Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 87

Discussione: Vegetariani - Vegani

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    vari tipi di diete

    Dieta Vegetariana:

    elimina dall’alimentazione ogni tipo di carne animale, compresi i pesci e i crostacei, ma si continuano a mangiare i sottoprodotti animali, quali latte, uova, formaggio e miele. Molto spesso questa scelta non violenta di vita viene fatta dai cosiddetti animalisti contrari all’uccisione degli animali. Chi applica questa filosofia spesso continua ingurgitare però prodotti ben poco salutari per l’organismo umano come, ad esempio, tutti i prodotti industriali, surgelati, alterati con conservanti e coloranti, o di dubbia provenienza.

  2. # ADS
    Vegetariani - Vegani
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Dieta vegetaliana

    È un salto di qualità rispetto alla precedente. Il vegetaliano rinuncia a tutti i prodotti di origine animale (uova, latte, miele e formaggio), nella convinzione che il corpo umano sia adatto ad assumere e digerire prodotti vegetali e che sia l’unico modo per scongiurare forti danni. Il termine deriva appunto dal latino Vegetalis, ossia "appartenente al regno vegetale".

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Dieta crudista

    Il crudista pone come condizione necessaria l’assunzione di cibi crudi, soprattutto per motivi salutisti. Lo scopo è quello di evitare l’impoverimento dei cibi dalle componenti fondamentali per una buona e corretta nutrizione come vitamine e sali minerali. Inoltre tra i vantaggi segnalati questa dieta stimola la digestione, pulisce l’intestino e disintossica, fa dimagrire, idrata, è ipoproteica, economica e veloce.

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Dieta fruttarista

    Rappresenta un ultimo estremo e si realizza praticando una scelta pressoché impossibile ai nostri giorni. Il fruttarista si nutre infatti di frutta fresca, biologica e matura, e nient’altro!

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Le ragioni della scelta vegetariana

    Le radici della filosofia vegetariana, perché di filosofia si deve parlare, si perdono nella notte dei tempi e attraversano in qualche modo le varie epoche storiche. C’è ne è traccia nei Veda indiani, si ritrovano nell’antico Egitto, nell’antica Grecia, ne parlano i primi concili cristiani, se ne parla durante il medioevo e nel periodo dell’umanesimo, se ne parla infine anche nell’Illuminismo, fino ad arrivare ai nostri giorni e alla forma di vegetarianesimo attualmente nota. Ma perché si intraprende una dieta vegetariana? Le motivazioni possono essere tante; prescindendo da quelle legate all’osservanza di particolari riti o dogmi religiosi, le più comuni si dividono in: etiche, salutiste, ecologiche e economiche.

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Motivazioni etiche

    Il vegetarismo è la più pratica e coerente applicazione di un’etica del rispetto della vita e di giustizia intese nel senso più ampio del termine. Il vegetariano si adopera così per non danneggiare o produrre sofferenze agli altri viventi, nei limiti di una concreta compatibilità con le proprie esigenze vitali. La convinzione dei vegetariani infatti è che mangiando carne si partecipa materialmente e personalmente al "massacro" di animali, che invece di essere nostri compagni di vita, diventano vittime di violenza.

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Motivazioni salutiste

    Secondo i vegetariani rappresenta il modo di alimentarsi più confacente alle esigenze anatomo-fisiologiche dell’organismo umano. Alcune pubblicazioni attestano infatti che i vegetariani per l’abbondante introduzione di fibre, carboidrati, vitamine e minerali riducano l’incidenza di malattie cardiovascolari, cancri, ipertensione, diabete e obesità. Inoltre si riduce il sovraccarico proteico a carico di reni e fegato e si riduce la produzione di radicali liberi.

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Motivazioni ecologiste

    Per coltivare cereali e semi proteici della produzione agricola destinati al nutrimento degli animali "da carne" si usano ingenti quantità di concimi e pesticidi pericolosi, che danneggiano i terreni contaminando in profondità falde acquifere e corsi d’acqua ,senza risparmiare l’aria. Queste sostanze si concentrano poi lungo la catena alimentare fino ad intossicare l’uomo. Ancora più grave è la situazione del Terzo Mondo, come in Amazzonia, dove negli ultimi anni il disboscamento operato per far posto agli allevamenti di animali ha distrutto circa 10.000.000 di ettari di foresta pluviale. Il ricorso a metodologie biologiche di coltivazione forse potrebbe arginare tali fenomeni, ma a costo di rese inferiori e costi maggiori.

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Motivazioni economiche

    Il rendimento dell’alimentazione carnea è molto basso, bisogna cioè investire in media 7 calorie vegetali nella produzione di 1 caloria di carne. Un terreno adibito a pascolo fornisce in media 1 tonnellata di carne, ma potrebbe fornirne 20 di legumi. Non solo. Se si analizza il bilancio energetico delle colture si evidenzia che il 20% dell’energia totale è impiegata per la produzione dei vegetali direttamente consumati dall’uomo mentre il restante 80% è destinato al nutrimento degli animali, ne consegue dispendio di energia e carico di imposte e inquinamento causati dalla produzione di carne su larga scala.

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    Le possibili carenze di una dieta vegetariana

    Le carenze di un vegetariano o di un vegano sono tipicamente: ferro (anemie), proteine (rara), e vitamina B12, calcio e vitamina D (nei vegani soprattutto). Per quel che riguarda il ferro la carne ne è sicuramente una buona fonte e una dieta vegetariana deve essere correttamente bilanciata per fornire quantità adeguate di questi minerali. Per prevenire questa carenza si può aggiungere limone alle verdure o utilizzare pentole di ferro. Un fattore da considerare sono anche le eventuali perdite di sangue attraverso le mestruazioni per cui si possono sviluppare nelle donne carenze di ferro difficilmente sopperibili con una dieta esclusivamente vegetariana. Le proteine possono essere compensate con legumi e frutta secca oleosa, senza aumentare però la frutta che non può sostituire la fonte proteica.

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    continua

    L’utilizzo della soia e la contemporanea assunzione di legumi e carboidrati complessi aumenta il valore biologico delle proteine. Per quel che riguarda la carenza di vitamina B12 è particolarmente significativa nella dieta vegana. Le fonti di questa vitamina infatti sono solo animali, i primi sintomi di una carenza sono l’anemia perniciosa (caratterizzata dalla formazione di globuli rossi di dimensioni anormali), vertigini, difficoltà di concentrazione, perdita della memoria, debolezza. Per via delle scorte che il nostro organismo ha di questa vitamina i sintomi di carenza compaiono non prima di 2/3 anni di dieta del tutto priva. Una modalità per affrontare la ridotta assunzione di vitamina B12 può essere quella di utilizzare latte di soia integrato da B12.

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    continua

    Il calcio è un minerale abbondante nei latticini ed essenziale per la formazione dello scheletro, per cui ne sono richieste quantità pari almeno ad 800 mg al giorno. Il problema però anche in questo caso è particolarmente rilevante per i vegani che ne assumono sicuramente meno della dose giornaliera raccomandata. La vitamina D infine, anch’essa fondamentale soprattutto per i tessuti ossei è sintetizzata nel nostro corpo in presenza di luce solare. I vegani devono introdurla nella dieta tramite alimenti vegetali fortificati, per esempio latte di soia arricchito con vitamina D, mentre i vegetariani la introducono con le uova.

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    comntinua

    In generale comunque non è possibile improvvisare una dieta vegetariana. Fondamentale contattare un esperto medico o dietista per calibrarla in modo adeguato.

  15. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,098

    considerazioni culturali

    Anna ci ha presentato in maniera molto corretta i pro e i contro di diete vegetariane e quelle per così dire carnivore, o meglio onnivore. personalmente sono sostenitore di una dieta varia con un limitato apporto
    di proteine di origine animale, e ritengo che escluderle dalla dieta, pur rispettando le opinioni di chi dissente, sia la forzatura di un comportamento naturale. Anche da un punto di vista etico, sappiamo che l'etica può essere relativa. Così vediamo che nell'Islam viene esclusa solo la carne di maiale(per motivi soprattutto salutistici)e nella stessa tradizione biblica non si identifica il vegetarianesimo con il rispetto
    per il creato. Nello stesso Cristianesimo ci sono aspetti addirittura contraddittori: infatti a un Francesco di Assisi che parlava ai lupi e agli uccelli
    si contrappone un Gesù che sicuramente non era vegetariano e mangiava carne e pesci, anzi addirittura ha proposto il suo corpo e il suo sangue come
    nutrimento dell'anima.
    dr. vincenzo valesi

  16. Registrato da
    04/02/2005
    Messaggi
    90

    x anna1041

    Ciao Anna, mi farebbe piacere se mi indicassi il tuo scehma di "dieta" e soprattutto dove trovi i cerelaiindicati da te e in che forma li mangi..grazie

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    per Emanuela

    Ciao Emanuela.
    Allora, di solito le diete devono essere sempre personalizzate. Bisogna tener conto di tanti fattori: la costituzione, l’attività lavorativa, l’attività fisica, eventuali disturbi ecc.
    In linea generale bisognerebbe cercare di comporsi delle diete piuttosto variate per introdurre tutto quello di cui abbiamo bisogno.
    Una dieta sana, comporta un maggior consumo di vegetali rispetto a carni, alcalinizzando così l’ambiente, sempre piuttosto acido, del corpo (generalmente un ambiente troppo acido porta a malattie).
    Io, dopo varie prove, ho adottato la dieta dissociata, o monopiatto, perchè con questa mi trovo molto bene.

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,993

    continua

    A pranzo consumo le proteine (uova, legumi, poco formaggio...) con abbondante verdura generalmente cruda (dalle 5 alle 8 porzioni).
    A cena i cereali (pasta, orzo, avena, segale, miglio, quinoa, amaranto, tapioca, couscous, semolino, farro, riso) con verdura cotta. Ovvero passato di verdura con l’aggiunta di questi cereali.
    Lontano dai pasti, e cioè a metà mattina e metà pomeriggio mangio la frutta ( della quale sono golosa ).
    A colazione, scelgo tra: latte di riso, o di mandorle, o di soia, o d’avena ... a volte uso il latte di capra e a volte lo yogurt. Semi di sesamo, di lino, canapa, papavero, girasole ecc e fette biscottate con semi di spillio utili per l’intestino, frutta secca, muesli...
    Tutti questi cereali e semi si trovano facilmente anche nei supermercati, oppure nei negozi dietetici. Io cerco di consumare quelli biologici, che se anche non lo saranno completamente, dato l’inquinamento che ci circonda, perlomeno, non conterranno pesticidi, insetticidi, anticrittogamici ecc.
    Ultima modifica di anna1401; 29/01/2016 alle 22:42

  19. Registrato da
    02/12/2005
    Messaggi
    178

    Vegetariano

    Sono vegetariano. Mi piacerebbe ricevere suggerimenti per una dieta equilbrata. In particolar modo un elenco completo di quali sono i cibi che hanno valori nutrizionali e biologici pari o simili alle carni rosse, pollame e affettati ( uova ) che e' risaputo sono ricchi di proteine e ferro e saziano rapidamente

  20. Registrato da
    29/11/2005
    Messaggi
    536

    Pollice in su

    Citazione Originariamente Scritto da pinuccio00
    Sono vegetariano. Mi piacerebbe ricevere suggerimenti per una dieta equilbrata. In particolar modo un elenco completo di quali sono i cibi che hanno valori nutrizionali e biologici pari o simili alle carni rosse, pollame e affettati ( uova ) che e' risaputo sono ricchi di proteine e ferro e saziano rapidamente
    io non potrei fare a meno della bistecca!!! .....anche se ti confesso che qualche tempo fà volevo anch'io diventare vegetariana....ma poi....ho rinunciato!!

  21. Registrato da
    02/12/2005
    Messaggi
    178
    non sono vegetariano per una questione etica. Ho la ferma convinzione opinabile che il nostro organismo non e' predisposto ad assumere carne.
    Sono anche astemio, ma questo perche' mi piace essere sobrio e non sono capace di misurarmi.
    Per quanto riguarda la carne, sono convinto che non siamo nati per essere onnifagi. Credo che la carne, specie se consumata regolarmente possa facilitare l'insorgenza di alcuni tumori oltre che aumentare il rischio di malattie vascolari. Alimenti quali frutta e verdura o pesce sono facilmete digeribili e a contatto con le pareti del nostro corpo non creano depositi grassi e accumuli.
    Inoltre la carne e' un alimento facilmete deteriorabile, se mal conservato fermenta nel giro di poche ore e spesso sta a contatto di carica batterica.
    Anche se cotto con accuratezza, non e' ancora ben chiaro quanto il nostro stomaco sia predisposto ad accettare la carne, soprattutto se rientra nella nostra dieta troppo spesso.
    E' inopinabile che una dieta a base di frutta e verdure e fibre sia preventiva e sia ragionevole credere che la carne possa piu' facilmente aumentare il rischio di mutamenti genetici incontrollati.

Pagina 2 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Gli animali possono essere vegani?
    Di sireness nel forum Amici a 4 zampe
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19/05/2014, 13:40
  2. Obblighiamo? Vegani, vegetariani....
    Di sonic nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 22/01/2014, 22:51
  3. Diventare vegetariani
    Di Nahui nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 08/01/2007, 16:31
  4. Diventare vegetariani
    Di bau nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 26/09/2005, 13:46

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online