Visto ieri con aspettative decisamente basse, infatti non deluse.
Già il primo capitolo di questa nuova saga dell'Arrampicamuri mi aveva fatto storcere il naso e questo anche.

In primis perché Andrew Garfield, secondo me, sta a Peter Parker come io sto a Rocco Siffredi.
Questo protagonista è l'ennesimo cavolo di fi.ghetto da cinema, che però deve far la parte di uno che, oltre a essere l'Uomo Ragno, è anche un mezzo genio, un secchione e un pochino ancora nerd nonostante tutto.
Qua no: nei due film Garfield, si veste, pettina e gira come un fighetto qualsiasi fin da subito non ha nulla del genietto o del secchione.
Il buon Tobey Maguire nella prima trilogia, per quanto abbia sempre un po' la faccia da fesso, rappresentava molto meglio Peter.
L'unico lato positivo è aver di nuovo reso Spidey un eroe che mentre combatte spara battute a raffica.

E dei cattivi ne vogliamo parlare? Qui da noi il film ha per sottotitolo "Il potere di Electro" (tra l'altro realizzato come l'incrocio tra un puffo e quei cosi di Avatar ) ed Electro trasformato comparirà si e no in dieci minuti di film!
E la stessa cosa per gli altri due cattivi: Rhino (praticamente un transformer) e Goblin (come si fa a mettere Henry Osborn come Goblin PRIMA del padre Norman?) compaiono anche loro 5 minuti a testa!

In conclusione se incrociate la locandina di sto film statene alla larga!