Sono in terapia perché sospetto di avere il disturbo borderline di personalità. Lo psicoterapeuta non mi ha mai confermato questa diagnosi ma parla di una mia generale instabilità sia nell'identita sia nella gestione delle emozioni. Io mi ritrovo in tutte le descrizioni fatte sul disturbo. Ho concluso una relazione travagliata dove sempre citando il mio psicoterapeuta il mio ex è stato un "vampiro che ha risucchiato tutta la mia vitalità". Leggendo articoli sul disturbo narcisistico ho trovato molti aspetti in comune con i comportamenti del mio ex e anche sulle conseguenze che ha lasciato in me. Vorrei chiedere, è usuale che borderline e narcisista instaurino una relazione di coppia? E se si, perché? E sopratutto quali dinamiche ha? Grazie.