Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 36 di 36

Discussione: La dieta del gruppo sanguigno

  1. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,054

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    Il colesterolo non è un prodotto di escrezione, ma una sostanza , importante, un'impalcatura biochimica che serve per la costruzione degli ormoni definiti steroidei, quindi tutti gli ormoni corticosurrenalici e sessuali.Inoltre svolge un effetto antiossidanteEsiste una quota endogena, che è quella che fabbrichiamo noi, e una quota esogena, che ci deriva dalla dieta, e sulla quale possiamo agire con una opportuna e corretta alimentazione. Le statine dovrebbero essere riservate a quei casi nei quali la dieta corretta ha fallito, o nei casi di ipercolesterolemia famigliare, dove si hanno valori molto alti di tale sostanza con un rapporto molto sfavorevole fra colesterolo buon(HDL) e cattivo(LDL).
    Anche perchè le statine, pur essendo nel loro genere dei farmaci molto interessanti(che agiscono riducendo la sintesi del colestrolo), sono spesso cariche di effetti collaterali pesanti, come tossicità epatica e muscolare.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  2. # ADS
    La dieta del gruppo sanguigno
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,054

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    La teoria del naturopata Peter D'adamo presuppone che , in base a una somiglòianza fra certe sostanze, per esempio della D-GALATTOSAMINA contenuta nel latte con l'antigene B, gli individui del gruppo A, coi loro anticorp anti B reagiscano verso questa D-GALATTOSAMINA, sostanza proteica definita anche lectina. Questo tipo di ragionamento può essere esteso anche agli altri gruppi per esempio allo zero che per lo stesso motivo sarebbe poco atto a consumare i cereali. Questa teoria non viene accettata dalla scienza ufficilae, pur tutto sommato avendo un certo fascino, Secondo me però il limite sta nell'estremizzare queste infomazioni rischiando di dterminare comportamenti alimentari ortoressici. Personalmente proporrei un atteggiamento più morbido, limitandosi a un orientamento alimentare"prevalent e" verso certi cibi piuttosto che verso altri, senza rinchiudersi in atteggiamenti troppo angusti ed estremi. Considerando poi che il fenomeno intolleranza alimentare può essere notevolmente influenzato anche da fattori acquoisiti comportamentali come per esempio le frequentissime disbiosi intestinali, il cui riequlibrio può già molte volte esso stesso alla risoluzione di una intolleranza(igG mediata) e di una allergia(IgE mediata)
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  4. Registrato da
    15/10/2006
    Messaggi
    33,722

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    Citazione Originariamente Scritto da anna1401 Visualizza Messaggio
    Perché? Non ti piace il kamut, la ricotta…? Io mangio la pasta (pennette, fusilli, spaghetti ecc), al kamut, al farro, con grano saraceno, farina di mais, ecc e li trovo buonissimi! Anzi ti dirò che ora la pasta bianca normale di grano duro non mi piace praticamente più, la trovo insignificante, insapore, tranne quella integrale, e così pure il riso bianco, quello non integrale, non sa proprio di niente !
    Ho iniziato un po’ alla volta a passare a questi, per me, nuovi alimenti, sostituendo gli altri gradatamente. Ci si abitua un po’ alla volta ai nuovi sapori, se si è disposti a cambiare naturalmente e in seguito entrano a far parte della normale alimentazione quotidiana con soddisfazione per il palato e per la salute
    purtroppo io e i formaggi non andiamo daccordo e la ricotta non la posso nemmeno vedere.. il kamut invece non l'ho ancora provato.
    diciamo che per il resto sono ferma alla pasta integrale.. sinceramente il kamut l'ho scoperto da poco ma non è detto non lo si provi in un futuro..
    Se al principio non mi trovi insisti,
    se non sono in un posto, cerca in un altro,
    io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

  5. Registrato da
    15/10/2006
    Messaggi
    33,722

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    Citazione Originariamente Scritto da vvalesi Visualizza Messaggio
    Le statine dovrebbero essere riservate a quei casi nei quali la dieta corretta ha fallito, o nei casi di ipercolesterolemia famigliare, dove si hanno valori molto alti di tale sostanza con un rapporto molto sfavorevole fra colesterolo buon(HDL) e cattivo(LDL).
    Anche perchè le statine, pur essendo nel loro genere dei farmaci molto interessanti(che agiscono riducendo la sintesi del colestrolo), sono spesso cariche di effetti collaterali pesanti, come tossicità epatica e muscolare.
    in merito al colesterolo so che agisce piuttosto bene la lecitina di soia. Me lo conferma dottore?

    ed ora chiedo perchè so che molti medici sono scettici (e nonc apisco il motivo) ma lo consigliano: a me ad esempio è stato consigliata l'assunzione di danacol che a quanto pare agisce sul colesterolo grazie agli steroli vegetali agendo a livello intestinale aiutando a ridurre il colesterolo.
    Se al principio non mi trovi insisti,
    se non sono in un posto, cerca in un altro,
    io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

  6. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,598

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    Citazione Originariamente Scritto da sonic Visualizza Messaggio
    purtroppo io e i formaggi non andiamo daccordo e la ricotta non la posso nemmeno vedere.. il kamut invece non l'ho ancora provato.
    diciamo che per il resto sono ferma alla pasta integrale.. sinceramente il kamut l'ho scoperto da poco ma non è detto non lo si provi in un futuro..
    Il kamut è buono...oddio la pasta almeno. Non ho mai avuto il coraggio di provare quei biscotti secchi color muffa...
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  7. Registrato da
    28/05/2004
    Messaggi
    17,598

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    Citazione Originariamente Scritto da sonic Visualizza Messaggio
    in merito al colesterolo so che agisce piuttosto bene la lecitina di soia. Me lo conferma dottore?

    ed ora chiedo perchè so che molti medici sono scettici (e nonc apisco il motivo) ma lo consigliano: a me ad esempio è stato consigliata l'assunzione di danacol che a quanto pare agisce sul colesterolo grazie agli steroli vegetali agendo a livello intestinale aiutando a ridurre il colesterolo.
    Mio papà e mia sorella hanno il colesterolo abbastanza alto. Mio papà prende la pastiglia adesso, però in passato ha sempre preso la lecitina di soia e quanto ne so un pochino funzionava (poi cmq lui aveva dei valori veramente alti...)
    Anche il dottore di mia sorella le ha consigliato il Danacol, dicono che faccia bene....
    "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

  8. Lucianina Ospite

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    a me hanno dato da prendere statine a vita, potessi evitare di prenderle farei non solo la dieta del gruppo sanguigno, ma anche un'eventuale dieta che preveda serpenti a colazione.

  9. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,054

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    Citazione Originariamente Scritto da sonic Visualizza Messaggio
    in merito al colesterolo so che agisce piuttosto bene la lecitina di soia. Me lo conferma dottore?

    ed ora chiedo perchè so che molti medici sono scettici (e nonc apisco il motivo) ma lo consigliano: a me ad esempio è stato consigliata l'assunzione di danacol che a quanto pare agisce sul colesterolo grazie agli steroli vegetali agendo a livello intestinale aiutando a ridurre il colesterolo.
    La LECITINA DI SOIA favorisce il controllo del colesterolo e l'ottimizzazione del quadro lipidico, naturalmente se inserita in un programma dietico adeguato e nell'osservanza di una stile di vita che contempla anche una regolar,e e adeguata alle possibilità di ognuno, attività fisica.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  10. Registrato da
    26/03/2014
    Messaggi
    3

    La dieta del gruppo sanguigno ha un supporto scientifico?

    salve a tutti,
    sono Arianna e sono nuova del forum. Prima di aprire una nuova discussione ho voluto fare una piccola ricerca sul forum per vedere se c'era qualche discussione già aperta e inerente il discorso del gruppo sanguigno.

    Ora io ho 31 anni e soffro già di colesterolo alto. Spulciando su youtube e sulla rete mi sono imbattuto nei video del dottor Mozzi, dottore italiano che appunto tratta questa dieta. La dieta del gruppo sanguigno imputa come maggior responsabile del colesterolo alto i cereali (pasta, pane, cracker, ecc..), per tutti i gruppi sanguigni e ancora di più per me che sono di gruppo B.
    Su internet ho trovato anche questo sito dove c'è anche la dieta completa per tutti i gruppi sanguigni e parla in maniera approfondita di colesterolo:


    --> dietagrupposanguigno .altervista.org/

    --> dietagrupposanguigno .altervista.org/colesterolo-alto-causa-cereali/


    Ora io prima di iniziare questa dieta, volevo capire se ha un qualche supporto scientifico e se qualcun'altro l'ha già provata
    ed ha avuto effettivamente dei miglioramenti.

    PS: oltre al colesterolo mi ritrovo pure la pressione alta e sono sovrappeso di circa 10kg.

    ciao
    Arianna
    Ultima modifica di anna1401; 26/03/2014 alle 18:41

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: La dieta del gruppo sanguigno ha un supporto scientifico?

    Ciao Arianna, spiegazioni scientifiche, nel senso specifico della parola, io non credo che ce ne siano e che sia facile farne (almeno per il momento), perché la dieta dei gruppi sanguigni comprende tante variabili, e quindi è un po’ difficile stabilire dei canoni fissi…

    Nell'introduzione del libro del dr Mozzi intitolato “ La dieta del dottor Mozzi – gruppi sanguigni e combinazioni alimentari” il dottore dice:

    "Questo libro vuole porre l'attenzione sull'alimentazione e i risvolti che essa ha sul corpo umano.
    L'intento del testo è dare la possibilità a tutti, anche a coloro che non hanno cognizioni mediche, di tenere sotto controllo il proprio stato di salute.
    E' un manuale pratico che ci dà la possibilità di capire ciò che accade nel nostro organismo"

    Dottor Piero Mozzi



    Riporto la descrizione del libro (tratta da macrolibrarsi.it)

    La "Dieta dei Gruppi Sanguigni" secondo Peter J. D'Adamo e Piero Mozzi

    Peter J. D'Adamo, naturopata statunitense, basandosi su studi precedenti, ha sviluppato la "Dieta dei Gruppi Sanguigni" : infatti i gruppi sanguigni si sono differenziati grazie al differente isolamento geografico e alla diversa alimentazione adottata dalle varie popolazioni durante l'evoluzione del genere umano. Questo porta un individuo con un determinato gruppo sanguigno ad avere un'affinità verso alcuni alimenti piuttosto che altri.

    Secondo Piero Mozzi le variabili da prendere in considerazione sono molte, e la dieta dei gruppi sanguigni non deve essere considerata un dogma.
    Pensare infatti che tutte le persone di uno stesso gruppo sanguigno possano utilizzare gli stessi alimenti significa creare uno schema piuttosto rigido, che nega le differenze genetiche che distinguono gli esseri gli uni dagli altri.

    segue..

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: La dieta del gruppo sanguigno ha un supporto scientifico?

    Sperimentando su se stesso la dieta dei gruppi sanguigni, Mozzi si è reso conto che il gruppo sanguigno non può essere l'unica variabile in base alla quale stilare un piano alimentare.
    È necessario tener conto di fattori come il DNA e il sistema immunitario.


    I quattro gruppi sanguigni non sono l'unico fattore da prendere in considerazione, ma costituiscono una cornice, all'interno della quale sono possibili infinite variazioni.
    Per questo non si può ricorrere ad affermazioni semplicistiche e definitive senza considerare la variabilità individuale.
    La soluzione ottimale è che ogni persona comprenda se stessa, le proprie esigenze e inclinazioni rispetto all'alimentazione e allo stile di vita e si regoli di conseguenza.

    E proprio questo è l'obiettivo del libro "La Dieta del dottor Mozzi" : permettere ad ogni persona di scoprire da sola quali alimenti può consumare e in quale quantità.
    Infatti ciò è determinato da diverse variabili costituzionali: metabolismo, peso, condizioni di salute, e anche dall'attività fisica svolta.

    Questo libro non parte da dogmi assoluti: si limita a diffondere una traccia accurata e sperimentata in molti anni di pratica medica, e a fornire ai lettori la capacità di capire e collegare le reazioni del proprio organismo all'assunzione dei vari alimenti.

    segue..

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: La dieta del gruppo sanguigno ha un supporto scientifico?

    In pratica Arianna, per sapere se questa dieta è adatta anche per te, dovresti provare a farla, ma secondo me in maniera graduale: cioè non sostituire di colpo la tua alimentazione abituale con questa nuova, ma introdurla piano piano, e controllae che effetto fa sul tuo organismo. In base ai risultati che ottieni, puoi regolarti da te sul da farsi...

    Ogni individuo reagisce in modo differente: ci sono persone che ne hanno tratto un enorme beneficio e ringraziano infinitamente il dr Mozzi per averle risanate...
    Altre persone invece dicono di non aver trovato alcun beneficio con questa dieta... però bisognerebbe anche vedere in che modo l'hanno seguita: se integralemente come descritta, se parzialmente, se sono state costanti, se hanno seguito realmente i consigli suggeriti dal dottore, se sono state in grado di comprendere effettivamente quali fossero gli alimenti più indicati per i loro casi.. se avevano malattie specifiche, croniche alle spalle ecc ecc.
    Come dice il dr Mozzi, le variabili sono veramente tante..

  14. Registrato da
    26/03/2014
    Messaggi
    3

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    grazie delle risposte Anna .

    Proverò ad iniziare un passo alla volta come mi hai suggerito. Credo che inizierò
    toglieno i latticini, che per me alla fine non è nemmeno un grande sforzo.
    In caso mi consigli di prendere qualche integratore per il calcio?
    O non è necessario?

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    Ecco brava, incomincia a togliere i latticini che spesso sono responsabili di intolleranze. A meno che non ci siano delle esigenze particolari specifiche, non è il caso di prendere un integratore di calcio, perché una alimentazione ben equilibrata apporta già la giusta quantità di calcio che occorre all’organismo..

    Il calcio si trova nelle verdure a foglia verde, nei legumi, nei frutti di mare, in alcuni pesci, nella frutta secca, soprattutto nelle mandorle e nei semi di sesamo.
    Se vuoi puoi sostituire il latte vaccino con un latte vegetale: latte di soia, di riso, di avena, di mandorle, di cocco ecc

    Se ti interessa prova a dare un’occhiata a questa discussione sul latte
    http://www.sanihelp.it/forum/aliment...ml#post1023318

  16. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,054

    Re: La dieta del gruppo sanguigno ha un supporto scientifico?

    Citazione Originariamente Scritto da Arianna80 Visualizza Messaggio
    salve a tutti,
    sono Arianna e sono nuova del forum. Prima di aprire una nuova discussione ho voluto fare una piccola ricerca sul forum per vedere se c'era qualche discussione già aperta e inerente il discorso del gruppo sanguigno.

    Ora io ho 31 anni e soffro già di colesterolo alto. Spulciando su youtube e sulla rete mi sono imbattuto nei video del dottor Mozzi, dottore italiano che appunto tratta questa dieta. La dieta del gruppo sanguigno imputa come maggior responsabile del colesterolo alto i cereali (pasta, pane, cracker, ecc..), per tutti i gruppi sanguigni e ancora di più per me che sono di gruppo B.
    Su internet ho trovato anche questo sito dove c'è anche la dieta completa per tutti i gruppi sanguigni e parla in maniera approfondita di colesterolo:


    --> dietagrupposanguigno .altervista.org/

    --> dietagrupposanguigno .altervista.org/colesterolo-alto-causa-cereali/


    Ora io prima di iniziare questa dieta, volevo capire se ha un qualche supporto scientifico e se qualcun'altro l'ha già provata
    ed ha avuto effettivamente dei miglioramenti.

    PS: oltre al colesterolo mi ritrovo pure la pressione alta e sono sovrappeso di circa 10kg.

    ciao
    Arianna
    La posizione della medicina ufficiale è molto scettica anzi afferma che non c'è alcun fondamento scientifico.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

  17. Registrato da
    01/04/2014
    Messaggi
    5

    Re: La dieta del gruppo sanguigno

    Io avevo provato a vedere questa dieta del gruppo sanguigno ma mi sembrava in realtà poco adatta...non so...

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Discussioni Simili

  1. cerco gruppo di sostegno dieta
    Di martina989 nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 04/07/2015, 14:11
  2. Dieta..ancora dieta... sempre dieta
    Di betana nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05/12/2008, 22:49
  3. Per il mio gruppo
    Di momi_no nel forum Smettere di fumare
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 07/12/2007, 12:50
  4. dieta gruppo sanguigno
    Di maxforum nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 02/05/2007, 15:35
  5. In gruppo
    Di biggio nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 23/04/2007, 14:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online