Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 5 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima
Risultati da 81 a 100 di 110

Discussione: 20 anni

  1. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    mah
    non so se è DNA o cultura o tradizione, però ti dirò..
    qualche anno fa mi è capitato di dover andare da Milano a Catania e sempre nello stesso periodo da Amsterdam a Milano
    in ognuno di questi passaggi le differenze e la distanza di mentalità mi è balzata davanti in modo prepotente (...)
    Suppongo che fossi a conoscenza di tali differenze ben prima di qualche anno fa.
    Ci saranno pur state abitudini degli olandesi, anche piccole cose, che ti hanno fatto pensare "ah, magari fosse così anche da me!".
    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    (...)vedo davvero impossibile rendere omogeneo il passaggio dall'olanda fino alla sicilia.
    Niente, cvd a quanto pare non c'è possibilità di intendersi; devo ammettere che la cosa sta diventando frustrante, a quanto pare quando io dico "migliorare" il tuo traduttore automatico comunica al cervello "diventare tutti, da Lisbona a Bucarest e da Oslo a Creta, biondi con gli occhi azzurri, parlare tedesco, iniziare a mangiare crauti e wurstel e stravolgere completamente la nostra cultura".
    A questo punto mi arrendo, mai detto né pensato che dobbiamo diventare tedeschi, olandesi o svedesi; al contrario, mi andrebbe benissimo se diventassimo "semplicemente" italiani migliori.

  2. # ADS
    20 anni
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da Seba82 Visualizza Messaggio
    Non cambierebbe poi tanto da stato satellite americano a stato satellite russo... Poi col neoliberismo imperante, che porta con se anche idee aberranti, lo stampo tradizionalista della Russia di Putin non mi dispiace affatto.
    Non sarei così sicuro che non cambierebbe niente, all'America si potranno dire (e giustamente) un sacco di cose, ma che sia una democrazia e anche uno stato liberale (inteso come liberalista), credo che non ci piova; la Russia attuale per come la vedo io è senza dubbio una democrazia ma molto poco liberale.
    Nonchè un vicino di casa abbastanza arrogante e prepotente. Non sarà un caso se la quasi totalità degli stati europei dell'est (non le ex repubbliche sovietiche) abbiano deciso di orientarsi verso l'Europa.
    Poi eh, ognuno ha le sue preferenze.
    Citazione Originariamente Scritto da Seba82 Visualizza Messaggio
    Io a dire il vero preferirei un'Italia finalmente libera da invasioni.
    ...e questa infatti è quella secondo me più ragionevole.
    Alleati/amici si, stato satellite, no grazie, sa tanto da guerra fredda. Infatti per me solo un'Europa coesa dal punto di vista anche diplomatico può permettersi di essere trattata con pari dignità anche dai colossi che la circondano.

  4. Registrato da
    12/12/2008
    Messaggi
    26,289

    Re: 20 anni

    Tra ieri e oggi ho letto un articolo di un inglese che parlava degli avvenimenti della politica italiana negli ultimi anni però partendo da esempi di altri paesi europei, quello che ho capito è che il resto d'Europa a conti fatti non è tanto meglio dell'Italia. Un inciso gustoso: Renzi stima molto Tony Blair e ne segue l'esempio, ma l'autore scrive che in questo è molto provinciale, giacché da quando Blair non è più al potere non si fa più vedere in pubblico in Inghilterra... L'articolo finisce dicendo che l'Italia non è molto diversa dal resto d'Europa, diversamente da quanto si pensa, ma piuttosto è un concentrato di tante situazioni europee.

  5. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,716

    Re: 20 anni

    provo con un piccolo raffronto concreto .

    Prendiamo per fare un esempio una multinazionale del latte... senza fare nomi... ma la multinazionale commercia in tutta europa e oltre
    compera enormi quantità di latte ..e forza il prezzo più basso ...perchè se non sta bene il prezzo .. invece che in olanda compera il polonia
    oppure anche in romania ecc. .. lavora enormi quantità di latte in modo industriale e poco importa la qualità del latte con i processi industriali
    rende tutto regolarizzato, producendo i suoi prodotti ...industriali.

    Prendiamo poi una piccola azienda italiana che lavora il latte,
    usa solo latte di determinate zone in cui le muche alimentate in modo naturale rendono una qualità eccellente,
    ovviamente questo ha un costo non riducibile,
    lavora i prodotti che produce in modo accurato, molto accurato coi tempi necessari e così ottiene dei prodotti di qualità superlativa.

    ora veniamo ai guai...
    il fatto è che essendo nella UE le normative che si vanno ad imporre non permettono una valorizzazione del prodotto superlativo,
    di fatto è possibile chiamare il prodotto industriale quasi nello stesso modo o proprio nello stesso modo di quello superlativo
    ma ovviamente il costo è molto diverso ...e il cliente finale credendo di comperare un prodotto superlativo compera invece un prodotto industriale
    ma senza neanche risparmiare tanto perchè per rendere meglio la cosa il prodotto falso-eccllente viene commercializzato ad un prezzo poco minore
    di quello veramente eccellente.

    la domanda che pongo a questo punto è
    cosa può fare la piccola azienda per migliorare e poter competere?
    migliorare la qualità... no ...è già enormemente migliore,
    ridurre il prezzo ..senza fare prodotti scadenti non si può fare
    valorizzare il marchio o i DOC DOP ecc ... è inutile poichè la UE per garantire la concorrenza consente di somigliare troppo nell'apparenza.

    forse rimane solo l'opzione ...mandare a quel paese l'europa?
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  6. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,716

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    la domanda che pongo a questo punto è
    cosa può fare la piccola azienda per migliorare e poter competere?
    dimenticavo!

    se la piccola azienda si facesse assegnare dei fondi europei coi quali rendere robottizzata la produzione
    moltiplicando la capacità produttiva, e andasse a comperare il latte in in grandi quantità in olanda o polonia dove costa poco
    e così si mettese a produrre in grande quantità a un prezzo minore ...un prodotto industriale...
    sarebbe questo "migliorarsi"? o come dico io sarebbe stavolgersi e perdere il proprio reale valore?
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  7. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,716

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    forse rimane solo l'opzione ...mandare a quel paese l'europa?
    riguardando la situazione internazionale, ho la sesazione che oggi ci sia da pensare bene in quale posizione mettersi....
    con la Cina che ora è con qualche difficoltà e allora mostra i muscoli vantando di avere supermissili,
    e con la russia che partecipando alla dimostrazione di forza cinese con la presenza di Putin mostra di appoggiare,
    col la situazione tesa su petrolio e materie prime, e con la guerra dei cambi tra le valute gia in atto .....


    il baratro potrebbe essere troppo vicino!
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  8. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,716

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    Prendiamo per fare un esempio una multinazionale del latte... senza fare nomi... ma la multinazionale commercia in tutta europa e oltre
    compera enormi quantità di latte ..e forza il prezzo più basso ...perchè se non sta bene il prezzo .. invece che in olanda compera il polonia
    oppure anche in romania ecc. .. lavora enormi quantità di latte in modo industriale e poco importa la qualità del latte con i processi industriali
    rende tutto regolarizzato, producendo i suoi prodotti ...industriali.

    Prendiamo poi una piccola azienda italiana che lavora il latte,
    usa solo latte di determinate zone in cui le muche alimentate in modo naturale rendono una qualità eccellente,
    ovviamente questo ha un costo non riducibile,
    lavora i prodotti che produce in modo accurato, molto accurato coi tempi necessari e così ottiene dei prodotti di qualità superlativa.

    ora veniamo ai guai...
    il fatto è che essendo nella UE le normative che si vanno ad imporre non permettono una valorizzazione del prodotto superlativo,
    di fatto è possibile chiamare il prodotto industriale quasi nello stesso modo o proprio nello stesso modo di quello superlativo
    ma ovviamente il costo è molto diverso ...e il cliente finale credendo di comperare un prodotto superlativo compera invece un prodotto industriale
    ma senza neanche risparmiare tanto perchè per rendere meglio la cosa il prodotto falso-eccllente viene commercializzato ad un prezzo poco minore
    di quello veramente eccellente.

    la domanda che pongo a questo punto è
    cosa può fare la piccola azienda per migliorare e poter competere?
    migliorare la qualità... no ...è già enormemente migliore,
    ridurre il prezzo ..senza fare prodotti scadenti non si può fare
    valorizzare il marchio o i DOC DOP ecc ... è inutile poichè la UE per garantire la concorrenza consente di somigliare troppo nell'apparenza.

    forse rimane solo l'opzione ...mandare a quel paese l'europa?
    avevo proprio beccato un esempio interessante
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  9. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Come scritto in un altro 3d, avendo completamente abbandonato quella discussione mi era sfuggita questa risposta, ma il tema "svalutazione" emerso in un altro 3d mi ha fatto rileggere tutto e quindi scoprire i post che non avevo letto.
    Come avevo scritto in precedenza, quando si parla di Europa e vantaggi/svantaggi nello starci dentro, non credo che portare esempi agricoli ti giovi molto da euroscettico, ma proviamo un po' ad analizzarla
    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    cprovo con un piccolo raffronto concreto .


    Prendiamo per fare un esempio una multinazionale del latte... senza fare nomi... ma la multinazionale commercia in tutta europa e oltre
    compera enormi quantità di latte ..e forza il prezzo più basso ...perchè se non sta bene il prezzo .. invece che in olanda compera il polonia
    oppure anche in romania ecc. .. lavora enormi quantità di latte in modo industriale e poco importa la qualità del latte con i processi industriali
    rende tutto regolarizzato, producendo i suoi prodotti ...industriali.


    Prendiamo poi una piccola azienda italiana che lavora il latte,
    usa solo latte di determinate zone in cui le muche alimentate in modo naturale rendono una qualità eccellente,
    ovviamente questo ha un costo non riducibile,
    lavora i prodotti che produce in modo accurato, molto accurato coi tempi necessari e così ottiene dei prodotti di qualità superlativa.
    Ecco questa ipotesi ha già di base un presupposto quantomeno discutibile e cioè che sistematicamente "piccolo" implichi "di qualità", non è affatto così, tantomeno in agricoltura, ma facciamo caso che questa piccola azienda produca effettivamente un prodotto di altissima qualità, maggiore della multinazionale. Andiamo avanti.

  10. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    ora veniamo ai guai...
    il fatto è che essendo nella UE le normative che si vanno ad imporre non permettono una valorizzazione del prodotto superlativo,
    di fatto è possibile chiamare il prodotto industriale quasi nello stesso modo o proprio nello stesso modo di quello superlativo
    ma ovviamente il costo è molto diverso ...e il cliente finale credendo di comperare un prodotto superlativo compera invece un prodotto industriale
    ma senza neanche risparmiare tanto perchè per rendere meglio la cosa il prodotto falso-eccllente viene commercializzato ad un prezzo poco minore
    di quello veramente eccellente.(...)
    Adesso i presupposti discutibili sono due, perchè ben difficilmente un colosso multinazionale e una piccola realtà occupano la stessa nicchia di mercato, anche producendo lo stesso tipo di prodotto; un po' come dire che la Ferrari, realtà sicuramente piccola nel mondo dei produttori di automobili, dovrebbe temere i grandi marchi come Toyota, Volkswagen & Co. Ovviamente non è così, i concorrenti della Ferrari semmai si chiamano Lamborghini, Porsche, Pagani, McLaren ecc, ma agiscono in condizioni di mercato in tutto e per tutto simili a quelle del Cavallino.


    Quindi, se proprio una piccola realtà intende competere nella stessa nicchia di un gigante è ovvio che parte sconfitta e prima o poi capitolerà, ma se le nicchie sono differenti il suo compito per sopravvivere sarà di stare nella sua di nicchia e se non c'è, vedere di crearsene una nuova, al più presto.

  11. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Per citare l'esempio fatto: se produce latte di altissima qualità la sua nicchia per forza non potrà essere il consumo di massa nella grande distribuzione, ma per esempio la fornitura di pasticcerie, ristoranti e caseifici locali o specializzati in forniture di lusso (ad albergi a 5 stelle, ricevimenti importanti ecc), magari il tutto associato alla produzione di latte con caratteristiche particolari, per esempio quello delle razze emiliana e romagnola che producono latte ricco di variante B della k-caseina, oppure allevando razze guersney e jersey che fanno meno latte latte ma molto più ricco di grassi e proteine, quello di asina, quello caprino ecc. In questi sensi si può stare tranquilli che ben difficilmente le grandi aziende verrebbero a rompere le scatole.

  12. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Infine:
    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    la domanda che pongo a questo punto è
    cosa può fare la piccola azienda per migliorare e poter competere?
    migliorare la qualità... no ...è già enormemente migliore,
    ridurre il prezzo ..senza fare prodotti scadenti non si può fare
    valorizzare il marchio o i DOC DOP ecc ... è inutile poichè la UE per garantire la concorrenza consente di somigliare troppo nell'apparenza.
    (...)
    Qui i presupposti errati diventano perlomeno tre, perchè migliorare la qualità si può SEMPRE, e lo dico da ex consulente per la certificazione di qualità, anche supponendo che le proprietà organolettiche del prodotto fossero insuperabili (molto raro) in ogni caso si potrebbe SEMPRE agire sulla qualità dei processi produttivi, quelli propri e quelli dei fornitori, allo scopo di migliorare la produttività.

  13. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,716

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da kennet Visualizza Messaggio
    Adesso i presupposti discutibili sono due, perchè ben difficilmente un colosso multinazionale e una piccola realtà occupano la stessa nicchia di mercato, anche producendo lo stesso tipo di prodotto; un po' come dire che la Ferrari, realtà sicuramente piccola nel mondo dei produttori di automobili, dovrebbe temere i grandi marchi come Toyota,.
    cioè dici che il produttore di mozzarella di bufala ...dovrebbe migliorare ancora e vendere ogni mozzarella sui 10.000 euro?

    geniale! così in effetti gli basta produrre tre o 4 mozzarelle al mese da vendere a qualche nababbo.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  14. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,716

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da kennet Visualizza Messaggio
    Ecco questa ipotesi ha già di base un presupposto quantomeno discutibile e cioè che sistematicamente "piccolo" implichi "di qualità", non è affatto così.
    mi sembra quasi tu stia dicendo che non sai bene cosa rispondere
    Citazione Originariamente Scritto da kennet Visualizza Messaggio
    Per citare l'esempio fatto: se produce latte di altissima qualità la sua nicchia per forza non potrà essere il consumo di massa nella grande distribuzione, ma per esempio la fornitura di pasticcerie, ristoranti e caseifici locali o specializzati in forniture di lusso (ad albergi a 5 stelle, ricevimenti importanti ecc), magari il tutto associato alla produzione di latte con caratteristiche particolari, per esempio quello delle razze emiliana e romagnola che producono latte ricco di variante B della k-caseina, oppure allevando razze guersney e jersey che fanno meno latte latte ma molto più ricco di grassi e proteine, quello di asina, quello caprino ecc. In questi sensi si può stare tranquilli che ben difficilmente le grandi aziende verrebbero a rompere le scatole.
    Dimentichi una cosa
    le nicchie di mercato stanno scomparendo.

    è un dato di fatto che il potere di acquisto delle famiglie dall'arrivo dell'euro è andato a diminuire in continuazione,
    senza avere il denarto per comperare ... il latte pregiato la mozzarella di bufala ecc non si comperano
    la gente si accontenta di sopravvivere col prodotto industriale da poco ... perchè non può fare altro.

    Non tutti possono accedere al mercato di lusso... il lusso non conosce crisi si sà ... ma non incide sulla realtà complessiva,
    una ferrari ha un effetto molto minore di 50 panda sull'economia complessiva.

    è una questione d'insieme
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  15. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Prima di rispondere ai post, devo introdurre il quarto punto dubbio della questione e cioè l'eventuale legame causa effetto fra le disgrazie dell'agricoltura e l'appartenenza all'UE adesso,CEE anni fa.
    Allora, bisogna premettere, che fastidi indubbiamente ne ha creati,ma sono stati fatti per difenderci,quindi a mio parere sono stati il male minore.
    Secondo me, le tue piccole realtà, se non fossimo mai entrati nella famiglia europea, con discreta certezza oggi se la passerebbero altrettanto male nella migliore delle ipotesi o non sarebbero mai arrivate ad oggi nella peggiore.
    L'Europa infatti,dal dopoguerra ha sempre applicato una politica di protezione e sostegno dei suoi prodotti agricoli,anche quando registravano surplus di produzione, prima per favorire la ripresa dell'agricoltura a scopo di sfamare la popolazione,poi perché era bene rilanciare definitivamente il settore che era riuscito ad avviarsi e poi...perché non era così semplice tornare indietro e levare certi vantaggi.
    Fra i mezzi utilizzati c'erano per l'appunto anche regolamenti ferrei riguardo le qualità dei prodotti,che tutt'oggi se non ho capito male sono un pomo della discordia nelle trattative TTIP con gli US.
    Negli ultimi anni le cose sono cambiate a causa delle pressioni dell'opinione pubblica,evidentemen te non più disposta a sostenere alcuni di quelli che considera dei privilegi di una piccola fetta della popolazione.
    Cito ancora una volta i miei ricordi delle superiori, credo fosse +/- il 1995 quando i miei professori di agronomia e di zootecnia ci dicevano che se l'Europa decideva di aprire ai mercati mondiali sarebbero stati guai,di come l'Argentina avrebbe potuto inondarci di filetto bovino di altissima qualità,con costo di produzione di 6.000 lire(compreso il trasporto) contro le nostre 35.000(questi dati mi rimasero impressi a fuoco),differenze altrettanto enormi esistevano nelle produzioni di cereali dall'America e dalle repubbliche ex-sovietiche,anche se non ricordo più le cifre esatte.

  16. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    cioè dici che il produttore di mozzarella di bufala ...dovrebbe migliorare ancora e vendere ogni mozzarella sui 10.000 euro?
    geniale! così in effetti gli basta produrre tre o 4 mozzarelle al mese da vendere a qualche nababbo.
    Ma no, stavo solo dicendo che dovrebbe verniciare di rosso fiammante le mozzarelle e mettere loro ruote e motore, così da creare la prima auto che se si guasta la si può mangiare in attesa dei soccorsi.


    Certo, se uno riuscisse in un intento simile a quello che hai dedotto sarebbe senza dubbio un genio, ma no, quell affermazione decisamente non l'ho scritta da nessuna parte, ci sei arrivato da solo per vie piuttosto misteriose.
    Io stavo solo cercando di far capire con un semplice esempio il concetto di nicchia di mercato, il parallelo voleva essere auto di lusso-latte di altissima qualità e auto per le masse-latte da supermercato. Ma si vede che così semplice non era.

  17. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    mi sembra quasi tu stia dicendo che non sai bene cosa rispondere
    In parte è vero, riguardo la parte specifica dell'esempio che hai fatto, che a quanto pare si riferisce a realtà a te conosciute, per l'appunto le conosci solo te e quindi cosa vuoi che dica a riguardo?
    Se aggiungerai dettagli in caso se ne potrà parlare più specificamente, altrimenti il discorso muore qui.


    Riguardo all'argomento in generale invece devo dire che ho pensato la stessa cosa di te.
    Io ho sempre sottolineato la mia ignoranza su certe cose, specie di economia, diritto, politica, finanza ecc, ma tu, e qui la cosa è quasi comica, hai citato come esempio uno dei pochissimi settori sui quali davvero posso dire qualcosa, vista la mia formazione. E nel contempo hai di fatto dimostrato che con grossa probabilità non sei molto ferrato nel settore agricolo-zootecnico (aldilà, suppongo del sentito dire per conoscenze dirette), di politiche agricole comunitarie ecc.
    Ribadisco quindi che secondo me per un euro-scettico il settore agricolo-zootecnico non è decisamente una fonte affidabile di argomenti.

  18. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    Dimentichi una cosa
    le nicchie di mercato stanno scomparendo.


    (...)
    Oddio ci si stanno estinguendo le nicchie!
    Suvvia, le nicchie di mercato non possono sparire, o meglio non tutte, alcune si evolvono, alcune effettivamente decadono e comunque se ne ricreano continuamente di nuove, a volte più numerose di prima, è il progresso.

    "Mille cose avanzano, novecentonovantanove regrediscono: questo e' il progresso." (Henri Frédéric Amiel)

  19. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da dingoman Visualizza Messaggio
    (...)
    è un dato di fatto che il potere di acquisto delle famiglie dall'arrivo dell'euro è andato a diminuire in continuazione,
    senza avere il denarto per comperare ... il latte pregiato la mozzarella di bufala ecc non si comperano
    la gente si accontenta di sopravvivere col prodotto industriale da poco ... perchè non può fare altro.


    Non tutti possono accedere al mercato di lusso... il lusso non conosce crisi si sà ... ma non incide sulla realtà complessiva,
    una ferrari ha un effetto molto minore di 50 panda sull'economia complessiva.


    è una questione d'insieme
    Infatti nel mio ragionamento ho specificato che chi ha una produzione con le caratteristiche specificate non può pretendere di rivolgersi al consumo di massa, non è la loro dimensione, ma sarebbe stato difficile anche prima della crisi, è ovvio che non potrebbero mai reggere la concorrenza di colossi industriali. Per questo ci si dovrebbe sempre evolvere e specializzare il più possibile e magari anche in tempi di non-crisi. Ma non tutti lo sanno fare, proprio la zona dove abitavo (nord-est) aveva fondato la sua fortuna su una miriade di imprese medio-piccole-piccolissime, che però per la maggior parte non si sono mai evolute e perfezionate, normale quindi che quando è arrivato il terremoto-crisi siano state spazzate via.
    Restando al tuo esempio, conoscevo anche molti che avevano stalle da latte dalle mie parti e sui Monti Lessini, quasi tutte realtà piccole con 10-20 capi (o meno) e una produzione a loro dire di altissima qualità (in seguito ho compreso che non era proprio così) con mucche lasciate libere di pascolare tutto il giorno; quando poi è arrivata la vicenda quote-latte. una ad una hanno cessato l'attività, sono rimaste solo quelle con almeno un centinaio di capi e/o con una clientela selezionatissima e particolare.
    (CONTINUA)

  20. Registrato da
    06/05/2009
    Messaggi
    2,403

    Re: 20 anni

    (SEGUE)
    Quelli che non ce l'hanno fatta, in gran parte oggi lavorano nell'estrazione di rosso ammonitico veronese o nella produzione di legna, un mio ex compagno di scuola ha invece riadattato l'attività iniziando ad allevare una razza di capre da latte autoctona. Attività al momento discretamente redditizie, ma si spera che abbiano capito la lezione.

  21. Registrato da
    14/05/2004
    Messaggi
    27,716

    Re: 20 anni

    Citazione Originariamente Scritto da kennet Visualizza Messaggio
    Ribadisco quindi che secondo me per un euro-scettico il settore agricolo-zootecnico non è decisamente una fonte affidabile di argomenti.
    Citazione Originariamente Scritto da kennet Visualizza Messaggio
    (SEGUE), ma si spera che abbiano capito la lezione.
    No vedi? ... è semplicemente che i tuoi ragionamenti sono chiusi nei binari tracciati, non riesci a considerare valido nulla al di fuori dei binari
    e sei convinto che qualche magia farà apparire un ponte quando il treno arriverà allo strapiombo dove ora sembrano finire i binari.

    Io affermo che è necessario cercare modelli completamente diversi completamente nuovi
    magari io mi ispiro troppo all'antico per sostenere questo, ma ribadisco un concetto che in altro modo avevo già espresso:

    se un tempo quella stalla con 15 mucche sosteneva l'economia di una o forse più famiglie e oggi non è sufficente nemmeno per uno stipendio
    significa che c'è qualcosa di molto squilibbrato nella realtà attuale.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

Pagina 5 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. LA differenza tra le ragazze di 20 anni e le donne di 30 anni
    Di niko2005 nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 598
    Ultimo Messaggio: 29/07/2011, 16:30
  2. Due Anni
    Di fm60 nel forum Smettere di fumare
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 16/06/2010, 22:34
  3. 2 anni
    Di Seba82 nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 151
    Ultimo Messaggio: 01/06/2010, 16:15
  4. 9 anni
    Di ginevra84 nel forum 4 chiacchiere
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 27/02/2010, 17:36
  5. Sondaggio: anni 80 o anni 90?
    Di coitus nel forum Sesso e Dintorni
    Risposte: 177
    Ultimo Messaggio: 15/03/2005, 14:12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online