Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Emicrania e obesità

  1. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Emicrania e obesità

    C'è una stretta correlazione tra emicrania e obesità: fra gli emicranici vi è circa un 30% di persone obese o in sovrappeso. Percentuale che è del 10-15% fra la popolazione normale. In Italia sono obesi o in sovrappeso almeno 3 milioni di emicranici. Questo è dovuto anche al fatto che molti dei farmaci utilizzati nella profilassi dell'emicrania, come i betabloccanti e i calcioantagonisti, provocano, durante un trattamento di sei mesi, un aumento del peso corporeo medio di 3-6 chili. E nell'emicrania con obesità vi è una stretta relazione biuniovoca: in pratica, l'una favorisce l'altra. L'aumento del peso corporeo infatti aumenta a sua volta la gravità e la frequenza degli attacchi emicranici che rischiano di diventare cronici, mentre l'emicrania stessa è causa di obesità. Uno studio sul metabolismo del glucosio nelle persone affette da emicrania ha scoperto che queste persone mostrano 'insulinoresistenza' (minor capacità di utilizzare il glucosio a livello cellulare e richiesta sempre maggiore di insulina al pancreas), che è uno dei componenti della cosiddetta 'sindrome metabolica' ed è in pratica l' anticamera del diabete.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  2. # ADS
    Emicrania e obesità
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Questa condizione infatti è responsabile del non utilizzo in modo adeguato da parte dell’organismo delle sostanze energetiche assunte con l’alimentazione e favorisce il loro deposito sotto forma di grassi portando così al sovrappeso e all’obesità.
    “Noi ci siamo occupati proprio di questo aspetto”, afferma Pinessi, “Abbiamo studiato l’insulinoresistenza in pazienti emicranici, con lo scopo di quantificare la loro sensibilità all’insulina. Come è emerso dalle nostre osservazioni, i pazienti emicranici mostrano un’alterata capacità di risposta all’insulina: si può quindi affermare che l’emicrania si caratterizza per uno stato di insulinoresistenza per molti aspetti assimilabile al diabete in fase preclinica. “Queste considerazioni possono aprire interessanti prospettive terapeutiche”, precisa il professor Pinessi. “Il paziente emicranico, che segue uno stile di vita sano, una dieta adeguata e pratica una moderata e regolare attività fisica può ridurre in maniera significativa sia lo stato di insulinoresistenza, migliorando tutti i parametri metabolici che l’eccesso di peso e riducendo anche l’intensità e la gravità degli attacchi di cefalea. Stiamo infine valutando l’efficacia di alcuni farmaci ipogllicemizzanti che migliorano la sensibilità all’insulina per controllare meglio sia la resistenza all’insulina che l’emicrania stressa”
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  4. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Uno studio effettuato dal Centro Cefalee dell’Università di Padova che ha coinvolto circa 200 pazienti in cura con farmaci di prevenzione e profilassi dell’emicrania (amitriptilina, flunarizina, propranololo, pizotifene, varapamile e valproato), ha valutato le variazioni del peso corporeo durante il trattamento per 6 mesi e ha dimostrato che tali farmaci provocano un aumento del peso di 3-6 chili“. Il problema chili in più esiste”, ammette il professor Zanchin, “Le ragioni del meccanismo sono molteplici e non ancora del tutto chiarite. In molti casi vi è uno stimolo diretto dell’appetito e inoltre fattori metabolici che inducono un minor consumo energetico dell’organismo con conseguente aumento ponderale. Se si tende a ingrassare è sbagliato rinunciare alla profilassi: bisogna invece avvertire il medico e adottare misure di restrizione dietetiche e incrementare l’attività fisica”.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  5. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Le ultime righe del messaggio precedente sono da tenere bene in mente, informate il medico se la cura vi fa ingrassare, non sospendetela, perchè con un'alimentazione adeguata e un pò di moto in più si può superare il problema e sentirsi più in forma e anche più belli, tutto questo a vantaggio della nostra serenità oltre che delle testoline.

    Buonanotte a tutti gli amici del forum e un mega abbraccio che vi contenga tutti ovunque voi siate.....la nostra Arca ha sempre la luce accesa per essere ben visibile a tutti anche di notte. Sogni belli per tutti
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  6. Registrato da
    04/05/2005
    Messaggi
    924
    Ottima segnalazione Diana!Complimenti

  7. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Ciao Alf, che vuoi si cerca sempre di capire le possibili cause ma è una ricerca dura.......comunque è sempre valido il nostro motto Mai perdere la speranza

    Buona giornata a tutti
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  8. Registrato da
    04/05/2005
    Messaggi
    924
    Ben detto

Discussioni Simili

  1. Anoressia, Bulimia, Obesità. Disordini alimentari
    Di diana1 nel forum Disturbi Alimentari
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 23/06/2017, 12:45
  2. chirurgia obesità
    Di nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 02/07/2009, 17:10
  3. obesità nel mondo........
    Di fol nel forum ... di tutto un po'
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21/02/2007, 15:03
  4. Emicrania e Obesità
    Di diana1 nel forum Emicrania
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 09/07/2006, 00:01
  5. Obesità infantile...
    Di bau nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04/05/2006, 23:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online