Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 1 di 10 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 183

Discussione: Disturbi della personalità, evitante, istrionico, borderline, schizoide

  1. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Disturbi della personalità, evitante, istrionico, borderline, schizoide

    Per parlare di disturbo evitante, istrionico, borderline, schizoide.....
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  2. # ADS
    Disturbi della personalità, evitante, istrionico, borderline, schizoide
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    05/10/2006
    Messaggi
    6,755
    ecchime ex borderline.
    spero di essere utile per chi ne sta soffrendo
    scalo un montagna, e distratta dalla musica inciampo su un sassolino...

  4. Registrato da
    15/05/2006
    Messaggi
    2,727
    Citazione Originariamente Scritto da AsiaArgento86 Visualizza Messaggio
    ecchime ex borderline.
    spero di essere utile per chi ne sta soffrendo



    sono contenta per te...... brava!
    "....tieniti su', le altre stelle son disposte.....
    solo che tu, a volte credi, NON TI BASTI....."

  5. Registrato da
    05/10/2006
    Messaggi
    6,755
    riporto i sintomi di un disturbo borderline,
    non necessariamente chi ne soffre riporta tutti questi disturbi:

    1) sforzi disperati di evitare un reale o immaginario abbandono.
    2) un quadro di relazioni interpersonali instabili e intense, caratterizzate dall'alternanza tra gli estremi di iperidealizzazione e svalutazione.
    3) alterazione dell'identità: immagine di sé e percezione di sé marcatamente e persistentemente instabili.
    4) impulsività in almeno due aree che sono potenzialmente dannose per il soggetto come ad esempio spendere eccessivamente, promiscuità sessuale, abuso di sostanze, guida spericolata, abbuffate, ecc.
    5) ricorrenti minacce, gesti, comportamenti suicidari, o comportamento automutilante.
    6) instabilità affettiva dovuta ad una marcata reattività dell'umore (per es., episodica intensa disforia, irritabilità o ansia, che di solito durano poche ore, e soltanto raramente più di pochi giorni).
    7) sentimenti cronici di vuoto.
    8) rabbia immotivata e intensa o difficoltà a controllare la rabbia (per es., frequenti accessi di ira o rabbia costante, ricorrenti scontri fisici).
    9) ideazione paranoide, o gravi sintomi dissociativi transitori, legati allo stress.

    ........
    scalo un montagna, e distratta dalla musica inciampo su un sassolino...

  6. Registrato da
    05/10/2006
    Messaggi
    6,755
    riguardo le cure a parole mio consiglio : psicoterapia cognitivo comportamentale .

    leggete cercate e informatevi : il rapporto col vostro medico se non vi soddisfa da subito...beh .....se non vi sentite in grado di confidare ogni vostro intimo segreto...non è il medico per voi.

    vedo di trovare dei siti decenti che portano spiegazioni più dettagliate...
    scalo un montagna, e distratta dalla musica inciampo su un sassolino...

  7. Registrato da
    05/10/2006
    Messaggi
    6,755
    ecco qua Kia questo 3d è il "tuo" spazio forse
    scalo un montagna, e distratta dalla musica inciampo su un sassolino...

  8. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Disturbo borderline

    Alre info sul disturbo borderline.

    Il disturbo borderline è un disturbo di personalità abbastanza diffuso che colpisce circa il 3 per cento della popolazione; il 75 per cento delle persone che ne sono affette sono di sesso femminile. Trattandosi di un disturbo di personalità, le aree più importanti della vita ne sono pesantemente influenzate; infatti è un disturbo di relazione, che impedisce al soggetto di stabilire rapporti di amicizia, affetto o amore stabili nel tempo. Si tratta di persone che trascorrono delle vite in uno stato di estrema confusione ed i rapporti sono destinati a fallire o sono comunque distruttivi per coloro che entrano in intimo contatto con esse. Le persone affette dal disturbo (che qui chiameremo BPD), trascinano gli altri (amici, parenti o sposi che definiremo non-BPD) in un vortice di emotività, situazioni tristi e drammatiche dal quale spesso è difficile uscirne se non con l'aiuto di un esperto. I BPD infatti esibiscono emozioni esagerate, sentimenti intensi che non corrispondono a ciò che provano internamente, drammatizzano ed esagerano molti aspetti della loro vita o i loro sentimenti, proiettano le loro inadempienze sugli altri, sembrano vittime degli altri quando ne sono spesso i carnefici, si comportano in modo diverso nel giro di qualche minuto o ora ed dopo un attento esame che va oltre una pura analisi superficiale, presentano non poche distorsioni di pensiero e comportamenti o pensieri incongrui o assurdi.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  9. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    segue

    Il disturbo borderline è un disturbo poco conosciuto nei nostri Centri di Salute Mentale, più spesso sottodiagnosticato o passato come una situazione di disagio familiare, mentre è un vero e proprio disturbo che crea un immenso dolore nei BPD e nei non-BPD. Solo di recente è sorta una attenzione più profonda verso questo disturbo invalidante per il BPD e distruttivo per chi entra in rapporti intimi con il paziente.
    La descrizione del disturbo borderline di personalità non è affatto semplice. Trattandosi di un disturbo di personalità spesso grave, le persone che ne sono affette spesso non se sono a conoscenza e rifiutano di sottoporsi alle cure. Allo stesso modo chi entra in contatto intimo o stretto con una persona affetta da questo disturbo (parenti, amici, genitori, sposi, ecc.) finché non contattano un esperto non hanno la minima idea di ciò che comporta questo disturbo.
    Conseguentemente a molte persone che leggono queste pagine, l'intera descrizione può far addirittura sorridere per le situazioni che i pazienti borderline sono in grado di creare, oppure il lettore potrà scambiare il disturbo con un semplice stile di vita voluto; purtroppo "borderline" non significa tutto questo, né è riconducibile - come molti "esperti" dicono ad una sorta di disagio o incomprensione a livello familiare.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  10. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    segue

    Un disturbo di personalità è un disturbo - più o meno grave - nella costituzione del carattere e nelle tendenze del comportamento della persona, che quasi sempre è associato ad una consistente disgregazione sociale e personale. Il disturbo di personalità tende ad apparire nella tarda infanzia o nella adolescenza e continua a manifestarsi nell'età adulta.
    E' perciò improbabile che la diagnosi di disturbo di personalità sia appropriata prima dell'età di 16 o 17 anni.
    Trattandosi di un disturbo di relazione, le principali aree di vita del paziente ne sono pesantemente influenzate, come ad esempio i rapporti interpersonali, amorosi, di amicizia, lavorativi.
    La vita della persona affetta dal disturbo é destinata a continui fallimenti nelle amicizie, ad amori distuttivi che terminano spesso in modo confuso, conflittuale, sofferto sia per il paziente che per il non-BPD.
    Una caratteristica dei BPD infatti é quella di stabilire relazioni interpersonali (di amicizia, amore, ecc.) estremamente arbitrarie - dove cioé l'altra persona deve sottostare a regole molto rigide ed inaccettabili, non deve criticare o deve essere a disposizione del BPD in modo pressoché assoluto. Inoltre il BPD - come nel caso dei pazienti affetti da disturbo di personalità assimilabile al gruppo delle personalità drammatiche attua comportamenti manipolatori per evitare l'abbandono o per attirare l'attenzione o suscitare compassione nel suo "salvatore".
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  11. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    segue

    Nota importante: ogni persona affetta da un disturbo di personalità non è inquadrabile in uno schema diagnostico ben preciso, salvo rari casi. Infatti la maggior parte delle persone presentano tratti o caratteristiche (come le persone normali, d'altronde), riconducibili a più tipi di personalità. Quindi il BPD potrebbe essere una persona che presenta forti tratti borderline associati ad esempio a tratti di personalità narcisistica.
    BPD e non-BPD: come questi ultimi vengono influenzati dal paziente
    Una persona che entra in stretto contatto con un BPD nel corso del tempo è soggetta a svariati comportamenti manipolatori. Normalmente il BPD attua sofisticate tecniche di manipolazione per farsi sostituire e declinare le responsabilità anche minime della vita. Per dirla in breve, come suggerito da un nostro lettore "le persone BPD mettono in mano tua l'intera loro esistenza e poi ti puniscono o incolpano violentemente se qualcosa non va".
    Si tratta di personalità molto complesse che hanno appreso queste tattiche manipolatorie probabilmente addirittura nell'infanzia o gioventù e a lungo andare le mettono in pratica nei confronti delle altre persone in modo ormai automatico senza porsi scrupolo o dubbio alcuno su ciò che stanno facendo.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  12. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    segue

    E' molto importante capire che le persone borderline, a causa delle tecniche apprese nel passato, si comportanto in un certo modo o sono propense alla manipolazione dei non-BPD senza cattiveria o volontà di attuare quanto stanno facendo. La cattiveria, in psicologia, è quell'atto voluto e premeditato attraverso il quale una persona vuol far del male ad un'altra
    Sono caratteristiche tipiche dei BPD:
    L'esibizione di automatismi di comportamento simili a qualche situazione che si è già svolta in precedenza, come ad esempio la ripetizione di frasi seducenti, l'utilizzo del proprio stato emotivo, di tecniche di seduzione molto convincenti o nello suscitare la compassione in persone soprattutto dell'altro sesso, ricalcando più o meno consapevolmente un copione (da cui la "recita", ovvero "personalità drammatica") già provato e sperimentato con successo nel passato.
    I BPD hanno una forte capacità di comprendere al volo e di capire tra la folla (colleghi di lavoro, situazioni varie) quale è la persona più adatta da "agganciare" e sulla quale far presa emotivamente.
    Stabiliscono relazioni affettive superficiali e fatue, che durano molto poco e tendono a mettersi nelle mani dell'altro per una forte necessità di protezione e bisogno, non perché provano sentimenti elevati (come ad esempio l'amore o l'amicizia in senso lato).
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  13. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    segue

    Tendono ad idealizzare la persona che si occupa di loro: lo status del non-BPD, prima visto come "salvatore" (o coinvolto in una varietà di ruoli: amante, amico, padre sostitutitivo, ecc.) passa da "benefattore" a persona "malvagia" nel giro di breve tempo e nel preciso istante in cui l'altro non presta l'attenzione dovuta ed immediata.
    Hanno una scarsa empatia verso il prossimo - cioé non sono in grado di capire che anche l'altro deve o può esprimere dei bisogni, che può essere impegnato e non dare retta, che può soffire a causa di problemi personali
    Non riconoscono assolutamente l'esistenza delle altre persone: gli altri vengono visti come soggetti che tendono a riempire la mancanza di autostima del paziente BPD, come "contenitori" dell'autostima: sono le persone che stanno a fianco del BPD a dare un senso alla sua vita.
    Mancando il BPD di una precisa identità personale, esso cerca di trovarla negli altri, nei valori e cose altrui e di conseguenza...
    la tendenza è di ottenere sempre attenzione da loro. Quando viene ottenuta questa attenzione che deve essere continua e costante nel tempo (mentre loro, i BPD non sono in grado di fornirla allo stesso modo) si formano dei rapporti interpersonali molto stretti e regolati esclusivamente da rigide norme imposte dal BPD,come ad esempio...
    il processo di "incapsulamento" dell'altro.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  14. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    segue

    Notoriamente il BPD (ed anche le persone normali che sono manipolatrici) si comportano in modo da tentare di isolare la persona con la quale sono in contatto tramite sottili tecniche manipolative. Possono indurre il non-BPD a non credere a ciò che sente da terze persone circa il vissuto del paziente, a non credere a ciò che le viene riferito, fino a minacciare di interrompere la relazione nel caso la "verità" del BPD non venga accettata e così via.
    Il BPD di solito si avvale di menzogne, omissioni nei racconti, mezze verità, ecc. per essere convincente con il non-BPD.
    Il BPD mette nelle mani altrui la propria vita, poi si assume tutti gli onori nel caso qualche risultato venga raggiunto - anche se il merito è attribuibile in larga parte agli altri (es. promozioni sul lavoro, acquisizione di titoli o diplomi) e non vuole assolutamente mettersi in discussione circa questi fatti.
    Se qualcosa è andato storto, invece, cercherà di attribuire le proprie manchevolezze agli altri ribaltandole sugli altri ed incolpando terze persone dei propri fallimenti.
    Nel momento preciso in cui il BPD perde la fiducia altrui e una relazione interpersonale si rompe, le colpe sono sempre degli altri. Non c'e' un ragionamento interno da parte del BPD secondo il quale esso può aver sbagliato.
    La paura dell'abbandono (vero o falso che sia) può concretizzarsi nell'automutilazione o in tentativi o minacce di suicidio.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  15. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    segue

    Spesso i BPD che sono dipedenti dai non-BPD, ricorreranno a nuove amicizie o amori per sostituire le persone che se ne vanno. Ricordatevi sempre che il BPD "nel momento in cui il codipendente (non-BPD) se ne va, qualcun altro brillerà davanti ai propri occhi" - voi non-BPD infatti non siete nè utili, unici o indispensabili al BPD - potete essere sostituiti in qualunque momento, nonostante il BPD vi faccia credere che voi siete "i migliori amici, le persone alle quali esso vuole più bene, le più amate e uniche al mondo".
    Essi accuseranno gli ex-mariti, gli ex-amanti o ex-amici inventando delle false accuse. Il fenomeno è noto negli Stati Uniti ove alcuni bambini affetti da BPD si sono rivolti alle linee di aiuto (come quelle del nostro telefono azzurro) accusando i genitori di abusi mai avvenuti.
    Il BPD nel fenomeno di proiezione potrà accusare il non-BPD di essere affetto da disturbo BPD.
    Il BPD potrà ammettere di essere affetto dal disturbo per suscitare pena e compassione nel non-BPD allo scopo di non farsi abbandonare o per sottomettere il non-BPD alle proprie volontà.
    Dimostrazione di competenza - Il BPD non soffre a causa di un disturbo intellettivo, ma emotivo. La dimostrazione circa le proprie competenze (ad esempio sul lavoro, studio ecc.) trae in inganno continuamente gli altri. La persona può cercare di attuare qualcosa solamente per dimostrare agli altri che è sano. Manca però la continuità nel tempo; tutto ciò ha quindi un andamento ciclico.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  16. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    segue

    A volte il BPD può sovraccaricare un non BPD di compiti, e quando questi risolve alcuni problemi poi si offende perchè lo ha fatto - successivamente cercare di arrangiarsi da solo, con risultati più o meno scarsi, nell'adempimento dei propri doveri, per poi ripetere questo ciclo.
    Questi aspetti e comportamenti del BPD possono suscitare molti dubbi in chi non ha mai conosciuto una persona affetta da BPD, o addirittura incredulità. Parlando di persone normali o comunque non-BPD siamo tutti indotti a pensare che una persona di questo tipo non esista e che in essa (anche a causa di un condizionamento di tipo religioso e della negazione della malattia, perpetrata per anni in Italia) esistano tratti normali o meglio "un fondo di bontà" tali da far credere a chiunque che possa esistere un rapporto amoroso o di amicizia. In realtà questi tratti esistono: si nota un periodico riaffiorare di qualche buon sentimento, come ad esempio il fatto che il BPD possa in qualche momento essere generoso, grato, riconoscente, ecc. Purtroppo questi eventi sono scossi continuamente dal disturbo, sono rari e non sono oggettivamente e facilmente valutabili se manipolatori o meno. In realtà nel BPD manca una continuità di sentimento e di affetto tale da far configurare una reale e stabile amicizia o un rapporto amoroso.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  17. Registrato da
    13/09/2004
    Messaggi
    3,741
    Non sono un medico, e quindi non lo posso dire, ma parecchi anni or sono io mi misi con una ragazza che aveva profonde sofferenze psichiche e che corrisponde a molte delle descrizioni fatte in questa breve raccolta.
    Io ricordo che cominciai a soffrire d'una forte ansia stando con lei, e anche insonnia.

    Una sera, senza preventivarlo, la lasciai, così, all'improvviso.

    Lei ci rimase molto male, soffrì molto, ma io ricominciai a dormire e pian paino l'ansia svanì. Mi comportai in maniera egoista ma mi salvai la salute.

    Ho avuto altre storie ma solo con lei mi capitava di sentire quella strana sensazione di essere in trappola, quell'alone scuro che mi soffocava. la sua personalità, insopportabilmente complessa, mi rendeva davvero inerme.
    I'm on a mission to never agree!

  18. Registrato da
    05/10/2006
    Messaggi
    6,755
    Hanno una scarsa empatia verso il prossimo - cioé non sono in grado di capire che anche l'altro deve o può esprimere dei bisogni, che può essere impegnato e non dare retta, che può soffire a causa di problemi personali

    -questa è l'unica cosa falsa.........il BPD è molto ...ehm empatico .......

    Vedo con esagerazione queste spiegazioni onestamente....passa vo dall'amore all'odio se venivo abbandonata.... l'odio era un'ansia fortissima una paura irreversibile e dovevo far il possibile per non essere lasciata

    le minacce di suicidio----vero ma quando minacciavo poi non lo facevo....l'autolesi onismo era solo cosa mia tanto che sono arrivata a tagliarmi la pianta del piede per non farmi scoprire.

    ..........caxxo ero un mostro
    scalo un montagna, e distratta dalla musica inciampo su un sassolino...

  19. Registrato da
    05/10/2006
    Messaggi
    6,755
    ci tengo a ricordare i disturbi di cui soffre un borderline, ricordano che NON è DETTO CHE SI ABBIANO TUTTI I SINTOMI

    Citazione Originariamente Scritto da AsiaArgento86 Visualizza Messaggio
    riporto i sintomi di un disturbo borderline,
    non necessariamente chi ne soffre riporta tutti questi disturbi:

    1) sforzi disperati di evitare un reale o immaginario abbandono.
    2) un quadro di relazioni interpersonali instabili e intense, caratterizzate dall'alternanza tra gli estremi di iperidealizzazione e svalutazione.
    3) alterazione dell'identità: immagine di sé e percezione di sé marcatamente e persistentemente instabili.
    4) impulsività in almeno due aree che sono potenzialmente dannose per il soggetto come ad esempio spendere eccessivamente, promiscuità sessuale, abuso di sostanze, guida spericolata, abbuffate, ecc.
    5) ricorrenti minacce, gesti, comportamenti suicidari, o comportamento automutilante.
    6) instabilità affettiva dovuta ad una marcata reattività dell'umore (per es., episodica intensa disforia, irritabilità o ansia, che di solito durano poche ore, e soltanto raramente più di pochi giorni).
    7) sentimenti cronici di vuoto.
    8) rabbia immotivata e intensa o difficoltà a controllare la rabbia (per es., frequenti accessi di ira o rabbia costante, ricorrenti scontri fisici).
    9) ideazione paranoide, o gravi sintomi dissociativi transitori, legati allo stress.

    ........
    se qualcuno vuole spiegazioni a riguardo ai "punti" chiedetemi...
    scalo un montagna, e distratta dalla musica inciampo su un sassolino...

  20. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Citazione Originariamente Scritto da AsiaArgento86 Visualizza Messaggio
    Hanno una scarsa empatia verso il prossimo - cioé non sono in grado di capire che anche l'altro deve o può esprimere dei bisogni, che può essere impegnato e non dare retta, che può soffire a causa di problemi personali

    -questa è l'unica cosa falsa.........il BPD è molto ...ehm empatico .......

    Vedo con esagerazione queste spiegazioni onestamente....passa vo dall'amore all'odio se venivo abbandonata.... l'odio era un'ansia fortissima una paura irreversibile e dovevo far il possibile per non essere lasciata

    le minacce di suicidio----vero ma quando minacciavo poi non lo facevo....l'autolesi onismo era solo cosa mia tanto che sono arrivata a tagliarmi la pianta del piede per non farmi scoprire.




    ..........caxxo ero un mostro
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  21. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Asia, tieni presente che anche in un uno stesso disturbo ognuno può avere le sue "sfumature", il suo modo di reagire che non necessariamente è identico per tutti......

    Non eri un mostro ma una persona in difficoltà....
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

Pagina 1 di 10 12345 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. borderline....
    Di kia80 nel forum Disturbi di Personalità
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 03/03/2009, 12:55
  2. Disturbi di personalità
    Di flagellum nel forum Disturbi di Personalità
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16/02/2009, 11:03
  3. La nostra personalita ? ! ? ! ?
    Di maxstaff nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 70
    Ultimo Messaggio: 08/09/2008, 20:43
  4. borderline o bipolare?
    Di kia80 nel forum Psicologia per tutti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 14/05/2007, 20:41
  5. cambiamento di personalità
    Di solaris nel forum Medicine naturali
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 01/07/2006, 12:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online