Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 74

Discussione: (indice e riepilogo) Candida - ALIMENTAZIONE

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    NON ASSOCIARE cibi amidacei o cibi proteici con frutta, zuccheri e dolciumi

    Il sapore dolce riduce la produzione della ptialina della saliva, necessaria per la digestione degli amidi e inibisce la secrezione di succo gastrico, necessario per la digestione delle proteine

    NON ASSOCIARE cibi proteici con i grassi

    Perchè questi ultimi rallentano le funzioni digestive.

  2. # ADS
    (indice e riepilogo) Candida - ALIMENTAZIONE
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Mangiare Frutta E Verdura Di Stagione

    La frutta contiene acidi organici che nel nostro organismo vengono convertiti in sostanze basiche. E’ quindi alcalinizzante e remineralizzante.

    Contiene, inoltre, zuccheri semplici, che forniscono energia prontamente disponibile nel caso di sforzi muscolari improvvisi o di lavoro intellettuale e sali minerali come il potassio e il magnesio, ma anche zinco, nelle pesche e nelle arance, ferro e calcio, soprattutto nella frutta oleosa. Il bromo, sedativo del sistema nervoso, si trova in mele, fragole, meloni, albicocche e uva. L’arsenico, tonico, ricostituente, che stimola l’appetito, è presente in mele e pere. Il rame si trova in mandorle, noci, nocciole, ciliege, mele, arance e uva e facilita l’assorbimento del ferro. L’uva per esempio è un ottimo remineralizzante. Contiene: iodio, nichel, fosforo e manganese, oltre a potassio, calcio, magnesio, silicio, ferro e arsenico.

    La frutta che esprime al massimo le benefiche proprietà è quella proveniente da coltivazioni biologiche o biodinamiche, colta e consumata al giusto grado di maturazione...

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    E’ bene evitare le primizie o i frutti coltivati in serra, perchè non possiedono ancora i principi nutritivi nel loro giusto rapporto e possono risultare meno digeribili e troppo acidi.
    Così, quando è possibile, è bene rifornirsi nei piccoli mercati o rivendite locali, dove giungono i prodotti tipici della zona, raccolti da uno a due giorni, o addirittura da qualche ora.

  5. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Guida per la composizione dei pasti giornalieri

    Prima colazione senza essere monotona e ripetitiva possibili alternative sono
    - frutta fresca di stagione
    - yogurt naturale eventualmente con l’aggiunta al momento del consumo di frutta fresca
    - latte o caffè di cereali o altri infusi graditi accompagnati da cereali integrali (pane biscotti muesli)

    A metà mattina
    - frutta fresca, specialmente quando i ragazzi frequentano la scuola. Si eviterà, così di impegnare troppo a lungo l’apparato digerente, mantenendo intatto l’appetito per il momento del pranzo

    Pranzo
    - dopo un antipasto di verdure miste si consumerà un piatto di cereali, condito con sughi di verdure o con la classica salsa di pomodoro. Si eviterà , in particolare, di associare ai cereali un condimento a base di carne

    A metà pomeriggio
    - in relazione alla stagione, ci si potrà servire di frutta fresca, fichi secchi, datteri, castagne, patate dolci, pane e miele, noci e nocciole

    Cena
    - potrà essere riservata al consumo di un cibo proteico, badando di alternare alimenti di origine animale con altri di origine vegetale. La scelta - l’una esclude l’altra per i motivi già ricordati – potrà essere fatta tra: uova cote senza grassi, formaggi preferibilmente freschi, frutta oleosa (noci, mandorle, nocciole, pinoli), legumi (fagioli, lenticchie, ceci,fave, piselli, soia), pesce non fritto, carne bianca (pollo, coniglio, tacchino). Naturalmente, anche nel pasto serale andrà garantita la presenza di contorni di verdure crude e cotte

    PS Chi ha difficoltà a digerire le proteine alla sera, può consumarle a pranzo, e riservare i carboidrati per la cena.
    Ultima modifica di anna1401; 30/05/2018 alle 21:17

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Digestione e assorbimento della Vitamina B12 (post del 31/08/2006, 15:47 e seguenti)

    - La Vitamina B12 libera
    - Trasporto nel sangue
    - Funzioni della Vitamina B12
    - Folati e DNA
    - Sintomi precoci di carenza di B12
    - B12 orale anche per soggetti con problemi di malassorbimento
    - B 12 e Flora batterica intestinale
    - Assimilazione ed immagazzinamento
    Ultima modifica di anna1401; 30/05/2018 alle 21:16

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Alimentazione (e muco intestinale)

    Un’ alimentazione basata su cibi non freschi, fritti, troppo cotti o troppo elaborati, l'uso eccessivo di farine non-integrali e di zuccheri raffinati, l'abuso di sale ed altre scorrettezze nel nostro nutrimento non favoriscono un funzionamento efficiente del colon, anche se pensiamo di avere regolari evacuazioni.

    Anziché apportare nutrienti importanti per l'organismo si crea inedia del colon: pur passando materiale fecale non sarà in grado di "digerire" correttamente e quindi di permettere una completa assimilazione dei nutrienti.

    Manto di muco
    L'intestino tenue produce un manto di muco per proteggersi da cibi troppo manipolati, latte omogeneizzato, conservanti chimici ed altro materiale inquinante. Con il persistere di un'alimentazione scorretta questo manto di muco può divenire spesso e indurito come plastica.

    A poco servirebbe spendere una fortuna in vitamine, erbe e cibi biologici se questo manto di muco troppo spesso ne impedisce il loro assorbimento.
    Ultima modifica di anna1401; 17/05/2018 alle 17:36

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Alimenti acidi e alimenti alcalini

    Ci sono alimenti acidi come carni di ogni animale (pesci compresi), grassi animali, uova, formaggi, cereali di ogni tipo, zucchero bianco, alimenti conservati con additivi chimici ( trattati , decolorati, raffinati), pasticceria industriale e artigianale, cacao e cioccolato, marmellate, aceto, spinaci, bietole, rabarbaro, barbabietole rosse, caffè e thè.

    E alimenti alcalini quali per esempio frutta in genere, mandorle, sesamo, uva e frutta secca, ortaggi e verdure, frutta fresca ben matura, legumi freschi e secchi, latte… Leggere qui (post del 11/05/2006, 19:18)
    Ultima modifica di anna1401; 17/05/2018 alle 17:35

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Esclamazione CIBI CRUDI (vivi) E CIBI COTTI (morti)

    I cibi crudi sono più vitali e nutrienti di quelli cotti.
    Un bel boccone di pesce alla griglia, ben cotto, o una forchettata di spaghetti fumanti finisce fra le nostre "fauci" con immenso godimento
    Il nostro corpo, però, a quanto pare non trae uguale piacere Mentre mastichiamo soddisfatti, qualcosa si scatena nell'organismo: migliaia di globuli bianchi, i "soldatini" del sistema immunitario umano, accorrono in massa contro il "nemico" .
    Il nemico può essere anche un pezzo di pane, o una fetta di torta, un piatto di riso, o un hamburger, insomma un qualsiasi alimento che ha subito il processo di cottura. (Dr. René Andreani)

    Cibi crudi e cibi cotti (post del 02/08/2007, 10:21)

    Cibi crudi = salute leggere qui
    Ultima modifica di anna1401; 30/05/2018 alle 18:36

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Domanda Carboidrati o Zuccheri

    I carboidrati o zuccheri, pur rappresentando solo l'1% del corpo umano, costituiscono il più importante principio nutritivo della nostra alimentazione, coprendo dal 40 al 70% del fabbisogno calorico. Gli zuccheri hanno principalmente una funzione energetica di tipo immediato, costituendo il "carburante" delle reazioni chimiche di tutto l'organismo ed in particolare di alcuni organi (come il cervello, il fegato ed i muscoli). Essi possono anche accumularsi in piccole riserve nel fegato, nei muscoli e nel rene, sotto forma di glicogeno, una specie di "collana" di singole molecole di zucchero. Questi depositi, in caso di digiuno, consentono pero' un'autonomia energetica limitata a poche ore.
    I carboidrati sono contenuti in quote elevate in alimenti molto diffusi come pane, pasta, riso, mais, patate, legumi, frutta, latte e formaggi. Leggere qui (post del 19/02/2006, 18:22)

    Gli zuccheri semplici e zuccheri complessi (post del 23/07/2006, 17:07)


    Zuccheri semplici e complessi - schemino (post del 06/02/2011, 14:15)
    Ultima modifica di anna1401; 30/05/2018 alle 18:59

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    carboidrati raffinati

    Tra tutti i cibi prodotti industrialmente, i carboidrati raffinati, quali la farina e lo zucchero, sono quelli che mutano di più. Per ottenere 150 gr. di zucchero raffinato, si devono lavorare 1,250 Kg di barbabietola ed eliminare il 90% del materiale fibroso. Il risultato è una concentrazione di zucchero pari a 8 volte quella iniziale.
    Quando si lavorano le piante contenenti saccarosio, le si priva di tutta la loro forza vitale, delle vitamine e dei minerali: ciò che rimane è un carboidrato puro, sterile, che il corpo umano non è in grado di utilizzare. Quando viene ingerito, da luogo ad un metabolismo incompleto, che forma composti tossici quali l'acido piruvico. Leggere qui (post del 09/05/2005, 18:44)
    Ultima modifica di anna1401; 05/05/2018 alle 22:57

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Cool Zucchero

    La natura c'insegna attraverso i mammiferi che essi assimilano zuccheri (naturali) solo quando devono andare in letargo, perchè questa sostanza abbassa il metabolismo e quindi gli alimenti ingeriti impiegano più tempo a consumarsi; altro che energia o resistenza agli sforzi! Leggere qui (post del 02/05/2005, 18:00)

    Ultima modifica di anna1401; 26/05/2018 alle 22:41

  13. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Zucchero greggio

    Dal nome si è indotti a pensare che lo zucchero greggio non subisca grandi lavorazioni. E' errato: lo zucchero greggio, prima di essere messo in commercio, subisce un trattamento alcalino con latte di calcio e successivamente con calce viva, quindi viene a contatto con acido carbonico e anidride solforosa, viene cotto più volte, raffreddato, cristallizzato, centrifugato; a questo punto, lo zucchero ha perso gran parte dei minerali e dei preziosi componenti che aveva in origine... Leggere qui (post del 09/05/2005, 18:46)

    Ultima modifica di anna1401; 05/05/2018 alle 23:15

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Zucchero raffinato bianco
    E' lo zucchero da tavola, quello semolato, e si ottiene lavorando ulteriormente lo zucchero greggio. In cosa consiste quest'ultima fase di lavorazione è presto detto: un trattamento con carbone animale, con acido solforoso e con un'opportuna sostanza (il blu indantrene, una sostanza colorante del catrame, e il blu oltremare, una sostanza tossica) che ne stabilizza il bel colore bianco. Inutile dire che il prodotto finale, oltre alle calorie fornite dal saccarosio, è completamente privo di sostanze nutritive (vitamine, sali minerali). Può essere causa di carie, gonfiori intestinali, meteorismo e acidità gastrica.
    Lo zucchero raffinato è "energia vuota", saccarosio puro, privo di vitamine e sali minerali. Per poter essere assimilato e digerito, lo zucchero bianco, sottrae al nostro corpo vitamine e sali minerali ( in particolare calcio e cromo) e anche vitamina B (da ricordare che il crescente aumento delle depressioni e di esaurimenti nervosi è dovuto in gran parte alla carenza di vitamina B1 e B5). Anche il nostro sistema endocrino si sbilancia per l’introduzione di quest’elemento che non esiste in natura, e di conseguenza ne risente il nostro umore... Leggere qui (post del 09/05/2005, 18:47)
    Ultima modifica di anna1401; 05/05/2018 alle 23:12

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Zucchero integrale di canna

    Consigliamo caldamente il consumo di questo tipo di zucchero, dal caratteristico colore scuro e dal sapore particolare: è un prodotto ottenuto da lavorazione artigianale, e mantiene inalterati gran parte dei sali minerali e dei componenti originali della canna da zucchero (potassio, calcio, fosforo, magnesio, sostanze proteiche, vitamine). leggere qui (post del 09/05/2005, 18:48)

    Ultima modifica di anna1401; 05/05/2018 alle 23:11

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Danni da abuso di zucchero

    Durante il processo di continuo uso di zucchero, soprattutto con gli attuali cibi industriali, lo zucchero in eccesso viene messo da parte nel fegato sotto forma di glucosio, finché viene saturata la capacità del fegato. Durante questo processo, il fegato si ingrossa e lo zucchero in eccesso viene restituito alle cellule sotto forma di acidi grassi, che si accumulano nella massa muscolare inattiva dove si tende a ingrassare (stomaco, glutei, petto, cosce). Quando queste zone sono sature, gli acidi grassi vengono spediti agli organi (cuore, reni), cosa che fa iniziare un processo degenerativo.
    Cominciano a verificarsi episodi di alta pressione sanguigna, la creazione di nuovi tessuti cessa e il sistema immunitario viene attaccato.
    Leggere qui (post del 09/05/2005, 18:50)
    Ultima modifica di anna1401; 05/05/2018 alle 23:11

  17. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Zuccheri (carboidrati) e DEPRESSIONE

    Zucchero e memoria

    Zucchero, sistema nervoso e metabolismo (post del 07/07/2006, 16:24)

    Zuccheri: pregi e difetti (post del 10/07/2006, 16:08)

    Danni causati dall’abuso di zucchero raffinato (post del 10/07/2006, 16:09)

    I danni dello zucchero raffinato (post del 13/07/2006, 19:21)

    Picco glicemico ematico (post del 10/07/2006, 16:10)

    Il punto di vista delle medicine naturali (post del 11/07/2006, 15:49)
    Ultima modifica di anna1401; 30/05/2018 alle 18:51

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Miele

    Il miele è un prodotto zuccherino elaborato dalle api a partire dal nettare e da altre sostanze dolci raccolte sulle piante. Il nettare viene arricchito con sostanze provenienti dalle api stesse e viene deposto nei favi ove giunge a maturazione. Il miele è costituito per il 70% circa da due zuccheri semplici, il glucosio e il fruttosio, per il 3-4% da saccarosio e da tracce di altri zuccheri. Il resto è costituito da acqua e da un centinaio di sostanze diverse: sali minerali ( ferro, calcio, sodio, potassio), vitamine idrosolubili ( vit. B1, B2, PP e C), enzimi, acidi organici, gomme, sostanze aromatiche, ecc..
    Da un punto di vista nutrizionale, la differenza con lo zucchero comune è data dalle piccole quantità di sali minerali e vitamine e dal più basso contenuto calorico a parità di peso, dovuto alla presenza dell’acqua (308 calorie per 100 grammi rispetto alle 392 dello zucchero). leggere qui (post del 09/05/2005, 18:59 )
    Ultima modifica di anna1401; 05/05/2018 alle 23:19

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Malto
    Non è altro che la cariosside di un chicco di cereale, più comunemente orzo, che ha subìto una germinazione. Leggere qui (post del 29/05/2006, 17:29)


    Malto d’orzo

    Si prepara a partire dall’orzo, che viene prima pulito e messo a bagno in acqua e poi posto a macerare in lunghe file, inumidito e coperto. Leggere qui (post del 29/05/2006, 17:32)


    Malto di riso
    Il malto di riso si ottiene aggiungendo orzo germinato (malto) al riso cotto a vapore. Gli enzimi prodotti dall’orzo germinato operano lo stesso processo di trasformazione degli amidi anche con il riso. Leggere qui (post del 29/05/2006, 17:34)
    Ultima modifica di anna1401; 26/05/2018 alle 22:51

  20. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Malto di mais
    Da non confondere con lo sciroppo di mais usato dall’industria, il quale è glucosio raffinato industrialmente a partire dal mais: si tratta in questo caso, di un prodotto ottenuto con procedimenti chimici.
    Invece il malto di mais naturale è ottenuto dalla maltizzazione del mais con orzo germinato. Gli enzimi dell’orzo riducono gli amidi del mais a glucosio, dando uno sciroppo più chiaro e più dolce ancora di quello del riso. Con la maltizzazione si valorizza così l’alto contenuto di amido presente nel mais : si ottiene alla fine uno sciroppo che ha una resa maggiore e quindi un costo minore. Leggere qui (post del 29/05/2006, 17:37)
    Ultima modifica di anna1401; 26/05/2018 alle 22:54

  21. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Sciroppo d'acero
    Lo sciroppo d'acero è un liquido zuccherino ottenuto bollendo la linfa dell'acero da zucchero (Acer saccharum). È il dolcificante naturale meno calorico (circa 250 calorie per 100g) dopo la melassa; ha un alto contenuto di sali minerali. Leggere qui (post del 06/05/2006, 17:28)


    Stevia Rebaudiana (piantina dolcificante a 0 calorie)

    E' una piccola erbacea arbustiva perenne della famiglia dei crisantemi, nativa delle montagne fra Paraguay e Brasile.
    Ha una straordinaria capacità dolcificante: nella sua forma naturale è circa 10/15 volte più dolce del normale zucchero da tavola.
    Nella sua forma più comune di polvere bianca, estratta dalle foglie della pianta, arriva ad essere dalle 70 alle 400 volte più dolce dello zucchero, pertanto è il dolcificante naturale più potente.
    Una sola fogliolina fresca sprigiona al palato, dopo qualche istante, una fortissima sensazione dolce, e resta alla fine un lieve retrogusto di liquirizia. Leggere qui
    Ultima modifica di anna1401; 07/05/2018 alle 23:05

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. (indice e riepilogo) Candida - COS'E' ?
    Di anna1401 nel forum Candida Albicans
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 30/05/2018, 22:02
  2. (indice e riepilogo) Candida - LETTURE
    Di anna1401 nel forum Candida Albicans
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07/10/2010, 15:45
  3. (indice e riepilogo) Candida - TERAPIE
    Di anna1401 nel forum Candida Albicans
    Risposte: 61
    Ultimo Messaggio: 07/08/2008, 18:18
  4. (indice e riepilogo) Candida - CAUSE
    Di anna1401 nel forum Candida Albicans
    Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 03/06/2008, 16:35
  5. (indice e riepilogo) Candida - PSICOSOMATICA
    Di anna1401 nel forum Candida Albicans
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 04/12/2007, 10:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online