latte possono essere utilizzati, seppure siano responsabili di altri rischi per la salute, come descritto oltre.

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    3 - Cancro

    Alcuni tumori, come ad esempio quello dell'ovaio, sono stati messi in stretta relazione con il consumo di latticini.
    Lo zucchero contenuto nel latte, il lattosio, viene scisso nell'organismo ottenendo un altro zucchero, il galattosio. A sua volta il galattosio viene ulteriormente catabolizzato da enzimi.
    Secondo uno Studio del dr. Daniel Cramer e collaboratori a Harvard [12], quando il consumo di latticini eccede quantitativamente la possibilità enzimatica di catabolizzare il galattosio, questo può accumularsi nel sangue, e può danneggiare le ovaie femminili.

    Alcune donne possiederebbero inoltre livelli di questi enzimi particolarmente bassi, ed il consumo regolare di derivati del latte può triplicare in loro il rischio di sviluppare cancro ovarico.

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    I tumori della mammella e della prostata sono pure stati messi in relazione con il consumo di derivati del latte, correlazione presumibilmente riferibile, almeno in parte, ad aumentati livelli plasmatici di un composto denominato Insulin-like Growth Factor (IGF-I) [13, 14, 15].

    Questo fattore, isolato nel latte vaccino, è stato ritrovato a livelli plasmatici elevati nei soggetti che consumino regolarmente latticini [16].
    Altri principi nutritivi che aumenterebbero i livelli di IGF-I sono pure presenti nel latte vaccino.
    Uno Studio recente mostra come soggetti maschili che presentino elevati livelli di IGF-I avrebbero un rischio quattro volte maggiore di sviluppare cancro prostatico, quando confrontati con i soggetti nei quali i livelli di questo fattore siano bassi [14].

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    4 - Diabete

    Il Diabete Insulino-dipendente (tipo I o Diabete Giovanile) è correlato al consumo di latticini.
    Studi epidemiologici in diversi Paesi dimostrano la presenza di una forte correlazione tra l'uso di latticini e l'incidenza di Diabete Insulino-dipendente [17, 18].
    Alcuni Ricercatori nel 1992 [18] hanno individuato una proteina specifica del latte che innescherebbe una reazione autoimmunitaria, che si pensa sia in grado di distruggere le cellule pancreatiche deputate alla produzione di Insulina.

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    5 - Intolleranza al Lattosio

    L'intolleranza al Lattosio è un fenomeno comune in molte popolazioni, e negli USA colpisce circa il 95% dei soggetti di origine Asiatica, il 74% dei Nativi, il 70% dei soggetti di origine Africana, il 53% dei soggetti di origine Messicana, mentre colpisce il 15% dei soggetti di razza Caucasica [19].

    La sintomatologia, che include problemi gastro.intestinali, diarrea e flatulenza, compare perchè l'organismo di questi individui non possiede gli enzimi deputati alla digestione dello zucchero presente nel latte, il Lattosio, appunto.
    In più oltre ad essere vittime di questi problemi, coloro che bevono latte rischiano di diventare soggetti a rischio di sviluppare altre malattie croniche ed altri disturbi.
    Ultima modifica di anna1401; 28/03/2013 alle 17:02

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    6 - Tossicità da Vitamina D

    Il consumo di latte non fornisce una fonte valida ed affidabile di Vitamina D nella dieta.
    Differenti campioni di latte sono stati trovati contenere quantità molto variabili di Vitamina D, in alcuni campioni era presente una quantità di Vitamina D cinquecento volte superiore a quella indicata, mentre altri campioni di latte ne contenevano quantità insufficienti o questa Vitamina era addirittura assente [20, 21].
    Un eccesso di Vitamina D può essere tossico e può essere responsabile di un eccessivo aumento dei livelli di Calcio in sangue ed urine, di aumentato assorbimento di Alluminio e di depositi di Calcio nei tessuti molli (calcificazioni ectopiche, NdT).

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    7 - Contaminazione

    Ormoni sintetici come ad esempio il ricombinante dell'ormone della crescita bovino (rBGH), sono comunemente usati nelle mucche da latte per aumentare la produzione di latte [13].
    Visto che le mucche producono quantità di latte in eccesso rispetto a quanto previsto dalla Natura, sono vittime di mastiti od infiammazioni delle mammelle. Il trattamento di queste patologie richiede l'uso di antibiotici, e tracce di questi farmaci e di ormoni sono stati rilevati in campioni di latte e di latticini.
    Altre sostanze che contaminano frequentemente il latte sono i pesticidi ed altri farmaci.

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    8 - Problemi per la salute dei bambini

    Proteine del latte, Zuccheri del latte, grassi e grassi saturi presenti nei latticini possono essere causa di rischi per la salute nei bambini, portando allo sviluppo di malattie croniche quali obesità, diabete e formazione di placche arteriosclerotiche, causa in seguito di patologia cardiaca.

    L'American Academy of Pediatrics raccomanda che ai bambini al di sotto dell'anno di vita non venga somministrato latte vaccino intero, poichè la carenza di Ferro è più probabile quando la dieta sia ricca di latticini.
    I prodotti del latte sono molto poveri di Ferro. Se dovessero costituire una grossa parte della dieta, è più probabile si sviluppi una carenza di Ferro [10].

    Le coliche addominali sono un ulteriore problema correlato al consumo di latte. Un bambino su cinque soffre di coliche. I pediatri ne hanno individuato da tempo la causa nel latte vaccino.
    Sappiamo ora che quando la madre che allatta al seno il bimbo consumi latte vaccino, il bambino puo' andare incontro a coliche addominali.

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Gli anticorpi della mucca possono passare, attraverso il circolo ematico materno, nel latte materno stesso e da qui al bimbo [22].
    Inoltre le allergie alimentari appaiono essere comunemente causate dal consumo di latte, soprattutto nei bambini.
    Uno Studio recente [23] mette anche in correlazione il consumo di latte vaccino con la stipsi cronica del bambino. I ricercatori suggeriscono che il consumo di latte provochi ragadi od altre lesioni perianali e severo dolore alla defecazione, provocando così stipsi.

    Il latte ed i suoi derivati non sono necessari nella dieta e possono, in effetti, essere dannosi per la salute. Consumate una sana dieta a base di granaglie, frutta, verdura, legumi, cibi fortificati quali i cereali ed i succhi.
    Questi cibi, carichi di principi nutritivi, possono aiutarvi a soddisfare le esigenze individuali di Calcio, Potassio, Riboflavina e Vitamina D con facilità e senza rischi per la salute.

    (Vedere le referenze nella pagina)
    Fonte http://www.scienzavegetariana.it/nut...latticini.html

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Ultima modifica di anna1401; 23/05/2018 alle 22:35

  20. Registrato da
    09/07/2008
    Messaggi
    1,137
    Latte crudo da consumarsi solo dopo la bollitura: l'indicazione sarà affissa sui 1.111 distributori di questo prodotto, come prevede un'ordinanza del ministero del Welfare firmata oggi dal sottosegretario Francesca Martini. L'obiettivo è quello di evitare casi di sindrome emolitico uremica come i dieci segnalati fra il 2007 e il 2008 in tutta Italia, causati dal batterio Escherichia coli, che può essere presente nel latte non pastorizzato o non bollito. (da Il messaggero)

    ma non avevano sempre detto che bisognava bollire il latte crudo prima di berlo?

    io da quando ho scritto qua però l'ho preso solo una volta ma non perchè non fosse buono, anzi..., ma perchè sto riducendo i latticini e mi sto trovando bene

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    E allora bolliamo il latte, visto che ce lo ordina la legge

    Riflessione: dicono che ci sono stati in Italia 10 casi in 2 anni di Sindrome Emolitico Uremica (SEU) causati dal batterio “Escherichia Coli” che può essere presente nel latte non pastorizzato …
    E per quanto riguarda tutti gli altri possibili danni che può causare all’organismo, di migliaia di persone, tutta la lavorazione del latte, di cui si è detto qui sopra? per questi non scattano le doverose precauzioni?

    Ma poi siamo certi che è tutta e solo colpa del latte non pastorizzato?...
    Certamente ci può essere qualche produttore poco scrupoloso nella pulizia, e quindi sarebbe auspicabile maggior igiene da parte degli allevatori, e maggiori controlli da parte di organi competenti, riguardo gli allevamenti di bestiame da latte.

    Ma il batterio Escherichia coli può non albergare esclusivamente nel latte non pastorizzato. Di fatti lo si può trovare anche nell’acqua inquinata, nella verdura non lavata accuratamente, nella carne cruda o poco cotta (soprattutto in quella macinata).
    Quindi bisognerebbe eliminare anche il carpaccio, e la tartar (piatti a base ci carne cruda), la bistecca fiorentina, e la carne poco cotta...
    Ultima modifica di anna1401; 10/12/2008 alle 23:22

Pagina 6 di 8 PrimaPrima ... 2345678 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Latte in polvere
    Di PastRock nel forum Il bebè (0 - 12 mesi)
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30/11/2013, 16:09
  2. Più latte plus
    Di laurette80 nel forum Il bebè (0 - 12 mesi)
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02/11/2013, 08:55
  3. La vita quel dono prezioso.
    Di KittyZampeDiVelluto nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 19/05/2012, 18:14
  4. problema latte
    Di moon nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 01/12/2010, 19:43
  5. latte
    Di bau nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09/08/2006, 08:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online