Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 5 di 23 PrimaPrima 12345678915 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 100 di 456

Discussione: Come dimagrire?

  1. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    riduzione del peso corporeo

    Il trattamento di base dell’obesità consiste essenzialmente nella riduzione del peso corporeo, sotto stretto controllo medico e spesso presso centri specializzati, e nel mantenimento di un peso più basso attraverso un miglioramento dei propri comportamenti alimentari. Oltre a diversi tipi di diete studiate anche sui casi specifici, i trattamenti vedono spesso la combinazione con terapie di attività fisica e terapie comportamentali.

  2. # ADS
    Come dimagrire?
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Comportamenti, abitudini alimentari e di vita scorrette

    La vita nelle città è diventata molto più sedentaria e moltissime persone non praticano più alcun tipo di attività fisica.
    Se non ci sono altre ragioni specifiche, l’obesità è causata da comportamenti e abitudini alimentari e di vita scorrette.

    L’alimentazione è fortemente influenzata dalle condizioni sociali, economiche, culturali in cui si trova a vivere l’individuo ed è per questo che una delle azioni più importanti per contrastare comportamenti scorretti è quella di una educazione e formazione delle persone affinché modifichino le loro abitudini alimentari quando queste sono scorrette, e adottino stili di vita più sani.

    Fonte: epicentro.iss.i
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 18:42

  4. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Cause dell'obesità infantile

    L'avere uno o entrambi i genitori obesi è il fattore di rischio più importante per la comparsa dell'obesità in un bambino.

    Solo in pochi casi e' possibile conoscere le cause dell'obesità: solo una piccola parte di pazienti presenta infatti una Obesità Secondaria le cui cause sono collegate a Malattie Endocrine e ad una serie di forme di obesità geneticamente trasmesse in associazione ad altre malattie ereditarie.

    La maggior parte e' invece affetta da Obesità Essenziale, condizione molto eterogenea dal punto di vista ezio-patogenetico, metabolico e ambientale.
    I possibili meccanismi eziopatogenetici di Obesità essenziale sono:
    • Fattori organici
    • Fattori psicologici
    • Fattori socio-ambientali

    Il fatto che in una stessa famiglia ci sia una frequenza maggiore di obesi rispetto alla frequenza casualmente attesa non dimostra necessariamente una trasmissione ereditaria della malattia, dato che si potrebbe imputare ad un effetto delle abitudini di vita e di alimentazione del nucleo famigliare stesso.
    Più che tra padre e figli, la coincidenza di obesità è particolarmente frequente tra madre e figli.
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 18:44

  5. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,069

    essenziale riuscire a capire

    ma come per molte altri problemi il termine "essenziale" sta a significare solo che di un fenomeno non ne conosciamo la causa o le cause; così nel caso dell'ipertensione "essenziale", o di una cefalea "essenziale". Tuttavia molto probabilmente sono coinvolti meccanismi fisiologici e biologici mai sbagliati, tutt'alpiù inadeguati alla rapida evoluzione delle abitudini umane.

  6. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    continua...

    diminuzione della risposta termica al cibo

    Negli obesi e' stata anche descritta una diminuzione della risposta termica al cibo che dipende per il 75% dal costo energetico della digestione, dell'assorbimento, del metabolismo e dello stoccaggio degli alimenti, e ciò si ritiene sia dovuto a vie metaboliche energeticamente più efficienti.

    Ad esempio, la risposta termica ai carboidrati è tanto maggiore quanto più alta è la velocità di utilizzazione del glucosio: piccole diminuzioni della risposta termica possono derivare dalla resistenza insulinica e dalla minore disponibilità di glucosio degli obesi.

    Piccole differenze nell'utilizzazione calorica mantenute per anni possono dare un significativo contributo al bilancio calorico netto positivo.
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 18:45

  7. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890
    Nell'obesità esogena, che rappresenta la maggior parte dei casi, ci sono fattori psicologici che verosimilmente giocano un ruolo nella formazione dell'obesità.
    La madre che allatta offre al suo bambino non solo latte, ma anche supporto, calore, odore, cura, contatto visivo che soddisfa i suoi bisogni primordiali.

    Per questa ragione il cibo diventa, per la madre e il bambino, un modo di dare e avere e un veicolo per messaggi di amore o aggressione. Questo è il motivo per cui il cibo si carica di valori e simboli complessi (sociali, etnici, etici, religiosi..) in ogni paese e in ogni cultura.

    L’importanza dell’atteggiamento

    L'importanza della famiglia può perciò essere spiegata soprattutto, ma non esclusivamente, come un comportamento alimentare trasmesso da un atteggiamento culturale e emozionale dei genitori in un contesto famigliare.
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 18:45

  8. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    ... il ruolo della madre

    Molti ragazzi obesi hanno una situazione familiare alterata. In particolare la madre gioca un ruolo dominante in famiglia, esercitando un naturale controllo sul figlio, ostacolandone lo sviluppo dell'autonomia e spesso stimolandolo a nutrirsi in modo eccessivo.

    Per queste madri la nutrizione acquisterebbe un valore emotivo configurandosi come un mezzo per esprimere il proprio affetto, per coltivare i sensi di colpa verso i figli verso i quali si sentirebbero inadeguate.
    D'altro canto il bambino, che ha bisogni affettivi insoddisfatti a causa delle carenze materne, reagirebbe con una domanda crescente di cibo che rappresenta per lui compenso e conforto e quindi la sua resistenza ad aderire ad un controllo alimentare potrebbe dipendere dal fatto che per lui questo significa una grave perdita di sostituti compensatori e di regolatori dell'ansia.

  9. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    i traumi emotivi e il disadattamento sociale.

    Oltre alle carenze affettive ci sono altri fattori che, alterando profondamente l'equilibrio emotivo, possono favorire l'insorgere e il persistere dell'obesità come i traumi emotivi e il disadattamento sociale.

  10. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Fattori socio-ambientali

    Tra questi si possono considerare importanti nella patogenesi dell'obesità:

    -Attività extra scolastiche prevalentemente sedentarieRecenti studi epidemiologici hanno evidenziato come 3/4 dei ragazzi trascorra più di due ore al giorno davanti alla TV, mentre solo il 50 % degli adolescenti pratica uno sport con regolarità.

    -Basso livello socio-economico. Anche questo parametro è rilevante nella patogenesi dell'obesità. Sembra infatti che l'apporto calorico sia più elevato nelle fasce di popolazione di basso livello socio-economico rispetto alle classi sociali superiori e inoltre la prevalenza di eccesso ponderale è significativamente maggiore in tali classi a basso tenore di vita.

    -Errato comportamento alimentare. L'analisi del comportamento alimentare è importante perché le abitudini alimentari formatesi precocemente durante la vita in risposta a richieste fisiologiche e a pressioni psico-sociali possono avere un considerevole impatto sullo stato di salute a lungo termine.

  11. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Le abitudini dei genitori giocano comunque un ruolo importante

    A 3-5 anni c'è una stretta relazione tra intr.oito calorico di madre e figlio, più che tra padre e figlio. Le abitudini dei genitori giocano comunque un ruolo importante sul modo di alimentarsi dei figli in età prescolare. Recentemente è stato dimostrata una significativa sottostima dell'intr.oito calorico attraverso la registrazione negli adolescenti sia obesi che magri con la misura della spesa calorica.
    La maggior parte degli studi sulle abitudini alimentari sia dei giovani che degli adulti è basata sulla compilazione dei diari alimentari o sul ricordo, a volte con l'aiuto di una dietista e di un Atlante degli Alimenti.

  12. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    Gli errori più comuni nel comportamento alimentare dei ragazzi

    Come evidenziato anche nelle recenti Linee Guida per una sana alimentazione italiana gli errori più comuni evidenziati nei ragazzi sono:

    prima colazione scarsa o assente
    spuntini assenti o a base di alimenti a ridotto valore nutritivo
    consumo scarso o nullo di verdure e frutta
    eccessivo consumo di salumi, cioccolata, barrette, patatine fritte, caramelle e altri dolci confezionati, bevande gassate e zuccherate
    spazio eccessivo al fast food all'americana, ricco di alimentai ad elevato contenuto in calorie, grassi saturi, sale e zuccheri semplici e poveri in fibra e vitamine.

    Questo problema legato alla "qualità" dell'alimentazione, è importante sottolinearlo, dovrebbe far riflettere tutti e non solo chi soffre di soprappeso e obesità.

  13. Registrato da
    23/06/2005
    Messaggi
    12

    Formula Son

    x il gent.mo Dottor Valesi
    riallacciandomi ad un messaggio inviatomi nel mese di luglio dove mi suggeriva una dieta assumendo delle pastiglie a base naturale (cioè la Formula Son ) vorrei delle indicazioni più precise in merito

    grazie per la sua disponibilità
    girasole 59
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 18:49

  14. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    continua...

    trattamento dell'obesità in età evolutiva

    Più che in ogni altro gruppo di età, il trattamento dell'obesità nel bambino e nell'adolescente deve essere individualizzato. Il bambino deve essere reso protagonista scegliendo il cibo, in accordo con le sue preferenze nel rispetto di una alimentazione corretta. E' importante che non giudichi la dieta ipocalorica come una imposizione.
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 18:49

  15. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    la partecipazione della famiglia

    Molto importante è poi la partecipazione della famiglia nel trattamento
    . Quindi una dieta ipocalorica non solo dovrebbe raggiungere lo scopo di fare dimagrire il bambino, ma dovrebbe anche educare lui e la sua famiglia cercando di:

    - Limitare l'intro.ito calorico, ma non drasticamente (al massimo il 30 % in meno del fabbisogno calorico)
    - Fornire pasti che facciano sentire sazio il bambino
    - Limitare l'intro.ito di grassi, proteine specialmente di origine animale
    - Aumentando l'apporto di carboidrati ad alto assorbimento, frutta e vegetali
    - Diminuire l'apporto di zuccheri semplici
    - Diminuire la densità calorica dei pasti
    - Aumentare l'apporto di fibre
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 18:50

  16. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    continua

    - L'assunzione di proteine dovrebbe risultare non inferiore alla quota raccomandata per un soggetto della stessa età, sesso, altezza per kg di peso corporeo ideale con un rapporto 1:1 tra proteine animali e vegetali
    - L'apporto di grassi dovrebbe essere inferiore al 30% con non più di 100 mg di colesterolo ogni 1000 calorie
    - L'apporto di carboidrati dovrebbe essere intorno al 60 % delle calorie con prevalenza dei carboidrati complessi
    - La quota di zuccheri semplici non dovrebbe superare il 10 % della calorie totali.
    - L'intro.ito di fibre, vitamine e minerali dovrebbe essere assicurato
    - Oltre a questo e' importante favorire un'attività fisica, che sia accettata, anche per prevenire la diminuzione di massa magra e correggere gli eventuali comportamenti alimentari sbagliati (mangiare in fretta, mangiare guardando TV, fare pasti e frequenti nel pomeriggio…).

  17. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,069

    Map

    Citazione Originariamente Scritto da imca59 Visualizza Messaggio
    ...la Formula Son ) vorrei delle indicazioni più precise in merito

    grazie per la sua disponibilità
    girasole 59
    E' il nome commerciale di una miscela degli otto aminoacidi essenziali o MAP (Master Aminoacid Pattern che in inglese significa appunto miscela di aminoacidi essenziali) brevettata (essenziale significa che non li possiamo sintetizzare noi ma li dobbiamo prendere già fatti con la dieta) di derivazione vegetale, fra loro in proporzione tale da ottimizzare al massimo le sintesi proteiche.

    L'utilizzo netto di azoto, cioè la quota per la sintesi delle proteine è del 99%, mentre solo l'1% va in catabolismo. 10 grammi di questo integratore, a fronte di un apporto calorico di appena 50 calorie, forniscono un equivalente nutrizionale proteico di circa 350 grammi di carne o pesce.

    I vantaggi sono, nelle diete ipocaloriche di fornire una adeguato apporto proteico con minimo apporto calorico, risparmiando quindi la massa magra.
    In condizioni di denutrizione o insufficienza di rene o fegato, di apportare elementi nutrizionali proteici importantissimi senza praticamente alcun apprezzabile impegno metabolico per i suddetti organi.
    Utili anche in condizioni di aumentato stress muscolare degli sportivi per aumentare o proteggere la massa magra muscolare.
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 18:53

  18. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    continua...

    Un intervento di Educazione Sanitaria
    estesa ai bambini che frequentano la Scuola Materna, la Scuola Elementare e la Scuola Media Inf. può rivelarsi efficace attraverso un Primo Livello, o Prevenzione Primaria, con Campagne di Educazione Alimentare coinvolgenti le famiglie, le insegnanti, il personale delle Mense e i Medici di Base.

    E un Secondo Livello, o Prevenzione Secondaria, con attivazione di screening mirati per individuare i soggetti obesi e attuazione di un protocollo di intervento terapeutico, che preveda una prima fase in cui vengano fornite indicazioni generali per una corretta alimentazione e una seconda fase, qualora l'obesità persista, con un trattamento individualizzato che coinvolga più figure specialistiche.
    Ultima modifica di francyfre; 13/12/2011 alle 12:03

  19. Registrato da
    07/12/2004
    Messaggi
    23,890

    In Sintesi:

    Calo Adrenalina--> Non Mi Sento Sazio E Sono Astenico

    Se Aumenta L’adrenalina--> voglio Cibi Carboidratici, Ho Fame Perche’ Non Sono Sazio

    Calo Della Dopamina--> Non Si Calma Il Mio Senso Della Fame, Non Ho Piacere

    Se Aumenta La Dopamina--> sono Sazio E Soddisfatto.

    Calo Della Serotonina--> Non Mi Sento Sazio E Sono Depresso E Nervoso.

    Se Aumenta La Serotonina--> Sono Sazio, Sono Rilassato, Sono Motivato, Non Cerco Dolci.
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 18:57

  20. Registrato da
    23/06/2005
    Messaggi
    12

    Map

    Citazione Originariamente Scritto da vvalesi Visualizza Messaggio
    E' il nome commerciale di una miscela degli otto aminoacidi essenziali o MAP (Master Aminoacid Pattern che in inglese significa appunto miscela di aminoacidi essenziali) ...
    Ringrazio ancora una volta per la sua disponibilità è un problema se volessi sapere da lei in che quantità dovrei assumere queste pastiglie e se fosse possibile una dieta da abbinare, i chili da perdere non sono eccessivi un 3 chili

    Se vuole le posso mandare un po di informazioni su di me il mio peso attualmente e di 66 kg alta circa 162 di costituzione media i chili in più sull'addome e sui fianchi pressione arteriosa leggermente alta la minima , età 45 grazie
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 18:59

  21. Registrato da
    07/04/2004
    Messaggi
    7,069

    Map

    Dato il modestissimo sovrappeso, puoi adottare una strategia dietetica in modo da riservare a un pasto principale una assunzione proteica tradizionale derivante cioè da carne o pesce.

    Per esempio puoi fare
    - una prima colazione con frutta fresca 500 g., SON 6 cp, VIT FORMULA 1 CP

    - a pranzo o a cena a tua scelta carne bianca o pesce 200-250 grammi + verdura 300-400 grammi + frutta 200 grammi

    - per l'altro pasto principale (o pranzo o cena a scelta) SON 7 cp+VIT FORMULA 1cp + FRUTTA FRESCA e VERDURA in totale 500-700 grammi.

    - A metà mattina e metà pomeriggio è contemplato uno spuntino a base di 200 g. circa (1 frutto fresco).

    E' importante praticare un minimo di attività fisica, perchè non si può perdere chili stando seduti in poltrona.
    Ultima modifica di anna1401; 19/11/2008 alle 19:01

Pagina 5 di 23 PrimaPrima 12345678915 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. dimagrire per l'estate
    Di lucy83 nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 14/07/2010, 16:58
  2. Dimagrire in Viso!
    Di brandon1227 nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22/09/2007, 12:45
  3. Come si fa a dimagrire?!?
    Di francesca86 nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 11/01/2007, 19:53
  4. dimagrire !
    Di miriam1000 nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 25/01/2005, 23:50
  5. dimagrire
    Di nel forum Sono a dieta...
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 26/11/2004, 10:41

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online