Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 7 PrimaPrima 123456 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 122

Discussione: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    L’alimentazione

    "La durata e la qualità della vita dipendono in gran parte dall’ingestione e utilizzazione dei nutrienti. La nutrizione è la scienza che collega l'alimentazione alla salute dell'uomo.
    Il fenotipo umano è il prodotto dell'espressione del suo patrimonio genetico in rapporto alle sollecitazioni dell'ambiente.
    In questa interdipendenza, la durata e la qualità della vita dipendono in gran parte dalla ingestione e utilizzazione di nutrienti, come momento primario dell'azione dell'ambiente sul genotipo. Rispetto alla nutrizione, le malattie e le terapie sono fenomeni accidentali".

    (prof. Giuseppe Rotilio, Ricerca & Futuro - 6/1996)

    Il nostro organismo può vivere perché continuamente si svolgono in esso due funzioni fondamentali:

    * La funzione plastica

    In dieci mesi circa il 70% delle cellule del nostro organismo vengono sostituite. Il nostro corpo è una realtà in continuo e rapido rinnovamento.
    Questo incessante ricostruirsi richiede “materiale di costruzione”: aminoacidi, acidi grassi essenziali, sali minerali, vitamine… , che devono essere forniti in quantità e qualità adeguata.
    Se questo non avviene la ricostruzione dei tessuti avviene male, con carenze che portano a malattie degenerative o a gravi disturbi metabolici.

    * La funzione energetica

    Il nostro organismo per funzionare deve essere rifornito costantemente di energia. Questa funzione è talmente fondamentale che vengono costituite delle riserve nel nostro organismo, per sopperire all'eventuale mancanza di ingestione di nutrienti. L'ingestione del cibo quindi, oltre alla funzione plastica, ha lo scopo fondamentale di fornire energia e rinnovare le scorte energetiche.

    segue..

  2. # ADS
    l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    L'alimentazione alla base
    Queste due funzioni sono interamente sopperite dall'alimentazione. Una buona o una cattiva alimentazione fanno la differenza tra stato di salute o stato di malattia. L'ingestione di cibi, la loro digestione, lo smaltimento delle scorie dei processi di assimilazione sono le attività più importanti per la nostra salute.
    Aver dimenticato questo principio fondamentale, che è stato alla base di milleni di medicina fino a pochi anni fa, ha predisposto il mondo contemporaneo ad una frequenza sempre più alta di malattie degenerative e di squilibri del sistema immunitario.



    Il nostro corpo viene da una lunga storia

    Si è evoluto per milioni di anni, adattandosi progressivamente attraverso insuccessi e cambiamenti alla realtà ambientale che lo circondava.
    Il mammifero uomo si scavato una sua nicchia, interfacciandosi con determinati nutrienti e rifiutandone altri. È una storia di cambiamenti lenti, quasi inavvertiti, che hanno prodotto il corpo che oggi abbiamo: con le sue esigenze e con i suoi limiti.

    I cibi adatti a questo corpo sono quelli che lo hanno accompagnato in questo percorso di millenni. I cambiamenti sono a rischio: provocano crisi che chiedono adattamenti faticosi per l'equilibrio del nostro organismo.
    Il nostro corpo ha una certa adattabilità, ma solo entro un'oscillazione non troppo vasta e non troppo intensa. Quando il cambiamento è troppo radicale entra in crisi e si ammala.

    In questi ultimi cinquant'anni sono avvenuti nel campo alimentare più cambiamenti che negli ultimi duemila anni.
    I nostri organismi non hanno avuto il tempo di adattarsi (occorrono migliaia di anni per l'evoluzione!) e reagiscono con disordini metabolici, con il crollo o il disordine delle difese immunitarie.

    segue..

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    Questa è la ragione per cui gli enormi miglioramenti nel campo dell'igiene e della terapie di emergenza non hanno dato che effetti limitati, molto inferiori alle possibilità che le scoperte scientifiche degli ultimi decenni hanno aperto alla salute umana.


    Due possibilità

    Abbiamo davanti a noi, per ottenere o mantenere una buona salute, solo due possibilità:

    • correggere le abitudini alimentari e le altre impostazioni di vita (stress, inquinamento, condizioni climatiche…) che danneggiano la salute

    • o intervenire con strumenti di emergenza per correggere le conseguenze delle distorsioni alimentari.
    Cioè interventi di mantenimento della salute o interventi di correzione della salute compromessa.


    Il primo modo è quello scelto dal metodo kousmine, il secondo è quello della medicina convenzionale.
    Scegliere il secondo come modo ordinario di mantenersi in buona salute è scegliere l'emergenza invece della normalità.
    Il primo garantisce le massime possibilità di tamponare i limiti del nostro patrimonio genetico, di evitare danni al nosro organismo, di avere il massimo dalle nostre difese immunitarie.
    Cioè di avere il massimo di benessere che è possibile al tipo di organismo che la natura ci ha fornito.

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    L' ACIDOSI

    L'acidosi è una stato pericoloso del nostro organismo: crea stanchezza, stati infiammatori nei tessuti, sofferenza della mielina del sistema nervoso, aumento dei radicali liberi…
    Normalmente è sottovalutata, malgrado la gravità dei disturbi che può procurare. Il livello di acidità del nostro organismo va perciò tenuto sotto controllo.

    Il metodo migliore è il controllo dell'acidità delle urine, che può essere effettuato facilmente da chiunque.
    Occorre procurarsi in farmacia un misuratore del pH (cartina di tornasole): sono venduti sotto forma di stiks (striscioline) o di rotolini di carta speciale (più economici).

    L'acidità si misura in tre momenti della giornata:
    • seconda urina del mattino (quella dopo colazione)
    • prima di pranzo
    • prima di cena.

    Come?
    Basta staccare un pezzo di strisciolina dal rotolo e bagnarne la punta mentre si orina.
    La parte bagnata cambia colore: sulla scala colorata riportata sulla confezione si può rilevare il numero relativo e segnarlo sulla scheda che prepareremo .
    La misurazione deve continuare per 10 - 15 giorni.
    È essenziale per la salute del nostro organismo che il pH delle nostre urine non scenda sotto 7 (l'ideale sarebbe 7,3).

    Normalmente se l'alimentazione è equilibrata, l'acidità rientra nella norma, ma non sempre, perché le cause dell'acidificazione sono numerose:


    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 29/01/2014 alle 15:29

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    a) l’assunzione eccessiva di alimenti acidificanti per tutti (proteine animali, cereali, legumi, zucchero bianco, alcol);
    b) la carenza di oligoelementi e vitamine
    c) le sostanze chelanti provenienti dall’inquinamento;
    d) la scarsità di ossigenazione nei soggetti sedentari;
    e) un’insufficienza funzionale endocrina;
    f) il sovraffaticamento fisico;
    g) disturbi degli organi emuntori (per es. insufficenza renale);
    h) l’uso di farmaci di tipo chimico;
    i) alcuni stati psicologici (collera, preoccupazione, paura, ecc.).

    Occorre agire il più possibile contro tutti questi fattori.
    Se il pH rimane comunque basso (sotto il 7) occorre intervenire con un deacidificante: Per un intervento saltuario bastano il bicarbonato o il citrato di sodio (normalmente si usa un cucchiaino raso di bicarbonato o colmo di citrosodina una o due volte al giorno, a metà mattino e prima di coricarsi, comunque almeno due ore dopo i pasti o un'ora prima).

    Se il problema dovesse prolungarsi occorre usare un deacidificante con basso contenuto di sodio.
    Ma, lo ripeto, occorre evitare di pensare che basti correggere l'acidità con un deacidificante: l'acidità delle urine è sintomo di uno squilibrio quasi sempre alimentare.
    Bisogna quindi innanzi tutto correggere l'alimentazione con una dieta più equilibrata.

    Ecco una tabella di sostanze acidificanti, neutre o deacidificanti che vi può aiutare a correggere l'alimentazione. Questa nuova teabella - diversa da quella presente nella prima edizione del mio libro (La dieta del metodo Kousmine) è stata completamente revisionata e corretta sulle ultime ricerche scientifiche, che hanno fatto giustizia degli errori del passato, nati da osservazioni empiriche e soggettive.
    Il riferimento più importante è T. Remer, F. Manz, Potential renal acido load of food and its influence on urine pH, Journal of American Dietetic Association, july 1995 95 7 pp. 791-797

    segue..

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Sostanze animali molto acidificanti
    Pesce
    Frutti di mari e altri molluschi
    Crostacei
    Tutte le carni, soprattutto i salumi
    Uova intere
    Formaggi stagionati (il più alto è il parmigiano!)

    Sostanze animali moderatamente acidificanti
    Formaggi freschi spalmabili

    Sostanze animali sostanzialmente neutre
    Latte
    Burro
    Yogurt

    Sostanze vegetali molto acidificanti
    Arachidi tostate
    Noci
    Banane
    Riso integrale

    Sostanze vegetali moderatamente acidificanti
    Ciliegie
    Tutti i cereali e le farine
    Pane di segale e di frumento
    Le paste
    I legumi (tranne i fagioli che sono deacidificanti)

    Sostanze vegetali deacidificanti
    Tutta la frutta (tranne ciliegie e banane), soprattutto l'uva (quasi dieci volte più deacidificante della media della frutta!)
    Tutte le verdure, soprattutto spinaci, sedano, cavolfiore, carote, zucchini.
    Fagioli.

    Bevande
    La birra e il vino non sono acidificanti. Lo sono i superalcolici.

    segue..

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Osservazione importante

    Non occorre (anzi non si deve) eliminare tutte le sostanze acidificanti, ma solo equilibrarle con le altre.

    Ci sono altri problemi alimentari importanti di cui dobbiamo tenere conto: per es. il pesce è, dopo il formaggio, il prodotto animale più acidificante. Ma è una fonte importante di omega-3, quindi va assunto almeno 2 volte alla settimana, equilibrandolo con verdure nello stesso pasto.

    Tenete conto anche della quantità consumata. La banana, che è abbastanza acidificante, è mescolata nella crema Budwig con altra frutta decisamente deacidificante. Ne risulta un pasto sostanzialmente neutro.

    Come sempre evitate ogni ossessione per la precisione: in genere è sufficiente la regola fondamentale di variare molto gli alimenti e di fare pasti composti di cibi diversi, mescolando nello stesso pasto verdure e frutta (tendenzialmente deacidificanti) con cereali (spesso acidificanti) e proteine animali (sempre acidificanti).


    Ricordatevi che, come abbiamo già detto, occorre bere molto (anche durante i pasti, ma soprattutto lontano dai pasti): un litro e mezzo di acqua al giorno (due litri d'estate).

    segue..

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    L’ IGIENE INTESTINALE

    L'intestino è il più grande organo di scambio del nostro organismo. La sua superficie totale (comprendendo le complesse estensioni dei villi) supera i 100 m2. Il suo epitelio è sottilissimo: in molte zone solo uno strato di cellule. Ê quindi un organo (o meglio, un insieme di organi) delicatissimo ed essenziale per le funzioni che svolge.

    I suoi compiti essenziali sono:

    • Digestione
    • Assorbimento dell’acqua e dei nutrienti
    • Funzione immunitaria
    • Detossificazione
    • Produzione di ormoni

    La difesa dell’integrità intestinale è l’azione protettiva più importante che possiamo compiere verso il nostro organismo, attraverso l’osservazione delle feci e della defecazione giornaliera

    • Facendo attenzione a gonfiori intestinali e a dolori
    • Controllando la produzione di gas putridi
    • Controllando un eventuale malassorbimento
    • Feci untuose
    • Scarso utilizzo del cibo con residui di cibo ancora interi o mal digeriti


    L’integrità dell’intestino

    Perché sia garantita la sua integrità e le sue funzioni sono importanti:
    • svuotamento regolare dell’alveo (una o due volte al giorno)
    • Presenza di fibre
    • Presenza di una popolazione batterica - con i microrganismi “giusti” - con i “tipi” giusti
    • Riduzione della flora putrefattiva
    • Integrità epiteliale
    • Assenza di fecalomi


    segue..

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    La regolarità intestinale

    È importante avere regolarità intestinale. La stipsi o stitichezza è il nemico principale dell'intestino e, di conseguenza, dello stato di salute dell'intero organismo. L'irregolarità dell'intestino è alla base di molte malattie.
    La costipazione intestinale è, nello stesso tempo, una conseguenza e una causa dei disordini intestinali.
    Occorre regolarizzare il proprio intestino ad almeno una evacuazione giornaliera (l'ideale sarebbero due).
    È impossibile raggiungere questa regolarità senza una corretta alimentazione.
    Ma anche dopo aver ristabilito un'alimentazione ricca di fibre e di acqua può essere difficile regolarizzare le scariche se:
    • si è fatto uso di purganti per molto tempo;
    • si è impossibilitati di fare del moto (come accade per es. a tutti i malati costretti a letto o su una carrozzina).

    Il fenomeno non deve mai essere sottovalutato: è alla radice di irritazioni intestinali e di un avvelenamento generale dell'organismo.


    La soluzione non sono i purganti

    Prima di tutto bisogna dire no ai purganti (salvo le eccezioni che diremo, anche a quelli vegetali). Sono una soluzione apparente.
    Da una parte svuotano l'intestino, dall'altra lo abituano a funzionare solo sotto stimolo esterno, impigrendolo ancora di più.
    Possono essere accettati solo in casi eccezionali e per poche volte.
    Le vere soluzioni vanno cercate altrove.

    segue..

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    Aumentare le fibre

    Il primo rimedio è aumentare senza paura le fibre alimentari.
    Devono essere sia insolubili che solubili. Vanno introdotte con l’alimentazione: cereali integrali, verdure e frutta.
    Ma potrebbero non essere sufficienti dopo una stipsi ostinata.
    Nella maggior parte dei casi occorre aggiungere fibre oltre all’alimentazione ordinaria.
    Per questo, oltre all'abbondanza di verdure e ad un consumo regolare di frutta, occorre alimentarsi con cereali integrali.

    Solo dopo questo cambiamento - se non sufficiente - si ricorre ad aggiunte:
    La migliore è la crusca di avena, che è parzialmente solubile: Il quantitativo normale è di 2 cucchiai colmi al giorno, ma per qualche settimana può salire anche a 3 cucchiai al giorno.

    Come tutte le fibre deve sempre essere assunta durante un pasto (appena prima o durante)
    Inoltre un cucchiaino di fibra di semi di Psillio con un bicchiere d’acqua (sempre durante i pasti) una volta al giorno.
    In alternativa una bustina al giorno di Psyllogel, sciolta in acqua e lasciate riposare per pochi secondi (sempre durante i pasti).


    Gli stitici devono stare attenti a bere molto.

    Alcune forme di stitichezze possono nascere da scarso contenuto idrico delle feci.
    In questi casi (e sempre quando si assume crusca) conviene assumere liquidi anche durante i pasti: è preferibile il lieve inconveniente di una diluizione dei succhi gastrici, rispetto alla mancanza di liquidi nei contenuti intestinali.


    Regolarità nelle scariche

    Non reprimete mai l'impulso a defecare: tentate di andare al gabinetto alla stessa ora, preferibilmente il mattino dopo la colazione (anche quando non c'è l'impulso), aiutandovi eventualmente con stimoli meccanici (supposte, ecc.).


    segue..

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    Camminate, camminate…
    Fare moto è indispensabile. ¡E importante fare ginnastica, ma soprattutto camminare.
    Non tutti possono farlo ( persone in carrozzella o comunque immobilizzate): aumentare comunque le attività fisiche possibili, fisioterapia, ecc.

    Microclismi e supposte
    In attesa che gli altri elencati funzionino: l'uso di microclismi o di supposte di glicerina
    Se usate le supposte, curate che permangano nell’alveo il minor tempo possibile: vi è qualche sospetto sui danni che la glicerina può fare permanendo a lungo nell’intestino.

    Lassativi?
    Quando comunque la defecazione è impossibile si consiglia uso di lassativi di origine vegetale o di citrati per non più di una settimana, prendendoli la sera prima di andare a letto.
    Vanno diminuiti progressivamente del 50% alla settimana fino ad eliminarli completamente
    Anche l'assunzione di prugne secche cotte rientra nell'uso dei lassativi vegetali.

    Gli enteroclismi
    Naturalmente bisogna non trascurare gli altri pilastri del metodo Kousmine: gli enteroclismi, seguiti da infusione di olio di lino. Nei casi estremi conviene ricorrere all'idrocolonterapia ).

    Infine…
    Uscire da un lungo periodo di stipsi intestinale non è rapido. Occorre avere costanza e pazienza
    Ma insistendo con una corretta metodologia si riuscirà nella quasi totalità dei casi a giungere in poco tempo ad un'accettabile regolarità.

    segue..

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    Gli enteroclismi

    In caso di malattie gravi (tumori, sclerosi multipla, ecc.) è importante praticare, due volte alla settimana, degli enteroclismi (fatti con 1 litro e mezzo o due litri di camomilla; naturalmente nei bambini la dose deve essere proporzionalmente ridotta).
    La pratica degli enteroclismi, anche se gravosa, è un aiuto essenziale nella fase acuta della malattia e, comunque, all'inizio della cura.
    È comunque di grande utilità per tutti quelli che decidono di cambiare la propria alimentazione. La dott. Kousmine non accettava di seguire malati che non praticassero regolarmente gli enteroclismi.

    - La camomilla va preparata con circa 5 bustine, lasciate in infusione finché la tisana si raffreddi alla temperatura adatta (38°-39°)..
    - Va poi immessa nell'apposito apparecchio (che potrete acquistare per pochi euro in farmacia), che va appeso a un paio di metri di altezza.
    - Si svuota il tubo dall'aria, si richiude il rubinetto, ci si mette in ginocchio accucciati a terra, con la testa e il busto il più bassi possibile.
    - Si introduce il beccuccio nell'ano e si riapre il rubinetto. Il liquido deve entrare tutto: se si sente l'impulso irrefrenabile di una evacuazione, dopo aver provveduto, occorre riboccare ancora il liquido ad un litro e mezzo.
    Se non si introduce tutto il litro e mezzo, non si perviene ad un lavaggio efficace del colon.
    Può accadere che la discesa del liquido si blocchi: è opportuno in questo caso massaggiare la pancia con movimenti energici, come se si impastasse, per smuovere le anse dell'intestino e staccare eventuali fecalomi.
    - Dopo che il liquido è stato interamente introdotto, avviene la defecazione, che deve essere completa.

    segue..

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    - Appena l'intestino si è calmato dopo l'evacuazione, procedete all'introduzione dell'olio di girasole.
    L'introduzione di olio di girasole biologico spremuto a freddo è sempre necessaria per un risanamento completo delle pareti intestinali. La quantità: 4 cucchiai = 60 ml.

    Il modo:
    mediante una peretta da bambini o, meglio, una siringa da 100 ml, (ovviamente priva di ago!).
    Dopo un po' di enteroclismi potrebbe essere necessario ridurre la quantità di olio (anche a 10 ml).
    Può essere opportuno, almeno per le prime volte, mettere dopo l'introduzione dell'olio di girasole un pannolone, per evitare che eventuali piccole perdite di olio macchino i vestiti o le lenzuola (normalmente non accade, ma talvolta è successo).

    Normalmente una cura efficace dura da 2-4 mesi nei casi leggeri a 2 anni nei casi più gravi.

    Gli enteroclismi vanno comunque ripresi, anche a malattia stabilizzata, di fronte a rischi di attacchi (cambio di stagione, stress, attacchi influenzali, ecc.).

    Può accadere che gli enteroclismi affatichino molto o provochino costipazione: avviene soprattutto nel caso di sclerosi multipla, se la malattia è avanzata. In questo caso conviene diminuire la frequenza a una volta alla settimana o ogni dieci giorni, per aumentare poi progressivamente quando l'intestino si è stabilizzato

    Gli enteroclismi sono una pratica adatta anche per persone sane, ogni volta che interviene qualche fattore che disturba il normale funzionamento dell'intestino o in presenza di malesseri ricorrenti.
    È comunque opportuno per tutti praticarli qualche volta all'anno, preferibilmente in cambio stagione.

    segue..

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    L'idrocolonterapia

    Un lavaggio intestinale più completo e accurato può essere attuato mediante l'idrocolonterapia.
    È un lavaggio praticato in ambulatorio mediante apparecchi altamente specializzati, che permettono anche l'osservazione dei prodotti di scarico durante l'evacuazione.
    L'idroterapia del colon è adatta soprattutto per i malati che non possono praticare gli enteroclismi; ma è importante anche per gli altri, quando ci troviamo di fronte ad un intestino particolarmente "sporco".
    Abbiamo avuto casi di malati che hanno avuto miglioramenti significativi anche dopo una sola applicazione.

    Oggi in Italia si sono diffusi gli ambulatori di idrocolonterapia, con un abbassamento dello standard qualitativo. Affidatevi solo a centri che hanno una lunga esperienza, gestiti da personale affidabile.
    Personalmente preferisco quelli che fanno una pulizia accurata e radicale in una sola seduta (e ricorrono a sedute successive solo in casi di intestini in cattive condizioni) a quelli che propongono più sedute ravvicinate.
    Ma nella maggior parte degli ambulatori si praticano metodiche diverse, ugualmente accettabili.

    segue..

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    Il lavaggio intestinale con brodo salato

    Chi non riesce a fare gli enteroclismi, può sostituirli con un altro metodo più agevole, anche se meno efficace.
    Si fa bollire un litro d'acqua con verdure, possibilmente biologiche (per es. una piccola cipolla, una costa di sedano, una carota, una piccola rapa o un pezzo di cavolo); si aggiungono due cucchiai di sale marino non raffinato; si lascia raffreddare fino a quando la temperatura permette di berlo; poi lo si beve tutto in un quarto d'ora (è importante che sia ancora caldo). Qualcuno trova il brodo vomitevole: dipende dai gusto personali, personalmente lo trovo solo molto salato.
    Si ottiene l'evacuazione dell'intestino in pochi minuti.
    È meglio fare questa tecnica a digiuno.
    È raccomandabile farla seguire da un piccolo clistere di olio di girasole (come per gli enteroclismi) o dallo sciacquo della bocca con olio (vedi sotto).

    È assolutamente controindicata agli ipertesi, a soggetti a terapia cortisonica, ai cardiopatici.


    Lo sciacquo della bocca con olio di girasole

    Sono molto utili gli sciacqui della bocca con un cucchiaio di olio di girasole spremuto a freddo: devono esere fatti a digiuno (al mattino, o prima dei pasti).
    Bisogna "agitarlo" a lungo in bocca, risucchiandolo tra la lingua e tra i denti, per una ventina di minuti (comunque non meno di un quarto d'ora).
    Poi va sputato completamente (attenzione a non ingoiarlo: contiene residui tossici) e ci si deve sciacquare la bocca e lavare i denti.
    Il segno che la tecnica è riuscita è il colore dell'olio: deve essere biancastro. Se è ancora giallo, significa che il lavaggio non è durato a sufficienza.
    È una pratica che si può ripetere anche due o tre volte al giorno, soprattutto in caso di malattie acute.
    Non sostituisce gli enteroclismi!


    segue..

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    Il ripristino della flora batterica intestinale

    (non è da fare in caso di candidosi intestinale. Occorre invece mettere in pratica ciò che viene indicato nel documento sulla terapia della candidosi o altre terapie indicate dal vostro medico)

    I batteri che compongono la nostra flora batterica intestinale sono, quando la flora è integra e ottimizzata, i nostri migliori alleati per mantenere una buona salute.
    Il problema è che nella flora intestinale ci può essere di tutto:

    - batteri efficaci per la protezione dell’intestino, la « digestione » delle fibre, la pulizia e l’integrità dell’epitelio intestinale. Senza questa flora benefica siamo in condizione di disbiosi intestinale;
    - batteri opportunisti, che non fanno grandi danni e non danno grandi benefici;
    - batteri patogeni, che provocano infiammazioni, fermentazioni anomale con gas intestinali e vere e proprie patologie;
    - candida, un lievito/fungo che è sempre presente in piccole quantità, ma quando aumenta a dismisura (per es. dopo terapie antibiotiche) provoca una candidosi intestinale, un’infezione molto più pericolosa di quanto si ritiene normalmente.

    Quando si è in stato di disbiosi intestinale - caratterizzata da difficoltà digestive, gonfiori addominali, dolori dopo la digestione, alito fetido, ecc. - occorre fare il rinnovo della flora batterica.
    Affidatevi al vostro medico per una terapia adeguata.

    Nei casi meno gravi è efficace la seguente terapia:

    segue..

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    SE NON VI È CANDIDOSI

    Per i primi 3 giorni
    6 goccie di Bergaseed + 4 goccie di Tea-tree-oil (olio di melaleuca) in un po' d'acqua a colazione
    2 + 2 caps/die di Enterelle (Bromatech) a pranzo e a cena

    Per i 3 giorni successivi
    2 + 2 caps/die di Enterelle (Bromatech) a colazione e a cena

    Per altri 6 giorni successivi
    2 + 2 caps/die di Bifiselle a colazione e a cena

    Per altri 6 giorni
    2 + 2 caps/die di Ramnoselle a colazione e a cena


    In seguito, per un mese o due è opportuno:

    Al lunedì, al mercoledì e al venerdì: 1 caps a colazione e una mezz’ora prima di cena di Ferzym Plus (Specchiasol)
    Oppure, nei casicon molto gas intestinale, derivato da abbondanza di cereali consumati:
    Al lunedì, al mercoledì e al venerdì: 1 caps a colazione e una mezz’ora prima di cena di Milonet (Bromatech).

    segue..

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    IN PRESENZA DI CANDIDOSI

    La candidosi è un infezione diffusa e grave, molto più di quanto di pensa.
    Influenza negativamente l'apparato digerente, il sistema immunitario e anche la psiche.
    Può essere la causa nascosta di allergie, intolleranze alimentari, stanchezza, ecc.
    Malgrado la diffusione e la pericolosità, è ampiamente sottovalutata.
    E' difficile guarirne completamente, ma è assolutamente indispensabile se vogliamo impedire recidive.
    Ricordiamo che la candidosi può aggravarsi notevolmente e emigrare dall'intestino o dalla vagina alla bocca, alla zona anale, al circolo sanguigno.
    La cura deve essere rigorosa e assolutamente fedele, senza eccezione.
    Comporta un rigoroso regime alimentare e una terapia di integratori e farmaci.
    Nessuno pensi di risolvere il problema della candidosi con semplici fungicidi: correrebbe il rischio che il microrganismo si incisti, con ricomparse e maggiori difficoltà a eradicarlo.


    Una terapia come questa è utile anche per chi non ha gravi disbiosi intestinali all’inizio del cambiamento alimentare del metodo Kousmine.

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    INTEGRATORI


    Si definiscono integratori, con un termine scientificamente impreciso ma ormai in uso, nutrienti che si aggiungono alla dieta in quantità ridottissime (in genere dell'ordine dei milligrammi) per completare l'equilibrio nutrizionale.
    Un regime alimentare equilibrato non dovrebbe aver bisogno di integratori e nessun integratore supplisce adeguatamente ad una dieta squilibrata.
    Ma in circostanze particolari può rendersi necessario aggiungere ad una nutrizione anche equilibrata una dose adeguata di integratori perché:

    le verdure e la frutta che troviamo in commercio danno spesso un apporto inadeguato di vitamine e flavonoidi;
    • in alcune zone i terreni sono carenti di alcuni oligoelementi (per es. il selenio) e trasmettono questa carenza ai vegetali che vi sono coltivati;
    • occorre fornire un supplemento nutrizionale, anche in caso di diete equilibrate, ad alcuni malati che non sono in grado di assimilare le vitamine che assumono o non sono in grado, proprio per le condizioni di malattia, di elaborare sostanze essenziali per l'organismo (è il caso dell'acido gammalinoleico);
    • in organismi particolarmente debilitati dalla malattia occorre fornire un apporto maggiore di alcuni micronutrienti essenziali per riportare l'organismo alle condizioni di salute.

    segue..

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Vanno privilegiati i concentrati di frutta e di vedura (verdure e frutte di alta qualità spremuti e liofizzati a freddo), perché sono gli unici completi non solo di vitamine ma di fitonutrienti.
    Il fabbisogno di questi nutrienti varia da malattia a malattia e, nell'ambito della stessa malattia, da malato a malato.
    Ecco perché deve essere il medico a determinare quali integratori debba assumere un ammalato e in quali quantità. Non raccomanderemo mai abbastanza di evitare in questo ambito pratiche pericolose di autoterapia.
    Per alcune malattie, in caso d’urgenza, indichiamo una terapia minima d’emergenza, che deve, appena possibile, essere sottoposta ad un medico kousminiano.

    segue..

Pagina 2 di 7 PrimaPrima 123456 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ottimismo cieco o sana consapevolezza?
    Di SP@RROW nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12/05/2009, 19:16
  2. sana alimentazione
    Di emma2 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 05/11/2008, 12:20
  3. Per una vita sana...
    Di sofix74 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 02/10/2008, 17:33
  4. Un po' di sana paura dei fantasmi...
    Di stefano28 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14/01/2008, 20:42
  5. Dieta sana
    Di russelpro nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 65
    Ultimo Messaggio: 02/05/2007, 10:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online