Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 22

Discussione: Lo zenzero

  1. Registrato da
    15/10/2006
    Messaggi
    33,722

    Lo zenzero

    Merito della mamma che ha iniziato a navigare in internet
    Lo zenzero viene utilizzato in cucina, nelle ricette un pò più moderne, per dare aroma a focacce, biscotti, creckers ed anche per condire gli spaghetti... Ma oltre all'uso in cucina è molto utile per la salute.
    Studi recenti hanno confermato l'utilità contro la dispepsia (difficoltà di digestione gastrica o intestinale), agendo su tutto l'apparato digerente, nei casi di inappetenza o di digestione lenta e laboriosa.
    E' utile per compbattere la flatulenza (eccessiva formazione di gas nello stomaco o nell'intestino), meteorismo e gonfiore intestinale per le sue proprietà carminative (riduce la formazione di gas intestinali e ne favorisce l'eliminazione). Ma esso si è dimostrato efficace anche contro il mal d'auto, la nausea e il vomito in gravidanza, e come antispasmodico (favorisce il rilassamento delle fibre muscolari degli organi contratti).
    Lo Zenzero dall'uso popolare ha anche un effetto antiemetico( diminuisce od elimina il vomito); esso si è dimostrato anche efficace in caso di reumatismi, gastrite e ulcera, mal di testa, ed è stata anche confermata la sua attività antiossidante.

  2. # ADS
    Lo zenzero
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    15/10/2006
    Messaggi
    33,722

    Riferimento: Lo zenzero

    In particolare l'effetto protettivo contro gastriti e formazione di ulcere nello stomaco è stato dimostrato da numerosi studi, che hanno evidenziato come le proprietà antinfiammatorie di questa pianta agiscano alleviando i sintomi dell'infiammazione della mucosa gastrica, ma possono anche prevenire la formazione di ulcere quando si assumono farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) i quali, come è noto, hanno come effetto collaterale proprio la creazione di ulcere nel sistema digestivo.
    La mamma che la sa lunga è andata a comprarlo... a vederlo non dice granchè.. giallastro, in cubetti... non si direbbe abbia tante capacità.. in bocca ha un sapore che è un mix tra salvia e rosmarino...

  4. Registrato da
    15/10/2006
    Messaggi
    33,722

    Riferimento: Lo zenzero

    Una curiosità: nella medicina araba lo zenzero è considerato un afrodisiaco naturale, mentre alcune popolazioni africane lo mangiano per evitare le punture delle zanzare.

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Zenzero - zingiber officinale

    (Tratto da erboteca.altervista. org)


    Nella medicina asiatica, lo Zenzero, o Zingiber officinale, viene considerato una spezia "calda", che stimola la circolazione, rilassa i vasi sanguigni periferici, impedisce il vomito, ha effetto spasmolitico, favorisce la digestione, è antiflatulente ed antisettico.
    In Cina, la radice dello zenzero è chiamata gan-jiang ed è considerata un efficace tonico Yang, il quale serve proprio per rafforzare le energie maschili, del fuoco e della vitalità.

    Lo Zenzero era particolarmente popolare nel Medioevo, apprezzato sia come medicamento che come ingrediente culinario.
    Il pane di zenzero era considerato una vera leccornia e veniva decorato con vari disegni e venduto da appositi mercanti in tutto il paese.

    Era ritenuto un toccasana per qualunque tipo di malattia, inclusa la peste, era un ingrediente di pomate e miscele deodoranti nonchè un rinomato afrodisiaco.
    È, anche, il simbolo del temperamento brillante, della reazione piccante e maliziosa a tutte le sollecitazioni, alla risposta immediata alle provocazioni.
    Simboleggia anche il fascino, la civetteria, l'intraprendenza.

    È il rimedio sovrano per chi vuole arrivare presto allo scopo e trarne il massimo del piacere.
    Si dice che nel Senegal le donne utilizzino il tubercolo dello Zenzero per farsene delle cinture allo scopo di risvegliare i sensi sopiti dei loro sposi.

    segue..

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero - zingiber officinale

    (Tratto da erboteca.altervista. org)

    Viene molto usato nella preparazione di dolci, salse e bevande e costituisce uno degli ingredienti base della cucina afrodisiaca ma, la più eccitante delle sue applicazioni, è rappresentata dal massaggio,che viene praticato tra i due partner, con uno speciale olio, preparato come segue:

    * in un bicchierino di olio di oliva, mescolare una punta di cucchiaino delle seguenti sostanze: zenzero, chiodi di garofano, salvia, timo e foglie di noce.
    Questa miscela, la cui ricetta viene dall'antico Egitto, dovrà essere spalmata, con un sapiente massaggio, lungo la colonna vertebrale, partendo dal coccige fino alle vertebre cervicali.
    Dovrà essere un massaggio lento e profondo che non mancherà di suscitare, oltre ad una sensazione di grande serenità, anche delle reazioni erotiche imprevedibili, profonde, prolungate e nuove che porteranno ad una completa soddisfazione dei sensi.
    Si consiglia di eseguire il massaggio reciprocamente, in una stanza accogliente, con luce soffusa e, possibilmente, con una musica di sottofondo. Gli effetti saranno incredibili.

    segue..

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero - zingiber officinale

    (Tratto da erboteca.altervista. org)


    • Nome Comune : Zenzero.
    • Nome Botanico : Zingiber officinale.
    • Famiglia : Zingiberaceae.



    • Descrizione pianta :


    Pianta:
    la Zingiber è una pianta erbacea perenne, ossia ha un ciclo vitale di parecchi anni prima di esaurirsi e morire, alta fino a 1-1,3 mt.

    Fusto:
    è costituita da un fusto non legnoso, l'aspetto di una canna, in parte con sole foglie e in parte con fiori.

    Fiori:
    i fiori sono molto vistosi e ricordano quelli delle orchidee.
    Sono ermafroditi (dotati di organi riproduttivi sia maschili che femminili), presentano un perianzio giallo a simmetria bilaterale e l'ovario infero (posto inferiormente rispetto alle altre parti fiorali).

    Foglie:
    allungate e dalla forma lanceolata, prive di peluria, se manipolate emanano un buon profumo di canfora e limone.

    Frutti:

    la pianta non produce frutto.

    Radici:
    radice sotterranea, o rizoma, a forma di tubero, che è anche la parte che si utilizza in cucina e in erboristeria. Il tubero è irregolare e ramificato e a volte nei punti di ramificazione può esser presente una gemma. Ha una consistenza tenera e la polpa è di colore giallastro; nella pasta della polpa si notano dei piccoli punti più scuri, irregolarmente distribuiti, dove è accumulato il principio attivo.

    segue..

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero - zingiber officinale

    (Tratto da erboteca.altervista. org)


    • Parte utilizzata : rizoma.
    • Fioritura : xxxxx.
    • Periodo di raccolta : il tempo balsamico, ossia il periodo migliore per la raccolta, è il mese di gennaio, quando la pianta ha esaurito la fase di vegetazione e i rizomi sono al massimo dello sviluppo.
    • Dove si trova : viene coltivata dall’India fino alla Malesia, in Cina ed in altre regioni tropicali, dove è largamente coltivato dal livello del mare fino a 1500 mt. Giunse nel Mediterraneo attraverso gli Arabi.
    • Come si conserva : per conservarla la si può riporre in frigo, mai nel freezer, o meglio ancora in dispensa, al riparo dalla luce, in un barattolo contenente sabbia.È consigliabile, se non si usa la radice fresca, preparare lo zenzero in polvere macinando la radice intera essiccata con un macinino da spezie, passando poi la polvere cosi ottenuta al setaccio per eliminare la materia fibrosa.
    • Principi attivi :
      questa radice contiene un olio essenziale formato da composti come lo zingiberene e il bisabolene, da alcoli detti genericamente gingeroli, tra cui lo zingiberolo; contiene inoltre un’oleoresina detta gingerina, amido e mucillagini.
    • Attività principale : Gli usi fitoterapici, che lo prevedono come ingrediente centrale nella cura dei disturbi dell’apparato digerente (gastriti, ulcere, digestioni difficoltose…), ottimo come digestivo, in quanto favorisce l’espulsione dei gas dallo stomaco e dall’intestino e ne impedisce lo sviluppo; inoltre favorisce la sudorazione.
      L'olio essenziale di zenzero è indicato in caso di mal d'auto, mal di mare e di aereo, nausea, raffreddore.
      Gli viene anche attribuita un'azione afrodisiaca.


    segue..

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero - zingiber officinale

    (Tratto da erboteca.altervista. org)


    • Salute : Modalità d′uso - Utilizzo :

    in commercio :
    radice fresca, radice essicata, olio essenziale, in polvere sotto forma di capsule.

    uso interno :
    fasi iniziali del raffreddore - aiuta a liberare il naso chiuso - digestivo, aerofagia, mal di testa e senso di nausea.

    Infuso: si mette in una tazza di tè un cucchiaino di polvere di zenzero e si versa l'acqua bollente, si aggiungono poi il succo di mezzo limone e un cucchiaino di miele. L'infuso va bevuto a fine pasto.

    Decotto della radice di zenzero fresco ( è tutta un'altra cosa): si prende una noce di racice fresca, e la si pesta nel pestello. Si mette un pentolino di acqua sul gas nell quale va aggiunto lo zenzero. Dopo un po' si aggiunge 1/2 bustine di zucchero di canna, e si fa bollire il tutto, diciamo dai 3 ai 5 minuti. Filtrare e servire caldo.

    Preparazione della tintura madre: si fanno macerare 20 gr di polvere di zenzero in 100 ml di alcol a 60° per 15 giorni. Se ne diluisce un cucchiaino in poca acqua zuccherata, dopo i pasti.

    Mal di denti
    :
    radice fresca: masticata allevia il mal di denti.

    segue..

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero - zingiber officinale

    (Tratto da erboteca.altervista. org)

    uso esterno :

    - Dolori muscolari:
    massaggi: miscelare 40 gocce di essenza di zenzero in 200 ml di olio di mandorle dolci. Massaggiare la zona dolorante 2-3 volte al giorno.

    - Mal d'auto, mal di mare:
    massaggi: diluire in un cucchiaio di olio di mandorle dolci 8 gocce di essenza di Zenzero e massaggiate fronte e tempie con questa miscela.
    Inalazioni a secco:versare su un fazzoletto 2-3 gocce di essenza di zenzero. Annusare ripetutamente, all'occorrenza.

    - Ansia:

    pediluvi caldi: praticare il pediluvio con 10 gocce di essenza di zenzero. Eseguire il pediluvio per un quarto d'ora, 1 volta al giorno.

    - Cosmesi :
    Lo zenzero è molto usato anche in veste di profumo, per la sua delicata fragranza speziata e legnosa; in particolare, entra in gioco nelle essenze orientaleggianti e maschili.

    segue..

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero - zingiber officinale

    (Tratto da erboteca.altervista. org)


    • curiosità :


    In cucina :
    In cucina lo zenzero è indicato soprattutto in piatti a base di carne, cacciagione e pesce, ma anche abbinato ai crostacei, come condimento o sotto forma di salse; si usa per la produzione di birra e altre bevande fermentate oppure per produrre sciroppi e aromatizzare biscotti e poiché ha un’azione antiossidante sui grassi, può essere usato anche come conservante naturale di cibi.

    In casa :
    Lo zenzero ha soprattutto un’attività antiossidante ed antinvecchiamento e per questo motivo, da alcuni decenni si sta analizzando il suo utilizzo anche per prolungare la conservazione dei prodotti alimentari a base di carne, in sostituzione degli antiossidanti di natura sintetica, molti dei quali sono o saranno proibiti per legge

    segue..

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero - zingiber officinale

    (Tratto da erboteca.altervista. org)


    AVVERTENZE - Preso in dosi elevate, come avviene con quasi tutte le spezie, provoca gastrite e perciò agli ulcerosi si sconsigliano sia lo zenzero sia la sua tintura alcolica, che irrita lo stomaco.
    Controindicato in presenza di calcoli biliari ed in gravidanza.


    Coltivazione casalinga

    La pianta si coltiva bene anche in casa, avendo cura di procurarsi una radice fresca, preferibilmente derivata da una pianta già messa a dimora e invasando negli ultimi giorni di inverno.
    Alcune scuole di pensiero raccomandano di raccogliere per ottobre-novembre ma bisogna tenere a mente il tempo balsamico per avere il massimo della concentrazione degli oli essenziali.
    In campo aperto alle nostra latitudini non riesce ad attecchire, quindi è preferibile utilizzare un vaso in coccio, largo e profondo, tipicamente da 5-10 litri, ponendo questa radice al centro e in profondità e avendo cura di ricoprirla con terriccio universale.
    L’innaffiatura deve essere regolare e soprattutto ogni qualvolta il panno di terra appare secco, ma evitando ristagni di acqua nel sottovaso che porterebbero all’insorgenza di fitopatologie fungine note come marciumi radicali.

    Il vaso va poi esposto in zona soleggiata ma non alla luce diretta. Da evitare la concimazione chimica se si vuole utilizzare la droga come ingrediente gastronomico casalingo; in caso di crescita stentorea della parte aerea della pianta, ossia del fusto erbaceo, si può provvedere con un composto fatto in casa con terra e fondi di caffè, o con un compost organico naturale.
    Quando dal vaso emerge un tratto di tubero lignificato (nel periodo invernale) è il momento di dissotterrarlo, avendo l’accortezza di lasciarne un pezzo a disposizione da rinvasare successivamente per ottenere una nuova piantina.

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Zenzero (Zingiber officinale Roscoe)

    (tratto da : studiobenessere.alte rvista.org)

    Famiglia: Zinziberaceae,
    Specie: Zingiber officinale Roscoe,
    Nome comune: Zen zero

    Lo zenzero è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Zinziberaceae; ha l'aspetto di una canna e può raggiungere il metro e mezzo di altezza.
    Annualmente emette direttamente dalla radice (il rizoma) i fusti aerei della pianta, privi di rami: quelli più corti (circa 20 cm) sono destinati alla produzione dei fiori, mentre quelli più lunghi (circa 1,5 m) portano le foglie, strette e a forma di lancia, preposte allo svolgimento delle normali attività di assimilazione e fotosintesi.
    La fioritura è formata da una infiorescenza dall’aspetto di una spiga, composta di fiori bianchi, verde pallido o giallini. Il rizoma viene estratto dopo la fioritura quando la pianta ingiallisce.

    Habitat: originario dell'Asia orientale (Sud della Cina), oggi la sua coltivazione si è diffusa in molti paesi caldi come Brasile, Messico, Africa, Indonesia, Perù, Tailandia e soprattutto l'India, che fornisce quasi il 50% della produzione mondiale, e Giamaica che produce uno zenzero dall'aroma particolarmente intenso, varietà che si trova più comunemente in Europa.

    Principi attivi: questo rizoma dall’aspetto insignificante è una vera miniera di ingredienti attivi:

    • varie vitamine
    • minerali tra cui il potassio, il calcio e il ferro,
    • notevoli quantità di olio essenziale
    • amido
    • resina
    • gingeroli (responsabili delle proprietà piccanti).



    segue..

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero (Zingiber officinale Roscoe)

    (tratto da : studiobenessere.alte rvista.org)

    Proprietà officinali: gli erboristi occidentali classificano lo zenzero come un carminativo (regola l'intestino eliminando il dolore tramite la rimozione del gas), un antiinfiammatorio ed un diaforetico, tra le altre cose.
    Molte erbe ricche in oli volatili hanno la capacità di eliminare il gas dall'intestino e di ridurre così il gonfiore, e lo zenzero è certamente ricco di tali oli.
    La sua azione antiinfiammatoria è legata ad una minore produzione di composti infiammatori, e si rende così indicato per combattere alcuni tipi di cefalee e per ridurre il dolore causato dalle influenze e dalle artriti.
    Come diaforetico è in grado di far leggermente innalzare la temperatura corporea e di promuovere la sudorazione.

    Ha azione antiulcerosa, inibitore delle prostaglandine e dell'aggregazione piastrinica.
    E' colalogo (aumenta la secrezione biliare), epatoprotettore, ipotensore, bradicardizzante, stimolante.
    Attivo sul sistema nervoso centrale, con attività anticonvulsivante, analgesica.

    segue..

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero (Zingiber officinale Roscoe)

    (tratto da : studiobenessere.alte rvista.org)

    Lo zenzero è uno stimolante generale ed un efficace ricostituente conosciuto da molto tempo dalla farmacopea cinese per lottare contro l'affaticamento, l'astenia e l'impotenza.
    il tè allo zenzero è particolarmente indicato per uso interno. Si può bere prima, durante e dopo i pasti.
    Per prepararlo, si versa acqua bollente su pezzetti di zenzero fresco, lasciandolo in infusione da cinque a otto minuti.
    I penetranti oli essenziali dello zenzero stimolano la circolazione e riscaldano il corpo dall’interno.
    Questo contribuisce ad allentare la tensione e i crampi nel tratto gastrointestinale.

    Nella medicina asiatica, lo zenzero viene considerato una spezia "calda", che stimola la circolazione, rilassa i vasi sanguigni periferici, impedisce il vomito, ha effetto spasmolitico, favorisce la digestione, è antiflatulente ed antisettico.
    In Cina, la radice dello zenzero è considerata un efficace tonico Yang, il quale serve proprio per rafforzare le energie maschili, del fuoco e della vitalità.

    segue..

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero (Zingiber officinale Roscoe)

    (tratto da : studiobenessere.alte rvista.org)

    In cucina.

    lo zenzero è uno degli alimenti più salutari; di sapore piccante, viene usato in cucina come aromatizzante, come salsa o condimento, come correttivo della birra o in bibite dissetanti. Lo zenzero è un ingrediente indispensabile in tutta la cucina asiatica ma i Paesi in cui si usa maggiormente sono L’America e l’Inghilterra.
    Lo zenzero fresco ha normalmente l’aspetto di una radice ramificata e, nella forma secca, viene generalmente venduto come polvere di colore beige. Il gusto leggermente speziato e piccante dello zenzero fresco dona a zuppe, carni e verdure un aroma inconfondibile. Lo zenzero è anche una spezia importante per il pesce e per i frutti di mare poiché ne neutralizza l’odore. Fondamentalmente lo zenzero deve sempre avere un aspetto compatto e omogeneo. Lo zenzero secco e la polvere di zenzero non sostituiscono con pari risultato lo zenzero appena raccolto o marinato.

    segue..

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Zenzero (Zingiber officinale Roscoe)

    (tratto da : studiobenessere.alte rvista.org)

    Ricerca scientifica

    Approfondite ricerche mediche compiute di recente in Giappone ed in Europa hanno dimostrato i notevoli effetti terapeutici dello zenzero e dei suoi numerosi componenti.
    Le principali sostanze in esso contenute sono l'olio essenziale con zingiberene, il gingerolo e lo shogaolo, che favoriscono la digestione e stimolano l'organismo, gli enzimi e antiossidanti, con proprietà anti-invecchiamento.
    La radice dello zenzero agisce a sua volta sia come potente antinfiammatorio sia come antiossidante (più efficace della vitamina E, per esempio) e risulta attiva contro alcune cellule cancerose.
    Contribuisce inoltre a ridurre la formazione di nuovi vasi sanguigni (ostacola l'angiogenesi) e in infuso può essere utile per ridurre la nausea che accompagna la chemio o la radioterapia.


    Utilizzo raccomandato

    1) grattugiare un pezzo di zenzero sopra delle verdure miste mentre cuociono con l'olio d'oliva in padella nel wok.

    2) in alternativa, far marinare della frutta con del succo di limone verde e dello zenzero grattugiato (aggiungere sciroppo d'agave se si preferisce un gusto più dolce).
    Si può anche lasciare in infusione per dieci-quindici minuti un dito di zenzero tagliato a fettine in acqua bollente, quindi consumare caldo o freddo a piacere.

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Lo Zenzero è meglio dell’Ibuprofene e Cortisone - Studio Scientifico

    (Tratto da: diagnosticaromeo.it)

    Un nuovo studio che ha comparato l’efficacia dello zenzero con i più comuni antidolorifici somministrati dai medici come l’ibuprofene e il cortisone ha dimostrato che questa spezia usata da millenni nella medicina Ayurvedica è molto più efficace dell’ibuprofene e ha la stessa efficacia del cortisone, con una differenza sostanziale: lo zenzero non produce i pesanti effetti collaterali dei farmaci chimici, ma anzi apporta benefici anche ad altri livelli.


    Lo Studio pubblicato sulla rivista medica Arthritis rivela che lo zenzero contiene dei composti in grado di inibire la produzione di citochine, le molecole che causano infiammazione e quindi dolore.

    Questa capacità curativa è assente nell’ibuprofene (principio attivo di molti farmaci comuni) mentre invece è presente nel cortisone.

    I ricercatori hanno sottolineato che lo zenzero è migliore però anche del cortisone perché quest’ultimo può causare gonfiore, debolezza muscolare, aritmia cardiaca, pressione alta, ansia e problemi di insonnia.

    Lo zenzero è stato utilizzato per migliaia di anni nella medicina ayurvedica in India come un alimento antinfiammatorio naturale.

    Il Dr Krishna C. Srivastava, ricercatore di fama mondiale sugli effetti terapeutici delle spezie, ha condotto una ricerca approfondita su gli effetti antidolorifici dello zenzero all’Odense University in Danimarca.
    In uno studio (
    indiansciencejournal .wordpress.com/2012/02/21/ginger-effective-to-relieve-muscular-pain-and-inflammation/), il dottor Srivastava ha somministrato a pazienti artritici piccole quantità di zenzero ogni giorno per tre mesi.

    segue..

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Lo Zenzero è meglio dell’Ibuprofene e Cortisone - Studio Scientifico

    (Tratto da: diagnosticaromeo.it)

    Un nuovo studio che ha comparato l’efficacia dello zenzero con i più comuni antidolorifici somministrati dai medici come l’ibuprofene e il cortisone ha dimostrato che questa spezia usata da millenni nella medicina Ayurvedica è molto più efficace dell’ibuprofene e ha la stessa efficacia del cortisone, con una differenza sostanziale: lo zenzero non produce i pesanti effetti collaterali dei farmaci chimici, ma anzi apporta benefici anche ad altri livelli.


    Quasi tutte le persone coinvolte hanno avuto significativi miglioramenti nel dolore, gonfiore e rigidità mattutina mangiando zenzero quotidianamente.

    In un altro studio (
    indiansciencejournal .wordpress.com/2012/02/21/ginger-effective-to-relieve-muscular-pain-and-inflammation/) su pazienti affetti da osteoartrite ci sono stati notevoli miglioramenti rispetto al dolore alle ginocchia a seguito della somministrazione di zenzero in dosi giornaliere da 50 a 300 milligrammi per un periodo massimo di 36 settimane.

    Lo zenzero ha dimostrato effetti antinfiammatori e antidolorifici sia se mangiato fresco, scaldato oppure consumato in polvere.
    La quantità utilizzata nello studio del dottor Srivastava è stata di 5 grammi di zenzero fresco o 1 cucchiaino di zenzero in polvere, in dosi divise durante la giornata.

    segue..

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Lo Zenzero è meglio dell’Ibuprofene e Cortisone - Studio Scientifico

    (Tratto da: diagnosticaromeo.it)

    Un nuovo studio che ha comparato l’efficacia dello zenzero con i più comuni antidolorifici somministrati dai medici come l’ibuprofene e il cortisone ha dimostrato che questa spezia usata da millenni nella medicina Ayurvedica è molto più efficace dell’ibuprofene e ha la stessa efficacia del cortisone, con una differenza sostanziale: lo zenzero non produce i pesanti effetti collaterali dei farmaci chimici, ma anzi apporta benefici anche ad altri livelli.


    COME FARE PER ASSORBIRE I BENEFICI EFFETTI ANTIDOLORIFICI DELLO ZENZERO


    • Aggiungere lo zenzero fresco tritato o lo zenzero in polvere nelle zuppe, stufati, fritti (al posto dell’aglio) e altre ricette. Lo zenzero è delizioso in molti piatti sia salati che dolci.


    • Se hai una centrifuga o un estrattore puoi fare dei succhi di zenzero fresco, un concentrato di benessere che si abbina bene con altre verdure e frutta, come carote o mele.


    • Capsule di Zenzero sono un modo semplice di assimilazione per chi è spesso fuori casa. Segui le indicazioni sulla confezione.


    • La Tisana di Zenzero fresco è un altro ottimo modo per assorbire tutte le proprietà dello zenzero. Tuttavia bisogna far bollire a lungo lo zenzero per far uscire tutti i principi attivi. Infatti è consigliato: prendi una radice di 5-6 centimetri ben lavata e tagliata a pezzettini, aggiungila ad un litro di acqua e fai bollire a fuoco bassa per 45 minuti o un’ora.


    • La Tintura di Zenzero permette di assorbire facilmente i principi attivi resi disponibili dalla macerazione idroalcolica. Una dose tipica è di 30 gocce tre volte al giorno.


    segue..

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,900

    Re: Lo Zenzero è meglio dell’Ibuprofene e Cortisone - Studio Scientifico

    (Tratto da: diagnosticaromeo.it)

    Un nuovo studio che ha comparato l’efficacia dello zenzero con i più comuni antidolorifici somministrati dai medici come l’ibuprofene e il cortisone ha dimostrato che questa spezia usata da millenni nella medicina Ayurvedica è molto più efficace dell’ibuprofene e ha la stessa efficacia del cortisone, con una differenza sostanziale: lo zenzero non produce i pesanti effetti collaterali dei farmaci chimici, ma anzi apporta benefici anche ad altri livelli.


    Lo zenzero, come molti altri composti della natura, ha curato l’uomo per migliaia di anni ed è per questo che ha fatto parte dell’alimentazione.
    La vera cura è prevenzione e solamente adottando delle sane abitudini quotidiane possiamo mantenere e rafforzare il nostro benessere.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Scaloppine di pollo al limone e zenzero
    Di bip69 nel forum Cucina e ricette
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27/10/2010, 18:31
  2. GINGERBREAD BISCUITS- biscotti allo zenzero
    Di titti65 nel forum Dolci
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27/09/2010, 14:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online