Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Il confine sottile tra audacia e stoltezza

  1. Registrato da
    24/04/2018
    Messaggi
    3

    Il confine sottile tra audacia e stoltezza

    Per 'amore' a volte si fanno delle sciocchezze, e a volte costano molto perché la situazione comporta normalmente dei rischi - essere rifiutati, esporsi con i propri sentimenti, risultare ridicoli, infastidire l'altra persona.

    Secondo voi come si misura il confine tra coraggio e stupidità? Fin dove si può accettare il comportamento di una persona innamorata come follia legittima dovuta alla passione, e oltre quale confine diventa semplicemente ridicolo?
    Questa distinzione è legata a un'altra, quella altrettanto delicata tra corteggiamento e molestia.

    Nei vecchi film di Hollywood a volte si vedono dei comportamenti che in un film girato oggi sarebbero bollati come violenza, mentre in quei film delineano la potenza di seduzione del protagonista e portano al disvelamento dei sentimenti della pupa di turno e al lieto fine. Ma anche nella vita reale a volte si sente dire o ci capita che 'forzare' un po' certe situazioni può sbloccarle nella direzione che sognavamo.

    Ma, solo agire certi comportamenti ci può dire, a posteriori, se erano idonei a questo scopo? O ci sono dei criteri con cui si può valutare a priori secondo voi?
    All things by a law divine
    In one spirit meet and mingle.
    Why not I with thine?—

  2. # ADS
    Il confine sottile tra audacia e stoltezza
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    02/02/2018
    Messaggi
    843

    Re: Il confine sottile tra audacia e stoltezza

    Citazione Originariamente Scritto da PBShelley Visualizza Messaggio
    Per 'amore' a volte si fanno delle sciocchezze, e a volte costano molto perché la situazione comporta normalmente dei rischi - essere rifiutati, esporsi con i propri sentimenti, risultare ridicoli, infastidire l'altra persona.

    Secondo voi come si misura il confine tra coraggio e stupidità? ...
    Ammetto che non ho nemmeno letto il resto. Perché è possibile analizzare fin nel minimo dettaglio il comportamento di chi si propone, e tracciare dei confini più netti possibile - tenendo conto che ci sarà sempre una zona grigia nella quale è impossibile dire "nero" o "bianco" di qualcosa - ma risulta comunque del tutto inutile. Perché, sostanzialmente, lo stesso comportamento viene recepito come lusinga o molestia solo in base a chi lo compie. Non c'entrano nulla i modi, le intenzioni &cc, c'entra solo se già piaci o se già ripugni. Punto. Per questo le persone belle possono permettersi praticamente di tutto, quelle brutte praticamente niente.

    Poi, ognuno per sé, può benissimo decidere se una sua azione è coraggiosa o stupida per come si è sentito mentre la compiva, e infischiarsene di quello che pensano gli altri. Ma mi pare che tu volessi sapere dove sta il confine per non risultare invadente, offensivo &cc. Non c'è, dipende tutto da come la persona oggetto delle tue attenzioni si pone nei tuoi confronti. Se le piaci già, accetterà di tutto da te. Se già le fai schifo, qualsiasi cosa tu faccia le darà fastidio. Nel mezzo, vattelapesca.
    "Più tosto di un chiodo da bara!" (Turco - parlando di Mickey)

  4. Registrato da
    24/04/2018
    Messaggi
    3

    Re: Il confine sottile tra audacia e stoltezza

    Il tuo discorso è sensato, ma non mi convince la distinzione netta che fai tra brutti e belli e ciò che possono permettersi. La bellezza e la bruttezza hanno un vasto margine di soggettività. (Io per fare un esempio Cameron Diaz non la sfiorerei neanche con un fiore.)

    E ci sono particolari e piccoli dettagli (anche e soprattutto fisici dico) dell'altra persona che possono colpirci e attrarci al di là della bellezza/avvenenza in senso stretto, e però possiamo anche non accorgercene subito nell'immediato, ma quando ci si entra in contatto più intimo. Però questo contatto a volte ha bisogno di essere un minimo immaginato, provocato.

    Quindi sì, penso che in parte sia vero ciò che dici ma per altra parte si possa tentare di mostrarsi in una luce migliore all'altra persona rispetto all'impatto immediato, quale che sia stato, e questo, di fatto, a volte funziona. Quante storie conosciamo di coppie in cui uno dei due all'inizio non era minimamente attratto dall'altro/a e poi, ricevendo le sue attenzioni, conoscendolo meglio etc. - o semplicemente dopo un po' di tempo - le cose sono cambiate? Io almeno ne conosco diverse.
    All things by a law divine
    In one spirit meet and mingle.
    Why not I with thine?—

  5. Registrato da
    02/02/2018
    Messaggi
    843

    Re: Il confine sottile tra audacia e stoltezza

    Citazione Originariamente Scritto da PBShelley Visualizza Messaggio
    Il tuo discorso è sensato, ma non mi convince la distinzione netta che fai tra brutti e belli e ciò che possono permettersi. La bellezza e la bruttezza hanno un vasto margine di soggettività. (Io per fare un esempio Cameron Diaz non la sfiorerei neanche con un fiore.)
    Cosa cambia se si tratta di oggettivamente bello (qualsiasi cosa voglia dire) o percepito come bello? Se alla persona già piaci, ok, sennò dito medio a prescindere. In ogni caso, Cameron Diaz al 99% dei maschi piace, quindi, a meno che non cada proprio male, sa di potersi permettere più o meno qualunque sparata che tanto verrà accolta con un sorriso, questo era il senso.

    Citazione Originariamente Scritto da PBShelley Visualizza Messaggio
    E ci sono particolari e piccoli dettagli (anche e soprattutto fisici dico) dell'altra persona che possono colpirci e attrarci al di là della bellezza/avvenenza in senso stretto, e però possiamo anche non accorgercene subito nell'immediato, ma quando ci si entra in contatto più intimo. Però questo contatto a volte ha bisogno di essere un minimo immaginato, provocato.

    Quindi sì, penso che in parte sia vero ciò che dici ma per altra parte si possa tentare di mostrarsi in una luce migliore all'altra persona rispetto all'impatto immediato, quale che sia stato, e questo, di fatto, a volte funziona. Quante storie conosciamo di coppie in cui uno dei due all'inizio non era minimamente attratto dall'altro/a e poi, ricevendo le sue attenzioni, conoscendolo meglio etc. - o semplicemente dopo un po' di tempo - le cose sono cambiate? Io almeno ne conosco diverse.
    Se si instaura una conoscenza graduale e ci si accorge dei dettagli &cc, viene meno la necessità di fare gesti più o meno eclatanti e il problema che poni decade automaticamente, non credi?

    Ci sono coppie per le quali ha funzionato così, e ci sono denunce per molestie per atti francamente del tutto normali. Sono due aspetti distinti della stessa questione.
    "Più tosto di un chiodo da bara!" (Turco - parlando di Mickey)

  6. Registrato da
    24/04/2018
    Messaggi
    3

    Re: Il confine sottile tra audacia e stoltezza

    Citazione Originariamente Scritto da MickeyONeil Visualizza Messaggio
    1) Cosa cambia se si tratta di oggettivamente bello (qualsiasi cosa voglia dire) o percepito come bello? Se alla persona già piaci, ok, sennò dito medio a prescindere.

    2) Se si instaura una conoscenza graduale e ci si accorge dei dettagli &cc, viene meno la necessità di fare gesti più o meno eclatanti e il problema che poni decade automaticamente, non credi?

    1) Ok, ma io stavo rispondendo alla distinzione troppo netta che avevi fatto tra ciò che 'i belli' e 'i brutti' possono permettersi in questo campo. Non essendo la bellezza oggettiva, non puoi sapere a prescindere (cioè PRIMA dei gesti eclatanti) cosa puoi permetterti con quella persona.

    2) Se si instaura una conoscenza graduale il mio post non ha ragion d'essere. Il problema si pone ovviamente quando ciò non è possibile. Anche in questi casi però, dettagli e particolari possono emergere -grazie- al veicolo comunicativo dei gesti eclatanti, laddove l'impatto dell'aspetto puro e semplice magari aveva portato a un iniziale rifiuto.
    All things by a law divine
    In one spirit meet and mingle.
    Why not I with thine?—

  7. Registrato da
    02/02/2018
    Messaggi
    843

    Re: Il confine sottile tra audacia e stoltezza

    Citazione Originariamente Scritto da PBShelley Visualizza Messaggio
    1) Ok, ma io stavo rispondendo alla distinzione troppo netta che avevi fatto tra ciò che 'i belli' e 'i brutti' possono permettersi in questo campo. Non essendo la bellezza oggettiva, non puoi sapere a prescindere (cioè PRIMA dei gesti eclatanti) cosa puoi permetterti con quella persona.
    La bellezza è oggettiva, soggettiva è la percezione di ciò che ci piace. Cameron Diaz è bella, anche se a te non piace. Più un individuo è bello o brutto, più questo verrà percepito come universalmente piacevole o ributtante. La maggior parte delle persone sta nel mezzo, e per esse prevale la valutazione soggettiva di ciò che piace sull'oggettività della bellezza. Nella quotidianità non capita di frequente di incontrare persone strepitosamente belle o terribilmente brutte, quindi la soggettività di come le percepiamo prevale sul giudizio estetico oggettivo nei loro riguardi.

    A prescindere da ciò, normalmente i gesti eclatanti non sono necessari. Se proprio si deve ricorrere a uno di essi, è meglio essere ragionevolmente sicuri che dall'altra parte ci sia una minima predisposizione, altrimenti il disastro è dietro l'angolo.
    "Più tosto di un chiodo da bara!" (Turco - parlando di Mickey)

  8. Registrato da
    02/02/2018
    Messaggi
    843

    Re: Il confine sottile tra audacia e stoltezza

    Citazione Originariamente Scritto da PBShelley Visualizza Messaggio
    2) Se si instaura una conoscenza graduale il mio post non ha ragion d'essere. Il problema si pone ovviamente quando ciò non è possibile. Anche in questi casi però, dettagli e particolari possono emergere -grazie- al veicolo comunicativo dei gesti eclatanti, laddove l'impatto dell'aspetto puro e semplice magari aveva portato a un iniziale rifiuto.
    A parer mio, può essere, ma è molto improbabile che un gesto eclatante fatto da qualcuno che è già stato inizialmente rifiutato porti a un esito positivo. Al massimo, se fatto con classe, può evitare la figuraccia nei confronti degli altri e portare ad apprezzamenti da parte di altri, ma la probabilità che non venga in ogni caso recepito come molesto dall'obbiettivo al quale è rivolto mi sembra davvero bassa. Poi magari mi sbaglio, ma la possibilità che un gesto eclatante possa addirittura far recuperare un rifiuto iniziale mi sembra davvero remotissima.
    "Più tosto di un chiodo da bara!" (Turco - parlando di Mickey)

  9. Registrato da
    02/02/2018
    Messaggi
    843

    Re: Il confine sottile tra audacia e stoltezza

    Più in generale mi domando: ma ti poni questo quesito a solo scopo di speculazione teorica o stai cercando un supporto morale per convincerti a fare un gesto eclatante per ribaltare l'esito di un rifiuto iniziale?

    Nel secondo caso, accetta un consiglio: desisti. Non dal cercare di ribaltare il rifiuto iniziale, ma dal farlo attraverso un gesto eclatante. In passato ho fatto un gesto eclatante, ma solo perché dall'altra parte c'era un'evidente predisposizione positiva nei miei confronti. Avevo esaurito tutte le alternative ragionevoli che mi erano venute in mente, e così ho optato per una poco ragionevole. Il risultato è stato eccellente, scena da film. E a lei ha fatto piacerissimo. Ciononostante, non ha portato assolutamente a nulla. È stato un bell'azzardo, ma del tutto inutile, nonostante le condizioni fossero favorevoli. Nel caso di un rifiuto iniziale, le condizioni non sarebbero per niente favorevoli, e un gesto eclatante sarebbe pura follia, almeno secondo me. Trova un altro modo di proporti sotto una nuova luce, è sicuramente meno pericoloso.
    "Più tosto di un chiodo da bara!" (Turco - parlando di Mickey)

Discussioni Simili

  1. Endometrio sottile e cure PMA - lilium compositum
    Di 7ste3ste7 nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04/07/2014, 19:53
  2. Endometrio sottile
    Di marimari73 nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28/06/2013, 13:24
  3. Endometrio sottile e bassa riserva ovarica
    Di solare73 nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08/10/2012, 14:29
  4. Problemi di endometrio sottile
    Di marimari73 nel forum Malattie, Sintomi e Consigli
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05/10/2012, 09:24
  5. Sottile ironia su donne e sesso: complotto globale
    Di misterfinezza nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 16/09/2012, 15:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online