Logo
Cerca nel forum | Cerca in tutto il sito
Ricerca personalizzata Google
Video Home fitness
sondaggi - vota
Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 81

Discussione: Nucleo familiare

  1. Registrato da
    25/06/2008
    Messaggi
    13
    E' Verissimo La Sera Siamo Distrutti Io Con 2 Lavori E Lei Con I Bambini...ma Quanta Serenita' Si Respira All'interno Delle Nostre Mura Di Casa

  2. # ADS
    Nucleo familiare
    Video del giorno Circuit advertisement
    Registrato da
    Always
    Messaggi
    Many
     
  3. Registrato da
    25/06/2008
    Messaggi
    13
    Li Segue Nello Studio (praticamente I Piu' Bravi Delle Loro Rispettive Classi) E Nello Sport (piscina E Scuola Calcio) Ed Al Contrario Di Una Nonna O Di Una Baby Sitter Quando Deve Trasmettergli Qualcosa Riesce Sempre Nel Migliore E Nel Piu' Naturale Dei Modi

  4. Registrato da
    25/06/2008
    Messaggi
    13
    Spesso E Volentieri Siamo A Cena Con Amici E La Differenza Tra I Nostri Figli E Bambini Lasciati A Destra E A Manca Si Nota Al Volo

  5. Registrato da
    25/06/2008
    Messaggi
    13
    Il Problema E', Come Gia' Detto, Che La Donna Non Vuole Fare Piu' La Donna E L'uomo E' Un Povero Rin*******ito....mi Spiego Meglio...a Molti Miei Colleghi Fa Piacere Che La Moglie Abbia Un Lavoro Da 1500/2000 € Al Mese Ma Non Capisce Bene Quanto Sia Alto Il Prezzo Di Tutto Cio'....e Piano Piano Senza Rendersene Conto Si Stanca Non Facendoi Autocritica....perch e' Se Avesse Le ***** Dovrebbe Essere Lui Ad Assolvere Tutte Le Necessita' Economiche Della Famiglia Mentre La Lei Dicontro Dovrebbe Coordinare Tutto Il Resto, Sottolineo Che Mia Moglie Ha La Donna Di Servizio 3 Volte La Settimana Per 4 Ore Cd.

  6. Registrato da
    07/03/2006
    Messaggi
    3,251
    Citazione Originariamente Scritto da quintofabiomassimo Visualizza Messaggio
    Le Vere Disgrazie Arrivano Quando Ci Si Sposa Troppo Giovani E Non Si Sa Ancora Se Si E' Carne O Pesce...io E Mia Moglie Abbiamo Avuto La Grande Fortuna Di Avere Avuto Entrambi, Prima Di Conoscerci 2 Lunghe Convivenze...quindi Quando Ci Siamo Conosciuti, Io 36 E Lei 32 Anni, Sapevamo Alla Perfezione Quello Che Volevamo.
    Allora ho qualche speranza che la storia che ho adesso sia l'ultima? anche io ho avuto più di una convivenza e ho 38 anni, dovrei provare ancora la convivenza con il mio attuale fidanzato ma sono terrorizzata tanto che preferirei vivere da sola. Per lui invece è la prima esperienza e questo mi spaventa, lui ha 38 anni
    "Nella vita di un uomo l'amore è una cosa a parte. Per una donna è l'intera esistenza".
    (Byron)

  7. Registrato da
    07/03/2006
    Messaggi
    3,251
    [QUOTE=quintofabiomas simo;991292]Non Do' Nessuna Speranza Ad Una Coppia Con Figli Dove Lei Ha Un Lavoro....

    La donna deve lavorare per potersi mantenere un giorno che magari viene abbandonata dal marito che si innamora o meglio si perde per una + giovane di lei. Sono stata lasciata da un marito attraverso sms e se non avevo mio padre avrei dovuto ricominciare a lavorare a 36 anni senza un titolo di studio e senza esperienza di lavoro. Con questo intendo dire che oggi è meglio che lavori anche la donna perchè non si sa mai, come dici tu sei consapevole che l'amore non dura per sempre quindi quando finisce ogni uno per la sua strada senza traumi da parte di chi nella coppia è senza lavoro. La compagna di mio padre è stata lasciata dal marito e aveva 50 anni secondo te che lavoro poteva fare una donna che ha badato alla sua famiglia per tutta la vita ed è stata vicina ai suoi figli ed è arrivata a 50 anni in mezzo a una strada? beh meglio che le donne mantengano il suo lavoro e non pensino + a fare solo le donne di casa altrimenti una volta sole si ritrovano a delemosinare oggi come oggi. Il mio sogno è fare la casalinga e badare a un marito come ho fatto per 5 anni ma ma non è possibile, se questo ci dasse la sicurezza di non essere messe in mezzo alla strada credo che molte donne lo farebbero ma oggi se non badiamo a noi stesse non è di certo un marito che lo fa. Il lavoro è l'unica sicurezza che abbiamo.
    "Nella vita di un uomo l'amore è una cosa a parte. Per una donna è l'intera esistenza".
    (Byron)

  8. Registrato da
    09/06/2008
    Messaggi
    53
    Ma quanta bravura c'è in giro!!! scusate cari signori il mio sarcasmo ma cosa pensate che ci si separa perchè non si ha nulla di meglio da fare o solo per provare una nuova esperienza??? per chi non lo sapesse la separazione (sopratutto quando ci sono i figli) è l'esperienza più dolorosa in una vita familiare a cui ci si arriva dopo aver creduto, sperato, lottato e perchè no anche pregato...coloro che si separano prima di farlo hanno speso anni, tempo, nel tentativo di trovare, insieme, una soluzione non che portasse l'amore ma solo una pacifica e dignitosa convivenza, proprio per i figli...anche i f "separati" quando si sono sposati speravano un giorno di poter raccontare la loro storia d'amore fuggita dall'erosione del tempo e del tempo...non ce l'hanno fatta e certamente è stato meglio così giacchè i figli è più giusto che crescano con due genitori separati piuttosto che in una "famiglia" in cui non ci si sopporta più, in cui non si respira più rispetto....

  9. Registrato da
    13/12/2007
    Messaggi
    329
    Ciao,

    per me la cosa migliore in una convivenza o in un matrimonio è vivere il proprio rapporto di coppia nel presente, senza pensare a quanto possa durare, perchè il futuro non lo possiamo prevedere, ad esempio se 2 persone si sono amate per 20 anni e poi si separano, come si puo' prevedere una cosa del genere? A meno che non si abbia una dote innata di chiaroveggenza è bene vivere il presente, il qui ed ora, adesso, amarsi adesso, dare e ricevere ora, e se nel nostro cuore c'è l'Amore vero perchè non dovrebbe durare tanto o per sempre?

    Un caro saluto da psyche
    Ultima modifica di pippofranco; 12/12/2011 alle 16:56

  10. Registrato da
    02/11/2004
    Messaggi
    25,607
    Già,qualcuno mi sembra che crede di vivere nella famiglia felice tipo "Mulino Bianco".Spero che non è solo una illusione...perchè non c'è peggior cieco,di quello che non vuole vedere!
    Non si può generalizare...c'è la coppia che dopo tanti anni,ma proprio tanti anni,si adagia a un tran-tran,tra "guerra e pace".Come c'è chi dice che merita di meglio,e non accetta più la situazione.
    Poi ci sono quelli che si sposano poco convinti,e DOPOsposati si rendono conto che effettivamente quella persona non è quella giusta.
    Ci sono quelli della sessualità "dubbio"...ma non si danno per convinti,perchè non vogliono essere dei diversi...e fanno del male a se e a chi sposano.
    Si potrebbe continuare all'infinito...
    Ah ora che mi ricordo"Debbo procurarmi il film "Le fate ignorante"....chi l'ha visto?
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

  11. Registrato da
    03/11/2008
    Messaggi
    6
    Citazione Originariamente Scritto da Sabina2006 Visualizza Messaggio
    Allora ho qualche speranza che la storia che ho adesso sia l'ultima? anche io ho avuto più di una convivenza e ho 38 anni, dovrei provare ancora la convivenza con il mio attuale fidanzato ma sono terrorizzata tanto che preferirei vivere da sola. Per lui invece è la prima esperienza e questo mi spaventa, lui ha 38 anni
    ciao sabina io ho 40 anni la mia convivente ne ha 38 viviamo assieme da 15 anni e' abbiamo tre bellissimi bambini, quando ci siamo conosciuti entrambi avevamo gia' nonostante l'eta' convissuto con altre persone. inizialmente e stata un'attrazione morbosamente fisica e non solo sessuale ma ci prendavamo a botte per la continua gelosia di entrambi,ma dopo la nascita della mia prima bimba e' sbocciato un affetto differente che non avevo mai provato. adesso dopo il mio terzo figlio la mia donna e' divenuta la piu' bella della terra!!!!
    volevo consigliarti di provare senza avere paura, forse e' la volta buona ,poi lui ha 38 anni mica un bamboccio.forse la felicita' ti sta bussando!!!

  12. Registrato da
    07/03/2006
    Messaggi
    3,251
    Citazione Originariamente Scritto da raffa1 Visualizza Messaggio
    ciao sabina io ho 40 anni la mia convivente ne ha 38 viviamo assieme da 15 anni e' abbiamo tre bellissimi bambini, quando ci siamo conosciuti entrambi avevamo gia' nonostante l'eta' convissuto con altre persone. inizialmente e stata un'attrazione morbosamente fisica e non solo sessuale ma ci prendavamo a botte per la continua gelosia di entrambi,ma dopo la nascita della mia prima bimba e' sbocciato un affetto differente che non avevo mai provato. adesso dopo il mio terzo figlio la mia donna e' divenuta la piu' bella della terra!!!!
    volevo consigliarti di provare senza avere paura, forse e' la volta buona ,poi lui ha 38 anni mica un bamboccio.forse la felicita' ti sta bussando!!!
    Ciao Raffa,
    sono andata a convivere e il mio pensiero negativo continua, il problema non è lui ma sono io, nel passato mi ero fatta mille illusioni e il vivere in una casa che non è mia non mi da la felicità, la convivenza dopo tanti fallimenti mi fa sentire molto sola, mi sono dovuta perfino allontanare dal mio paese e questo mi ha demoralizzata parecchio. Penso che dopo tante convivenze io avessi il bisogno di vivere da sola e poi dopo convivere con un uomo. Non so sono molto confusa.
    "Nella vita di un uomo l'amore è una cosa a parte. Per una donna è l'intera esistenza".
    (Byron)

  13. Registrato da
    03/11/2008
    Messaggi
    6
    Citazione Originariamente Scritto da Sabina2006 Visualizza Messaggio
    Ciao Raffa,
    sono andata a convivere e il mio pensiero negativo continua, il problema non è lui ma sono io, nel passato mi ero fatta mille illusioni e il vivere in una casa che non è mia non mi da la felicità, la convivenza dopo tanti fallimenti mi fa sentire molto sola, mi sono dovuta perfino allontanare dal mio paese e questo mi ha demoralizzata parecchio. Penso che dopo tante convivenze io avessi il bisogno di vivere da sola e poi dopo convivere con un uomo. Non so sono molto confusa.
    mi dispiace sentirti cosi' triste,forse sara' proprio il non sentirsi a casa propria che influisce nel tuo stato danimo, il non aver costruito assieme un qualcosa che vi legi in qualche maniera. hai provato a parlarne con il tuo lui dei tuoi stati d'animo!! se e' una persona intelligente in piu' ti vuole bene di sicuro ti aiutera' a stare meglio...ciao

  14. Registrato da
    07/03/2006
    Messaggi
    3,251
    Ciao,
    parlarne con lui serve solo ad alimentare la tipica frase di molti uomini : "voi donne non siete mai contente", preferisco tenermi dentro certi sentimenti che so alimentano solo discussioni. Il problema dipende solo da me, mi ero fatta delle aspettative nella mia vita e non ho raggiunto quello che volevo e questo mi fa cadere in tristezza. Bisognerebbe accontentarsi ma dirlo a parole è una cosa con i fatti un altra. Da giovane pensavo che a 39 anni avrei avuto un marito una casa nostra anche piccola, un figlio e la salute, invece ho problemi di salute da un anno a questa parte, non ho figli, un divorzio alle spalle, e nemmeno una casa di proprietà pur avendo avuto una famiglia benestante. Dimmi te come si fa essere felici? sarò troppo pessimista ma felice lo ero quando non avevo tutta questa esperienza di relazioni fallite. Non mi piango addosso ma dico solo la realtà dei miei sentimenti, mi sento una donna fallita.
    "Nella vita di un uomo l'amore è una cosa a parte. Per una donna è l'intera esistenza".
    (Byron)

  15. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Sabina perchè sentirti fallita ? A 39 anni puoi ancora avere un figlio se lo desideri, quanto al divorzio è vero vuol dire che un rapporto in cui credevi è finito male ma anche da un'esperienza negativa si può trarre qualcosa di positivo. Cerca di trasformare le sofferenze che hai vissuto in una tua ricchezza personale e vedrai che ti saranno utili anche loro per andare avanti.La vita ha ancora tanto da offrirti, non pensare al passato ma vivi il presente. L'errore che spesso facciamo un pò tutti è di pensare al passato o perderci pensando quale sarà il nostro futuro. Così facendo però non ci accorgiamo che stiamo perdendo l'oggi che è la sola realtà che abbiamo a disposizione. Cerca di tenere aperto il dialogo col tuo compagno perchè i silenzi, le cose non dette, tenute dentro, fanno male al rapporto di coppia.E' meglio litigare ma chiarirsi piuttosto che tacere perchè il silenzio a lungo andare spegne tutto.....
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  16. Registrato da
    07/03/2006
    Messaggi
    3,251
    Citazione Originariamente Scritto da diana1 Visualizza Messaggio
    Sabina perchè sentirti fallita ? A 39 anni puoi ancora avere un figlio se lo desideri, quanto al divorzio è vero vuol dire che un rapporto in cui credevi è finito male ma anche da un'esperienza negativa si può trarre qualcosa di positivo. Cerca di trasformare le sofferenze che hai vissuto in una tua ricchezza personale e vedrai che ti saranno utili anche loro per andare avanti.La vita ha ancora tanto da offrirti, non pensare al passato ma vivi il presente. L'errore che spesso facciamo un pò tutti è di pensare al passato o perderci pensando quale sarà il nostro futuro. Così facendo però non ci accorgiamo che stiamo perdendo l'oggi che è la sola realtà che abbiamo a disposizione. Cerca di tenere aperto il dialogo col tuo compagno perchè i silenzi, le cose non dette, tenute dentro, fanno male al rapporto di coppia.E' meglio litigare ma chiarirsi piuttosto che tacere perchè il silenzio a lungo andare spegne tutto.....
    Ciao Diana,
    sono stata operata di Endometriosi un ovaio è malato e una tuba chiusa, tentassi di rimanere in cinta rischierei una gravidanza extrauterina, quindi potrei solo con la fecondazione assistita, cosa impossibile visto i costi e in più i figli si fanno in due e il mio compagno non ne parla mai, a lui va bene vivere noi due, a me non basta. Sono negativa perchè troppe cose sono andate storte in quest'anno e non vedo nessun barlume di luce, con questo mi appoggio ai miei hobby e così vado avanti.
    "Nella vita di un uomo l'amore è una cosa a parte. Per una donna è l'intera esistenza".
    (Byron)

  17. Registrato da
    13/12/2007
    Messaggi
    329
    Ciao Sabrina 2006,

    sentirsi fallita per avere avuto delle difficoltà nella vita e delle esperienze non andate bene mi sembra eccessivo, in questo modo sembra che vuoi darti tutte le colpe di cio' che ti è accaduto.

    Inoltre dici che hai un compagno, se non puoi avere figli puoi sempre adottarli, quello che sto' cercando di dirti è che mi sembra giusto iniziare a pensare in positivo,cerca una soluzione alle difficoltà che incontri ed inoltre guarda anche le cose positive, non solo alle cose brutte che ti accadono.

    ciao da uno psicologo ottimista

  18. Registrato da
    02/02/2005
    Messaggi
    5,848
    ciao sabina, non aiuta per nulla il pensiero pessimistico, o il senitrsi falliti.
    ognuno di noi si morde le mani perchpè in passato si poteva fare meglio tutto, ma non ci p stato dato un foglietto di istruzioni alla nascita, e la sola nostra ricchezza siamo noi e le nostre esperienze.
    ogni problema porta con se delle difficoltà sopratutto nell'accettare ciò che è stato.
    anche io ho passato un brutto periodo della mia vita, e devo dire che nella mia sfortuna ho avuto anche tanta fortuna: ora posso dire di stare bene, am solo perchè la medicina ha fallito (per fortuna a questo punto<9 e sono ricorsa alla chirurgia per risolvere un grosso problema alla tiroide. e con quello ho risolto sopratutto un altro problema nato in secondo luogo, perchp disfunzioni importanti come quelle che ho avuto portano a profonda depressione e disturbi dell'umore, ti dico che se non mi fossi operata forse il mio moroso avrebbe cambiato strada, mi sarei trovata sola e tante altre cose spiacevoli, ma ho sempre creduto che dopo il temporale venisse il sole, e cosi è stato. mi sono aperta alla vita, alla serenità e sopratutto ho accettato che tutto questo avvenisse a me. tutto arriva tra l'oggi e il domani, e su questo lavoro.
    ti auguro tanta felicità, perchp tutti ne abbiamo bisogno.....
    Dolcezza e armonia, amore e passione, madre e donna grazie a due occhi celesti che cercano il mio sguardo da sotto il seno, e la mia Lulù che mi abbraccia e mi dice ".. Azie Mamma Oti " ...

  19. Registrato da
    02/02/2005
    Messaggi
    5,848
    per i figli... bho, ti posso dire che la storia della mia Luce nata alla fine del 2006 mi ha insegnato tanto. non potevo avere figli, e nell'attesa sorpresa di Luce mi avevano raccomandato l'aborto, ma nonostante tutto ho preferito credere alla vita e al suo senso, e anche qui sono stata fortunata.
    aspetto il secondo figlio, e anche in questa gravidanza ci sono problemi poco piccolini, ma non demordo. dopo tanti tuoni, fulmini e esondazioni nella mia vita, voglio credere che ciò in cui gli altri credono poco, per me è la vita.
    un abbraccio, Rosy
    Dolcezza e armonia, amore e passione, madre e donna grazie a due occhi celesti che cercano il mio sguardo da sotto il seno, e la mia Lulù che mi abbraccia e mi dice ".. Azie Mamma Oti " ...

  20. Registrato da
    02/04/2005
    Messaggi
    7,117
    Hai ragione Psyche bisogna cercare di essere sempre ottimisti, il pensare positivo aiuta davvero

    Sabina sulla questione figli è vero che ne potresti adottare. Il mondo è pieno di bambini bisognosi di avere una famiglia che li ama ma se tuo marito non vuole figli credo che anche questa strada ti sarà preclusa, purtroppo.
    Se per te diventare mamma è importante parlane apertamente col tuo compagno e se è lui proprio deciso a non volere figli, vedi di capire se te la senti di continuare ugualmente a stare con lui rinunciando così a questo tuo legittimo desiderio.....Person almente a suo tempo sarei fuggita da un uomo che non desiderava i figli ma questo è un mio personale modo di vedere le cose e qunidi ha ben poca importanza. Comunque riflettici bene, un abbraccio
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

  21. Registrato da
    07/03/2006
    Messaggi
    3,251
    Ciao Psicologo,
    partiamo dal punto che io sono una donna pessimista di natura, vedo più nero che bianco...cosa che se mi parli non diresti mai, nessuno ci crede che io sia pessimista, non lo dimostro.
    mi sento una fallita per il risultato che ho ottenuto a 39 anni, nulla di buono, non sono riuscita a crearmi una famiglia, che era il mio primario obiettivo fin da piccola, non sono riuscita ad acquistare un buco di appartamento, non mi sono realizzata nel lavoro, non mi piace il mio lavoro, e in questo 2008 mi sono ritrovata con 3 malattie da curare, tutte su un colpo, ho un divorzio alle spalle, in più la mia famiglia che era meravigliosa e molto unita oggi si ritrova con una separazione di due genitori causa soldi e ci ha rimesso la mia situazione economica visto che lavoro in famiglia, una volta ero benestante oggi misuro i centesimi, vedi tu come dovrei vederla positivamente? dove devo vedere la parte positiva? non ce la vedo sopratutto una volta che mi si sono accollate 3 malattie, da un giorno all'altro senza saperlo, io che sono sempre atletica e sportiva.
    "Nella vita di un uomo l'amore è una cosa a parte. Per una donna è l'intera esistenza".
    (Byron)

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. emicrania emiplegica familiare
    Di pulcino78 nel forum Emicrania emiplegica
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 31/07/2006, 00:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.
Un dietologo e un dietista a tua disposizione. Prova la dieta online