Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 87

Discussione: Vegetariani - Vegani

  1. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,102

    considerazioni

    la mia è solamente un'opinione, ma penso che dall'essere umano, considerato nella sua anatomia, fisiologia, e nella storia della sua evoluzione da scimmia intelligente a homo sapiens, non si possano trarre delle leggi ferree, ma alcune considerazioni "presuntive"

  2. # ADS
    Vegetariani - Vegani
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,102

    dieta equilibrata e varia

    L'esame di queste varie caratteristiche mi porta a ritenere che il regime alimentare più naturale e fisiologico per l'uomo sia basato sun una dieta varia la quale contempli un armonico equilibrio nell'assunzione di carboidrati, proteine
    anche di origine animale, vitamine e sali minerali di cui sono ricche la frutta e la verdura.

  4. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,102

    il cacciatore

    E' vero che la scimmia nostra progenitrice si cibava di frutti e bacche che raccoglieva dai ramo delle piante, ma è anche vero che quando essa, discesa dagli alberi, si allontanò dalla foresta e si avventurò nelle pianure e nelle savane, dovette imparare a procurarsi il cibo in un altro modo, un modo che stimolava lo sviluppo della sua intelligenza individuale e sociale: il rito della caccia collettiva, la necessitaì' di esssere più intelligenti e veloci delle prede, era favorito dall'alimentazione carnea.
    Così l'apparato masticatore, in cui sono rappresentati, oltre che incisivi per tagliare, premolari e molari per triturare, anche canini per strappare e dilaniare,
    l'anatomia del'apparato digerente e la sua fisiologia che prevede enzimi atti a digerire proteine di origine animale, ampiamnete rappresentati a livello dello stomaco(PEPSINA) e del pancreas(CHIMOTRIPSI NA)) sembrano parlarci in tal
    senso.

  5. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,102

    agricoltore

    Poi il cacciatore nomade si fermò e realizzò insediamenti agricoli che presupponevano una stabile dimora, e inizio' a coltivare i prodotti della terra, in particolar modo i cereali e gli ortaggi. Anche in questo senso la sua anatomia e fisiologia è predisposta per soddisfare la necessità di assimilare e digerire queste fonti di carboidrati e sali minerali, sia attraverso lo sviluppo dei suoi denti che di appositi succhi digestivi specifici per quella tipologia di alimenti.

  6. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,102

    allevatore

    parallelamente e successivamente imparò ad allevare animali domestici, ovini, ovini, pollame, da cui utilizzava latte, prodotti caseari e le pregiate carni, confermando con le sue nuove abitudini la sua attitudine ad alimentarsi di proteine di origine animale.

  7. Registrato da
    02/12/2005
    Messaggi
    178
    Dottor Valesi la ringrazio per avermi concesso la sua attenzione.
    La descrizione dell' uomo e delle sue abitudini alimentari da lei descritta e' molto interessante. Non sono cosi' esperto in materia per stabilire quali siano i cibi a ''rischio'' o perlomeno meno indicati in una dieta sana ed equilibrata.
    So per certo che, come dice lei Dottore, la dieta deve essere varia, e' importante bilanciare l'apporto calorico tra carboidrati, proteine, sali minerali, fibre ecc. Sentendo parlare in merito pero' esperti nutrizionisti e la stessa airc, spesso esce fuori che le carni , specialmente rosse, sono alimenti da assumere con estrema cautela, addirittura faciliterebbero l'insorgenza di tumori.
    Io confesso che tendo a dare per certo certe affermazioni, appunto perche' provenienti da veri e propri mostri della medicina riconosciuti, ma in realta' non ne so nulla.
    Comunque sia,tornando alla mia richiesta d'esordio, quali sono i cibi che hanno valori nutrizionali pari o simili alla carne, in particolar modo contenenti il ferro che spesso viene a mancare nella dieta vegetariana ?

    Grazie

  8. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    24,945
    CARO PINUCCIO,ho il sito che fa per te
    Ultima modifica di francyfre; 31/01/2012 alle 16:03
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

  9. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,102
    Il senso del mio discorso è che non bisogna eccedere in nulla, anche la carne rossa un paio di volta la settimana credo non ammazzi nessuno, e poi ci sono anche le carni bianche, il pesce, che ha anche altri vantaggi nutrizionali specie se azzurro, la frutta e la verdura, per esempio mele e spinaci ma anche altri vegetali a foglie verdi contengono ferro, mentre invece ne contengono pochissimo il latte e i formaggi. Le proteine di origine animale, e per queste intendo anche il pesce, sono una scorciatoia della natura per farci assumere tutti gli otto aminoacidi essenziali, di cui abbiamo bisogno e che non siamo ingrado di fabbricarci: la natura non ha previsto che si ragioni sull'integrazione legumi-cereali, non si dovrebbe sempre troppo ragionare. E poi, non dimentichiamolo, è sempre anche una questione di quantità e di varietà, di cui dobbiamo sempre tenere conto: un conto è mangiare una "fiorentina" tutti i giorni, un conto una fettina da 100-150 grammi due volte la settimana, specie se piace: per questo non si può mai generalizzare, ma si deve semèpre specificare la frequenza e la quantità di ogni alimento.

  10. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,102
    Naturalmente la mia è solo un'opinione, frutto di alcune mie riflessioni personali e considerazioni, espressa nel massimo rispetto di idee e opinioni diverse dalla mia.

  11. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    24,945
    Chi sa perchè,ma resto convinta che l'uomo è divendato più evoluto a causa delle proteine che ha ingerito con la carne.
    Anche i bambini,avendo da tenera età,già gli omogeinizzati di carne e pesce,aiuta senza dubbio a un crescità migliore,e anche più alti.Se vediamo qualche generazione indietro...la gente era generalmente più bassa.Lo confermava l'ufficio di leva.
    Non so se è solo un fatto di stimoli esterni,ma mangiando carni,che sono le proteine nobile,della quale il nostro cervello è ghiotto....i bambini sono senz'altro molto più svegli come anche 60/70 anni fa.Poi credo che esiste una differenza tra le zone più sviluppate dell'Italia di allora.
    Cmq,se mi parlano della dieta mediterranea,che non farebbe ingrassare,non sono affatto d'accordo.
    Avete mai visti le donne del sud?Appena superano i 30 anni,si fanno matrone.In linea si....linea doppia!!!!!!!!
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,122

    Vita Vegetariana

    (di Vetulia Strona)

    Articolo pubblicato su "TOTEM" ottobre 2008


    La frase iniziale

    Dice Jacques Diouf, direttore generale della FAO, l'organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura:

    "Attualmente sono circa 862 milioni gli esseri umani che soffrono di scarsa nutrizione".

    segue..

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,122
    Allevamenti intensivi ed effetto serra

    Ci dicono che le automobili inquinano ed è vero. Le troppe auto in circolazione inquinano l'aria in circolazione. Per rimediare lungo le strade di grande percorrenza dovrebbero esserci più alberi che hanno il potere di attenuare l'inquinamento.

    Quello che non ci dicono è che gli allevamenti industriali di animali destinati alla macellazione (che brutta parola!) sono uno spreco energetico ed inquinano molto di più, di fatto generano molti più gas responsabili dell'effetto serra che non i trasporti.

    Lo afferma un rapporto del 2006 delle Nazioni Unite. Lo sapevate?
    Questo punto va capito bene e diffuso tra amici e parenti.
    La carne in vendita, proveniente tutta da allevamenti intensivi, inquina l'aria ed anche i nostri corpi.

    Questa carne è carica di ormoni della crescita e di antibiotici. Ogni bistecca mangiata lascia nel corpo umano tracce di queste sostanze. Con il passare degli anni l'alimentazione carnea moderna squilibra il sistema immunitario e favorisce disturbi che vanno dalle allergie al cancro.

    segue..

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,122
    Mangiamo meno carne e salveremo il mondo

    Questo messaggio non è di un maestro spirituale indiano ma di un pragmatico americano, Jeremy Rifkin, esperto di economia ed ambiente e presidente della Foundation on Economics Trend. Il suo articolo, pubblicato dal settimanale L'ESPRESSO parla molto chiaro.

    "La produzione di carne è responsabile delle carestie e del cambiamento di clima. Ecco perché le popolazioni più ricche dovrebbero cambiare clima....
    Da uno studio FAO risulta che il bestiame produce il 18 per cento delle emissioni di gas serra, ovvero complessivamente più di tutti i mezzi di trasporto.

    Al bestiame si deve il 65% delle emissioni di protossido d'azoto rilasciato dalle attività umane; il protossido di azoto ha un effetto sul riscaldamento terrestre pari a 300 volte quello dell'anidride carbonica. La maggior parte delle emissioni di protossido di carbonio è dovuta al letame.

    Inoltre il bestiame emette il 37% di tutto il metano riconducibile alle attività umane, gas che rispetto all'anidride carbonica incide nella misura di 23 volte sul riscaldamento globale del pianeta."


    Il lungo articolo dovrebbe convincere molti ad abbandonare il dannoso consumo di carne.

    Rifkin aggiunge che gli allevamenti consumano grandi quantità di acqua, sottraggono cibo ai paesi poveri e richiedono molto combustibile che inquina...

    Vi dò questi dati da diffondere, con queste informazioni aprite un dialogo positivo e favorite il ritorno, delle persone che incontrate, ad una alimentazione sana e naturale.

    segue..

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,122
    Paul McCartney

    Alla fine degli anni sessanta, dopo un lungo soggiorno in India, vegetariano, dedicato alla meditazione e alla ricerca spirituale, Paul tornò in Inghilterra. Dopo qualche anno, mentre risiedeva con la moglie Linda e i figli nella sua tenuta di campagna ebbe una visione definitiva che cambiò il suo modo di essere e di mangiare.

    Paul: "Abbiamo smesso di mangiare carne molti anni fa. Durante un pranzo domenicale ci è capitato di guardare fuori dalla finestra della cucina, nei prati dove i nostri agnelli giocavano allegramente.
    Poi, abbassando gli occhi sul piatto, ci siamo resi conto all'improvviso che stavamo mangiando le zampe di un animale che fino a poco tempo prima giocava in un prato come quello.
    Ci siamo guardati in faccia e abbiamo detto: ‘Un momento! Noi amiamo questi animali - sono delle creature così belle e gentili. E allora perché le mangiamo?'.


    segue..

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,122
    Fu l'ultima volta che mettemmo della carne in tavola. Succede che ti rendi conto di essere veramente impegnato nel vegetarianesimo, e cominci a diventare un attivista perché capisci che quello che stai facendo aiuta a salvare questi poveri animali dal finire in un orribile mattatoio".


    Recentemente Paul ha rivolto un appello a tutti gli ambientalisti e a tutti quelli che amano la natura, il verde e il pianeta:

    " Il più grande cambiamento che ciascuno di noi può fare nel proprio stile di vita è divenire vegetariano. Rivolgo questa richiesta a tutti, questa semplice decisione può aiutare il nostro prezioso ambiente e preservarlo per i bambini del futuro."

    Paul crede nella reincarnazione e sa che lui potrebbe essere uno dei ‘bambini del futuro'.

    segue..

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,122
    La ricetta di Paul McCartney

    Paté di soia

    Ingredienti per 4 persone:

    - 500 gr di burro o margarina di soia
    - 1 grossa cipolla tritata
    - 2 grosse patate a cubetti
    - 1 pacchetto di tritello di soia, o 1 tazza e 1/2 di granuli di soia, o 1 scatola di miscela a base di noci
    - Salsa Maggie o Marmite (estratto di lievito)
    - 2 dadi per brodo vegetali

    Preparazione

    - Fate rosolare le patate, le cipolle e il tritello di soia finché diventano dorati.
    - Coprite con acqua, poi portate a bollore e abbassate la fiamma.
    - Aggiungete i dadi vegetali e il condimento Maggie (o il Marmite).
    - Continuate a far sobbollire finché il tutto è diventato tenero e l'acqua è stata assorbita (circa mezz'ora).
    Servite con riso, puré di patate, ecc.
    Ultima modifica di francyfre; 31/01/2012 alle 16:03

  18. Registrato da
    16/08/2008
    Messaggi
    1,660

    Riferimento: Vegetariani?!

    Citazione Originariamente Scritto da ;51488
    alla fine se siamo onnivori c sarà un perché...
    Capisco non voler mangiare aragoste ed astici (le modalità d cottura sono piuttosto crudeli), o il fois gras (preferisco il petto di un'oca sana al fegato di un'oca malata e sofferente), ma il pollo industriale viene ucciso a norma di legge in modo accettabile.
    Il latte, poi, non è mica un problema per la mucca se te lo bevi/c fai formaggi ecc.anzi: se una mucca non la mungi strilla come una dannata.
    E poi anche gli animali si mangiano fra di loro...e anche il nostro è il corpo di un animale, ed ha bisogno anche lui di costruire ossa e muscoli e quant'altro.
    le proteine si potrebbero apportare mangiando legumi .... !
    le mucche strillano se non le mungi , perche i vitellini che dovrebbero svuotare le loro sacche mammarie non ci sono piu !
    fatti un giro su youtube e vedi che roba che fanno negli allevamenti di animali .... cerca crudelty animal , o na roba simile !
    con questo non escludo la carne dalla mia dieta , ma volevo solo precisare che gli animali da macello fanno una vitaccia !
    non importa ne chi siamo e ne dove andiamo , ma che ci siamo !!!!

  19. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,102

    Riferimento: Vegetariani?!

    E' senz'altro un argomento di grande interesse dove si confrontano orientamenti e sensibilità con profondi connotati anche spirituali, oltre che di carattere igienico alimentare. L'uomo primitivo era inizialmente cacciatore poi imparò ad allevare gli animali e successivamente a coltivare la terra. All'nizio quindi era costretto a uccidere poi riuscì a sopperire alle sue necessità coltivando cereali, frutta, legumi verdure e quindi la sua alimentazione si arricchì di variabili di origine vegetale.
    Dal punto di vista spirituale l'uomo si è molto evoluto, ma dal punto di vista biologico è ancora molto simile a quello che era 30-40 mila anni fa: in poche parole il suo apparato digerente, ghiandole annesse, il suo apparato dentario
    non sono ancora maturi per un vegetarianesimo totale.
    Credo che la soluzione migliore sia quella di ridurre l'apporto di proteine animali senz'altro, aumentando il consumo di frutta e verdura, possibilmente da coltivazioni biologiche, ma che una completa abolizione, così come un eccesso, possa creare dei problemi. Naturalmente esprimo un mio personale punto di vista,e mi riconosco perfettamente nell'amore e nel rispetto per le creature viventi.
    Probabilmente vivremo un futuro senza carne, ma queste
    importanti trasformazioni richiedono sicuramente tempi lunghi e un'evoluzione graduale.
    dr. vincenzo valesi
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,122

    The China study - libro del dr T. Colin Campbell

    Riporto alcune informazioni contenute in questo interessante libro dove è spiegato che un'alimentazione a base di alimenti naturali di origine vegetale è la via necessaria per mantenere o raggiungere la salute.


    THE CHINA STUDY: una ricerca rivoluzionaria sulla nutrizione e la salute alimentare

    (Tratto da: http://www.thechinastudy.it/)

    Risultato di una ricerca durata ventisette anni, The China Study è uno studio condotto sotto la gestione congiunta della Cornell University, dell’Università di Oxford e dell’Accademia cinese di medicina preventiva e sovvenzionato dagli Istituti nazionali di sanità (National Institutes of Health, NIH), dall’Associazione americana per la lotta contro i tumori (American Cancer Society) e dall’Istituto americano per la ricerca sul cancro (American Institute for Cancer Research).
    Il New York Times l’ha definito il Grand Prix dell’epidemiologia.

    Imponente e accurata la ricerca che ha preso in esame un’ampia gamma di malattie e fattori legati all’alimentazione e allo stile di vita nella Cina rurale e a Taiwan.
    La Cina si è infatti rivelata un laboratorio ideale per le indagini condotte dal dott. Campbell, grazie alla disponibilità di dati affidabili su malattie e mortalità forniti dal governo cinese e grazie alla presenza di una popolazione geneticamente stabile con caratteristiche alimentari molto diverse.
    Il progetto “ha prodotto più di 8 mila associazioni statisticamente significative fra i vari fattori dietetici e le malattie”.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 04/09/2012 alle 23:23

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    24,122

    Re: The China study - libro del dr T. Colin Campbell

    La scoperta più significativa riguarda la correlazione tra consumo di proteine animali e il rischio di sviluppare malattie croniche degenerative. Fino al punto che patologie come il diabete, le cardiopatie, l’obesità possono essere fatte regredire – sono le conclusioni dello studio – attraverso una dieta sana.

    All’alimentazione si attribuisce un ruolo chiave anche nella genesi di alcuni tipi di cancro, delle malattie autoimmuni, dei disturbi visivi, di quelli cerebrali in età avanzata.
    E la dieta ritenuta vincente in base a prove sotto il profilo della prevenzione e della lotta a queste patologie è quella a base di cibi naturali e vegetali.

    The China Study è una fonte inesauribile di accurate notizie riguardanti la salute: sono analizzate diverse tipologie di cancro, malattie alle ossa, ai reni, al cervello e l’obesità.

    Con un linguaggio comprensibile ai non esperti, ma al contempo esaustivo per i professionisti della salute, il testo è corredato da grafici, tabelle e diagrammi.

    segue..

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Gli animali possono essere vegani?
    Di sireness nel forum Amici a 4 zampe
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19/05/2014, 12:40
  2. Obblighiamo? Vegani, vegetariani....
    Di sonic nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 22/01/2014, 21:51
  3. Diventare vegetariani
    Di Nahui nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 08/01/2007, 15:31
  4. Diventare vegetariani
    Di bau nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 26/09/2005, 12:46

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online