Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 7 PrimaPrima 1234567 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 122

Discussione: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    I VACCINI

    (pagina a cura del dott. Angelo di Fede, immunologo)
    Quando parliamo di METODO KOUSMINE noi parliamo, non di patologie congenite, ma di patologie autoimmuni o acquisite.

    Cosa vuol dire MALATTIA AUTOIMMUNE?

    Noi abbiamo un sistema di difesa anticorpale per cercare di neutralizzare tutti i batteri, tutti i virus, tutti i microrganismi patogeni che vengono a contatto, quotidianamente, con il nostro organismo.
    Dove principalmente? A livello cutaneo e a livello intestinale.

    La sola differenza è che la superficie cutanea è circa 2 m° , mentre la superficie intestinale è circa 350m°.
    Pertanto la quantità di patogeni intestinali, che vengono a contatto quotidianamente con il nostro sistema di difesa intestinale, è notevolmente sproporzionato rispetto a quello cutaneo.

    Dalla nascita il nostro sistema di difesa manda in avanscoperta, quotidianamente, i ‘soldatini’ più scalcinati nel nostro intestino (i LINFOCITI B) i quali ‘spareranno’ contro i patogeni presenti con dei ‘proiettili’ più o meno efficaci che sono le IMMUNOGLOBULINE (IGA IGG IGM), nella speranza remota di essere abbastanza efficaci.
    Lo saranno tanto di più quanto il PH intestinale sarà idealmente neutro (tra 6-7) cosa eccezionale di questi tempi in cui la nostra dieta è tutta votata all’acidità.

    I linfociti T

    Se qualche patogeno passa la barriera intestinale, cosa che succede normalmente e tanto più facilmente quanto più il nostro PH intestinale è acido, il nostro sistema di difesa immediatamente manda nel torrente circolatorio i 'carri arnati' ( i LINFOCITI T) i quali tenderanno a bloccarli per evitare che si diffondano nel nostro organismo.
    Noi non nasciamo con i linfociti T. Il bambino comincia a produrli dopo l’anno di vita ; completamente verso il 6°-7° anno di età.


    segue..

  2. # ADS
    l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)
    (pagina a cura del dott. Angelo di Fede, immunologo)

    Di linfociti T se ne formeranno uno per ogni batterio, uno per ogni virus, uno per ogni microrganismo patogeno.
    Per formarsi completamente ha bisogno di 6-7 gg.; ecco perché i bambini sino a 6-7 anni avranno sempre e frequenti episodi febbrili che dureranno in media 6-7 gg. Questo è il tempo che occorre ad un linfocita T per formarsi.


    La febbre è l’unico nostro sistema di difesa ( ‘cottura' dei patogeni circolanti ) in attesa che si formi il linfocita T specifico.
    Una volta formatosi distrugge il patogeno e ‘muore’ anche LUI, ma lascia in eredità un LINFOCITA TM o Tmemoria o T figlio che circolerà per tutta la vita nel nostro organismo (‘ronda immunitaria') in attesa di attivarsi quando un patogeno uguale o simile a quello per il quale il ‘padre’ si è formato ed è morto, penetrerà nel nostro organismo.

    I linfociti B e T non hanno gli ‘occhi’ per riconoscere un patogeno amico da uno nemico. Il riconoscimento avviene tramite i determinanti antigenici di superficie. Qualora questa ‘chiave di lettura' assomigliasse ad una qualsiasi cellula del nostro organismo si avrà l’autodistruzione o la malattia autoimmune.

    -----------------------------------

    Tutto quanto è stato detto, in maniera molto semplificata, è il frutto di anni di ricerca immunologica, che ha avuto un notevole impulso con l'inizio dei trapianti d'organo, grazie al dott. Barnard con il primo trapianto di cuore (HLA di classe 1-2; SOTTOPOPOLAZIONI LINFOCITARE, GRUPPO SANGUIGNO E FATTORE Rh; CITOCHINE; ecc., ecc., ).

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 30/01/2014 alle 16:49

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    La dott. KOUSMINE ha avuto il pregio di intuire, con largo anticipo, l’importanza della regolazione del sistema immunitario alterato dalle noxe patogene penetrate nel nostro organismo.
    Da buona biologa, oltre che ottimo medico, aveva capito che la causa iniziale di una risposta immunitaria come causa di una patologia cronica o autoimmune o tumorale era dovuta per lo più ai batteri gram- che lei testava sistematicamente a tutti i suoi pazienti per poi ordinare un vaccino con il quale stimolasse in senso positivo il sistema immunitario alterato del paziente.
    Attualmente le conoscenze immunologiche si sono notevolmente evolute per nostra fortuna.

    Pertanto si puo’ abbinare o alternare alla terapia vaccinica la terapia cosi detta MICROIMMUNOTERAPIA.
    La microimmunoterapia agisce modulando lo stato immunitario del paziente nel corso di una patologia autoimmune utilizzando, in dosi infinitesimali, sostanze immuno-competenti di sintesi quali le citochine o altri fattori di regolazione immunitaria o gli acidi nucleici specifici del gene implicato nella patologia in questione in modo da modulare l’azione patogena in maniera positiva.

    È possibile rivolgersi ad un medico kousminiano per ottenere una o l'altra delle terapie, quando egli ritenesse necessario per il paziente completare i quattro pilastri fondamentali del metodo con il quinto pilastro.

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 30/01/2014 alle 16:49

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Gradualità

    L’alimentazione è al primo posto nella pratica del metodo. Nessun altro pilastro sarà sufficiente se non sarà praticata con accuratezza l’alimentazione indicata dalla dott. Kousmine.
    Gli altri pilastri sono: igiene intestinale, controllo dell’acidità, integratori alimentari. A questi il medico potrà aggiungere un quinto pilastro: i vaccini.

    Alcuni consigli per un inizio graduale se non si effettua il digiuno iniziale.L’ordine di cambiamento, se non viene fatto il digiuno, può essere il seguente:

    1. Ricostruzione della flora batterica intestinale, secondo le indicazioni del vostro medico o quelle di questo sito.

    2. Da subito diminuzione drastica dei grassi saturi: eliminazione delle carni bovine, eliminazione degli insaccati, diminuzione dei latticini (solo yogurt magro e poco latte scremato non a lunga conservazione = 150 cl al massimo.

    3. Introduzione da subito dell’olio extravergine di oliva spremuto a freddo come unico condimento oltre ad un cucchiaio di olio di girasole bio spremuto a freddo.

    4. Fate una colazione abbondante a base di frutta e una proteina (yogurt magro, tofu o - più raramente - ricotta molto magra): Se non siete abituati ad una colazione abbondante, aumentate gradualmente fino ad arrivare a regime ottimale. La colazione ideale è la crema Budwig.

    segue..

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    5. Aumentate gradualmente le verdure crude e cotte.

    6. Introducete gradualmente i legumi: dapprima in piccole quantità e a giorni alterni, poi in quantità maggiori.

    7. Introducete gradualmente i cereali integrali .
    • cominciate con riso semintegrale e con piccoli quantitativi di farro, orzo, ecc. nelle minestre
    • proseguite introducendo due volte alla settimana il riso integrale
    • passate dopo un paio di settimane ad usare solo cereali integrali
    • diminuite pasta e soprattutto pane; usate solo prodotti lavorati in modo naturale (pane biologico, possibilmente lievitato a pasta acida e pane biologico integrale).

    segue..
    Ultima modifica di anna1401; 31/01/2014 alle 14:47

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Fisico e psiche

    La dott. Kousmine si è occupata prevalentemente di cura del corpo, nella sua integralità.
    Ma sapeva benissimo - e l'ha scritto più volte - che l'equilibrio della psiche è altrettanto importante: l'altra faccia della guarigione.
    Dalle nostre osservazioni sui malati di malattie autoimmuni risulta con chiarezza che più di metà degli attacchi acuti della malattia sono legati a stress psicologici: delusioni, emozioni violente, senso di perdita...
    In alcune persone il controllo della malattia attraverso il metodo Kousmine, anche applicato rigorosamente, è poco efficace proprio perchéè forte il turbamento emozionale.

    Sappiamo poco del rapporto tra psiche e spirito. Probabilmente vi è una base organica, legata agli ormoni dello stress (adrenalina, cortisolo, ecc.). Ma vi è certamente qualcosa di più profondo, non ancora esplorato, che chiede ricerche più approfondite.
    È comunque certo che GUARIRE è frutto di un lavoro attento sul corpo e sulla mente (o sulla psiche: in queste pagine si useranno come equivalenti i termini 'mente' e 'psiche', mentre si riserverà il termine 'spirito' alla dimensione più profonda del rapporto con ciò che le religioni chiamano Dio).

    segue..

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Operare sulla psiche è un lavoro complesso, tanto più faticoso e lungo quanto più le cause dei nostri disagi psichici sono lontane nel tempo, radicate nella nostra infanzia.
    Non si tratta di qualche decisione o comprensione che in pochi giorni possano risolverci i problemi. Si tratta di un cammino lungo, a volte anche doloroso, sempre faticoso.
    Perché allora farlo? Perché otteniamo alcuni risultati importanti:

    • raggiungiamo una 'felicità' maggiore: più serenità, più forza per vivere, più capacità di affontare le sconfitte e le sofferenze
    • miglioriamo i nostri rapporti con gli altri
    • otteniamo in più insperate ricadute positive sulla salute del nostro corpo.
    nel caso di malati, diamo un contributo talvolta decisivo alla lotta contro la malattia.

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    I PASTI

    Premessa
    Per la colazione ovviamente la proposta è la crema Budwig
    Per gli altri due pasti della giornata scegliete i menù utilizzando i seguenti criteri guida.


    Criteri generali

    Curate che il pasto della sera sia il pasto più leggero.
    Sappiamo che questa regola è difficile da praticare per chi non torna a casa nella pausa del lavoro: nel caso siamo costretti a fare della cena il pasto principale, distanziamola molto dal momento di andare a letto, anticipandola il più possibile.

    Preoccupatevi di utilizzare una grande varietà di alimenti.
    Poiché è difficile e faticoso calcolare con cura l'equilibrio dei vari componenti della nutrizione, solo una grande varietà di nutrienti diversi (soprattutto cereali, legumi, verdure) può garantire un buon equilibrio alimentare.

    È pericoloso - perché si rischia la carenza di qualche nutriente fondamentale - cibarsi sempre dello stesso cereale o di poche verdure sempre uguali.
    I fanatici di pastasciutta e insalata dovrebbero gradualmente scoprire la bontà di riso, farro, miglio, orzo, avena, grano saraceno ecc.; e di cavoli, finocchi, carote, carciofi, cardi, barbabietole, zucche, ecc. In Italia per fortuna possiamo trovare una varietà incredibile di proposte.

    segue..

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Soprattutto con i legumi, andate alla scoperta di nuove possibilità.
    L'equilibrio di aminoacidi essenziali varia molto da una specie all'altra.
    Vi sono famiglie che non sanno uscire dall'uso di pochi legumi: fagioli, piselli... Scoprite fave, ceci, cicerchie, i diversi tipi di lenticchie, la varietà sconfinata di fagioli, soia gialla, azuchi, soia verde, lupini.

    Sperimentate nuovi alimenti - come l'amaranto o la quinoa, ma anche i derivati della soia, il tempeh e le alghe - che non appartengono alla nostra tradizione, ma ormai si trovano in tutti i negozi biologici.

    Curate molto il gusto e la presentazione: si mangia anche con gli occhi e con il cervello...! Che tristezza vedere presentare come "biologici" piatti sciatti e scotti, che allontanano il desiderio di cibo. È meglio proporre un piatto unico ben curato e saporito che menù di molte porzioni mal preparate.

    Iniziate il pasto con frutta non troppo dolce o verdure in foglia. Sono facilmente assimilabili, diminuiscono lo stimolo della fame.

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    I tre pasti principali in dettaglio

    Diamo ora qualche indicazione più concreta sui pasti principali, mescolando consigli e prescrizioni.
    Chi ha solo un breve intervallo per il pranzo e deve lavorare “sodo” al pomeriggio, può — contrariamente alle indicazioni date dalla Kousmine e riportate sotto — invertire pranzo e cena, consumando un pranzo più frugale.
    In questo caso conviene anticipare la cena in modo da distanziarla opportunamente dal riposo notturno.



    Colazione Budwig (“colazione da re”)

    Costituisce un pasto completo, ricco di vitamina F, delle vitamine e degli zuccheri semplici della frutta e delle auxine e dei carboidrati dei cereali integrali crudi.
    Non richiede cottura ed è ben tollerata da tutti, ammalati compresi.
    Si può prendere con tè leggero o, meglio, con infusi di cereali tostati o di erbe o frutta.
    Se non è possibile prepararlo a colazione, gli elementi che lo compongono vanno presi (anche separatamente) durante la giornata.
    Il vantaggio della crema Budwig è il garantire ogni giorno la presenza di questi componenti essenziali della dieta.
    È difficile fare equilibratamente la dieta del metodo Kousmine senza assumere ogni giorno questa crema.

    segue..

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Pranzo (“da principi”)

    È opportuno iniziare il pasto con verdure crude; anche la frutta è meglio assumerla prima del pasti: la digestione ne risulterà facilitata.
    Ottime anche le verdure ad acidità naturale, che è possibile preparare in casa.
    Se si usa frutta, va presa un quarto d’ora o più prima dei pasti: comunque mai dopo i pasti (mentre può essere assunta opportunamente a merenda.

    Cereali integrali biologici: cotti in minestra o bolliti e conditi con olio crudo e aromi.
    Verdure cotte, prevalentemente a vapore e il più brevemente possibile. Ottimi i crauti naturali fermentati, non troppo cotti.
    Verdure o cereali (ma anche leguminose e carni) vanno conditi con gli oli indicati, sale marino (o alghe, se gradite) e limone o aceto. Si possono aggiungere spezie (timo, curry, cipolla, aglio, cumino, peperoncino…), tamari o shoiu (salse di soia bio), gomasio (semi di sesamo tostati con sale marino, macinati).
    Alcune verdure cotte (zucca, patate, radici tipo scorzonera ecc.) possono talvolta sostituire il piatto di cereali.

    Proteine:
    • leguminose cotte a fuoco lento (lenticchie, ceci, fagioli, fave, cicerchie, piselli, soia)
    • pesce
    • uova (alla coque o al tegame, in camicia, riducendo le frittate)
    • più raramente, formaggio bianco molto magro, ricotta magra (inferiore all 8% di grassi)
    • carne in quantità moderata (tacchino, pollo, coniglio, struzzo, cavallo. Riducete al minimo la carne bovina).
    Le proteine animali vanno assunte con moderazione, verificando sul vostro personale metabolismo le seguenti indicazioni.

    È meglio consumare un solo tipo di proteine per pasto, soprattutto se si tratta di proteine animali: vi accorgerete meglio di eventuali intolleranze.

    segue..

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Cena (“da poveri”)

    La cena sia molto più frugale che il pranzo, con verdure crude e minestra di cereali cotti o crudi, tritati a freddo in zuppe di verdura con legumi; o anche solo (soprattutto per gli anziani) frutta fresca con 1 yogurt magro o una macedonia di frutta fresca con semi oleosi (noci, nocciole, mandorle) e cereali macinati di fresco.
    La cena deve essere consumata almeno tre ore prima di andare a letto: in caso di cena copiosa, la flora batterica intestinale si moltiplica e può causare incubi notturni, meteorismo, alitosi, lingua patinata e inappetenza al mattino successivo.


    Altro

    Bevande: acqua naturale (o aromatizzata con spremute fresche di frutta); tisane.
    Ricordatevi di bere molto durante la giornata, ma meglio se lontano dai pasti (un litro e mezzo al giorno, anche 2 nei periodi caldi).
    Una pratica importante è iniziare la giornata bevendo a digiuno un bicchierone (circa 250 cc) di acqua non fredda.
    È possibile, fuori da crisi della malattia, consumare mezzo bicchiere di vino rosso al pasto.
    Per una eventuale merenda, consumare: frutta secca o fresca; yogurt magro con una fetta di pane…

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    I CARBOIDRATI

    L'organismo umano può trarre energia dai tre principali gruppi di nutrienti: i CARBOIDRATI( o glucidi), le PROTEINE e i LIPIDI(o grassi).

    Ma il modo più efficace e più "pulito" di produrre energia è quello di utilizzare i carboidrati e, tra i carboidrati, quelli a più basso indice glicemico: cioè quelli che si trasformano più lentamente in zuccheri direttamente utilizzabili dal nostro organismo.
    Proteine e grassi hanno altre funzioni nel nostro organismo.

    Una delle preoccupazioni fondamentali di chi pratica il metodo Kousmine sarà quindi quella di:

    • aumentare la frazione di carboidrati nella produzione di energia
    • scegliere quelli a più basso indice glicemico, in modo da evitare picchi insulinici.
    Le fonti di carboidrati sono varie, ma possiamo ridurle a fini pratici a quattro gruppi:

    Cereali
    Verdure, Ortaggi
    Solonacee
    Frutta


    segue..

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Cereali

    Sono la fonte più equilibrata di carboidrati, soprattutto nella loro forma in chicco.
    Vanno sempre usati integrali e scelti rigorosamente tra quelli provenienti da coltivazioni biologiche.
    Devono costituire la base del pasto kousminiano, perché:

    • sono ottime fonti di carboidrati complessi
    • hanno una dose significativa di proteine: carenti di lisina, è vero, ma perfettamente equilibrate se assunti con legumi.
    • danno nella loro forma integrale un notevole apporto di sali minerali.
    • sono un'importante fonti di fibre della varietà non solubile, che completano bene quelle della frutta, dei semi e degli ortaggi.


    Altre verdure ricche di carboidrati

    Abbiamo inserito in questa categoria ortaggi come la patata, la patata americana, l'igname, la tapioca e radici come la scorzonera o la carota, frutti come la zucca ecc. che sono ricche di zuccheri o di amidi e costituiscono perciò fonti più o meno importanti di carboidrati, che possono essere alternate, sia pur meno abitualmente, ai cerali.

    segue..

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    Altri ortaggi

    Gli ortaggi a foglia (cavoli, lattughe, cicorie, spinaci...), a fiore immaturo (come i broccoli, le cime di rapa...), a bulbo (come l'aglio, il porro, la cipolla...), a frutto (come il pomodoro, il peperone, la melanzana, lo zucchino, il fagiolino,...) ecc. sono fonti a basso livello di carboidrati, importanti però:
    • per la straordinaria ricchezza di vitamine, di flavonoidi antiossidanti e di fibre pregevoli
    • e perché, proprio per le fibre e la scarsità di apporto energetico, sono utilissime nei casi di obesità.


    Le solanacee (tuberi e frutti)

    Questi ortaggi, della famiglia della patata (patata normale, pomodoro, melanzana, peperone...), sono stati spesso accusati di gravi "colpe" dietetiche e bandite da molte diete.
    Diremo più avanti le ragioni per cui patate, pomodori, peperoni, ecc. sono cibi che danno un apporto straordinario di nutrienti.
    È assurdo criminalizzarli ed è normalmente una grave perdita escluderli dalla dieta.
    Ma bisogna anche dire che sono alimenti a più alto rischio di intolleranza di alti. Perciò alcuni consigli:

    • i malati di osteoartrosi dovrebbero verificare se hanno un miglioramento con l'abolizione totale delle solanacee: in parecchi casi è così (non in tutti);
    • interrompete ogni anno per qualche mese (quando sono fuori stagione) l'assunzione delle solanacee.
    • non assumeteli mai tutti i giorni per periodi prolungati. Per esempio, dopo 3 o 4 giorni in cui assumete pomodori, state due o tre giorni senza mangiarne, per ridurre il rischio di intolleranze.

    segue..

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    Un'avvertenza. Il licopene, il potente antiossidante del pomodoro, è scarsamente assimilabile nel pomodoro crudo, mentre lo è nel pomodoro cotto, soprattuto combinato con olio.
    Privilegiate quindi i pomodori cotti (salse, pomodori al forno e alla griglia, ecc.) se volete approfittare di questa ricchezza antiossidante.


    Frutta

    Oltre ad essere una buona fonte di carboidrati, oltre tutto prevalentemente a basso indice glicemico, danno un apporto fondamentale in vitamine, sali minerali e flavonoidi: sono perciò irrinunciabili.
    L'unico inconveniente (rimediabile) è la loro eccessiva fermentabilità se presi in dosi eccessive.
    Proprio per questo si consiglia di assumerli in quantità ragionevole, prevalentemente nella prima colazione e fuori pasto: comunque mai dopo i pasti.
    Poiché gli antiossidanti sono prevalentemente nella buccia o appena sotto, preferite la frutta molto colorata (i colori della frutta sono legati all'abbondanza di bioflavonoidi) ed evitate di sbucciarla.

    segue..

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    In particolare i cereali

    Ci fermiamo un poco sui cereali, che sono per la popolazione mondiale la fonte principale di carboidrati.
    E' meglio consumare i cereali in chicco, anziché sotto forma di prodotti trasformati, tipo pasta, farine, fiocchi, a meno che siano macinati o prodotti da poco.
    Questo perché l'ossidazione dei cereali macinati è molto rapida: dopo qualche settimana comincia il degrado di preziosi nutrienti.

    Come abbiamo già detto è bene usare varietà di cereali diversi, poiché ognuno ha qualità differenti, che arricchiscono la nostra dieta.
    Usciamo dall'uso intensivo e pericoloso del frumento che caratterizza la dieta italiana: mangiare ogni giorno pasta e pane rappresenta una monoalimentazione pericolosa. Impariamo a consumare maggiormente riso, miglio, grano saraceno, orzo, segale, quinoa, ecc.

    I cereali si abbinano bene ai legumi.
    Insieme, in una proporzione che va da circa due terzi di cereale e un terzo di legume fino a metà e metà, costituiscono un pasto equilibrato di proteine e carboidrati, che deve solo essere completato con un po' di verdure crude e cotte e un po' d'olio.

    Così un piatto di riso e fagioli, di pasta e lenticchie, di orecchiette con le cicerchie, un minestrone di farro e legumi sono quasi una cena completa se preceduta da un'insalata cruda.

    segue..

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)


    Tutti i cereali hanno, più o meno, due caratteristiche parzialmente negative:

    • le loro proteine sono carenti di lisina, un aminoacido essenziale, mentre sono ricchi di aminoacidi solforati del tipo metionina.
    Ecco perché vanno abbinati ai legumi, che sono invece carenti di aminoacidi solforati e sono ricchi di lisina: assieme, come abbiamo detto, ci forniscono un ottimo equilibrio di proteine.

    • quelli integrali sono quasi tutti ricchi di acido fitico, che può combinarsi ai metalli presenti nel nostro organismo, formando dei fitati non assimilabili: ciò può comportare una carenza di ferro, di rame o di calcio nel nostro organismo.
    In realtà questo problema è stato esagerato perché i cereali integrali sono molto più ricchi di metalli dei cereali raffinati, per cui le perdite si compensano con il maggiore apporto.

    Inoltre l'acido fitico si degrada parzialmente con il calore della cottura ed è comunque un importante agente antiossidante e antitumorale (Graf E., Empson K. L., Eaton JW., -Phytic acid. A natural antioxidant, J Biol Chem 1987; 262: 11 647-11 650. Vucenik I., Tomazic V.J., Fabian D. e al. Antitumor activity of phytic acid in murine transplanted and metastatic fibrosarcoma, a pilot syudy, Cancer Lett 1992; 65; 9-13).

    Il problema della fitina è risolvibile con due metodi:

    per i cereali in chicco, l'ammollo prolungato: i processi di germinazione attivano enzimi che neutralizzano la formazione di fitati. Conviene perciò sempre l'ammollo per cereali più ricchi di fitina come la segale, il grano, il farro, la spelta... ( lo stesso vale comunque anche per i legumi);

    nella panificazione: conviene usare la lievitazione a pasta acida (pasta madre), più efficace e completa di quella con il lievito di birra.

    segue..

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Il glutine

    La presenza di glutine può favorire intolleranze alimentari.
    È presente nel frumento, nell'orzo, nel farro, nella segale e nell'avena (anche se il glutine dell'avena è profondamente diverso dai precedenti. Ma per precauzione è bene evitarlo in caso di morbo celiaco).

    È proibito per gli affetti da morbo celiaco; per gli altri è importante controllare, senza allarmismi, il livello di tolleranza personale.
    In Italia stanno aumentando sempre di più i casi di intolleranza al frumento, legata alla gliadina del glutine, fino alla celiachia.

    In casi di intolleranza, è bene sospendere per un paio di mesi l’assunzione, per poi riprendere con moderazione. Comunque è importante per tutti diminuire il consumo di frumento (pasta, pane, biscotti...), che nella dieta italiana è eccessivo.

    Sostituite il più possibile i prodotti a base di frumento con farro e grano kamut.
    Nella celiachia ovviamente l'astinenza è assoluta; anche il farro e il grano Kamut, come la segale e l'orzo, sono proibiti.

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Re: l Metodo Kousmine per una sana e naturale alimentazione

    (Tratto da : metodokousmine.it)

    Le proteine

    Le proteine sono un componente fondamentale e irrinunciabile di ogni alimentazione.
    Al di là del valore energetico (in una alimentazione normale, il 15% del totale giornaliero), il loro ruolo fondamentale è plastico: fornire il materiale di base per la costruzione di nuove cellule, indispensabile per sostituire quelle demolite dal ritmo del nostro metabolismo di base.

    Il rischio di chi inizia l'alimentazione secondo il metodo Kousmine è in effetti quello di trascurare le proteine, soprattutto se si opta per una dieta esclusivamente vegetariana.
    Poichè nella nostra dieta viene ridotto drasticamente l'apporto di latticini, se non si fa uso di carne (carni bianche e pesce), di uova e di una buona quantità e varietà di legumi (esclusivamente di questi ultimi se si è vegetariani puri) l'apporto di nutrienti plastici è incompleto e si va incontro a gravi carenze.

    Il nostro organismo sintetizza le proteine di cui ha bisogno:
    • per costruire nuove cellule
    • per fabbricare enzimi
    • per trasportare nutrienti a partire da una ventina di aminoacidi, che oltre alla sintesi proteica hanno anche altre importanti funzioni.
    Per esempio:
    • il triptofano e la tirosina partecipano alla sintesi dei neuromediatori
    • altri aminoacidi presiedono alla sintesi degli acidi nucleici, fondamentali per la duplicazione del DNA
    • alla sintesi delle poliammine
    • alla sintesi dei fosfolipidi delle membrane cellulari (dove è indispensabile anche l'apporto di acidi grassi essenziali).

    Di questa ventina di aminoacidi ("mattoncini" elementari delle proteine), nove, vengono definiti essenziali, perché non possono essere sintetizzati dal nostro corpo, ma devono essere introdotti con il cibo, in modo equilibrato.

    segue..

Pagina 3 di 7 PrimaPrima 1234567 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ottimismo cieco o sana consapevolezza?
    Di SP@RROW nel forum Chiacchiere politiche
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12/05/2009, 19:16
  2. sana alimentazione
    Di emma2 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 05/11/2008, 12:20
  3. Per una vita sana...
    Di sofix74 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 02/10/2008, 17:33
  4. Un po' di sana paura dei fantasmi...
    Di stefano28 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14/01/2008, 20:42
  5. Dieta sana
    Di russelpro nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 65
    Ultimo Messaggio: 02/05/2007, 10:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online