Citazione Originariamente Scritto da sweetcat Visualizza Messaggio
Questo era il mio cucciolo...mi manca tanto..
L'ho ricercato per te, un racconto letto anni fa e trovato per caso nel web.


il canto della civetta

Due sere fa, vicino a casa mia, ha cantato una civetta.

Non era mai successo prima.

Chi era con me la sentė, ma non capė il suo messaggio.
Ma non ha importanza, perchč il messaggio della civetta era per me, ed io
sola lo capii.

Dovevo prepararmi per la partenza. Ma non c'era molto da preparare: noi cani
non lasciamo mai lavori a metā, nč debiti, nč cose in sospeso. I nostri
affetti, i nostri sentimenti li esterniamo ogni giorno, ad ogni occasione,
senza reprimerli nč rinviare nulla a domani. Quindi, nessun rimpianto quando
infine arriva il momento di partire.

Cosė ieri sera, quando la nera signora in forma di civetta č tornata a
chiamarmi, ero pronta, e l'ho seguita docilmente.

Ciao a tutti.
Ciao a tutti gli amici del Centro Regionale Cani da Catastrofe e delle Unitā
Cinofile Italiane da Soccorso, che tanti anni fa mi addestrarono a cercare
le persone disperse sotto alle macerie dopo un crollo.
Ciao a tutti gli amici che mi accompagnarono in tantissime gite in montagna,
e sulla neve, ed a tutti i compagni di bivacco.
Ciao a tutti quelli che hanno cantato con me, o che hanno nuotato assieme a
me.
Ciao a tutti quanti hanno saputo regalarmi una carezza.

Ciao e grazie.
Siete stati tutti compagni di viaggio meravigliosi.


Freki
Trieste, 11 luglio 2003