Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Risultati da 1 a 12 di 12

Discussione: La mia story:

  1. Registrato da
    13/10/2012
    Messaggi
    4

    Triste La mia story:

    Ciao a tutti,
    ho letto diverse discussioni e penso che anche il confrontarsi ci possa aiutare, anche se il problema dell'emicrania non penso abbia al momento soluzioni concrete....
    Io ne soffro da molti anni, al momento mediamente son vittima di 6-7 attacchi al mese soprattutto di sabato o nei momenti di particolare stress....ecco io penso che il mio corpo reagisca a momenti di stress/calma con questi simpatici attacchi di mal di testa.
    Sport, alimentazione regolare, vita equilibrata...quello dovrebbe aiutare si certo ma non nel mio caso...
    Da gennaio sto annotando un diario e a Maggio sono andato al centro cefalee del Besta.
    Prima mi hanno consigliato il lexotan (che ha fatto poco nulla) poi il fluxarten (che assumo tuttora) e sto verificando che effettivamente gli attacchi si sono dimezzati pero' non spariti. Questo fluxarten (5mg) lo devo assumere ogni giorno per 5 gg alla settimana,ma tra me e me mi chiedevo due cose:
    1: Se gli attacchi non si sono comunque risolti potrei prenderlo tutti i giorni e/o aumentare la dose?
    2: Ma quanto conviene prendere ogni giorno una pillola per la profilassi ? non è meno peggio forse prendere solo un bel moment durante l'attacco? Tralaltro questo Fluxarten mi causa parecchia stanchezza e fame....

  2. # ADS
    La mia story:
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Re: La mia story:

    Citazione Originariamente Scritto da wilra1981 Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    ho letto diverse discussioni e penso che anche il confrontarsi ci possa aiutare, anche se il problema dell'emicrania non penso abbia al momento soluzioni concrete............ .................... .................... .................... .................... ........
    .
    Ciao Wira e benvenuto a bordo dell'Arca Di solito i medici prescrivono la profilassi quando gli attacchi sono più di 3 o 4 al mese . Bisogna tener presente però che anche le profilassi col tempo perdono il loro effetto per cui molto spesso bisogna cambiare farmaco e trovare quello che fa effetto non è cos' facile come sembra.

    Rispondo alla tua prima domanda dicendoti che i cambiamenti di dosaggio sia in più che in meno vanno sempre concordati col medico curante, il fai da te può essere dannoso.

    In merito alla seconda domanda, se gli attacchi non sono talmente invalidanti tanto da giustificare una profilassi ( vedo che parli di Moment per cui devono essere gestibili ) personalmente propenderei per il sintomatico , ovvero il farmaco al momento dell'attacco. Però è quello che farei io, che odio assumere farmaci , per cui prendilo semplicemente per quello che è, ossia un parere personale.

    Esponi i tuoi dubbi al medico e insieme cercate di trovare la soluzione migliore che , se possibile, ti permetta di assumere il minor numero possibile di farmaci ....
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  4. Registrato da
    13/10/2012
    Messaggi
    4

    Re: La mia story:

    Ciao Diana, e grazie per la tua risposta! Anchio odio assumere farmaci, ma devo assolutamente riuscire a migliorare la mia situazione attuale... Di solito con 1 moment a me passa il dolore, a volte invece mi capita di prenderne piu' di uno e comunque non passa.
    A volte o per meglio dire quasi sempre questi attacchi compaiono proprio in momenti particolari (serate importanti,feste,riu nioni importanti di lavoro ecc ) ed è proprio in questi momenti che mi sento completamente abbattuto. Conosco persone che ne soffrono davvero poco niente, e non t'immagini quanta invidia provo nei loro confronti. Diana te nei miei panni dici che prenderesti il sintomatico...ma questo preso con frequenza non è mica dannoso per il fegato? Non mi sembri molto fiduciosa nelle cure di profilassi, perchè ?

  5. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Re: La mia story:

    Citazione Originariamente Scritto da wilra1981 Visualizza Messaggio
    Ciao Diana, e grazie per la tua risposta! Anchio odio assumere farmaci, ma devo assolutamente riuscire a migliorare la mia situazione attuale... Di solito con 1 moment a me passa il dolore, a volte invece mi capita di prenderne piu' di uno e comunque non passa.
    A volte o per meglio dire quasi sempre questi attacchi compaiono proprio in momenti particolari (serate importanti,feste,riu nioni importanti di lavoro ecc ) ed è proprio in questi momenti che mi sento completamente abbattuto. Conosco persone che ne soffrono davvero poco niente, e non t'immagini quanta invidia provo nei loro confronti. Diana te nei miei panni dici che prenderesti il sintomatico...ma questo preso con frequenza non è mica dannoso per il fegato? Non mi sembri molto fiduciosa nelle cure di profilassi, perchè ?
    Certo dipende da quanti ne prendi ogni mese, un conto è prenderne 4 o 5 un altro prenderne 10 o 15.
    Non è che non sono fiduciosa nelle cure di profilassi, ci sono casi in cui sono necessarie e aiutano tanto, però, come ti dicevo, a lungo andare subentra l'assuefazione quindi o aumenti il dosaggio, se il caso lo consente, oppure si deve cambiare farmaco e non è facile trovare quello che fa effetto senza effetti collaterali importanti....
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  6. Registrato da
    27/10/2012
    Messaggi
    4

    Re: La mia story:

    ciao!!chi ti parla è un ragazzo che soffre da circa venti anni di emicranea!ho girato non so nemmeno io quanti ospedali centri cefalee e neurologi di ogni tipo!..bè io ti consiglio di non fare assolutamente delle cure "fai da te" ma di seguire scrupolosamente tutte le terapie di profilassi indicate dal centro cefalee.il fluxarten come effetti collaterali puo dare fame e anche stanchezza,ma sarà poi il dottore a cercare di trovare un giusto equilibrio di dosaggio.

  7. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    25,607

    Re: La mia story:

    A me con quella cura mi andò via dopo +/- 35 anni l' emicrania...ma ero in menopause da 10 anni.
    Credimi,fai la cura scrupolosa,e abbi fede.Sai che la tua emy potrebbe anche modificarsi?
    Ricordo che mi fu detto che qualora il dolore diventava atroce,potevo cmq prendermi un maxalto rt(triptano)...
    Mia figlia fece la cura con lo stesso farmaco,che è un calcioantagonista... e non ebbe nessuna miglioria...anno dopo andò da un neurologo che le prescrisse 2 farmaci vecchissimi,che fanno effetto finché la fa la cura.Dopo torna come prima.
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

  8. Registrato da
    13/10/2012
    Messaggi
    4

    Re: La mia story:

    Citazione Originariamente Scritto da cannigus Visualizza Messaggio
    ciao!!chi ti parla è un ragazzo che soffre da circa venti anni di emicranea!ho girato non so nemmeno io quanti ospedali centri cefalee e neurologi di ogni tipo!..bè io ti consiglio di non fare assolutamente delle cure "fai da te" ma di seguire scrupolosamente tutte le terapie di profilassi indicate dal centro cefalee.il fluxarten come effetti collaterali puo dare fame e anche stanchezza,ma sarà poi il dottore a cercare di trovare un giusto equilibrio di dosaggio.
    Ciao, effettivamente è vero mi sento piu' stanco e ho piu' fame! Gli attacchi sono minori, ma due o tre al mese non me li tira via nessuno...e la cosa strana è che si presentano quasi sempre di sabato...
    Curiosità... tu hai risolto il problema? hai qualche buon suggerimento ?

    grazie per tutte le risposte.

  9. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Re: La mia story:

    Citazione Originariamente Scritto da cannigus Visualizza Messaggio
    ciao!!chi ti parla è un ragazzo che soffre da circa venti anni di emicranea!ho girato non so nemmeno io quanti ospedali centri cefalee e neurologi di ogni tipo!..bè io ti consiglio di non fare assolutamente delle cure "fai da te" ma di seguire scrupolosamente tutte le terapie di profilassi indicate dal centro cefalee.il fluxarten come effetti collaterali puo dare fame e anche stanchezza,ma sarà poi il dottore a cercare di trovare un giusto equilibrio di dosaggio.
    Ciao Cannigus e benvenuto a bordo dell'Arca Nessuno deve affidarsi al "fai da te" , questo lo ripeto spesso , perchè può essere molto dannoso e non lo si ripeterà mai abbastanza.....
    Anche la scelta del neurologo a cui affidarci è importante: sceglietene sempre uno specializzato in cefalee ( non tutti lo sono ) o rivolgetevi direttamente ad un centro per la cura e la diagnosi delle cefalee dove si è sicuri di trovare medici specializzati in tale campo.
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  10. Registrato da
    27/10/2012
    Messaggi
    4

    Re: La mia story:

    ciao!!purtroppo ancora nn ho risolto molto con il mal di testa e diciamo che ho imparato a conviverci!..sai il fatto che ti si presentao di sabato è molto usuale perchè è il giorno nella quale tendiamo a rilassarci, visto che in settimana tra lavoro o scuola siamo impegnati fisicamnete e soprattutto mentalmente!

  11. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117

    Re: La mia story:

    Il mal di testa del weekend è un classico ! Bisognerebbe riuscire a rallentare un pò i ritmi ma certo non è facile come a dirsi.
    La mente poi è sempre sotto stress con i mille impegni e cose da pensare che si hanno ogni giorno.
    Però, nel limite del possibile, si dovrebbe almeno provare a ritagliarci qualche piccolo momento di relax anche durante la settimana ( è difficilissimo lo so.....)
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  12. Registrato da
    13/10/2012
    Messaggi
    4

    Re: La mia story:

    Io i momenti di relax riesco a trovarli...la sera ad esempio, ma il mio mdt torna comunque puntuale come un orologio svizzero. Ora sto utilizzando il fluxarten e gli attacchi sono dimezzati da 6-7 a 3-4 . Un mio amico con lo stesso problema sta prendendo da mesi il flunagen ci siamo visti di recente e mi ha detto che gli attacchi sono ormai solo un cattivo ricordo! quasi annullati (max 1 al mese).
    Per questo motivo sarei quasi tentato nel provare questo Flunagen ma vedo che il principio attivo "flunarizina cloridrato" è lo stesso del fluxarten che già uso. cosa ne pensate? c'è qualcuno che ha esperienza con questi medicinali ?

  13. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    25,607

    Re: La mia story:

    Se il principio attivo ha lo stesso nome,allora è uguale.Cambia solo il produttore...o...è un farmaco generico,che costa molto di meno,se lo compri con il ticket paghi veramente poco.
    Unica vera differenza potrebbe essere il dosaggio...
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Disattivato
  • [VIDEO] code is Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online