Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 26

Discussione: Metadone e Tramadolo

  1. Registrato da
    18/11/2007
    Messaggi
    15

    Domanda Metadone e Tramadolo

    Soffro di cefalea muscolotensiva cronica,mista ad attacchi emicranici che sono talmente debilitanti che addirittura non svolgo piu' una vita normale da 10 anni.Ho provato tutti i farmaci:miorilassant i,ergotamina,antidep ressivi,ansiolitici. Ora sto puntando per gli oppiacaei,particolar mente per il metadone.Vorrei sapere se qualcuno di voi ha testimonianze da raccontare riguardo l'uso di oppioidi in particolare del metadone (che uno dei piu' potenti analgesici).Ringrazi o tutti.Ciao

  2. # ADS
    Metadone e Tramadolo
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    03/04/2007
    Messaggi
    392
    Inanzitutto, gli oppiacei sono per i singoli attacchi acuti e per brevi periodi di somministrazione, il che li rende inutilizzabili per una condizione di cefalea cronica. Esistono svariati oppiacei, dai pi leggeri come la codeina e il tramadolo, ai pi forti come la morfina o l'ossicodone. In qualsiasi caso di cefalea, stai tranquillo che il metadone uno dei peggiori che puoi scegliere. C' anche da precisare che non tutti i tipi di dolore reagiscano efficacemente con la somministrazione di oppiacei, quindi sempre tutto da provare.
    Non so se sei un ragazzo, ma la somministrazione a lungo andare di oppiacei pu provocare seri casi d'impotenza...
    La con****ndicazione pi grave a queste sostanze l'assuefazione e la dipendenza: Il nostro corpo produce gi delle sostanze per combattere il dolore, chiamate endorfine...
    Assumendo costantemente questi farmaci, il tuo corpo, comincer ad accorgersi che il tuo sistema ha gi ha disposizione molte pi endorfine di quanto gliene servono e quindi comincer a produrle sempre in quantit minore... li che subentra l'assuefazione e quindi l'aumento della dose giornaliera, e di li a poco comincer una vera e propria dipendeza, perch in casi estremi e dopo la continua e ripetitiva assunzione di oppiacei, il tuo corpo comincer ad atrofizzare gli organi relativi alla produzione di endorfine... ed a questo punto, per te sar la fine.
    .

  4. Registrato da
    03/04/2007
    Messaggi
    392
    L'uso di queste sostanze strettamente indicato per periodi seguiti da dolorosi interventi o per malati terminali con una breve prospettiva di vita. Esistono varie terapie di profilassi che potrebbero migliorare le tue condizioni, prova ad esempio con farmaci che agiscono sul dolore neuropatico, quali amitriptilina o il gabapentin.
    In sintesi, esistono varie compresse di oppiacei leggeri associati a paracetamolo, quali la codeina; stai tranquillo che dosi di 30 mg / 60 mg o 90 mg di Codeina (associata a paracetamolo) durante un forte episodio di tensiva, ti saranno di grande aiuto, l'unica raccomandazione quella di non abusarne.
    P.s. Colui che ti ha risposto, non altro che una persona che pensava di aver trovato la soluzione ai proprio problemi, parecchi mesi prima di te... ma dopo settimane e settimane di ricerca, come puoi vedere, il gioco non vale assolutamente la candela.
    Cordialmente, Vincenzo

  5. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Ciao Surio e benvenuto nel forum Credo che l'unico che pu dirti qualcosa riguardo agli oppiacei sia Enzo e vedrai che ti risponder. Immagino tu sia in cura in un centro cefalea visto che parli di metadone in quanto va assunto sotto stretto consiglio medico perch come saprai non privo di effetti collaterali gravi ( alterazioni respiratorie e cardiache ).
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  6. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Enzo ti ha gi risposto....scriveva mo in contemporanea....
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  7. Registrato da
    18/11/2007
    Messaggi
    15
    Grazie per i preziosi consigli Enzo

  8. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Scusa Surio ma il metadone ti stato proposto da un centro cefalea ?
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  9. Registrato da
    18/11/2007
    Messaggi
    15
    No,ma dato che sono un piccolo veterano della psichiatria amputando la mia cefalea alla depressione-ansiosa e provando tutti gli psicofarmaci(che non hanno alleviato niente),ho deciso di correre agli estremi rimedi usando oppioidi difati la prossima settimana ho una visita ad un centro del dolore.

  10. Registrato da
    17/12/2006
    Messaggi
    237
    Caro surio, anch'io ho preso oppiacei a go go...e non c' cosa peggiore...io ho iniziato con la codeina in dosi massicce in caso di attacco poi siccome la mia emicrania e la mia cefalea son peggirate ho fatto la terapia del dolore con tramadolo..quindi non solo in caso di crisi, ma ero coperta tutto il giorno. La mia emicrania farmaco resistente quindi dopo un po' nn son serviti a nulla ma cmq i vari medici mi hanno detto che non c' cosa peggiore da fare per il mal di testa di usare la codeina in primis e popi idem per tramadolo...ma la codeina forse la peggiore.
    L'unico consiglio di andar ein un centro cefalee piu all'avanguardia..ci sono molti piu farmaci di quelli che danno nei vari centri cefalea..io ho provato anche molti farmaci sperimentali e i risultati ci sono...nei casi piu gravi come i nostri bisogna andare da medici piu specializzati...in bocca al lupo!

  11. Registrato da
    17/12/2006
    Messaggi
    237
    I centri del dolore per esperienza non sanno nulla delle emicranie...ti imbottiscono di farmaci che possono certamente farti star bene ma rimane il fatto che le emicranie bisogna guarirle non nasconderle con i farmaci...e ti parla una che vive a letto la maggior parte della giornata vomitando con una media di 1,5 attacchi di emicrania al giorno...pensaci bene...e benvenuto tra noi!
    Ps. in america hanno iniziato ad usare gli antipsicotici al posto degli antidepressivi per esempio e ti giuro che sono eccezionali

  12. Registrato da
    18/11/2007
    Messaggi
    15
    Geazie annie99 per il consiglio,ma tu per caso usi antipsicotici?

  13. Registrato da
    17/12/2006
    Messaggi
    237
    Io ho un'emicrania farmacoresistente..c io sostanzialmente nessun antidolorifico antiinfiammatorio ecc non mi fanno effetto e le terapie di profilassi mi fanno effetto per 15 gg poi basta...gli antipsicotici sono in studio per questo tipo doi emicranie..ho usato lo zyprexa e l'abilify

  14. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Citazione Originariamente Scritto da surio Visualizza Messaggio
    No,ma dato che sono un piccolo veterano della psichiatria amputando la mia cefalea alla depressione-ansiosa e provando tutti gli psicofarmaci(che non hanno alleviato niente),ho deciso di correre agli estremi rimedi usando oppioidi difati la prossima settimana ho una visita ad un centro del dolore.
    Caro Surio, ci che ti hanno risposto Enzo e Annie spero serva a farti riflettere bene prima di iniziare una strada che potrebbe portarti a peggiorare la tua situazione.La cefalea una patologia che va curata da medici specialisti ( che si trovano nei centri cefalea) quindi se permetti un consiglio, rivolgiti ad un buon centro cefalea e lascia che siano loro a diagnosticare di che tipo di cefalea soffri e la relativa cura da seguire.Gi difficile per loro trovare per ognuno il farmaco migliore, figurati un p cosa possono fare gli altri....
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  15. Registrato da
    18/11/2007
    Messaggi
    15
    Ciao a tutti,
    sono stato ad un centro cefalee vicino al mio paese ed il neurologo mi ha diagnosticato una cefalea cronica (24h/24h).Premetto che in 10 anni di sofferenza non ho mai presi farmaci antiemicranici o antidolorifici,ma soltanto psicofarmaci.Mi ha prescritto secondo lui come farmaco d'elezione il DEPAKIN 200 (partendo da una dose giornaliera di 200 fino ad arrivare a 600),per caso qualcuno di voi ha avuto esperienza con questo farmaco?

  16. Registrato da
    10/07/2007
    Messaggi
    32
    ciao Sirio si, io l'ho provato ma purtroppo non so' dirti la sua efficacia visto che per problemi di nausea e dolori addominali non ho mai potuto assumerlo...mi dava questi effetti collaterali pur provandolo per un paio di volte, i medici, essendo un effetto collaterale comune, me l'hanno fatto sospendere...tentar non nuoce poi visto che non hai mai preso alcun farmaco anti emicranico dovresti avere un maggior effetto positivo...in bocca al lupo...ciaooo facci sapere...

  17. Registrato da
    18/11/2007
    Messaggi
    15
    C' qualche altra esperienza che mi potrebbe aiutare per il DEPAKIN anche perch il 17 dicembre ho una visita maxillo facciale per l'ATM e non so se cominciarlo a prendere

  18. Registrato da
    17/12/2006
    Messaggi
    237
    IO l'o provato un paio di volte... uno dei farmaci che ha piu successo e pr questo tra i pi diffusi...l'unico effetto collaterale per me stato l'aumento di peso...8 kg in sei mesi..ma appena smesso di prenderlo son tornata come prima...vai tranquillo!

  19. Registrato da
    18/11/2007
    Messaggi
    15
    Grazie per il consiglio.Scusate non c'è nessuno che ha provato il Depakin oltre ad anni99?

  20. Registrato da
    18/11/2007
    Messaggi
    15
    Ciao a tutti,
    purtroppo ho provato il depakin 200 ma con risultati negativi.in pratica non faceva niente per la mia cefalea e conati di nausea cronica.Dato che la mia cefalea fu amputata ad un fatto di somatizazzione ansiosa da circa 9 anni faccio uso di psicofarmaci,con scarsissimo successo.La mia prima "sentenza" psichiatrica fu quella di assumere il Maveral col Sandomigran,da cui ebbi dei benefici ma dopo tre mesi abbandonai perchè avevo paura dei psicofarmaci,e le cose peggiorarono (essendo ignorante all'epoca in fatto di malattie psichiatriche e soprattutto di emicrania).Dopo tutti questi anni ho provato i piu' svariati psicofarmaci dagli SSRI,alle BDZ,ai neurolettici tipici ed atipici e agli antiepilettici.La mia cefalea non passava mai e per molti anni mi sono rassegnato che non c'era nulla da fare.4 giorni fa mi venne la brillante idea di concentrarmi sulla cosa che mi assillava di piu':la cefalea.Ultimamente sto facendo uso di Entact 20 (che sto scalando e sono arrivato a 15mg) e Rivotril 2mg (che sto scalando e sono a 1/2cps/3volte/die).Come detto prima 4 giorni fa mi sono soffermato sulla cefalea abbandonando la pista psichiatrica ed ho assunto un confetto di Sandomigran ed immediatamente le mie crisi sono diminuite di molto e la nausea è scomparsa(ci convivevo ormai da 9 anni).Come effetto collaterale del sandomigran posso dire che ho un aumento dell'appetito e un leggero annebbiamento della vista dovuto agli effetti antistaminici ed anticolinergici del prodotto.

  21. Registrato da
    18/11/2007
    Messaggi
    15
    Essendo un veterano di psicofarmacologia so che il Sandomigran agisce sui recettori 5HT-2,Antistaminici ed Anticolinergici,un'a zione direi simile a quello di un altro farmaco che ho provato il Zyprexa(che agisce anche in linea minore dei recettori 5HT2 anche su quelli D2).Devo dire che in effetti il Zyprexa ha avuto sulla mia cefalea e nausea un certo effetto positivo. Soffermiamoci ora sugli effetti anticolinergici:essi portano ad un aumento dell'appetito,secche zza della bocca,costipazione,v ista offuscata.ecc. Posso affermare che gli effetti anticolinergici del Zyprexa e del Sandomigran quasi si equivalgono. Per l'effetto che a noi (credo!) da molto fastidio sia quello della vista offuscata,e bene vi posso garantire che con la mia esperienza col Zyprexa questa brutta sensazione spariva dopo 7-8 giorni esatti. Chissà col Sandomigran,staremo a vedere ora sto' al 4°giorno.Scusat e per essermi dilungato un po'.
    Ultima modifica di diana1; 12/12/2007 alle 20:53 Motivo: Non sono ammessi links pubblicitari

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online